Community
 
bostonbrown
Profilo
Blog
Sito
Foto
   
 
Un blog creato da bostonbrown il 19/06/2006

crederci... sempre!!

Lo ammetto, ho avuto una buona dose di momenti intensi.Molti fanno grandi progetti e intanto la vita gli sfugge dalle mani... nel corso della mia esistenza ho lasciato brandelli di cuore qui e là e ormai quasi non me ne è rimasto abbastanza per tenermi in vita, ma mi sforzo di sorridere sapendo che la mia ambizione ha superato di gran lunga il mio talento. Ormai non trovo più cavalli bianchi o belle donne alla mia porta... George Jung - Blow

 
 
 
 
 
 

B&B SERRAMEZZANA

 
 
 
 
 
 
 

SAPERVIAGGIARE

Saperviaggiare.it, la tua guida turistica italiana
 
 
 
 
 
 
 

NON OSATE TOCCARE LA FAMIGLIA!

immagine
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

100% ANTICOMUNISTA

immagine
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

podo84russomtrblurose_75marysag1980mariangelacarbonarokia.lazzariANNADOLCIfalcoellcazes60carmyediemmepi60mariagrazia.rusmsilviag.97lory49annibuondi5giuliagrz
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

PREFERISCO NON FIDARMI DI NESSUNO!

immagine 
"E di chi mi fido? Di me! Di chi cazzo ti puoi fidare...di nessuno. Io non ho bisogno di nessuno. Non ho bisogno di lui, non ho bisogno di lei. Che vadano a fanculo. Ho lavorato sodo per questo...venirmi a parlare di fiducia..."

(tony montana)

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 
 
 
 
 
 

BUGIARDOOOOO!!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

SILENZIO..... ASCOLTIAMO IL MEDIOCRE

 
 
 
 
 
 
 

LINK PREFERITI

- parco nazionale del cilento e vallo di diano
- Sito ufficiale di Forza Italia
- Comunità montana Alento Montestella
- Selefor-Centro di Alta Formazione Manageriale
- Fai la tua scommessa online
- Sito ufficiale Regione Campania
- Provincia di Salerno
- Scegli la facoltà che fa per te..
- Concorsi online guardia di finanza
- Concorsi online carabinieri
- Video di striscia la notizia
- Agenzia Cilentour, viaggi e turismo
- Serramezzana
- Cerchi casa a Serramezzana o altrove?
- Forza Italia giovani
- Serramezzana dream by pino
- Tutto testi.com
- Compra e vendi con ebay
- Cronache cilentane
- Testo Unico Enti Locali
- Gioca investendo in borsa
- borsa italiana
- ADECCO
- offerte di lavoro
- Autocertificazioni?Moduli 730,unico,notori,anagrafici e quant'altro..
- Pianeta LOTTO
- La città di Salerno- quotidiano
- Prodotti tipici del cilento
- Ultrà Salerno
- Notiziario Salerno e provincia
- Provincia di Salerno
- Università degli studi di Napoli "L'Orientale"
- Sito di SCARFACE
- Le Frasi Famose dei Film
- cerchi un FILM? Vuoi "COPIARE" una frase famosa di un film famoso?view..
- Sito italiano dedicato al mondo del cinema
- Tutto sul cinema
- Medusa Film
- Cerca i tuoi Libri su Ibs
- Positano.com
- Auditel
- Tesi Online
- Forza Italia giovani Campania
- Sito ufficiale Comunità Montana
- CARABINIERI
- Corriere della sera
- Forza Italia Salerno
- Forza Italia Regione Campania
- TRENITALIA
- BRITISH AIRWAYS
- easy Jet
- CIAO!.it
- Confronta i prezzi per milioni di prodotti
- BED & BREAKFAST
- Arredamento ConTempoRaNeO
- IbS
- CONTROCAMPUS
- Radio Bussola 24
- STRISCIA LA NOTIZIA
- AFORISMI di Luigi Sturzo
- _Il Giornale_/
- INFORMAGIOVANI
- BORSA LAVORO NAZIONALE
- Vetrine LAVORO di Sititalia: Cerco e offro
- |*CIRCOLO GIOVANI*|
- ^^LA MAXI FINANZIARIA ILLUSTRATA^^
- ***[CREA UN CLUB DI FORZA ITALIA]***
- Silvio Berlusconi Fans Club
- ALLEANZA NAZIONALE SALERNO
- ^_LIBERO-news_^
- Iniziativa ^Meridionale
- InFoRmAzIoNe CaMpAnIa
- Le RIFORME di Silvio Berlusconi
- Il nuovo STATUTO di Alleanza Nazionale
- ...RIFACCIAMOCI GLI OCCHI!!!! slurppp !!!
- ***Inno *** Alleanza *** Nazionale***
- TGcom
- Comitato difesa famiglia
- Olimpia Tarzia - Difendi la famiglia - Firma anche tu
- SERRAMEZZANA - STATUTO COMUNALE
- Serramezzana - Imprese
- AZIONE GIOVANI SALERNO
- Fondazione Luca Pacioli
- IL_FISCO
- Azienda Agrituristica Eucalipto (Perdifumo -SA)
- MICHELE DI FIORE
- Info Agropoli
- Il sito del DUCE
- ^^Vacanze in Campania^^
- %Cilento Viaggi%
- Hotel Paradiso - S.Maria di Castellabate
- PAKY MAFFIA&GROUP
- B&B La Vigna - Serramezzana (SA)
- _Alfonso_Toscano_
- § BED & BREAKFAST LA VIGNA - BLOG §
- Cilento.it
- Grand Hotel "IL TRITONE" in Costiera Amalfitana
- Il sito del Consigliere Regionale Salvatore Gagliano.
- Il blog di Giacomo Bellavia
- POPOLO DELLA LIBERTA'
 
 
 
 
 
 
 

UN SOLO INTERESSE, GLI ITALIANI!

immagine 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

 

 

Post N° 303

Post n°303 pubblicato il 18 Novembre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

BERLUSCONI: Forza Italia si sciogliera' nel Partito del popolo italiano della libertà

"Forza Italia si scioglierà dentro una nuova formazione politica" che si chiamerà "Partito del popolo italiano della libertà". Lo ha affermato il presidente Silvio Berlusconi, lasciando piazza San Babila dove ha annunciato la nascita di una nuova formazione politica:
"Una nuova creatura protagonista della libertà e democrazia dei prossimi decenni". Alla domanda su quale sarà il destino di Forza Italia, Berlusconi ha replicato: "E’ un nome che ha contato e che contribuirà a rendere più grande la nuova formazione". 

Il nuovo partito, ha spiegato Berlusconi ai microfoni dei cronisti, "lo vogliono tutti i cittadini; in più di 7 milioni, una cosa mai successa nella storia della Repubblica, si sono recati ai chioschi per dire basta alla situazione attuale, uniti contro la frammentazione, per fronteggiare la sinistra che è sotto i diktat della sinistra estrema. Metà di coloro che sono venuti da noi ai gazebo non erano di Forza Italia". Berlusconi ha ripetuto: "Diamo via qui oggi stesso a questo nuovo futuro della politica italiana. Spero che aderiscano tutti, nessuno escluso". "Il partito lo rappresenteranno coloro che avranno avuto un’investitura democratica dalla gente"

18/11/2007

 
 
 

Post N° 302

Post n°302 pubblicato il 14 Novembre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

CLICCA IL LINK SOTTOSTANTE PER ASCOLTARE L'INTERVENTO DELL'ON. LA RUSSA A PROPOSITO DELL'INCIDENTE CHE HA VISTO COINVOLTO UN GIOVANE TIFOSO LAZIALE, GABRIELE SANDRI DI 26 ANNI.

IL BLOG SI ASSOCIA AL DOLORE CHE HA COLPITO LA FAMIGLIA DI GABRIELE.

http://legxv.camera.it/audiovideo/default.aspx?id_ODL=631&id_csm=76525&VideoType=&leg=&seduta=&dataora=&dateserial=

 
 
 

Radicali KO!

Post n°301 pubblicato il 30 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

Roma - Nuova crepa nella maggioranza per la mancata attuazione di uno dei punti del programma elettorale dell’Unione: la creazione di una commissione parlamentare d’inchiesta per accertare le responsabilità istituzionalei nei fatti del G8 di Genova. La commissione affari costituzionali della Camera, con un voto di parità, 22 a 22, ha infatti negato al relatore il mandato di riferire favorevolmente in aula sull’istituzione della commissione d’inchiesta. "Con la Cdl - spiega Graziella Mascia (Prc) - hanno votato Idv e Udeur e i socialisti erano assenti. È un fatto di grande gravità che impedisce di attuare il programma proposto agli elettori".

Diliberto: "Clamoroso non accertare la verità" "È clamoroso che non si voglia trovare la verità su un fatto che ha stroncato una vita umana, insanguinato le strade di Genova, offeso la sensibilità civile e la moralità di milioni di italiani e fatto calare pesanti sospetti anche sul comportamento di parti delle istituzioni". Lo afferma in una nota il segretario del Pdci Oliviero Diliberto.

Ferrero: "Si preferisce l'insabbiamento" Il voto contro l’istituzione d’inchiesta sui fatti del G8 di Genova "è un atto gravissimo, si preferisce l’insabbiamento alla ricerca delle responsabilità per quanto accaduto". Lo ha detto il ministro della solidarietà sociale Paolo Ferrero. "Questo voto nella prima commissione della Camera - osserva Ferrero - rappresenta un atto gravissimo. Chi ha votato contro l’istituzione della Commissione d’inchiesta preferisce evidentemente insabbiare quella vicenda piuttosto che contribuire a che si faccia piena luce su quanto accaduto. Solo se si farà chiarezza e saranno individuate tutte le responsabilità di quanto è successo allora si potrà uscire dal dopo Genova".

Mastella: "Commissione nel programma? Non l'ho vista" Il programma del centrosinistra non conteneva l’istituzione di una commissione d’inchiesta sul G8 di Genova. Lo ha detto il ministro Mastella. "La nostra posizione era nota, abbiamo sempre espresso contrarietà alla commissione visto che la magistratura sta facendo indagini", specifica il leader dell’Udeur che oggi ha bocciato il mandato al relatore votando, con Idv, insieme alla Cdl. "Siamo riusciti a vanificare il tentativo ignobile di attaccare le forze dell’ordine", dice La Russa di An.

Caruso: "Ipocrita, legga a pagina 77" "Non ci resta che tornare a Genova per riempire le strade della nostra indignazione contro il tentativo di insabbiare la verità dietro montature giudiziarie e capi espiatori. L’ipocrisia di questi squallidi personaggi - afferma Francesco Caruso -, che prima delle elezioni sottoscrivono un programma e poi una volta eletti fanno esattamente il contrario di quanto promesso, non fa altro che allontanare la fiducia nel parlamento e nelle istituzioni da parte di chi chiede semplicemente di approfondire e conoscere la verità sulle responsabilità politiche rispetto a quel buco nero della democrazia apertosi durante i giorni del G8 a Genova. Al ministro Mastella - conclude Caruso - chiederei possibilmente di leggere almeno una volta, seppur con quasi due anni di ritardo, il programma elettorale che ha sottoscritto e sulla base del quale è stato eletto: a pagina 77 scoprirà che la richiesta di una commissione di inchiesta sui fatti del G8 di Genova, non è un capriccio di un manipolo di sovversivi ma un punto del programma di governo, del Governo Prodi di cui lui fa parte".

Di Pietro: "Ricerca verità non può essere parziale" "Quella che si voleva era un’indagine parziale sui fatti accaduti a Genova durante il G8. L’IdV avrebbe votato a favore per una ricerca della verità a 360 gradi". Il ministro Di Pietro commenta così il "no" in commissione Affari Costituzionali alla proposta di legge per istituire una commissione d’inchiesta monocamerale sui fatti di genova. "È strumentale e faziosa la versione della sinistra estrema che ci accusa di non rispettare il programma - afferma il leader dell’Idv - noi siamo coerenti proprio per il rispetto di quanto scritto in esso. Sono loro che rovesciano la verità. Abbiamo detto più volte che avremmo votato solo per una commissione con un mandato d’indagine ampio".

Sgobio: "Sconfessano programma dell'Unione" "Ecco dove si annidano i pericoli per il governo: l’area moderata della coalizione. Ancora una volta IdV e Udeur alla prova dei fatti sconfessano quanto pattuito nel programma dell’Unione. È una vergogna non voler accertare la verità su uno dei fatti più truci dell’ultimo decennio". È quanto afferma Pino Sgobio, capogruppo del Pdci alla Camera.

Cento: "E' un sabotaggio" "La bocciatura della proposta di istituire una commissione d’inchiesta sul G8 di Genova è una grave manomissione del programma dell’Unione e degli impegni presi in campagna elettorale, un nuovo sabotaggio del programma del centro sinistra da parte di alcuni deputati della maggioranza". Così Paolo Cento, deputato dei Verdi. "Ora la parola passi ai movimenti e alla mobilitazione popolare che - prosegue - mi auguro sia grande in occasione della manifestazione del 17 già convocata a Genova nella quale sfileranno i protagonisti di quelle giornate. Le istituzioni si impegnino alla piena agibilità delle piazze in quella giornata".

Cicchitto: "Il governo ormai perde i pezzi" "Siccome sul G8 ci sono state le indagini della magistratura e sono in corso alcuni processi, è evidente che la proposta di Commissione d’inchiesta avanzata dal centrosinistra ha solo il senso di portare avanti un duro attacco alle forze dell’ordine. Su quest’obiettivo, però, la maggioranza è venuta meno". Lo afferma in una nota Fabrizio Cicchitto, vicecoordinatore di Forza Italia. "È chiaro quindi che questo governo perde pezzi ovunque, specie quando l’estrema sinistra impone la sua linea anche su questioni assai delicate".

La Russa: "Impedito tentativo ignobile" "Dicono che sono stato molto duro in commissione? La verità è che ho espresso la mia indignazione, senza peli sulla lingua. E la verità è che abbiamo vinto, c’era questo vergognoso, ignobile tentativo di far votare una commissione monocamerale sul G8 di Genova". Così Ignazio La Russa, capogruppo di An alla Camera, esprime tutta la propria soddisfazione per il fatto che la commissione Affari costituzionali della Camera ha bocciato la proposta di istituire una commissione d’inchiesta sui fatti del G8 di Genova.

Cesa: "Soddisfazione per il no" "Voglio esprimere - dice Lorenzo Cesa, segretario dell'Udc - grande soddisfazione per il voto in Parlamento che impedisce processi sommari alla polizia. Le forze dell’ordine sono un’istituzione del Paese che difende i cittadini: ci sostengono e devono essere sostenute. Tra un black-bloc e un poliziotto gli italiani sanno bene chi è l’aggredito e chi l’aggressore".

Il Siulp: "Vittoria di giustizia e legalità" La bocciatura della proposta d’istituire una nuova commissione sui fatti del G8 è una "vittoria per la giustizia e la legalità" ottenuta grazie a quelle forze politiche che hanno agito "con profondo senso istituzionale e a difesa dei valori posti alla base dello Stato di diritto". È quanto afferma il sindacato di polizia Siulp esprimendo "soddisfazione non perché avevamo paura di un ulteriore giudizio sulle vicende del 2001 dice il segretario Oronzo Cosi - ma perché come poliziotti siamo francamente stufi di una campagna di attacco e di denigrazione mossa e sostenuta nei nostri confronti da parecchi anni da ben individuabili ambienti politici, e non solo". "Non ci spaventa il giudizio della magistratura, perchè sappiamo che il fine ultimo del processo è soltanto quello di accertare la verità dei fatti - aggiunge - ci indigna, invece, l’idea di continuare a proporre commissioni che hanno l’unico scopo di seminare odio e discredito sulle forze dell’ordine".

 
 
 

Rfid

Post n°300 pubblicato il 29 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

Il mondo della Sanità è in via di rapido cambiamento. Aumentano in percentuale le patologie croniche cosa che fa nascere l’esigenza di una nuova modalità di erogazione dei servizi sanitari, sempre più fuori dagli ospedali, anche per ragioni economiche. Ciò porta alla necessità di estendere i confini tradizionali dei sistemi informativi sanitari fuori delle strutture dedicate per entrare nelle case, con l’assistenza domiciliare, per seguire le esigenze di mobilità dei pazienti per assicurare la rintracciabilità di attrezzature, presidi terapeutici e persone e la tracciabilità dei processi.

Si modifica anche l’approccio con il destinatario dei servizi sanitari, sempre più informato, meno “paziente” ossia figura passiva, sempre più “cliente” ossia figura attiva, dotato di capacità di scelta e di verifica della prestazione ottenuta, cosa che fa nascere la necessità di un preciso controllo della qualità dei servizi erogati. Tutto ciò porta a una crescente diffusione dell’impiego di tecnologie mobile e wireless, dal Wi-Fi all’Rfid.

Ecco perché il Politecnico di Milano ha scelto di dedicare uno dei suoi Osservatori Mobile e wireless al settore della Sanità. Come spiega Alessandro Perego, professore presso la School of Management del Politecnico e responsabile dell’indagine, sono state acquisite le testimonianze di 51 organizzazioni sanitarie (Asl, Aziende Ospedaliere, Case di Cura, Policlinici) presso le quali sono state individuate 290 applicazioni. Il lato dell’offerta è stato coperto con interviste a 24 aziende.

Dal quadro risulta che la tecnologia dominante nell’area delle applicazioni di front office, ossia quelle a contatto con il paziente, è il WiFi su palmare, molto utilizzata dai medici per la cartella clinica elettronica e dagli infermieri per il controllo delle somministrazioni delle terapie. L’Rfid viene utilizzato più limitatamente ma in misura crescente. Le applicazioni più diffuse sono l’identificazione del paziente, il matching tra paziente e farmaci/terapie o il controllo del processo delle trasfusioni. Tra i progetti Rfid individuati dall’Osservatorio – in totale una decina – interessante quello realizzato dall’ospedale Luigi Sacco di Milano per la gestione delle cure oncologiche palliative. Si tratta, come spiega il direttore sanitario Callisto Bravi, di cure domiciliari prestate in genere da strutture di volontariato non direttamente riconducibili all’ospedale. È pertanto importante controllare la correttezza della loro erogazione e l’identità delle persone che operano. Ciò si realizza grazie a un tag Rfid posizionato sulla cartella clinica di cui ogni paziente è dotato. Sempre al Sacco è stata utilizzata la tecnologia Rfid per il controllo della manutenzione delle apparecchiature elettromedicali mentre è allo studio l’utilizzo dei tag per la tracciabilità del processo delle trasfusioni e per la gestione degli accessi nei laboratori.

Presso l’Ospedale di Niguarda, sempre a Milano, i tag vengono utilizzati per l’identificazione dei pazienti e per il controllo dei processi trasfusionali, mentre presso l’istituto oncologico dell’Ausl di Forlì si usano i tag per identificare oggetti conservati in ambienti critici come per esempio l’azoto liquido.

Quanto alle applicazioni di back office, troviamo un discreto utilizzo dei tag nella gestione dei farmaci nelle farmacie degli ospedali ma queste applicazioni stentano a decollare perché i preparati non arrivano taggati dal produttore.

rfiditalia

 
 
 

Post N° 299

Post n°299 pubblicato il 25 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

I RAGAZZI DI BUDAPEST
Viene riportato, in seguito alla narrazione della vicenda storica, il testo di una canzone egregiamente eseguita dai Finis Terrae al concerto.

23 ottobre 1956. A Budapest migliaia di manifestanti scendono in strada in segno di solidarietà con l’immensa protesta di operai e studenti Polacchi repressa col sangue un mese prima. Viene abbattuta la statua gigante di Stalin nel parco municipale.

Il numero uno del Partito Comunista, parla alla radio: insulta gli studenti e gli operai e respinge le loro richieste. Poi ordina alla polizia politica di sparare sulla folla ammassata davanti al palazzo della radio: muoiono in 12. I manifestanti si impadroniscono delle armi di decine di poliziotti che non oppongono resistenza. Nella notte i blindati della 92ma divisione dell'Armata Rossa entrano a Budapest. Il 25 ottobre, inizia la rivolta in altre dieci città, cinque radio clandestine trasmettono nel paese, vengono distribuiti giornali clandestini e sono costituiti alcuni consigli di fabbrica.

31 ottobre. I blindati si ritirano dalla capitale. Mosca invia finti negoziatori che, per guadagnare tempo, assicurano che l'Armata Rossa sta lasciando il paese. Invece dopo quattro giorni i carri armati sovietici entrano a Budapest, la gente si difende con armi leggere e bottiglie molotov. I combattimenti continuano fino al 9 dicembre. Il 12 dicembre, quando viene istituita la legge marziale, i lavoratori proclamano uno sciopero generale, che durerà fino al 13 gennaio, quando viene decisa la pena di morte contro tutti gli scioperanti.

Il 20 marzo, il primo ministro si reca a Mosca a rendere omaggio all’intervento sovietico. Il 27 aprile firmerà gli accordi di "stazionamento temporaneo" delle truppe sovietiche in Ungheria. vi resteranno ancora trentadue anni."
A questa vicenda è dedicata la canzone:

I RAGAZZI DI BUDAPEST

Avanti ragazzi di Buda
avanti ragazzi di Pest
studenti, braccianti, operai,
il sole non sorge più ad Est.
Abbiamo vegliato una notte
la notte dei cento e più mesi
sognando quei giorni d’ottobre,
quest’alba dei giovan’ungheresi.

Ricordo che avevi un moschetto
su portalo in piazza, ti aspetto,
nascosta tra i libri di scuola
anch’io porterò una pistola.

Sei giorni e sei notti di gloria
durò questa nostra vittoria
ma al settimo sono arrivati
i russi con i carri armati.

I carri ci schiaccian le ossa,
nessuno ci viene in aiuto
il mondo è rimasto a guardare
sull’orlo della fossa seduto.

Ragazza non dirlo a mia madre
non dirle che muoio stasera
ma dille che sto su in montagna
e che tornerò a primavera

Compagni noi siam condannati,
sconfitta è la rivoluzione
fra poco saremo bendati
e messi davanti al plotone

Compagno il plotone già avanza,
già cadono il primo e il secondo
finita è la nostra vacanza,
sepolto l'onore del mondo

Compagno riponi il fucile
torneranno a cantare le fonti
quel giorno serrate le file
e noi torneremo dai monti

Avanti ragazzi di Buda,
avanti ragazzi di Pest
studenti, braccianti e operai,
il sole non sorge più all'Est.

 
 
 

W LA GIUSTIZIA

Post n°298 pubblicato il 23 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

Genova - Dopo due anni e mezzo di dibattimento migliaia di foto, decine di video, 180 testimoni fra accusa e difesa il processo contro i 25 manifestanti accusati di devastazione e saccheggio durante il G8 del luglio 2001 a Genova è arrivato finalmente alla parte finale. I due pm Anna Canepa e Andrea Canciani nell’arco di quattro sedute hanno esaminato le singole posizioni degli imputati e oggi la Canepa ha richiesto le pene che ha definito "adeguate ai reati commessi".

Pene per 225 anni Ai 25 imputati sono stati comminati complessivamente oltre 225 anni di carcere. Con pene che variano da un minimo di 6 anni a un massimo di 16. Queste le richieste caso per caso. Marina Cugnaschi (16 anni), Alberto Funaro (15 anni), Vincenzo Vecchi (14 anni), Carlo Cuccomarino (12 anni) come Luca Finotti e dieci anni per Carlo Arcoleo.

Gli aggressori di Placanica Tra i personaggi più noti della sinistra radicale per Massimiliano Monai, colui che assalì con un’asse di legno il defender del carabiniere Mario Placanica sono stati richiesti 9 anni mentre per il pluripregiudicato Vittorio Fiandra 6. Gli altri, come si è detto, oscillano tra i 6 e i 10 anni. Pesanti anche le richieste per i due stranieri l’iraniano Tabar Firouzi a 6,6 anni e il brasiliano Fabrizio De Andare 7,6 anni.

Devastazione e saccheggio Prima della richiesta delle pene il pm Andrea Canciani ha cercato di spiegare le motivazioni delle stesse: "Bisogna avere il coraggio di chiamare le cose con il loro nome. Come diciamo che alla Diaz c’è stato un massacro, oggi diciamo qui che c’è stato un reato di devastazione e saccheggio. Si tratta - ha continuato Canciani - di un reato punito severamente dal codice, che all’articolo 419 stabilisce un minimo di pena di sei anni e un massimo di 18, ebbene noi facciamo delle richieste severe, come pure saranno le altre richieste della procura negli altri processi del G8. E se facciamo tutto questo - ha concluso il pm - è perché vogliamo che i fatti che sono accaduti a Genova in quel periodo non accadano mai più".

Stupore tra i difensori Tra gli avvocati difensori la maggior parte è rimasta assai sorpresa dalle richieste. Era scontato secondo alcuni che le pene sarebbero state dure, ma non fino a questo punto. In aula non erano presenti imputati se non Vittorio Fiandra. Il presidente Marco Devoto ha chiuso l’udienza alle ore 14,30, il processo riprenderà la prossima settimana poi ci sarà una breve sospensione per la festività dei morti, infine entro il mese di novembre dovranno svolgersi le arringhe della difesa e poi la corte deciderà. Sono passati esattamente sei anni e quattro mesi dai fatti e due anni e mezzo dall’inizio del procedimento.

La mamma di Giuliani: "Offesa e costernata" "Se chi si difende da violenze ingiustificate, o ruba un prosciutto, merita 225 anni di carcere quanti se ne dovrebbero pretendere per chi ha rotto teste, denti,costole, per chi ha torturato, per chi ha ucciso?". A porre la domanda è la senatrice del Prc Haidi Giuliani, commentando in una nota la richiesta dell’accusa di condanne per 225 anni in totale ai 25 no global imputati nel processo per i fatti del G8 di Genova del 2001. "Queste richieste di condanna - spiega la madre di Carlo Giuliani - non tengono minimamente conto del contesto in cui sono avvenuti i fatti che si attribuiscono a 25 capri espiatori".

 
 
 

Un bambino..

Post n°297 pubblicato il 21 Ottobre 2007 da bostonbrown

20/10/2007 Visita del Papa a Napoli

TEMA

 

Papà, torna a casa: basta con la villeggiatura

 

 

 

 

                 Oggi la maestra ci ha detto che a Napoli arriva il Papa e ci ha chiesto di fare un compito dal titolo: «Se potessi parlare col Papa cosa gli chiederei?». E io ho scritto: «Egregio signor Papa, io mi chiamo Giggino. Mammina mi voleva chiamare Salvatore in onore di Gesù, solo che quando sono nato io mammina è rimasta bloccata dentro all’ascensore, ha chiamato Gesù ma Gesù non ha sentito, ha sentito prima lo zio Giggino che ha sbloccato l’ascensore e mammina mi ha chiamato Giggino in onore di mio zio. Io ho otto anni, il mio paese si chiama Casoria ma tanto tempo fa si chiamava Casa d’oro, ora l’oro non c’è più neanche nel negozio di gioielli che ha chiuso per mezzo della camorra. Anche la mia scuola ha chiuso ma non per la camorra, per i pidocchi, li hanno trovati tutti in testa a me e adesso hanno fatto la disinfestazione. Visto che non sono andato a scuola mi sono fatto un giro al supermercato e ho rubato un dentifricio e due li ho presi in omaggio perché era un 3x2. Ha detto l’assistente sociale che adesso devo fare una preghierina a Gesù ma io già l’avevo fatta prima di fare la rapina e pure non ha funzionato, infatti mi hanno arrestato. Caro egregio signor Papa, io volevo chiedervi se era possibile farmi vedere il mio papà perché è un anno che non lo vedo, infatti l’anno scorso due amici suoi sono venuti a casa nostra vestiti da carabinieri, si sono presi a papà sotto al braccio e l’hanno portato a prendere il caffè. È un anno e non è tornato ancora, mammina ha detto che è andato a fare la villeggiatura. Babbuccio mio, va spesso a fare la villeggiatura e quando torna sta cchiù ’ncazzat e primm».

 
 
 

E' ora...!!

Post n°296 pubblicato il 20 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

Roma - "Noi siamo per andare al voto in primavera. Prima ti togli il dente e meglio è, nell’interesse degli italiani": lo ha detto stasera a Terni il ministro Clemente Mastella. Secondo Mastella, "mentre il Senato discute, Sagunto rischia di essere espugnata. La maggioranza quasi non c’è più. Noi difendiamo Sagunto, ma sento che ci avviamo velocemente verso elezioni anticipate". Dopo la nascita del Pd, mentre si annuncia un autunno difficile per Prodi, l'alleato dell'Udeur consuma un nuovo strappo.

"Abbiamo fatto tanto - ha ribadito Mastella - per respingere l’assalto a Sagunto. Oggi sono indifferente. Non si può chiedere a me di fare il lavoro più sporco e poi in certe occasioni fare finta di niente". Riferendosi poi all’eventualità di un rimpasto nel governo Mastella attacca: "Si chiede a noi un gesto di generosità, ma è il Pd che ne ha troppi". Il leader dell’Udeur ribadisce di "temere che si vada ad elezioni anticipate"», osservando però "la colpa non è di Prodi. Sono le istituzioni italiane ad essere indecisioniste. Sarkozy toglie e mette ministri dalla mattina alla sera, in Italia non lo puoi fare, e la difficoltà è da crisi di sistema".

"Decido io quando me ne vado" "Lo decido io quando è ora di lasciare la politica e di tornare a casa": cita Aldo Moro, il ministro Clemente Mastella, nel respingere "i tentativi di altri di farmi abdicare dalla politica", perché "da qualche tempo mi si recapita con indirizzo sbagliato, ma i problemi della politica italiana non si risolvono scaricandoli sulla mia persona"». Al congresso regionale umbro dell’Udeur, Mastella ha sottolineato che "in una coalizione serve una grande unità, ma diventa tutto più difficile se non c’è rispetto. Non si può sempre fare come l’olandesino che tappava i buchi della grande diga per evitare l’arrivo dei marosi".

"Indulto e legge elettorale, Veltroni dica parole chiare"

Mastella ha quindi elencato una serie di questioni, dall’indulto al sovraffollamento delle carceri agli incidenti stradali mortali, in cui è stata tirata in ballo in maniera impropria la sua responsabilità: "Rispetto a tante cose che sono ingiuste, non c’è nella compagine di maggioranza una solidarietà, e quindi c’è uno sgretolamento di fatto", ha detto il leader del Campanile. Infine Mastella ha sollecitato, soprattutto dal Pd e dal suo leader, Walter Veltroni, "parole chiare" su questioni come la legge elettorale (anche se, per il ministro, "non è al primo posto") e sull’indulto ("prima Veltroni ha fatto la marcia poi la retromarcia..."). 

E nel pomeriggio i senatori dell'Udeur gruppo hanno lasciato i lavori della riunione di maggioranza sulla Finanziaria in polemica con il Pd. A scatenare questa reazione, un programma tv in onda stasera. Il senatore Tommaso Barbato, capogruppo dei senatori Udeur, spiega che "in un’intervista registrata in onda questa sera su La7 un uomo molto vicino a Walter Veltroni, con il volto sfocato e la voce alterata, riferisce che secondo Veltroni è 'un suicidio politico andare avanti con il governo Prodi, meglio il voto subito. Finché - ammonisce Barbato - non ci sarà una smentita, l’Udeur non parteciperà né alle riunioni di maggioranza né, tantomeno, ai lavori della commissione Bilancio".

 
 
 

ANDATEVENE!!

Post n°295 pubblicato il 17 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

«Mandiamo i bamboccioni fuori di casa»

Io invece ti sbatterei fuori dall'Italia a calci nel culo!!!
Con 15-20 euro mensili credi davvero di venire incontro alle nostre esigenze???
Credi davvero di risolvere i problemi di noi giovani???
E ti sbagli di grosso allora..
Noi giovani sappiamo vedercela da soli, stai tranquillo, non abbiamo bisogno di elemosine e tanto meno di interventi tesi a farci prendere per i fondelli.
Dovresti solo fare uno schioppo pesante e andartene da questo governo di cacca, tu, prodi e i tuoi "compagni".

Ciao testa di cactus , il bamboccione ti saluta!

 
 
 

Borsa Verde 2007

Post n°294 pubblicato il 16 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

Che cos'è?

LA BORSA VERDE 2007

 

Natura 

Cultura 

Arte 

Enogastronomia 

 sono gli ingredienti di un evento multidimensionale che dal cuore del Parco Nazionale

del  Cilento e Vallo di Diano  riscopre luoghi, sapori e stili di vita mediterranei.

Salone Espositivo dedicato al turismo verde con:

Eventi speciali di richiamo nazionale ed internazionale

Percorsi tematici ed escursioni guidate rivolte al grande pubblico

 

Punto di incontro tra domanda e offerta per l'avvio e il consolidamento

di proficui scambi commerciali con:

Educational tour e visite guidate per operatori della domanda

Workshop riservato agli operatori del turismo verde

Momento di riflessione sulle nuove tendenze del turismo internazionale e

dei nuovi stili di vita legati all'econaturalismo con:

Conferenze, seminari, laboratori ed inziative speciali riservate ad operatori professionali ed alla stampa

Presentazione

La Provincia di Salerno persegue tra i propri obiettivi la realizzazione di un qualificato programma di tutela e di valorizzazione dell’ambiente e delle risorse enogastronomiche. Originale e significativa articolazione è rappresentata dalla Borsa Verde dei Territori Rurali Europei, che è organizzata dalla Provincia ed è sostenuta da un ampio partenariato istituzionale.  L’iniziativa è nata per incentivare in modo più razionale ed organico un settore che va fino in fondo sostenuto in modo da esaltare le sue potenzialità ed orientare flussi turistici sensibili ad offerte principalmente incentrate sull’attrattiva naturalistica di vastissime aree dei Paesi del bacino del Mediterraneo, oltre che del Mezzogiorno d’Italia.

Nel contesto attuale diventa fondamentale costruire reti relazionali interistituzionali. In prospettiva la Borsa Verde vuole diventare sempre più tassello non secondario di un processo di crescita elaborato al fine di produrre sviluppo: non solo turistico, ma vero e proprio sviluppo locale integrato. Sono, infatti, da qualche anno cambiate le strategie: il mercato di riferimento non può più essere esclusivamente quello internazionale, diventa importante anche la domanda interna. Occorre evitare che le identità locali restino nebulose ed indefinite.

Il raggiungimento di standard di qualità sempre più elevati del territorio e dell’intero circuito dell’ospitalità si configura come la sfida fondamentale dei prossimi anni: un banco di prova sia per la parte pubblica che per quella privata. Una sfida che sarà assolutamente necessario vincere per non rimanere esclusi da un percorso virtuoso di crescita collettiva.

 

                                                                                         Angelo Villani

                                                                                        Presidente della Provincia di Salerno
 

Appuntamento con la Borsa Verde: 19-20-21 ottobre 2007

Chi vuol conoscere brevemente il meraviglioso Cilento può farlo attraverso il link qui sotto:

http://www.graficartsrl.com/STREAMING/Streaming.htm

www.borsaverde.com

 
 
 

Agrorinasce

Post n°293 pubblicato il 16 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

 

Il progetto ‘Biblioteche in rete’, un nuovo progetto innovativo ideato e elaborato dal consorzio Agrorinasce per i Comuni di Casal di Principe, Casapesenna, S. Cipriano d’Aversa e Villa Literno, è stato approvato dalla Regione Campania, settore Musei e Biblioteche.

Nel corso dei primi anni 2000 Agrorinasce aveva dato il via alla realizzazione di tre infrastrutture destinate come Centro Sociale con Biblioteca e Sportello Informagiovani nei Comuni di Casapesenna e Villa Literno e creato l’Università per La legalità e lo Sviluppo con all’interno una biblioteca sui temi della legalità con oltre 500 volumi sulle mafie, sulle camorre e sulla lotta non repressiva. L’obiettivo era importante: creare dei luoghi di incontro, di lettura, di studio e di informazione per i cittadini dei quattro Comuni, considerato che il Comune di S. Cipriano d’Aversa era già provvisto di biblioteca.
Tuttavia Agrorinasce ed i Comuni soci si sono posti il problema di offrire un servizio pubblico che fosse più efficace ed efficiente, evitando inutili sovrapposizioni derivanti dalla creazione di biblioteche di tipo ‘generaliste’ ed in pochissimi chilometri quadrati l’una con l’altra.
Ecco, quindi, Il progetto ‘Biblioteche in Rete’ nato allo scopo di promuovere la costituzione di quattro biblioteche tematiche, evitando la citata sovrapposizione, integrando e rafforzando l’operatività di ciascuna istituzione attraverso:
· un unico regolamento istitutivo che disciplina l’attività delle singole biblioteche, ognuna delle quali con una sezione specifica/tematica;
· un unico comitato di gestione che coordini tutte le attività delle rispettive biblioteche e
· l’utilizzo di strumenti informatici ed informativi che assicurino il continuo e costante collegamento tra le diverse istituzioni attive e la possibilità di conoscere in tempo reale i libri ed i documenti presenti in ciascuna delle biblioteche collegate.
I cittadini, in sostanza, potranno così rivolgersi alle biblioteche dei quattro Comuni come se fosse un’unica biblioteca. Le aree di specializzazione delle quattro Biblioteche, saranno le seguenti:
1. Biblioteca di Casal di Principe, presso l’Università per la legalità e lo sviluppo, specializzata sui temi della legalità e dello sviluppo del territorio, con una particolare attenzione ai fondi comunitari ed alle politiche di coesione sociale.
2. Biblioteca di Casapesenna, con specializzazione sui temi dell’edilizia e delle infrastrutture;
3. Biblioteca di S. Cipriano d’Aversa, con specializzazione sui temi dell’industria e dei servizi alle imprese;
4. Biblioteca di Villa Literno, con specializzazione sui temi del settore primario (agricoltura, allevamento e pesca) e del tempo libero (compreso il turismo).
Contemporaneamente all’attuazione del progetto approvato dalla Regione Campania, Agrorinasce ed i Comuni lanceranno una campagna di sensibilizzazione per la lettura del libro in tutti i Comuni dell’area.

Dionigi Iannone


Nato a Villa Literno ( CE ) il 28/1/1904, compì i primi studi presso il Seminario di Aversa ( CE ), poi presso il Liceo Classico Umberto 1° di Napoli, conseguendo la licenza liceale presso l’Istituto “ Domenico Cirillo “ di Aversa. Assunto in servizio di ruolo il primo gennaio 1932, ha esercitato le funzioni di Segretario Comunale per molti anni nel paese natale e cioè dal 13/7/1936 al 31/12/1939; dal 15/4/1943 al 31/3/1947 e dal 1/3/1948 al 31/1/1958.Ha ricoperto inoltre la carica di Segretario Comunale presso numerosi Comuni della provincia di Napoli, Caserta, Salerno e Latina concludendo la sua carriera quale Segretario Capo del Comune di S.Antonio Abate ( NA), ove ha svolto le sue funzioni dal 1/9/1966 al 4/5/1968, rivecevendo ovunque attestati di benemerenza e cittadinanza onoraria dai Comuni di Serramezzana ( SA ), Brusciano ( NA ) e Comiziano ( NA). E’ stato inoltre insignito dal Presidente della Repubblica rispettivamente dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “ Al Merito della Repubblica Italiana” in data 2/6/1972; Ufficiale dell’Ordine “ Al Merito della Repubblica Italiana” in data 27/12/1977 e commentatore dell’Ordine “ Al Merito della Repubblica Italiana “ in data 3/1/1981. Particolarmente legato al suo paese natìo volle essere tumulato alla sua morte, avvenuta a Pompei il 2/9/1988, nel locale Cimitero di Villa Literno da dove fu traslato il 30/1/1999 per essere allocato nella tomba di famiglia nel Cimitero di Pompei. Ha intensamente lavorato per portare i vari Comuni ad un livello di efficienza accettabile soprattutto nel periodo bellico e post bellico tra ostacoli e difficoltà di ogni sorta in cui versano tutti i comuni dell’epoca. Tra l’altro, coadiuvato dal Maresciallo dei Carabinieri della locale Caserma, provvide alla sepoltura di 18 civili vittime dei bombardamenti ed ormai putrefatti con l’ausilio delle sole mani. Catturato dai soldati tedeschi, riuscì fortunosamente a sfuggire alla deportazione in Germania. All’età di 81 anni, spinto dal desiderio di comunicare alla società e specialmente ai giovani la realtà, i sacrifici e le condizioni di vita del tempo, ha voluto stendere la sua “Storia di una vita”.

 
 
 

Post N° 292

Post n°292 pubblicato il 15 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

IO E GIANNI

ARMANDO E FABIO

 
 
 

Post N° 291

Post n°291 pubblicato il 15 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

 
 
 

Post N° 290

Post n°290 pubblicato il 15 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

NATURALMENTE SEMPRE LONTANI DAL PALCO......
MISSION IMPOSSIBLE AVVICINARSI

 
 
 

Post N° 289

Post n°289 pubblicato il 15 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

 
 
 

Post N° 288

Post n°288 pubblicato il 15 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

ARMANDO E VITTORIO

 
 
 

AL COLOSSEO..

Post n°287 pubblicato il 15 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

ANCHE QUEST'ANNO IL CILENTO NON POTEVA MANCARE..
UNA GRAN BELLA MANIFESTAZIONE QUELLA FATTA SABATO SCORSO CONTRO IL GOVERNO PRODI, UNA MANIFESTAZIONE TRANQUILLA E ORDINATA.


 
 
 

Post N° 286

Post n°286 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

W L'ITALIA!

 
 
 

Post N° 285

Post n°285 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

TRA 2 GIORNI SARO' DI NUOVO A ROMA,  PER MANIFESTARE CONTRO QUESTA SPECIE DI GOVERNO, AL COLOSSEO CON FINI.
COME POSSO MANCARE!!!!

 
 
 

Post N° 284

Post n°284 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da bostonbrown
Foto di bostonbrown

LA VOGLIA DI ROMPERE IL C... A PRODI E' GRANDE!!
2 GIORNI PRIMA DELLA MANIFESTAZIONE..

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

ORGOGLIOSO!!

 
 
 
 
 
 
 

SCHIFOSI PEDOFILI AL ROGO!!!

immagine 
 
 
 
 
 
 
 

FAMILY DAY - 12 MAGGIO 2007 - ROMA

immagine

il Family day intende veicolare un messaggio civile, pubblico e, in ragione di ciò, laico, dunque universalmente aperto a tutti coloro che concepiscono ancora la famiglia secondo il dettato della nostra Carta costituzionale.
Roma- 1 MILIONE di persone

 
 
 
 
 
 
 
 

immagine
My blog is worth $15,242.58.
How much is your blog worth?

immagine

 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

LO PUOI DIRE FORTE TEX!

immagine
 
 
 
 
 
 
 

UTENTI ONLINE

Free hit counter
 
 
 
 
 
 
 

AL PACINO - SCARFACE

immagine

Siete solo una manica di coglioni! Sapete perche’? Perche’ non avete il fegato per stare dove vorreste stare.Voi avete bisogno di gente come me, vi serve la gente come me, cosi’ potete puntare il vostro dito del cazzo e dire:” Quello e’ un uomo cattivo’’. Beh? E dopo come vi sentite, buoni? Voi non siete buoni. Sapete solo nascondervi, solo dire bugie. Io non ho questo problema. Io dico solo la verita’, anche quando dico le bugie.

Al Pacino

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

podo84russomtrblurose_75marysag1980mariangelacarbonarokia.lazzariANNADOLCIfalcoellcazes60carmyediemmepi60mariagrazia.rusmsilviag.97lory49annibuondi5giuliagrz
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

LINK PREFERITI

- parco nazionale del cilento e vallo di diano
- Sito ufficiale di Forza Italia
- Comunità montana Alento Montestella
- Selefor-Centro di Alta Formazione Manageriale
- Fai la tua scommessa online
- Sito ufficiale Regione Campania
- Provincia di Salerno
- Scegli la facoltà che fa per te..
- Concorsi online guardia di finanza
- Concorsi online carabinieri
- Video di striscia la notizia
- Agenzia Cilentour, viaggi e turismo
- Serramezzana
- Cerchi casa a Serramezzana o altrove?
- Forza Italia giovani
- Serramezzana dream by pino
- Tutto testi.com
- Compra e vendi con ebay
- Cronache cilentane
- Testo Unico Enti Locali
- Gioca investendo in borsa
- borsa italiana
- ADECCO
- offerte di lavoro
- Autocertificazioni?Moduli 730,unico,notori,anagrafici e quant'altro..
- Pianeta LOTTO
- La città di Salerno- quotidiano
- Prodotti tipici del cilento
- Ultrà Salerno
- Notiziario Salerno e provincia
- Provincia di Salerno
- Università degli studi di Napoli "L'Orientale"
- Sito di SCARFACE
- Le Frasi Famose dei Film
- cerchi un FILM? Vuoi "COPIARE" una frase famosa di un film famoso?view..
- Sito italiano dedicato al mondo del cinema
- Tutto sul cinema
- Medusa Film
- Cerca i tuoi Libri su Ibs
- Positano.com
- Auditel
- Tesi Online
- Forza Italia giovani Campania
- Sito ufficiale Comunità Montana
- CARABINIERI
- Corriere della sera
- Forza Italia Salerno
- Forza Italia Regione Campania
- TRENITALIA
- BRITISH AIRWAYS
- easy Jet
- CIAO!.it
- Confronta i prezzi per milioni di prodotti
- BED & BREAKFAST
- Arredamento ConTempoRaNeO
- IbS
- CONTROCAMPUS
- Radio Bussola 24
- STRISCIA LA NOTIZIA
- AFORISMI di Luigi Sturzo
- _Il Giornale_/
- INFORMAGIOVANI
- BORSA LAVORO NAZIONALE
- Vetrine LAVORO di Sititalia: Cerco e offro
- |*CIRCOLO GIOVANI*|
- ^^LA MAXI FINANZIARIA ILLUSTRATA^^
- ***[CREA UN CLUB DI FORZA ITALIA]***
- Silvio Berlusconi Fans Club
- ALLEANZA NAZIONALE SALERNO
- ^_LIBERO-news_^
- Iniziativa ^Meridionale
- InFoRmAzIoNe CaMpAnIa
- Le RIFORME di Silvio Berlusconi
- Il nuovo STATUTO di Alleanza Nazionale
- ...RIFACCIAMOCI GLI OCCHI!!!! slurppp !!!
- ***Inno *** Alleanza *** Nazionale***
- TGcom
- Comitato difesa famiglia
- Olimpia Tarzia - Difendi la famiglia - Firma anche tu
- SERRAMEZZANA - STATUTO COMUNALE
- Serramezzana - Imprese
- AZIONE GIOVANI SALERNO
- Fondazione Luca Pacioli
- IL_FISCO
- Azienda Agrituristica Eucalipto (Perdifumo -SA)
- MICHELE DI FIORE
- Info Agropoli
- Il sito del DUCE
- ^^Vacanze in Campania^^
- %Cilento Viaggi%
- Hotel Paradiso - S.Maria di Castellabate
- PAKY MAFFIA&GROUP
- B&B La Vigna - Serramezzana (SA)
- _Alfonso_Toscano_
- § BED & BREAKFAST LA VIGNA - BLOG §
- Cilento.it
- Grand Hotel "IL TRITONE" in Costiera Amalfitana
- Il sito del Consigliere Regionale Salvatore Gagliano.
- Il blog di Giacomo Bellavia
- POPOLO DELLA LIBERTA'
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

podo84russomtrblurose_75marysag1980mariangelacarbonarokia.lazzariANNADOLCIfalcoellcazes60carmyediemmepi60mariagrazia.rusmsilviag.97lory49annibuondi5giuliagrz
 
 
 
 
 
 
 

DEPP

immagine