Creato da breath_of_the_devil il 22/04/2008

MC WORLDWIDE

Story and news of Motoclubs Worldwide - Send me the story of your Motoclub, possibly translated into Italian, I publish on my blog!

 

 

MC Vigevano

Post n°159 pubblicato il 29 Giugno 2008 da breath_of_the_devil
 
Foto di breath_of_the_devil

Il MC Vigevano Fondato nel 1931 per volere di alcuni appassionati motociclisti, ebbe come presidente  il Conte Alberto Bonacossa, già presidente del Moto Club Italia (ora F.M.I.)
Ha sempre svolto numerose attività sportive e turistiche realizzando sino ad ora circuiti di velocità, gare di regolarità (ora denominate enduro) Motorally, Motoraid Gimkane motociclistiche Raduni, Moto concentrazioni, Bike's On The Road Motobefane Benefiche a favore degli ospiti dei vari istituti e case di riposo della città.

A cavallo degli anni 1950-1960 si e dotato di un ufficio assistenza per i soci con il quale ha provveduto a tenere corsi per il conseguimento della patente "A" per motocicli, divenuta obbligatoria in seguito all'uscita del nuovo codice stradale.

Ogni anno, MC Vigevano, partecipa a numerose manifestazioni, quando non le organizza, che si tengono su tutto il territorio nazionale presenziando anche ai numerosi rallye's F.I.M. in Europa.

 
 
 

MC Don Che'n Và - Cividate

Post n°157 pubblicato il 19 Giugno 2008 da breath_of_the_devil
 
Foto di breath_of_the_devil

La nostra storia è molto recente, siamo un gruppo di amici con la passione delle due ruote, non un vero motoclub ma più esattamente un'associazione.

Organizziamo perlopiù gite domenicali e/o al massimo di 2 o 3 giorni.

 
 
 

Akkàdici

Post n°156 pubblicato il 09 Giugno 2008 da breath_of_the_devil
 
Foto di breath_of_the_devil

Tutto ebbe inizio in una giornata assolata di settembre, una domenica annoiata sin dalle prime luci dell’alba. L’unica svolta che poteva dare un senso a quelle 24 ore di fine estate era rappresentata dal giro in moto per le verdi colline umbre organizzato per il primo pomeriggio.
 
 …Correva l’anno 2004.
 
akkadici gruppo
Un gruppo di perfetti sconosciuti si ritrovarono nella piazza del paese, tutti con le loro motociclette super cromate, dagli scarichi feroci e dai comandi avanzati. Nessuno conosceva nessuno, almeno direttamente, poi scoprimmo di abitare a pochi chilometri di asfalto l’uno dall’altro. La passione che ognuno di noi coltivava nel profondo dello stomaco fu il comune denominatore che diede l’input per quella che poi sarebbe diventata una droga di vita, una seconda famiglia stampata nel cuore. La vita da cani solitari stava per finire, l’esigenza di creare qualcosa che avesse dato un senso di gruppo rapì completamente i nostri cervelli.
Con giusti presupposti e ottime intenzioni, iniziammo il nostro cammino come branchia biker di un moto club federale, ma capimmo fin da subito che quella non sarebbe stata la nostra strada, troppe diversità nell’intendere l’andare in moto e del concetto di fare gruppo, le regole federali non si sposavano assolutamente con i nostri ideali. Fu così che dopo poco prendemmo la decisione di creare qualcosa di nostro, qualcosa che ci avrebbe rappresentato in tutto e per tutto, una realtà le cui fondamenta rappresentavano i nostri istinti, il nostro credo ed i nostri ideali.
 
Spinti dal sacro fuoco della convinzione e dopo aver ricevuto il consenso dai Lupi di Monteluco nostro gruppo di riferimento di zona, decidemmo di costituire quella che poi sarebbe diventata l’Associazione Culturale Akkàdici.
 
Capimmo fin da subito che la strada da percorrere sarebbe stata lunga ed impegnativa, ma quando si hanno le motivazioni giuste tutto può accadere.
Così iniziò la nostra seconda vita, una vita fatta di dedizione al gruppo, fatta di rinunce e di regole da rispettare, ma sono le nostre regole e rispettarle è divenuta una questione d’onore.
 
 Ed arriviamo ad oggi.
 
Dopo 4 anni di chilometri, dopo 4 anni di asfalto e lunghe nottate, il gruppo ha ricevuto parere favorevole per avviare il percorso da FREE GROUP. Un altro scalino salito e molti altri più impervi e scomodi da salire, ma si sa…
…volere è potere.
Per noi Akkàdici, il senso del rispetto e della fratellanza è insito e radicato nel sangue che ci scorre nelle vene, portare i nostri colori in giro per la nazione è motivo di orgoglio e soddisfazione.
 
 With Respect.
 Gli Akkàdici

 
 
 

BLACK SCORPIONS

Post n°155 pubblicato il 09 Giugno 2008 da breath_of_the_devil
 
Foto di breath_of_the_devil

Benvenuti!
La nascita di questo gruppo motociclistico risale al lontano 1985 e la sua storia probabilmente è simile a quella di tanti altri gruppi italiani e stranieri. Ci sono cinque o sei amici che si ritrovano nello stesso bar, la passione che li accomuna è quella per la moto, amano cavalcare le due ruote in ogni momento
libero e quando hanno dei soldi in tasca la loro voglia di libertà li porta ad attraversare il paese in lungo ed in largo per partecipare ai motoraduni. Passando da una città all'altra, da una storia all'altra, vanno a fare "fiesta" e ritrovano così, vecchi amici e ne incontrano di nuovi. La partecipazione alle varie manifestazioni ricche di colori, di suoni, di sapori e di emozioni fa prendere corpo negli amici, l'idea di formare un gruppo proprio al quale occorre anche dare un nome. La scelta di questo è molto meditata, fondamentalmente deve cadere su qualcosa di forte, occorre un nome che colpisca chi lo legga, che sia incisivo, che possa rimanere in mente facilmente.

Eccoci giunti al punto cruciale, alla svolta che segnerà la vita di più persone, all'avverarsi del sogno di Lorenzo, l'ideatore e fondatore del gruppo, e di altri cinque compagni che lo seguono in questa avventura.
Il due settembre 1985 partecipano al raduno organizzato dalle Giacche Blu d'Italia a Bobbio, durante il quale, effettuato un censimento dei vari gruppi, nascono ufficialmente i " Black Scorpions biker group".
 

Su dei gilet di jeans vengono stampati il nome e lo scorpione con le tinte del bianco e del nero, colori che rimarranno fino al 1992, anno in cui viene ideata la nuova e definitiva " pezza", uno scudo nero con su uno scorpione con scritte bianche.
E' questo il simbolo che tutt'oggi i componenti indossano fieramente e portano in giro per il mondo. Con il passare degli anni il piccolo gruppo di amici si è allargato progressivamente ed in seguito al susseguirsi di nuovi ingressi il numero dei componenti ha raggiunto anche un massimo di ventiquattro elementi.

L'ampliamento del gruppo, nel corso degli anni, ha fatto sì che si eleggesse un responsabile, ossia un presidente in sostituzione del semplice referente. Dal 1985 al 2003 nel registro del gruppo si sono iscritti oltre cinquantacinque bikers, ed oggi il numero dei componenti è di diciotto soggetti.

I Black Scorpions, il loro nome, i loro principi, il loro simbolo, hanno attraversato molti paesi sia essi europei che extraeuropei, macinando chilometri e chilometri di strade, conoscendo centinaia e centinaia di persone di diversa provenienza, incontrando decine di gruppi MC e Free.
 
Ovunque hanno trovato uno spirito di ospitalità e fratellanza, contraccambiato in ogni momento e luogo. I Black Scorpions hanno condiviso tante sbronze e tanti piaceri, ma anche disavventure ed ostacoli, momenti difficili, questi, che hanno contribuito a rafforzare lo spirito di gruppo e il sostegno reciproco.
 
Per quanto sia loro possibile questi ragazzi, con i giubbotti di pelle, i jeans,e le moto rombanti, senza fare tanto rumore, si impegnano nel sociale, tramite la beneficenza verso quelle persone che ne hanno bisogno.
 
Insomma i Black Scorpions sono un gruppo di amici che amano fare "fiesta"  amano viaggiare in moto, e su questo non ci piove ma, soprattutto, rispettano gli altri e le regole del vivere insieme civilmente.

E' chiaro che non possono vivere senza la colonna sonora del motore delle proprie moto, non possono stare lontani dal profumo delle ragazze e…non sanno dire di no
ad un boccale di buona birra. 

 
 
 

Wild Rooks MC - Lendinara

Post n°154 pubblicato il 05 Giugno 2008 da breath_of_the_devil
 
Foto di breath_of_the_devil

Tanto tempo fa…..tanti chilometri fa…..a giro di telefonate o solo per sentito dire si incontravano attorno al tavolo di un bar delle persone appassionate delle due ruote custom, dalle più svariate personalità ed esperienze diverse. C’è chi proviene da free club chi invece da club F.M.I. o chi semplicemente alla loro prima esperienza motociclistica. Lì si incomincia a discutere, a gettare le fondamenta ….. a costruire. Di riunioni ne seguirono molte altre e le idee iniziarono a diventare progetti e intanto si instaurava tra le persone un buon clima di amicizia . Assieme si cominciò a partecipare a cene, raduni, serate nei locali e tante ore in sella alle nostre moto. Prendeva così forma un embrione di “ gruppo bikers “. Delle tante ( forse troppe ) persone che parteciparono alle prime riunioni si intuiva che si sta facendo sul serio e qualcuno poco convinto lasciava la compagnia e abbandonava il progetto. Si iniziava così una naturale scrematura fino a rimanere poco più di una dozzina; le persone rimaste sono bikers convinti e con le idee chiare. Sempre più uniti nasceva l’esigenza di darsi una identità, ma i tempi non erano dei migliori per associarsi in un free club nella provincia di Rovigo, come ci sarebbe piaciuto e come meglio ci saremmo identificati. Così si decise  di aggregarsi ad un club F.M.I., quello di Lendinara, che accolse il nostro arrivo come linfa nuova.  

Pur facenti parte all’F.M.I. si decise di vivere nell’ambiente biker  seguendo e rispettando le “regole” di questo mondo, così prima di cucirci una pezza sul gilet, ci presentammo e chiedemmo approvazione ai club MC presenti in zona e a tutti i moto club di nostra conoscenza nelle vicinanze. Nasceva così nel Marzo del 2003 la Sez. Biker del Moto Club Lendinara.

La pezza era costituita da due bandiere ai lati, una a scacchi bianco-neri stile rancing e l’altra con il tricolore nazionale, il nome “moto club lendinara”, la prima data di fondazione 1982 e la torre che si trova nella piazza centrale di Lendinara; naturalmente abbiamo dovuto inserire anche la scritta F.M.I. in quanto facenti parte.

Nel 2004 la sez. biker dà vita al primo raduno, nasce il  “Motori Rombanti”, una festa povera, senza pretese, che ha però avuto una crescita esponenziale di presenze anno dopo anno.

Già due volte la data ed il luogo della festa sono stati cambiati: all’inizio la festa si svolgeva in Settembre nell’area sportiva del comune di Lendinara, poi  dalla terza edizione  si è deciso, in comune accordo con altri enti socio-sportivi del paese, di trasferirla all’interno della festa della birra “Lendy Beer”di Lendinara  come serata conclusiva, andando quindi ad occupare  l’ultimo fine settimana di Luglio.

Il IV Motori Rombanti del 2007, è stata l’ultima organizzata dalla sez biker  del Moto Club di Lendinara, almeno per quanto riguarda lo “status” ed il nome del club, edizione che celebrava il 25° anniversario del moto club. Una serata strepitosa con moltissimi bikers arrivati da tutta Italia e di tantissimi amici; amici che ci hanno fatto crescere fino ad arrivare a quello che siamo oggi. Come fisiologico, il ricambio di persone all’interno del gruppo non si è mai fermato; ancora oggi c’è chi entra c’è chi esce, ma il gruppo si rafforza sempre di più.

Tra le nostre varie amicizie d’eccellenza dobbiamo orgogliosi menzionare, i Born To Be Wild MC Rovigo. Già nei primi incontri i B.T.B.W. rispecchiavano il nostro ideale di club, e giorno dopo giorno, riunione dopo riunione, oltre ad una forte amicizia è nato un progetto fondato sulla stima e sulla fiducia reciproca.

Nel Dicembre del 2007 i componenti del club prendono un’importante decisione  per il loro futuro: quella di diventare un free club supporter Born To Be Wild MC Rovigo, i Wild Rooks.

I fondatori dei Wild Rooks sono sei, dei tanti partiti all’inizio, già appartenenti all’ex sez. bikers del moto club Lendinara; tra questi ci sono anche le cinque cariche necessarie per dar vita all’associazione. Superfruo dire che i fondatori sono mossi da un credo e fedeltà inattaccabili, trovando forza nei valori del mondo bikers.

La patch viene modificata: si mantengono le due bandiere laterali: quella italiana e quella a scacchi, si elimina la torre del paese dal logo centrale che viene sostituita con un teschio dei Born To Be Wild; la torre però vuole essere ricordata e la parte superiore della patch stessa diventa una torre.

Il nome stesso “rooks” viene scelto per il suo significato inglese; “rooks” infatti significa  rocca o torre degli scacchi. La parola “Wild” viene aggiunta quasi di prassi, dato che come quasi tutti i club supporter B.T.B.W. soprattutto in Germania , iniziano con “ Wild”. 

A seguito di tutto ciò i Wild Rooks con onore e rispetto entrano cosi’ a far parte della grande famiglia “ Wild Power Italy”.

Il 12 gennaio 2008 diventa per noi una data storica, in quanto durante il primo party “Wild Rooks Night” i Born To Be Wild MC Rovigo con una semplice ma toccante cerimonia hanno consegnato ai nuovi adepti i tanto desiderato “colori”.

I B.T.B.W. non hanno voluto dimenticare il nostro fratello Pikachù che ci ha lasciati tre mesi prima a seguito di un tragico incidente stradale. Ha ritirato, commosso, i colori di Pika, suo padre che oggi è uno di noi. Al party sono intervenuti molti moto club, free club, MC , ma soprattutto tutti i chapter dei Born To Be Wild Italy, cosa che ci riempie di orgoglio.

 

Inizia così la nostra storia da SUPPORTER B.T.B.W. MC Rovigo

Inizia così la storia del primo FREE CLUB nella provincia di Rovigo

Inizia così la storia dei WILD ROOKS

 
 
 
Successivi »
 

A V V I S O    DA    L E G G E R E

 

NO! AI GUARD-RAIL KILLER

 

 

LANGUAGE TRANSLATION

ENGLISH TRANSLATIONTRADUCTION FRANÇAIS
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ULTIME VISITE AL BLOG

valerio.salviniocadstellacadente_11angior77ale81.tohomarediamantiacq82blackmanba24minimao0ramsesgmstudio.mangroviaandrea.maremotodavi.gianpietroSvetlanaLupeskuporsch2011.sbrunellohd
 

ULTIMI COMMENTI

 



Locations of visitors to this page

outils webmaster 

 

ALCUNI CONSIGLI PER LA MOTO


SICURI IN SELLA
by
Batelli Rinaldo

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Feed XML offerto da BlogItalia.it
RSS (Really simple syndication) Feed Atom

 

VIENI A FAR PARTE DELLA...

CLICCA QUI     -      click here - haga clic aquí - clique aqui - Klicken Sie hier - cliquez ici

...SARAI IL BENVENUTO

 

AWARDS

RINGRAZIO I SEGUENTI
AMICI
PER QUESTO RICONOSCIMENTO
 

 

_______ VOTE THIS BLOG _______

TOP100 by RIDERS de CASADA - FREE BIKER from Italy Rene´s Pocketbike Toplist Hier gehts zu Peters Topliste Choppers Biker Toplist Hier gehts zur moto-star.de Topliste Streetfighter Top 100Hier gehts zur neuen Topliste Hier gehts zur neuen Topliste Hier gehts zur Euro-Topliste Go 4 fun ToplisteMotorrad & Biker Topliste www.motorrad-top100.de.be Biker-Corner Top 100 Spree Biker Topliste 100 Brösel´s  Topliste Motorrad 100 Topliste 
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 29
Prov: EE
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.