Il mondo intorno

Musica, spettacolo,televisione, sport, cultura e società, notizie curiose. Pensieri in libera uscita

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ema75
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 42
Prov: TR
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

 

SONO GIORNALISTA PROFESSIONISTA!

Post n°87 pubblicato il 24 Gennaio 2008 da ema75

Eureka.  Ce l'ho fatta. Oggi alle 15.30 ho superato l'esame per diventare giornalista professionista. E'stata dura ma ce l'abbiamo fatta. Soprattutto, per un periodo, ho avuto paura di non farcela, di non riuscire a tirar fuori quello che sapevo. Partivo da un bel voto nello scritto (42 su 60) ma insomma, quando stai lì la paura c'è sempre. Come si dice in questi casi: è stato un bagno di sangue. Ma l'importante è esserne venuto fuori, aver coronato il sogno di una vita.

Quelli davanti a me li avevano promossi tutti, molti anche con voti più bassi. Il che avrebbe dovuto darmi sicurezza. Almeno io cercavo di ostentarla. Sino a quando il collega che mi precedeva non è rientato per il giudizio della commissione. Dopo sarebbe toccato a me. E lì ho cominciato a provare tutte le sensazioni del mondo mescolate insieme. Stranamente però, quando mi sono seduto su quella sedia (sembrava il giorno della mia tesi di laurea: davanti a me c'era la commissione e tutti i sostituti) il tremolio è sparito.

Cominciano con la tesina a tema libero che dovevamo portare. La mia era a carattere sportivo e per fortuna è capitata fra le mani del cronista di Rai Sport. Disquisizioni sul rugby e dintorni. "Dimmi cos'è il terzo tempo" e "Cos'è il cucchiaio di legno" (ndr è quel trofeo simbolico assegnato alla squadra che perde tutte le partite del Sei Nazioni). Poi via con lo scortico. Prima domanda: "Lei che è di Terni, mi dica: perchè San Valentino è diventato patrono degli innamorati?". Cribbio, ma non avevamo un programma da studiare? Questo non c'era. Per fortuna le leggende sul Santo me le ricordo abbastanza bene, mi sono fatto per quattro anni le Celebrazioni valentiniane nella mia città...Poi passiamo alla storia...."Perchè si dice è stata una Caporetto relativamente ad una disfatta?". Daiiii.....Me la sfango, più o meno, inquadro il periodo ma poi vado a tastoni, chi se la ricorda la storia??? Poi le domande tecniche. "Gli organismi di categoria e la loro suddivisione". Due domande diverse, una per organismo. Me la cavo, anche se m'impiccio su un termine sulla seconda domanda. Poi la domanda clou. S'inventa due frasi con espressioni lesive passibili di querela: "Quale posso riportare ed in che modo". Entrambi, rispondo.  Tra virgolette e contestualizzando la cosa, prendendo le distanze. Mi fa notare  che quella sportiva non l'avrei di regola nemmeno dovuta riportare. Non sono d'accordo, s'è sempre fatto. Un conto è la norma e un conto la pratica. Ma vabbè. Ma il clou è stato sulla terribile domanda giuridica.  E' lì che la metà della gente s'inceppa perchè in commissione ci sono due magistrati e sono loro a farti la domanda. Ed a pretendere una risposta giuridica anche se magari sei laureato in chimica. Scatta il siparietto. Domanda: "La differenza fra delitti e contravvenzioni" . Replica l'altro magistrato: "Ma sei troppo buono, è troppo facile". "Ma tanto non la sa", ribatte il primo rivolto alla collega (e subito dopo se ne pente tappandosi la bocca e ridacchiando). Invece gliela snocciolo. Con gusto. Tiè. Così impari a dire che non la so  PRIMA che abbia risposto. Fine dell'esame.

Tre minuti a bollire di fuori, poi rientro. "Questa commissione la licenzia, alzando le di un voto il punteggio dello scritto, con voto 43,30". L'incubo di sei mesi è finito. Adesso posso fregiarmi dell'agognato titolo di "giornalista professionista". Ma soprattutto, del relativo aumento di stipendio.

 
 
 

SANREMO 2008

Post n°86 pubblicato il 08 Gennaio 2008 da ema75

Pippo Baudo ha annunciato la lista dei venti Big che parteciperanno al prossimo Festlval di Sanremo. Voi che ne pensate? Qui metto la lista con un piccolo commento, per una analisi più approfondità vi rimando a questo post (cliccate qui) sull'altro mio blog (vi invito a commentare sia qui che lì)

EUGENIO BENNATO - "Grande sud"
Manca dal 1990, torna dopo averci ammorbato con la Taranta ed il folk messo come il prezzemolo dovunque
LOREDANA BERTE' - "Musica e parole"
Quando è stata in gara a presentare c'era sempre Baudo. Basta questo
SERGIO CAMMARIERE - "L'amore non si spiega"- Il ritorno di quello con quella faccia un pò così e quell'espressione un pò così. Però è bravo

TOTO CUTUGNO - "Un falco chiuso in gabbia"

Mister podio. Ha fallito solo una volta, nel 1995. L'augurio (per il Festival) è che sfati la tradizione.
GIO' DI TONNO e LOLA PONCE - "Colpo di fulmine"
Dal pop al musical e ritorno. Parole e musica griffate Gianna Nannini. Outisiders pericolosissimi.
FINLEY - "Ricordi"
Pronti a prendere i televoti del pubblico femminile dai 12 ai 16 anni. E potrebbe anche bastare per entrare nei 10 col loro rock.
FRANKIE HI NRG - "Rivoluzione"
Se la gente ascolta quello che canta e non storce la bocca dicendo "ecco, il solito rapper, che cavolo di musica è questa", vince in carrozza. Uno col cervello, che non copia gli altri. Tifo per lui  ma ci credo poco.
MAX GAZZE' - "Il solito sesso"
Ridere e pensare. O pensare ridendo. Ci mancava. Viva l'ironia.
GIANLUCA GRIGNANI - "Cammina nel sole"
Uno che fa belle cose ma sembra sempre che canti senza averne voglia. Viene da un periodo nero, ma se ha una bella canzone sarà il campione delle radio. Sicuro.
L'AURA - "Basta!"
La speranza è che sia quella di due Sanremo fa e non quella della sconclusionata "Una favola". Pop in salsa inglese, musica e parole mai banali.
LITTLE TONY - "Non finisce qui"
Infatti festeggia 50 anni di carriera. Facciamo che basta? O forse no. Se canta come nel 2003 può tirare brutti scherzi.
PAOLO MENEGUZZI - "Grande"
La solita canzone tutti gli anni. Però è tra i pochi che crede ancora nel Festival ed in tutte le rassegne musicali nazionali ed internazionali come veicolo promozionale per i dischi.
MIETTA- "Baciami adesso"
A volte ritornano. L'ultima volta fu nel 2004 con la melensa "Cuore" con Morris Albert. Si spera in qualcosa di meglio
AMEDEO MINGHI - "Cammina cammina"
L'ultimo treno per il "maestro" in decadenza. In un Sanremo del genere rischia seriamente l'ultimo posto.
FABRIZIO MORO - "Eppure mi hai cambiato la vita"
Difende il titolo dei giovani. Ma l'effetto antimafia è svanito da tempo. Prego inventarsi qualcosa di diverso altrimenti sono guai.
ANNA TATANGELO - "Il mio amico"
La nazional populista griffata Gigi D'Alessio canta l'amore gay. Dopo "Essere una donna, non vuol dir riempire solo una minigonna" e "Cerco il cmpagno che vorrei", non c'è male. Manca solo una petizione sui Pacs
TIROMANCINO - "Il rubacuori"
Cantano di licenziamenti di massa. Sempre originali, sentiremo.
TRICARICO - "Vita tranquilla".
Era quello che cantava "Puttana la maestra" all'insegnante che da bambino gli faceva scrivere un tema sul padre morto. Adesso ha scritto "La situazione non è buona" per Celentano. E'uno dei migliori sulla scena attuale. Firmeremmo per il podio.
MARIO VENUTI - "A ferro e fuoco"
Per inciso, è il miglior rappresentante della scuola dei cantautori moderna. Da anni va a Sanremo con cose bellissime e non vince mai niente. Facciamo il tifo per un posto sul podio
MICHELE ZARRILLO "L'ultimo film insieme"
La solita trippa, riscaldata ma interpretata benissimo.

 
 
 

Buon anno...in musica

Post n°85 pubblicato il 27 Dicembre 2007 da ema75

E' un pò che non scrivo qua dentro. Un pò perchè il tempo è poco e un pò perchè ho aperto anche un altro spazio. Però ho valutato che non mi andava di chiudere questo bazar di pensieri dopo aver toccato i settemila contatti in nemmeno dodici mesi. E poi qui ho conosciuto tanti amici e colleghi, con i quali ho ancora intenzione di condividere idee varie.

Credo che questo spazio diventerà presto qualcosa di diverso da quello che è stato sino ad ora, non so ancore bene cosa però in qualcosa dovrò differenziarlo dall'altro spazio. Ora come ora sono molto preso dalla fase due dell'esame, che arrierà col primo mese dell'anno nuovo. E per giunta mi tocca di lavorare il giorno di capodanno, con conseguente azzeramento degli stravizi di San Silvestro. Con l'occasione vi forumo i migliori aguri di buona fine et buon principio (fateci caso, la forrmula è sempre questa: ma io mi domando: quali saranno mai i PEGGIORI auguri di buon anno?). In musica, naturalmente. A modo mio. Chiudete gli occhi e sognate


 
 
 

BELLE COSE DAGLI ITALIANI ALL'ESTERO

Post n°84 pubblicato il 12 Novembre 2007 da ema75
 
Tag: MUSICA

Giravo su internet ed ho scoperto questo artista italiano che è famoso in Germania. Ha partecipato all'edizione tedesca di quello che fu "Operazione Trionfo". E'strano come in tutti i paesi dove questo sia strato trasmesso abbia sfornato giovani di grande talento e di quello che ha vinto la nostra, come dei vincitori di amici, non si ricordi più nessuno. Ascoltate la canzone cliccando sul titolo, ditemi che ne pensate

NEVIO - AMORE PER SEMPRE

Questa è la mia storia
La mia memoria
La verità di me
Quando ero un bambino
Chiudevo gli occhi
E vedevo te
Allora vivevo già nella mia fantasia
Il sogno di una realtà
Ed ora tu ci sei
It's only three words
Amore per sempre
'Cause living this life is all I can do
It's only three words
Amore per sempre
And you always get what's coming to you
It's only three words
Amore per sempre
Sono solo un cantante
Per certi arrogante
Ma non mi venderó
No mai
Chi mi ama davvero
Sa che è sincero
Quello che c'è
Dentro ognuna di queste mie note
Perché sono parte di me
It's only three words
Amore per sempre
'Cause living this life is all I can do
It's only three words
Amore per sempre
And you always get what’s coming to you
Con la voce io grido
Tutta la rabbia e la vita che è in me
Alla musica affido
Quel che un uomo ha da dire di sé
There is something about you
Something around you
I can not explain
It's only three words
Amore per sempre
It's only three words
This goes forever
And you always get what’s coming to you
It's only three words
Amore per sempre


 
 
 

GRAZIE

Post n°83 pubblicato il 05 Novembre 2007 da ema75

Rieccomi qua! Grazie a voi per il sostegno, la prima fase dell'esame dovrebbe essere andata bene. Dico dovrebbe perchè il risultato ufficiale esce a Natale ma insomma siccome più o meno ho fatto tutto secondo i piani dipende dal voto ma agli orali dovrei andarci. Ho superato anche lo scoglio della stramaledetta lettera 22....tra l'altro la maggior parte delle persone che mi leggono in questo blog sono donne...e allora un pò devo dirvi grazie. E'uscita una traccia sui successi dello sport italiano al femminile....mi ha tirato fuori dai guai. Donne! Grazie di esistere, non solo per questo!

In questi giorni, poi come sapete, Perugia, la città dove vivo e lavoro, è stata sconvolta da quella brutta storia dell'inglese sgozzata. Devo ammettere che da cronista non vorrei mai trovarmi in una scena simile, anche se nel caso mi dovessi occupare di storie come quella, lo farei con la massima professionalità, Davvero non è un bello spettacolo, comunque.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: ema75
Data di creazione: 19/01/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

luzialessiaonlineservice.scrlsandrosaleraflaviobianco1985robystellinasilvia.galli86galassofmorfeo81Nekrophiliacfasonic2mscbattistascmillesimodavidebeltranotecnico.consulentefederico.quarato
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom