Il vero sè

Sentire percepire guardare oltre..

 

 

TAG

 
hit counters
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

causarano2tweetynewaliasnovesaivon1965ft.francisnilsiasylbahianariccardov1cassetta2rosvictGiannaChinelliSte.conteruud77alf.cosmosfloresdgl
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nel vedere con occhi nuovi

 

Sign by Dealighted - Coupons and Deals

 
 

 

« LA VOCE DI DIOCOME CAPIRE IL SE' E LA... »

SOLITUDINI

Post n°323 pubblicato il 26 Luglio 2011 da morbida1dgl
Foto di morbida1dgl

 

Quando sei solo, non è che sei solo, è che ti senti isolato – ed esiste un’incre...dibile differenza tra l’essere soli e il sentirsi isolati. Quando ti senti isolato, pensi all’altro, ne senti la mancanza: si tratta di una condizione negativa.
Hai la sensazione che le cose andrebbero meglio, se l’altro fosse presente – un amico, la moglie, la madre, la persona amata, il marito. Sarebbe meglio se l’altro fosse presente, ma l’altro non c’è. Sentirsi isolati è frutto dell’assenza dell’altro.
La solitudine è la presenza di se stessi: è un fenomeno estremamente positivo. È una presenza, una presenza che straripa. Sei così carico di presenza che puoi colmarne l’intero universo, e quindi non hai bisogno di nessuno.

Osho, La disciplina della trascendenza

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: morbida1dgl
Data di creazione: 13/08/2007
 

"Ricorda: come schiava la testa è meravigliosa ed estremamente utile, ma come padrone è pericolosa".

 Osho

 

 

“Ciò che abbiamo dietro di noi e ciò che abbiamo davanti a noi è irrilevante rispetto a ciò che abbiamo dentro”

Oliver Wendell Holmes