Creato da beppenovara il 16/02/2007

Mina 1958 - 2011

Il tempo non passa mai con la musica della più grande cantante italiana

AREA PERSONALE

 

LA FOTO

 

TV SORRISI E CANZONI

 
SORRISI E CANZONI N°44 DEL 2002

 

IL CD DELLA SETTIMANA

MINACELENTANO (1998)

Acqua e sale
Brivido felino
Io non volevo
Specchi riflessi
Dolce fuoco dell'amore
Che t'aggia di'
Io ho te
Dolly
Sempre sempre sempre
Messaggio d'amore 

 

TUTTA MINA IN LINK

- Introduzione al blog
- 1959
- 1960
- 1961
- 1962-1963-1964
- 1965
- 1966 prima parte
- 1966 seconda parte
- 1967
- Sito ufficiale di Mina
- Mina Fan Club
- 1967 Sabato Sera
- Delirio spagnolo
- 1968
- 1968 Canzonissima
- 1969
- 1970 prima parte
- 1970 seconda parte
- 1971 prima parte
- 1971 seconda parte
- 1972 prima parte
- 1972 seconda parte
- 1972 terza parte
- 1972 La più imitata
- 1973 prima parte
- 1973 seconda parte
- 1974 prima parte
- 1974 Milleluci - presentazione
- 1974 Milleluci 1a puntata
- 1974 Milleluci 2a puntata
- 1974 Milleluci 3a puntata
- 1974 Milleluci 4a puntata
- 1974 Milleluci 5a puntata
- 1974 Milleluci 6a puntata
- 1974 Milleluci 7a puntata
- 1974 Milleluci 8a puntata
- Lo sconquasso universale
- 1974 Milleluci conclusioni
- 1974 Filo diretto con la Carrà
- 1975 prima parte
- 1975 seconda parte
- 1975 terza parte
- 1975 Curiosità
- 1976 prima parte
- 1976 seconda parte
- 1976 terza parte
- 1976 Curiosità
- 1977 prima parte
- 1977 seconda parte
- 1977 Curiosità
- Link foto
- 1978 prima parte
- 1978 seconda parte
- 1978 terza parte
- 1978 quarta parte
- 1978 L'intervista a Radio Taranto
- 1978 Curiosità e conclusioni
- Il sito di Rita Madaro: l'intervistatrice di Mina
- 1979 Nascita di una copertina
- 1979 Attila
- 1979 I singoli
- 1980 Singolo
- 1980 Kyrie
- Scuola di recitazione Dedalo - Milano
- 1981 I singoli
- 1981 Salomè
- 1982 Singolo
- 1982 Italiana
- 1982 Curiosità 1
- 1982 Curiosità 2
- 1983 Singolo
- 1983 Mina 25
- 1983 In spagnolo
- 1984 Intervista a Bernardini del 1991
- 1984 I singoli
- 1984 Catene
- 1984 La copertina di Catene
- Lo stupro della verità
- 1984 Sogno
- 1985 Singolo
- 1985 Finalmente ho conosciuto il Conte Dracula
- 1985 Mina, Dracula e la copertina
- 1986 Singolo
- 1986 Sì buana
- 1986 L'Africa di Sì buana
- Sanremo, la musica è finita
- 1987 Proprio come sei
- 1987 Rane Supreme
- 1987 Titolo e copertina
- 1988 Oggi ti amo di più
- 1988 Ridi Pagliaccio
- 1989 Uiallalla
- 1990 Ti conosco mascherina
- 1991 Caterpillar
- 1992 Singolo
- 1992 Sorelle Lumiére
- 1992 Curiosità
- 1993 Mina racconta i Beatles per NOI
- 1993 Lochness
- 1994 Mazzini canta Battisti
 

FACEBOOK

 
 

 

« SINGOLO: VAI E VAI E VAINEWS 2011: SANGIORGI E C... »

2005: BULA BULA

Post n°369 pubblicato il 14 Agosto 2011 da beppenovara

Signore e Signori benvenuti nell’isola di BULA BULA, “dove non esistono giornali, fotografi, tivù. E dove alle brutture, alle schifezze, al pattume si riserva grandissimo disprezzo e pochissima comprensione.” Il nostro viaggio è già iniziato con l’ascolto della hit Vai e vai e vai. Ma Mina non ci lascia neppure riposare dal ritmo dance della canzone che già dobbiamo abituarci alla bellezza, all’orecchiabilità e all’intensa fine di un amore raccontata in Portati via, che ancora oggi permane nella memoria anche dell’ascoltatore radiofonico più distratto. Da segnalare la partecipazione vocale di Axel Pani. La cruda drammaticità dei versi di Fragile di Gennaro Cosmo Parlato, regala momenti di grande intensità emotiva, con la voce di Mina che si eleva verso dopo verso e che poi si dedica al brano Se, che un ispiratissimo Alex Britti regala alla nostra Signora. Il cantautore romano aveva già espresso la sua preferenza per la Mina soffusa, e permette in questo caso alla Signora Mazzini di dar prova della sua grande abilità vocale e interpretativa nella sua dimensione intimista. La fermata seguente ci permette di gustare una Mina sanguigna e altamente rock: Tra mille anni, con testo scritto da Cheope (figlio di Mogol) e la musica di Danijel Vuletic, dà modo alle corde vocali di Mina di salire e scendere all’impazzata affrontando così una bella prova. Con La fin de vacances possiamo permetterci un salto indietro nel tempo: il gracchiante rumore del vinile e la voce quasi a 78 giri dell'inizio ci regalano un gioiellino rétro del grandissimo Henry Salvador che ben si inserisce in un’opera fortemente calata nella contemporaneità come Bula Bula. Ironia, delicatezza, soffice e tenero testo per un grande ritorno, quello di Piero Cassano dei Matia Bazar, che regala a Mina Sei o non sei tu. Con 20 parole raggiungiamo le vette più alte di questo nostro viaggio sull’isola di Bula Bula: come spiegare il totale coinvolgimento che questa canzone sa regalare? Le immagini poetiche di Roversi, afferranno l’attenzione dell’ascoltatore e lo travolgono, dandogli tregua solo nell’intermezzo musicale al pianoforte, per poi riafferrarti e lasciarti felicemente devastato e felice al termine della canzone. Ha detto Massimiliano Pani: “Appena ci è arrivata questa canzone non abbiamo avuto il minimo dubbio a inserirla nel disco, come tocco d’autore in un lavoro volutamente leggero”. Grazie mille volte per averlo fatto! Con Bell’animalone torniamo al filone ironico mazziniano: un bel fusto che ha problemi, tra gli altri, ad azzeccare il congiuntivo, ma con il quale vale la pena soffermarsi su altre ben più basilari e naturali esigenze. Dove sarai è un'altra splendida prova di Nicolò Fragile come autore: con il suo ritmo latineggiante e sensuale, questa canzone è stata giustamente eletta a singolo rappresentativo di Bula Bula per l'estate del 2005. Rimanendo sempre nell’ambito di sonorità latineggianti, ecco che Mina si cimenta in Quella briciola di più di Marika Andolfi. Autrice già di due canzoni per Mina (Timida nel 1995 e de La bacchetta magica nel 1996), la Andorfi riporta Mina nelle atmosfere da bossanova, dandole la possibilità di fare balzi di registro impressionanti con la voce. Il tutto arrangiato impeccabilmente e raffinatamente da Ugo Bongianni. “Il parrucchiere ha lavorato male o qualcun altro ha lavorato bene…”, quale alternativa porre a un amante distratto e poco coinvolto che si preoccupa solo che la propria donna si presenti bene e non sembri una che si trascura? Dilemmi affrontati nella veloce ed ironica La fretta nel vestito. L’ultima fermata di Bula Bula è una traccia fantasma di un classico riletto per l’occasione in chiave moderna: in Fever Mina, si diverte ad entrare con la sua voce in una miscela musicale estremizzata nei suoni e nelle atmosfere giocose, donandoci un momento di grande respiro che termina con la grande sontuosità dell’orchestra. I gorgheggi del piccolo Edoardo Pani rappresentano inoltre un cadeau tutto familiare.
Speriamo che il viaggio nell'isola di Bula Bula sia stato per voi piacevole: vi auguriamo una piacevole permanenza nell'isola di pace e serenità che avete scelto per passare la vostra estate. Ci rileggiamo a settembre! 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

QUESTA CANZONE (2011)

Video realizzato da Mauro Balletti

 

MINA: COME S E IO FOSSI LI'(2010)

 Il video realizzato da Fernando: come sempre il migliore!

 

 

MINA: LA CLESSIDRA (2010)

 

STO LEGGENDO:

 

FILM E DVD. IN QUESTI GIORNI HO VISTO...


 

PROPRIETA' FOTO

Le foto contenute in questo blog sono il frutto della fatica e della proprietà intellettuale di persone che fanno di questa arte un lavoro serio e rispettabile. Mi tengo ovviamente a disposizione di queste persone per eliminare le immagini usate, qualora la pubblicazione possa arrecare loro danno o fastidio.

Grazie, in ordine alfabetico, a Anna (per lo scanner), Andrea "Raffles306", ClaudioNA, Fabio, FedericoB, Francesco (Fortunato), MarioB,  MadameX e Maxbg per le foto.
E un grazie particolare a Loris per i preziosi suggerimenti iniziali.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Palermo4jerry742009dobermaaniz7hzvcavenati71dariodatarantoseb.midologiovanni.strazzullo3altamuraantonioludovico.galenoUgo.rosaridlsimonegino.daviddiarcadia70gcoformag
 

VISITE

free counter

 
 

ULTIMI COMMENTI

Insisto:ne fanno un segreto dell'intervista 78 a Mina...
Inviato da: melinat
il 06/07/2011 alle 17:49
 
è uscito in contemporanea mondiale il CD Elena Ravelli: 50...
Inviato da: Simone
il 06/05/2011 alle 08:40
 
Ringrazio lei, maestro Bacchetta, della sua visita in...
Inviato da: beppenovara
il 28/03/2011 alle 21:10
 
Ringrazio l'autore della recensione per i lusinghieri...
Inviato da: Victor Bach
il 21/03/2011 alle 18:22
 
....ma le parole del testo chi le ha scritte????? STUPENDE
Inviato da: angela
il 13/11/2010 alle 09:51
 
 

FONTI

Le importanti fonti che mi permettono di portare avanti questo blog sono:

Paolo Belluso, Flavio Merkel: “Unicamente Mina” Gammalibri, 1983
Alberto Imparato: "MINA IN TV"
Loris Biazzetti, Antonio Bianchi: Le fanzine del Mina Fans Club
Fernando Fratarcangeli: "Mina talk", 2005
Romi Padovano: "I mille volti di una voce", 1998
Mina Disegnata Fotografata
TV Sorrisi e Canzoni

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31