Creato da beppenovara il 16/02/2007

Mina 1958 - 2011

Il tempo non passa mai con la musica della più grande cantante italiana

AREA PERSONALE

 

LA FOTO

 

TV SORRISI E CANZONI

 
SORRISI E CANZONI N°44 DEL 2002

 

IL CD DELLA SETTIMANA

MINACELENTANO (1998)

Acqua e sale
Brivido felino
Io non volevo
Specchi riflessi
Dolce fuoco dell'amore
Che t'aggia di'
Io ho te
Dolly
Sempre sempre sempre
Messaggio d'amore 

 

TUTTA MINA IN LINK

- Introduzione al blog
- 1959
- 1960
- 1961
- 1962-1963-1964
- 1965
- 1966 prima parte
- 1966 seconda parte
- 1967
- Sito ufficiale di Mina
- Mina Fan Club
- 1967 Sabato Sera
- Delirio spagnolo
- 1968
- 1968 Canzonissima
- 1969
- 1970 prima parte
- 1970 seconda parte
- 1971 prima parte
- 1971 seconda parte
- 1972 prima parte
- 1972 seconda parte
- 1972 terza parte
- 1972 La più imitata
- 1973 prima parte
- 1973 seconda parte
- 1974 prima parte
- 1974 Milleluci - presentazione
- 1974 Milleluci 1a puntata
- 1974 Milleluci 2a puntata
- 1974 Milleluci 3a puntata
- 1974 Milleluci 4a puntata
- 1974 Milleluci 5a puntata
- 1974 Milleluci 6a puntata
- 1974 Milleluci 7a puntata
- 1974 Milleluci 8a puntata
- Lo sconquasso universale
- 1974 Milleluci conclusioni
- 1974 Filo diretto con la Carrà
- 1975 prima parte
- 1975 seconda parte
- 1975 terza parte
- 1975 Curiosità
- 1976 prima parte
- 1976 seconda parte
- 1976 terza parte
- 1976 Curiosità
- 1977 prima parte
- 1977 seconda parte
- 1977 Curiosità
- Link foto
- 1978 prima parte
- 1978 seconda parte
- 1978 terza parte
- 1978 quarta parte
- 1978 L'intervista a Radio Taranto
- 1978 Curiosità e conclusioni
- Il sito di Rita Madaro: l'intervistatrice di Mina
- 1979 Nascita di una copertina
- 1979 Attila
- 1979 I singoli
- 1980 Singolo
- 1980 Kyrie
- Scuola di recitazione Dedalo - Milano
- 1981 I singoli
- 1981 Salomè
- 1982 Singolo
- 1982 Italiana
- 1982 Curiosità 1
- 1982 Curiosità 2
- 1983 Singolo
- 1983 Mina 25
- 1983 In spagnolo
- 1984 Intervista a Bernardini del 1991
- 1984 I singoli
- 1984 Catene
- 1984 La copertina di Catene
- Lo stupro della verità
- 1984 Sogno
- 1985 Singolo
- 1985 Finalmente ho conosciuto il Conte Dracula
- 1985 Mina, Dracula e la copertina
- 1986 Singolo
- 1986 Sì buana
- 1986 L'Africa di Sì buana
- Sanremo, la musica è finita
- 1987 Proprio come sei
- 1987 Rane Supreme
- 1987 Titolo e copertina
- 1988 Oggi ti amo di più
- 1988 Ridi Pagliaccio
- 1989 Uiallalla
- 1990 Ti conosco mascherina
- 1991 Caterpillar
- 1992 Singolo
- 1992 Sorelle Lumiére
- 1992 Curiosità
- 1993 Mina racconta i Beatles per NOI
- 1993 Lochness
- 1994 Mazzini canta Battisti
 

FACEBOOK

 
 

 

« 1978 Mina in concerto1978 Mina live »

1978 - quarta parte

Post n°154 pubblicato il 03 Ottobre 2007 da beppenovara

Parlare di Mina Live’78 significa contemporaneamente parlare del concerto del 23 agosto a Bussoladomani. Una registrazione casuale, doveva essere una prova tecnica, ma l’improvvisa malattia di Mina, e la conseguente interruzione degli spettacoli,  hanno reso questa registrazione provvidenziale per l’uscita del disco.

La prima parte della serata, quella precedente all’ingresso di Mina, era occupata da una serie di comici che avevano il compito arduo di tenere a freno tutte quelle persone che erano venute appositamente per assistere alle performances di Mina: Grillo, Walter Chiari, Gianfranco d’Angelo e altri avranno avuto il loro bel da fare per controllare quel pubblico in fermento.

Intorno alle 23 poi entrava lei. Parte la sigla, Stasera io qui, non cantata dal vivo, scritta da Ivano Fossati con testo tutto incentrato sul concetto di ritorno: “qui, mi ricordo, ci sono già stata, poi mi sono fermata, mi sono perduta…”, ma “il motore non l’hanno fermato, e vi giuro che ci hanno provato, non è mica servito se io questa sera sono qui”. Un bellissimo preludio.

Tra gli applausi dell’ingresso parte imponente una musica da disco dance: Mina e le ragazze del coro iniziano a cinguettare in falsetto il successo internazionale di quell’anno Stayin’ alive. E questo per ben sottolineare la caratteristica di questa serie di concerti: musica contemporanea, successi attuali e recenti, con qualche richiamo al passato ma senza nostalgie.

Ed ecco che le note de L’importante è finire fendono l’aria tra l’entusiasmo del pubblico: la sensualità originale del brano non è intaccata dalla performance live ed emerge in tutta la sua carica.

Non può morire un’idea di Ivano Fossati è un momento di altissimo livello, di una  intensità e di un pathos che fanno sentire il convinto possesso del brano da parte dell’interprete. Mi ha sempre stupito come le caratteristiche musicali di Fossati ben si adattino a Mina…anche per questo continuo a sperare in un lavoro di Mina interamente dedicato a lui.

Uno dei più grandi successi della Mina anni ’70, E poi, appare qui più rallentato ma che riesce comunque a dare un’ottima valenza erotica alla canzone. Quei “no” rabbiosi e disperati sono favolosi.

Sognando, altro successo recente di Mina che dà un risultato entusiasmante dal vivo: l’originale linea melodica del brano viene accentuata producendo un ritmo ancora più incalzante e coinvolgente. L’intensità vocale della Mina “live” ben si adatta alle atmosfere allucinate e disperate del testo.

Ed ecco il nuovo brano dell’estate 1978, Ancora ancora ancora: anche dal vivo l’evoluzione in crescendo è emozionante fino al ritornello che esplode in un urlo quasi sessuale: i pochi e sfuocati filmati esistenti e le foto scattate rappresentano una Mina piegata a metà in questo momento. Lacreme napulitane rappresenta la pura liricità, una prova di estrema commozione e concentrazione. Ci sono tre elementi perfetti in questo brano: la voce di Mina nell’interpretazione mai banale, la chitarra che la accompagna e l’incredibile silenzio che si crea. Un silenzio perfetto che viene interrotto da un applauso a metà canzone che porta Mina a fare un verso quasi “risentito” per lo spezzarsi di quell’emozionante momento.

Anche per El Porompompero la ritmica live più coinvolgente e meno patinata rispetto alla versione in studio (che rimane comunque un gioiello), ne fanno un momento giocoso, di sincero divertimento e di coinvolgente solarità.

Tre sono i nomi femminili che vengono collegati tra di loro in una sorta di medley: Georgia, Angela e Margherita.

Georgia on my mind è sublime, cantata con voce sottile, da atmosfera soffusa, quasi che il concerto si stesse tenendo in un piccolo e fumoso night club e non sotto un tendone con seimila persone.

Con Angela di Josè Feliciano c’è un altro momento di grande musica e interpretazione, anticipati da un favoloso e intenso “Sei unica” da parte di uno spettatore rimasto ormai nella storia! Con Margherita Mina fa il suo secondo incontro con Riccardo Cocciante dopo “Da capo”. Mina aveva avuto modo già di cantarla in radio a Gran Varietà e la decisione di inserirla nella scaletta del récital offre al pubblico una versione sorprendente, liricamente coinvolgente e appassionata. Dopo l’atmosfera intima di Margherita, riesplode la modernità “disco”elaborata sul classico Città vuota”, arricchita dal prezioso intervento di Bruno De Filippi con l’armonica a bocca. Ma la discoteca non chiude perché con Amante amore ritornano le tematiche dell’eros, della pista da ballo come luogo di incontri e di divertimenti fugaci.
Il medley dedicato a Battisti ci riporta in un’atmosfera più classica e ispirata: la leggerezza dolce dell’inizio di Emozioni che esplode nel del ritornello, la sorpresa nel chiedersi Ancora tu che, partendo lenta (senza il tono colloquiale dell’originale versione battistiana) si carica di rabbia nel considerare che “lasciarti non è possibile”. Momento di allegria con Sì, viaggiare, per poi ritrovare le atmosfere di ricordo lirico e di grande vocalità per I giardini di marzo.

Il gran finale è vicino: sulle note di una frizzante We are the champion Mina presenta i musicisti e le coriste che la accompagnano sul palco, mentre per l’uscita di scena viene scelto il classico dei classici Grande grande grande e sulla coda impreziosita ancora una volta dall’armonica di Bruno De Filippi, lei esce di scena e gli applausi del pubblico continuano fino a capire che l’emozionante serata è finita. Con Mina nel cuore.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

QUESTA CANZONE (2011)

Video realizzato da Mauro Balletti

 

MINA: COME S E IO FOSSI LI'(2010)

 Il video realizzato da Fernando: come sempre il migliore!

 

 

MINA: LA CLESSIDRA (2010)

 

STO LEGGENDO:

 

FILM E DVD. IN QUESTI GIORNI HO VISTO...


 

PROPRIETA' FOTO

Le foto contenute in questo blog sono il frutto della fatica e della proprietà intellettuale di persone che fanno di questa arte un lavoro serio e rispettabile. Mi tengo ovviamente a disposizione di queste persone per eliminare le immagini usate, qualora la pubblicazione possa arrecare loro danno o fastidio.

Grazie, in ordine alfabetico, a Anna (per lo scanner), Andrea "Raffles306", ClaudioNA, Fabio, FedericoB, Francesco (Fortunato), MarioB,  MadameX e Maxbg per le foto.
E un grazie particolare a Loris per i preziosi suggerimenti iniziali.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

jerry742009dariodatarantoKing.s_Pubnonsonosolomassaggimarziodgl13sudpacificoisp.spinelligiannipiciuccorossivenusemiliograzianiarmandoarpajaAdmin_giuborgiannimadaroecotrattamentibalmon
 

VISITE

free counter

 
 

ULTIMI COMMENTI

Insisto:ne fanno un segreto dell'intervista 78 a Mina...
Inviato da: melinat
il 06/07/2011 alle 17:49
 
è uscito in contemporanea mondiale il CD Elena Ravelli: 50...
Inviato da: Simone
il 06/05/2011 alle 08:40
 
Ringrazio lei, maestro Bacchetta, della sua visita in...
Inviato da: beppenovara
il 28/03/2011 alle 21:10
 
Ringrazio l'autore della recensione per i lusinghieri...
Inviato da: Victor Bach
il 21/03/2011 alle 18:22
 
....ma le parole del testo chi le ha scritte????? STUPENDE
Inviato da: angela
il 13/11/2010 alle 09:51
 
 

FONTI

Le importanti fonti che mi permettono di portare avanti questo blog sono:

Paolo Belluso, Flavio Merkel: “Unicamente Mina” Gammalibri, 1983
Alberto Imparato: "MINA IN TV"
Loris Biazzetti, Antonio Bianchi: Le fanzine del Mina Fans Club
Fernando Fratarcangeli: "Mina talk", 2005
Romi Padovano: "I mille volti di una voce", 1998
Mina Disegnata Fotografata
TV Sorrisi e Canzoni

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31