Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

liffcecaloiarosalvatoresvagatelloantomar4fedechiaraalf.cosmosHurakanVirgigalloceramiche.1997frachecco77ioragazzo32ric_arrigboicellia0danadileQuartoProvvisoriocavalieridellaregina
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 13/01/2021

Eroi improbabili e storiche riforme costituzionali.

Post n°1473 pubblicato il 13 Gennaio 2021 da fedechiara
 

Forse il detestato Conte non cadrà. Forse avremo dei 'responsabili' (sic) che continueranno l'agire nefasto di s-governo della quasi-maggioranza giallo-rossa. Ma l'uscita di scena di 'Italia viva' e il suo annunciato arroccarsi sugli scranni parlamentari in una opposizione 'responsabile' (ri-sic) racconta in chiaro che la formazione del presente s-governo aveva il solo scopo di incollare i soliti noti delle visioni sinistre alle cadreghe del potere politico in barba al volere del popolo ben poco sovrano.
E a rinsaldare i loro ranghi di s-governo arrivò subito la maledetta pandemia – a conferma della loro natura politica di origine virale e sempre mutante per meglio incistarsi nelle cellule di s-governo del paese.
E il potere fragile dei filistei m5s, che governano con un consenso nel paese che oggi è la metà di quello che ha regalato loro la vigorosa denuncia anti politica delle origini, è supportato obtorto collo da quelli stessi, i famigerati 'dem', che erano oggetto delle loro contumelie e invettive fino al giorno della caduta del governo Conte-Salvini.
Un Salvini che erodeva, ogni giorno di più, i consensi ai cinque stelle, ma quando andò all'incasso – sicuro che i filistei 5s mai avrebbero mostrato la faccia di tolla di allearsi con gli odiati 'dem' – restò con le pive nel sacco a farsi sbeffeggiare dall'avvocato del popolo in pubblico parlamento.
Cronache di infamia di un sistema politico e di una Costituzione della repubblica che previde e benedì la debacle storica della formazione di s-governi fragili e male assortiti con la questua avvilente dei Scilipuoti e Razzi di ogni tempo e stagione politica, sedicenti 'responsabili'.
E una stagione di vigorose riforme politiche anti sinistre dovrebbe partire proprio da questa infamia storica e sanarla con riforme costituzionali ad hoc che restituiscano al popolo sovrano un potere vero di pulizia e rinnovamento e la possibilità di 'mandarli a casa' senza se e senza ma ogni qualvolta la testa del pesce politico inizia a puzzare. Riusciranno i nostri eroi?

 
 
 

Strani e stranieri

Post n°1472 pubblicato il 13 Gennaio 2021 da fedechiara
 

13 gennaio 2013
Siamo strani e stranieri. E ci piace 'farlo strano' – per stare al gioco comico di un noto film di Carlo Verdone. E' il caso delle coppie omosessuali – che lo fanno strano agli occhi di chi la sessualità la vive e la interpreta al modo canonico della tradizione 'uomo-donna eguale figli': dio lo vuole e ci ha creato così – chi siamo noi per rovesciare la cosa.
Eppure la rovesciamo e le 'perversioni' e le 'stranezze' in merito al come ci si ama e 'lo si fa' sono tali e tante che, per stare alle predizioni e ai moniti biblici, ci meriteremmo il fuoco di Sodoma e Gomorra (le Los Angeles e San Francisco d'antan) e l'eternità del fuoco infernale e i fantasiosi castighi che Colui, si dice, si narra, riserva ai lussuriosi di ogni genere e grado.
E lo fa strano anche l'ex presidente del consiglio dei ministri (le olgettine vestite da suore o infermiere), tornato in auge grazie alla tivù e allo 'show' che fanno aggio sulla riflessività e sui pensieri penosi delle responsabilità politiche e di governo o s-governo della repubblica, ma nessun fulmine è sceso dal Cielo a togliercelo dalle gonadi - segno che qualcosa di altrettanto strano e misterioso è contenuto nel messaggio di chi pretende di ammannirci la Divinità Nascosta e i suoi severi Comandamenti.
Siamo strani e stranieri, quindi. E soli, metafisicamente parlando, rispetto alle scelte di vita che assumiamo e facciamo nostre e pretendiamo che siano rispettate dagli altri e vogliamo siano tradotte in riconoscimenti legislativi di 'coppie di fatto' che affermano, udite, udite, di saper educare una loro prole adottiva in egual modo e migliore delle coppie sedicenti 'normali'.
E tanto normale non è quella coppia dove il padre è violento o assente e la madre fedifraga – e i figli, come le stelle, stanno a guardare ed elaborano in silenzio il loro dolore di vivere, o lo chiudono nelle cantine dell'inconscio, che gli esploderà dentro negli anni della maturità e perpetueranno violenza e inganno per generazioni.
E il mondo è bello perché è vario, dice sbrigativamente l'adagio nostrano, ma tu faglielo intendere alle varie e diverse tribù islamiche che ad Allah mostrano la loro rigorosa interpretazione del Verbo relativo agli umani comportamenti e l'Occidente lo dicono marcio e corrotto e da distruggere col fuoco degli attentati e delle cinture in vita dei kamikaze.
Perché, vedete, alla fin fine nessuno è 'nel giusto' – perché non esiste un 'giusto' erga omnes e che prescinde dai condizionamenti culturali e religiosi e dall'evoluzione del 'sentire comune' e siamo condannati a questo continuo rovello e dibattito sulle cose che hanno un senso (ce l'hanno?) e un sentimento ogni giorno che dio manda in terra.
Già: un dio che 'manda in terra' i nostri giorni. Perfino nel linguaggio corrente mostriamo quanto siamo strani e stranieri - e ancora pensiamo, forse, segretamente, che la Terra è fissa al centro del sistema solare e tutti i pianeti e la nostra stella fiammeggiante le fanno corona.
Nessuna descrizione della foto disponibile.