« ECCO LA BOZZA DELLA RELA...PERCHE' E COME DIVENTAR... »

ecco la seconda parte della relazione della Simo!!

Post n°45 pubblicato il 05 Giugno 2007 da GOLE.TAGLIATE
 

MA ANDIAMO PER GRADI...
1)
Il dottore agronomo autore della semplicistica argomentazione a favore dell'alimentazione onnivora ha affermato che la carne è di facile digestione...
Posto che è risaputo che l'alimento di più facile digestione è la pasta (e difatti mentre un tempo agli sportivi, prima di una gara, veniva somministrata una fiorentina, ora invece abbiamo capito che è molto meglio dare loro un bel piatto di pasta asciutta...),
per quanto concerne la supposta maggiore facilità di digestione della carne rispetto ai legumi, tutto dipende dalle abitudini alimentari di ogni singolo individuo.
Mi spiego meglio: i legumi un tempo erano considerati la carne dei poveri e i contadini crescevano forti e robusti con un'alimentazione basata appunto quasi esclusivamente sui legumi. Appare evidente che all'epoca gli esseri umani erano abituati a digerire legumi e tale abitudine ha comportato una facilità di digestione di tale tipo di alimenti. Se ingerisci quotidianamente un alimento, il tuo organismo imparerà a digerirlo in fretta, in quanto gli aminoacidi da sintetizzare saranno sempre composti nello stesso modo.

E così vale per la carne. Attualmente la media degli italiani è abituata a consumarne in quantità e quindi, per quelle persone, sarà attualmente facile digerirla.

Ma il discorso inverso potrebbe farsi per quei 6 milioni di italiani che sono vegetariani. Per loro sarà più "facile", appunto perchè "abituati a farlo", digerire legumi anziché carne. E anzi, nel caso in cui accidentalmente dovessero ingerire un pezzo di carne, accuseranno una digestione più lenta del solito.

Nel primo periodo di transizione, intendo dalle proteine animali alle proteine vegetali, ossia, per dirla brevemente, dalla carne ai legumi", io consiglio sempre di aggiungere nel piatto di legumi o nel minestrone di legumi un po' di prezzemolo; aiuta a "riabituare" il ns. apparato digerente alla sua digestione e riduce i gonfiori.

Dopo le prime 10 o 15 volte, si potrà omettere tale accorgimento e si potranno gustare i ns. invitanti e altrettanto nutrienti legumi in totale libertà, dimenticandosi dei gonfiori e pure della lunga digestione. Diciamo che le prime 10 o 15 volte nelle quali dovremmo utilizzare la manciata di prezzemolo sarà come un "investimento" che avremo fatto per poter in futuro mangiare in totale libertà, anche risparmiando sul proprio portafogli. Pertanto, prima ci mettiamo a fare i 15 minestroni con il prezzemolo, prima ci saremo tolti il pensiero... e potremo essere certi di poter in ogni momento gustare un piatto nutriente quanto sano, gustoso ed economico, con la leggerezza e serenità di coscienza di chi è consapevole che con tale scelta nessuna gola è stata tagliata per metterci a tavola.

2) Il dr. Pecori Giraldi ha inoltre citato, quale argomentazione per sostenere che l'uomo deve mangiare animali, il fatto che sin dal primo momento di vita il neonato deve bere il latte materno.

Non si può certo dire che tale circostanza possa essere assunta a prova del fatto che l’uomo sia carnivoro!! Tutt’al più dimostrerà che l’uomo appartiene all'ordine dei mammiferi. Nulla più…

Basti pensare che tutti i mammiferi, in quanto tali, sono stati da cuccioli alimentati con il latte materno, così l’elefante, il cavallo, il vitello, il gorilla, il rinoceronte e il gatto.

Tra tutti gli animali citati, solo il gatto proseguirà la sua vita cibandosi di latte o carne e, guarda caso, è anche l'animale meno sviluppato fisicamente.

I più grandi mammiferi viventi sulla Terra sono infatti tutti Vegetariani.

Quindi la circostanza che l'uomo viene alimentato quando è in fasce con il latte materno non dimostra alcunché.

3) Il dottore agronomo ha inoltre paragonato l'uccisione degli animali all'uccisione delle piante, dicendo che l'uccisione di qualsiasi essere vivente è lo scotto che dobbiamo pagare per sopravvivere.
Premetto sin da subito che io cerco di evitare anche le piante verdi dalla mia alimentazione, proprio per limitare il più possibile il mio impatto ambientale e la mia crudeltà verso gli altri esseri viventi.
Ci tengo però a precisare che paragonare l'uccisione delle piante a quella degli animali, che hanno un sistema nervoso in alcune specie molto simile al nostro, può avere eventualmente senso SOLO nel caso in cui già non si mangino animali, perchè nessuna testa pensante potrà mai credere che per avere un piatto di carne non sia stato necessario tagliare un gran numero di vegetali da dare in pasto alla ns. futura bistecca o al ns. futuro pollo arrosto.
Quindi mangiando direttamente i vegetali, avremo causato, anche per gli stessi vegetali, un male minore.

Vorrei sottolineare inoltre che attualmente al Mondo siamo circa in 6 miliardi di persone e che già ora quasi 2 miliardi di persone soffrono la fame. Se è necessaria meno terra per sfamare un vegano, è evidente che se decidessimo, a livello legislativo intendo, di considerare legale solo l'alimentazione che comporta un minore spreco di acqua potabile, di risorse alimentari, di terra, di alberi (e quindi l'alimentazione vegetariana), avremmo risolto il problema della Fame nel Mondo.

Una scelta adulta e razionale sarebbe quella di impartire direttive a tutti gli Stati membri della CE di chiudere gli allevamenti intensivi e di tenerci per il solo consumo umano (per coltivare soia, grano, patate, legumi, frutta, ecc.) tutti i terreni coltivabili, con il divieto assoluto di porre in vendita cibo che gronda di sangue umano oltre che animale...

Dunque, se è necessaria meno terra per sfamare un vegano, appare evidente il minor impatto ambientale della sua vita rispetto alla vita di un onnivoro.
La ns. Terra potrebbe riuscire a sfamare tutti se ognuno di noi limitasse il proprio impatto ambientale, intanto con una scelta semplice e salutare come la scelta Vegetariana, già seguita da un numero elevato di Medici ed esperti in oncologia, come il Prof. Veronesi e il Prof. Di Bella.

Bisognerebbe che ognuno di noi si mettesse una mano sulla coscienza e pensasse al fatto che potremmo esserci noi dall'altra parte del globo a patire la fame e veder morire i ns. figli...
A questo Mondo ci sarebbe un piatto di riso e legumi per tutti, così come per tutti ci sarebbe un burger di soia o di seitan, le cc.dd. "bistecche dei Vegetariani". La ns. Terra non ce la potrà mai fare a sostenere un'alimentazione onnivora per ogni essere umano. Le risorse del Pianeta non sono infinite... sono limitate, come tutti ben sappiamo.
La ns. Terra non può nutrire 6 miliardi di persone a base di carne proprio a causa dell'elevato spreco di acqua e risorse alimentari che ogni bistecca o ogni pollo richiede.

Riducendo il ns. personale impatto ambientale, avremo salvato OGNI GIORNO la vita di un bambino, oltre che di un animale.
Pensiamoci su la prossima volta che andremo a fare la spesa al supermercato...



4) A proposito delle proteine, la digressione del dottore agronomo a favore dell'alimentazione onnivora presenta evidenti errori.
Vediamo insieme il perchè:

http://www.vegfacile.info/nutrienti.html


Le proteine, considerate da sempre i mattoni dell'organismo, sono molecole costituite da una catena di elementi, gli aminoacidi. La loro struttura base è data dalla semplice sequenza di aminoacidi, che si attaccano tra di loro come le perle di una lunghissima collana.

Le tante differenti proteine dell'organismo hanno infatti funzioni specifiche, una per ogni tipo di proteina: ormonale, immunitaria, strutturale, di trasporto. Le proteine che assumiamo con la dieta vengono digerite e demolite nei singoli aminoacidi che le compongono, che vanno a finire in un "deposito" da cui l'organismo prende gli aminoacidi necessari a sintetizzare le proteine che gli servono. Perché possa avvenire la sintesi proteica, è necessario che l'organismo abbia a disposizione tutti i 20 diversi aminoacidi.

Di questi 20 aminoacidi, 12 non è necessario assumerli con la dieta, perché l'organismo è in grado di produrli autonomamente a partire da altri aminoacidi. Gli altri 8 invece, i famosissimi "aminoacidi essenziali", devono essere ottenuti per forza dal cibo. I cibi animali contengono tutti elevate quantità di aminoacidi essenziali e per questo le proteine animali sono tradizionalmente considerate ad elevato valore biologico, o complete, al contrario di quelle vegetali, che, pur contenendo anch'esse tutti e 20 gli aminoacidi, possono essere "scarse" in uno o più aminoacidi.

Ricordate, quindi: Non esistono aminoacidi essenziali che non siano presenti in qualche cibo vegetale! Se vi dicono che esistono aminoacidi essenziali che si trovano solo nei cibi animali, rispondete pure tranquillamente a queste persone dicendo che o sono ignoranti o mentono. Fatevi dire quale aminoacido essenziale secondo loro manca: vedrete che si troverà invece o nei cereali o nei legumi o altre verdure! Il problema quindi di assumere con la dieta cibi singoli contenenti proteine "complete" è un falso problema, perché la "completezza" proteica si valuta sull'insieme dei cibi della dieta assunti nel corso della giornata (non serve infatti nemmeno assumerli in contemporanea!).

Nei paesi occidentali, il vero problema è invece che si mangiano troppe proteine, non troppo poche. Mediamente ogni giorno mangiamo il doppio di proteine rispetto al necessario per una buona salute. Un eccesso di proteine sottopone il rene ad un superlavoro per eliminare le scorie, abbreviandone la vita.

Quasi tutti i cibi contengono proteine: a meno che la nostra dieta sia basata sul "cibo spazzatura" è quasi impossibile non ottenere abbastanza proteine all'interno di una dieta che preveda il corretto introito di calorie. Buone fonti di proteine sono i cereali, il pane, la pasta, i fagioli, i piselli, le lenticchie e altri legumi, la frutta secca, i broccoli, i fagiolini, i cavolfiori.

Inoltre, le proteine vegetali sono migliori di quelle animali, perchè queste ultime sono troppo ricche di aminoacidi solforati, e quindi producono scorie acide e rubano calcio all'osso, causando osteoporosi. Le proteine vegetali, al contrario di quelle animali, esercitano un effetto protettivo anche nei confronti di alcuni tipi di tumori e dell'arteriosclerosi.

Per approfondimenti potete vistare la pagina "Le proteine" del sito VegPyramid.


5) Ma l'uomo è davvero onnivoro?
Vorrei inoltre aprire una breve parentesi su una teoria basata su niente come quella che vede l'uomo onnivoro.
Basterebbe guardarci allo specchio per vedere che l'uomo non ha nulla a che vedere con i predatori e che se non avesse inventato le armi sarebbe solo un frugifero, come d'altronde i ns. antichi progenitori.

http://www.societavegetariana.org/noi%20siamo%20vegetariani/pag9/uomo%20carnivoro.htm

Ecco qui gli appunti di anatomia comparata:
http://www.alimentazionesostenibile.org/anatomia/carne1.asp


MA COSA CI INDUCE A PENSARE CHE NOI SIAMO CARNIVORI?
A pensarci bene... non abbiamo né denti aguzzi, né unghia feline, né intestino corto...

L'uomo è un primate e discende dalle scimmie. Le ultime notizie dal mondo della scienza e della storia ci confermano che l'uomo NON nasce affatto carnivoro (od onnivoro).

C'è stato un periodo, il periodo delle glaciazioni, in cui l'uomo è stato costretto, per sopravvivere, ad uccidere. (E allora, se era costretto, dovrebbe ritenersi 1 gesto consentito, lecito).

D'altronde, basti pensare al ns. corpo... Cosa ci induce a pensare che siamo come le belve carnivore? (Oltre all'aspetto religioso: Gesù era Vegetariano...), il ns. intestino è troppo lungo -circa 12 volte la lunghezza del corpo- per poter digerire carne senza conseguenze.

I carnivori si caratterizzano per avere un intestino cortissimo -max. 3 volte la lunghezza del corpo- così da poter espellere nel più breve tempo possibile i RESIDUI TOSSICI dei cadaveri di animali in via di putrefazione.

E poi, guardiamo i ns. denti, le ns. unghia... Questa estate ho dato da mangiare a una capretta e la creatura mi si era affezionata a tal punto che quando la accarezzavo, mi guardava e spingeva il musetto contro la mia mano. Talvolta, prendeva in bocca il mio dito, per giocarci. Ecco: mi sono accorta che la sua dentatura era molto simile a quella dell'uomo, contrariamente alla dentatura di uno squalo o di un leone!!



6) Una piccola nota polemica.
Dal momento che la ns. Terra ha la capacità di produrre poco più di una ciotola di riso per tutti, propongo di dare ad ogni essere umano presente sulla Terra quella ciotola, poi ognuno sarà libero di destinare quella ciotola o quella del proprio figlio ad una mucca o ad un pollo in attesa di avere, tra circa sei mesi o un anno, una bistecca o un pollo arrosto.
E' troppo comodo puntare i piedi e pretendere la libertà di scelta quando in realtà ad andarci di mezzo e morire sono solo i figli degli altri.
La Fame nel Mondo dipende anche e soprattutto dalla carne presente sul piatto delle nazioni ricche.
Pensiamoci... E in fretta!!

7) Tutto ciò senza considerare l'aspetto salutistico che sta dietro la scelta Vegetariana.
Non a caso, chi se ne intende di Medicina, alimentazione ed oncologia diventa Vegetariano (cito, a puro titolo d'esempio, il Prof. Veronesi e il Prof. Di Bella).
La carne, oggi più che mai, è un cibo impuro e porta delle malattie (i casi di salmonella, gotta, mucca pazza e influenza aviaria sono solo alcuni dei tantissimi esempi di come la carne all'uomo faccia più male che bene).

I pericoli per la salute umana che derivano dal consumo di alimenti di origine animale (carne, pesce, uova, latte e latticini) sono molti, non tutti evidenti e conosciuti alla maggior parte delle persone, anche se negli ultimi tempi si è iniziato a parlarne.

Varie epidemie sono scoppiate, in tempi remoti e recenti, tra gli animali d'allevamento, portando con sé il serio pericolo (in alcuni casi diventato realtà) di contagio animale-uomo.

Gli animali negli allevamenti intensivi sono imbottiti di antibiotici e farmaci di vario genere, e i pesci pescati nei mari sono un concentrato delle sostanze tossiche di cui le acque sono oggi "ricche".

Anche tralasciando tutti questi pericoli, rimane comunque il fatto che una dieta a base di alimenti di origine animale è inadatta all'organismo umano, e porta a tutte quelle malattie degenerative che costituiscono le prime cause di morte nei paesi ricchi.

http://www.saicosamangi.info/allevamenti/salute/infezioni.html


RICORDO INOLTRE LA POSIZIONE DELL'ADA - American Dietetic Association – IL PIU’ IMPORTANTE ORGANISMO A LIVELLO INTERNAZIONALE IN TEMA DI ALIMENTAZIONE….

1. Diete vegetariane: posizione dell'ADA
I professionisti della nutrizione hanno la responsabilità di ... stimare correttamente la qualità nutrizionale ... nei supermercati [21 ]. Posizioni Ufficiali Governative e

http://www.scienzavegetariana.it/nutrizione/ADA_ital.htm



(Sia detto per inciso: quella sulle proteine è la più grossa fola che si possa continuare a portare avanti come pseudo-obiezione. Sfatata da chiunque abbia un minimo aggiornamento a livello medico-scientifico. Il documento con la posizione ufficiale dell'American Dietetic Association (il più importante organismo medico internazionale in materia) è stato adottato il 18 ottobre 1987, e riconfermato il 12 settembre 1992, il 6 settembre 1996, ed il 22 giugno 2000. Il documento attuale (del 2003) sarà valido fino al 31 dicembre 2007. Sono 20 anni perciò che la validità delle diete vegetariane e vegane viene confermata. Alla faccia di chi continua a parlare di proteine *nobili* e non. ).

I Vegetariani vivono più a lungo e in salute; inoltre hanno ossa più forti (le proteine animali sono acide e per contrastare l’acidità in esse contenuta il ns. corpo è costretto a impiegare il calcio, che difatti gli onnivori perdono quotidianamente con l’urina, mentre i Vegetariani no. L’esame comparato dell’urina o un esame comparato di densiometria ossea di Onnivori e Vegetariani potranno confermare la veridicità di quanto affermato).

Di seguito elencherò alcuni links con articoli di Medicina in lingua originale e tradotti.

Non dimentichiamoci inoltre che la carne contiene colesterolo (quello detto “cattivo”) e aumenta il rischio di infarto, ictus, tumori, oltre ad essere una delle due principali cause al Mondo di problemi psichici e degenerativi come l’Alzheimer e morbo di Parkinson

http://www.scienzavegetariana.it/focus/osteoporosi/index.html


http://www.vegetarismus.ch/info/i2.htm


Carne e Alzheimer: http://www.scienzavegetariana.it/nutrizione/burger.html

Carne e Morbo di Parkinson: http://www.scienzavegetariana.it/nutrizione/parkinson.html


Inoltre:
Ricerca sulle maggiori cause di morte degli Americani -- Physicians Committee for.
Preventive_Medicine/heart.html Ricerca sulle maggiori cause di morte degli Americani Fondata ... malattie responsabili di morte. Allo scopo di ... di tumore è causato dal tabacco. L'
http://www.scienzavegetariana.it/nutrizione/pcrm/pcrm_killer.html


Per finire, mi giova riportare le seguenti citazioni:

Neal D.Bernard, presidente del "Comitato Medico per una Medicina Responsabile", USA /L'industria della carne ha provocato, fra gli statunitensi, più morti di tutte le guerre di questo secolo. Se la carne è la vostra idea di "cibo vero per gente vera", farete meglio a vivere in un luogo veramente vicino a un ospedale veramente efficiente.

Jean Pink /Mentre intorno a noi le persone muoiono per malattie cardiache, cancro, ictus cerebrale, eccetera, e gli animali vengono usati in innumerevoli esperimenti ripetitivi e inutili nel tentativo di trovare le cure a questi mali, la risposta è davanti ai nostri nasi, lì nei nostri piatti, ad ogni pasto.

J.H. Kellogg/ Una mucca o una pecora morte che giacciono in un pascolo sono considerate carogne. La stessa carcassa, trattata e appesa a un chiodo in macelleria, passa per cibo!

M.K. Gandhi, "La mia vita per la libertà - L'autobiografia del profeta della non violenza"
(Titolo originale: "An Autobiography or the Story of my experiments with truth")
Per me la vita di un agnello non è meno preziosa di quella di un essere umano. Sarei restio ad ammazzare un agnello per sostenere il corpo umano. Trovo che più una creatura è indifesa, più ha il diritto ad essere protetta dall'uomo dalla crudeltà degli altri uomini. Ma colui che non è degno di tale opera non può offrire protezione.
...
Per riuscire a vedere faccia a faccia lo Spirito della Verità, universale e onnipresente, bisogna riuscire ad amare la più modesta creatura quanto noi stessi.

Isaac Bashevis Singer - Premio Nobel per la Letteratura/ Spesso le persone sostengono che gli umani hanno sempre mangiato animali, come se questo giustificasse la continuazione della pratica. Secondo questa logica, non dovremmo neppure impedire l'omicidio, perché anch'esso è sempre stato praticato dall'inizio dei tempi.

Autore sconosciuto
Il veganismo non è una scelta.
La scelta termina dove inizia la vita di un altro.
Uccidere un essere vivente non è una scelta, è un assassinio.



Achille Croce
I nemici degli animali sono anche i peggiori nemici dei loro simili.
La bistecca nel piatto degli occidentali affama il terzo mondo, togliendo anche la minestra dal piatto dei poveri, e non sono i vegetariani a dirlo! 
 

http://www.oltrelaspecie.org/citazioni.htm 



Scusandomi per questo mio lungo intervento, con l’auspicio che venga pubblicato in risposta a questo intervento:
http://www.reiki.info/Energie/Alimentazione/Alimentazione-Onnivora.htm


l’occasione mi è gradita per porgere i miei più cordiali saluti.

(dr.ssa __________)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

FINALMENTE!!! Petizione per etichettare sulle confezioni di carne i rischi alla salute che derivano da un suo consumo!!!

MAX.MA DIFFUSIONE!!

La carne nuoce alla salute. Petizione per chiedere che venga segnalato sulla carne o sui prodotti che la contengono I DANNI CHE PROVOCA ALLA NOSTRA SALUTE, analogamente come avviene oggi per il tabacco.

Petizione
http://www.petitiononline.com/NoCarne/petition.html

 

L'UOMO HA SEMPRE UN'ALTERNATIVA...

L'UOMO HA SEMPRE UN'ALTERNATIVA...

Gli animali si distinguono in carnivori ed erbivori... e quelli carnivori non possono fare a meno di uccidere... sono "obbligati" a farlo... gli uomini invece hanno la facoltà di "SCEGLIERE" cosa mangiare... hanno la facoltà di "SCEGLIERE" se macchiarsi o meno di sangue... LA CARNE ALL'UOMO NON E' AFFATTO NECESSARIA, come dimostrato, nella vita pratica, da 600 milioni di vegetariani nel Mondo e anche dal Prof. Veronesi, a capo dell'Istituto di oncologia di Milano.   Buon Natale, GOLE.TAGLIATE 

 

Il Tuo contributo rimarrà con noi x un po'

MSG. RICEVUTO

Adesso sto quasi male.....mi fai riflettere....:(....io nn vorrei mi tagliassero la gola per mangiarmi......aiut!

 

RICETTE E... PER OGNI ALIMENTO LE SUE PROPRIETA'

MANO SU xIL SEDERE xASPORTARE LE INTERIORA

QUESTI BASTARDI LI HANNO LEGATI PER I PIEDI E POI GLI INFILANO DELLE MANI INTERE SU X IL SEDERE X ASPORTARE LORO LE INTERIORA

CLICCA QUI

 

L'UOMO NON HA ALCUN BISOGNO...

L'UOMO NON HA ALCUN BISOGNO DI MANGIARE CARNE...

L'organismo umano non ha alcuna necessità biologica di consumare carne, anzi, l'alimentazione vegetariana presenta numerosi vantaggi per la salute.
Le ragioni che spingono la maggior parte delle persone a includere la carne nella propria dieta non hanno nulla a che vedere con la necessità di sopravvivere.
Gli uomini mangiano carne semplicemente per abitudine o perché ne amano il sapore.
La semplice abitudine o un piacere voluttuario possono giustificare la tortura e l'uccisione sistematica di miliardi di esseri senzienti?
CONTINUA QUI
E in particolare QUI

 

C'E' UNA RELAZIONE TRA CONSUMO DI CARNE E...

immagine

C'è una relazione tra l'aumento della fame nel mondo e la dieta carnivora dei paesi ricchi? Leggi l'articolo!

 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

SISTEMA COLLAUDATO...

IO LA FACCIO PIU' FACILE...

immagine

immagine(...e sono 16 anni che mangio così, quindi il mio "fai-da-te" può dirsi BEN COLLAUDATO!!!). 

IO PARTO DAL CONCETTO CHE 

i legumi, le noci e la frutta secca in genere, il seitan, il tofu e la soia

SOSTITUISCONO ABBONDANTEMENTE una bistecca, un uovo o un pezzo di formaggio.

immagine

Pertanto, io mangio esattamente quello che mangiavo 16 anni fa da onnivora. Semplicemente privilegio pasta + lenticchie o pasta + piselli anziché la pasta con dopo la carne. (I LEGUMI.. La "carne dei poveri" e ora "la carne dei nobili": è anche il "piatto-base" dei vegani, perchè è un pasto GUSTOSO, NUTRIENTE e... COMPLETO!!! C'è tutto: PROTEINE, FERRO, CALCIO, ecc. e in quantità superiore rispetto alla carne)."

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

moog58mmariomancino.mgole_tagliatespacexyoupinobuzzesesolo_per_te1961nilsiaSky_Eagleenrico505robi19700Meme_ntoGOLE.TAGLIATEDorainpoi63quetzal26CLAUDIO227
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

UN VUOTO LEGISLATIVO

PER QUALE ASTRUSO MOTIVO CHI E' PIU' EVOLUTO (leggasi: più sensibile e meno rozzo)

DEVE X FORZA SOPPORTARE LE TORTURE CHE I MENO EVOLUTI (leggasi: chi si intestardisce ancora a voler uccidere x mangiare pur in presenza di valide e riconosciute alternative)

VOGLIONO CONTINUARE A FARE AGLI ANIMALI, PUR NELL'IPOCRISIA CHE "I CANI NO, SONO D'AFFEZIONE, I POLLI SI', SONO DA MACELLO"?

ALLORA PREFERISCO I CINESI, CHE SI MANGIANO ENTRAMBI. ALMENO SONO COERENTI E NON SI DICHIARANO "AMANTI DEGLI ANIMALI"...

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom