Creato da Cartman72 il 10/08/2007

1a canzone al giorno

La mia canzone oggi è......

 

Messaggi di Febbraio 2021

Random fa chiasso

Post n°4894 pubblicato il 28 Febbraio 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oggi vi presento un nuovo partecipante al Festival di Sanremo che inizierà martedì. Per la gioia di Paolone è un rapper. Si chiama Random e, a differenza degli altri che di botta o di rimbalzo ho sentito questo mi era del tutto sconosciuto. Per me era nuovo anche se fosse stato nelle nuobe proposte. Il problema però è mio visto che la canzone che ho scelto, "Chiasso" dall'album "Montagne russe" uscito lo scorso anno ha ben oltre 32 milioni di visualizzazioni su Youtube. A domani!!!

Chiasso (Random)

Io ti parlo con il cuore in mano
Muoio per rinascere di nuovo
Se ti cerco e non ti trovo
Mi riguardo quelle foto
E di noi ora non ci ricordiamo
E in realtà mica me lo aspettavo
È iniziata come un gioco
Però non finisce mai più.

Un sorriso regalato finalmente in un mondo dove senza soldi non risolvi niente
ti ho regalato una rosa, la volta precedente
ti odio se mi guardi con quell’aria indifferente
siamo soli da soli, soli se stiamo insieme
baby stringimi la mano, non voglio più cadere
un’ altro pacco di Camel mentre ripenso a quelle sere
sotto le coperte con il freddo fuori a guardare la tele.

Basta poco per sentirsi meglio
a me basti solamente tu (oh)
sono un altro con il chiasso dentro
se ti vedo non lo sento più.

Io ti parlo con il cuore in mano
Muoio per rinascere di nuovo
Se ti cerco e non ti trovo
Mi riguardo quelle foto
E di noi ora non ci ricordiamo
E in realtà mica me lo aspettavo
È iniziata come un gioco
Però non finisce mai più.

E mentre questo tempo passa
la mia rabbia, non si calma, no
avvolti nella nebbia
lacrime si versano grazie a quella mia scelta
che ho fatto, indietro non si torna
andrò dove mi porta il vento
senza perdere la rotta
e le note di ogni corda le sento tremare come noi quella volta al freddo
però insieme non lo sentivamo ma
troppe volte ci dimentichiamo
di quello che abbiamo fatto con le nostre mani
che un “ti amo” in fondo è migliore dei regali, eh, eh

e non ti sento da un po’
e non è quello che voglio
che qui comanda l’orgoglio
se non lo capisci un amore è morto
quindi scendi che mi trovi di sotto
ma mi hai detto di no-o-o o o o
è il dolore profondo
guarda come ha tra-volto la mia vita
non schioccherò le dita
ancora mi ritroverò

A parlarti con il cuore in mano
pronto a ricominciare di nuovo
ma se ti cerco e non ti trovo
mi ricordo quelle foto
e di noi ora non ci ricordiamo
e in realtà mica me lo aspettavo
è iniziata come un gioco
però non finisce mai più

 
 
 

Alieni al Festival

Post n°4893 pubblicato il 27 Febbraio 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Martedì inizia l'edizione 2021 del Festival di Sanremo, seconda edizione condotta da Amadeus e Fiorello. Ci sono diversi cantanti e gruppi che non sono passati da qui anche perchè onestamente non li conosco. Ho pensato di mettere qualcosa di queste "nuove leve" per iniziare a conoscerli. Parto da La Rappresentante di Lista un gruppo nato in Sicilia anche se la cantante ha origini viareggine. Qualche giorno fa è uscito il singolo "L'Alieno" dall'album "My Mamma" che uscirà dopo il Festival e che ho scelto come canzone del giorno. Buon ascolto!

L'alieno (La Rappresentante di Lista)

Cado a pezzi da un po’
Sono uno scheletro
Faccio l’amore però
Mi viene il vomito

Fuma la mia pelle
Come fuma la mia pelle (Fuma la mia pelle, la mia pelle)
Dormo poco e lo so
E’ un lato erotico
La faccia tosta ce l’ho
Strette allo stomaco

Non so come dirlo
Ma tu fammi sfogare
Per avere un attacco d’ansia
Continuo a respirare
Ho cattivi pensieri
Buoni da mangiare
Solo che non si potrà sapere mai che sono un alieno

[Rit.]
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte dell’amore
Sono il dolore
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte del dolore

Ma dimmi come ti va
Sono bellissima
Mordo la gente che mi fa male un po’
Chiamami isterica
Sono il futuro, lo ammetto
Divento preda se attacco
Sono pesante, confesso, amo me stessa
Sono un pianeta e lo ammetto
Vorrei impazzire, se scappo, non farà male
Ma intanto tieniti forte

[Rit.]
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte dell’amore
Sono il dolore
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte dell’amore
Sono il dolore
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte del dolore

Tu da che parte stai?
Domani non ci penserai
Ti asciugherai la faccia
Dal mio piacere fragile
E mi perdonerai
Per tutti questi desideri
Non mi resta nulla
Nulla, a parte questo mondo
Non mi resta nulla

[Rit.]
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte dell’amore
Sono il dolore
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte dell’amore
Sono il dolore
Sono più forte del piacere
Sono l’amore
Sono più forte del dolore, eh-eh

 
 
 

Il piccione di Povia

Foto di Cartman72

Restiamo nel tema di ieri. La classifica delle canzoni più brutte del Festival di Sanremo stilata dal sito "Orrore a 33 giri" include un solo brano tra tutti quelli che hanno vinto la manifestazione canora. E' "Vorrei avere il becco" portata al primo posto da Povia nell'edizione del 2006 e inclusa nell'album "I bambini fanno oh. La storia continua". Non ricordo chi partecipò quell'anno ma onestamente non penso che sia tra le 20 canzoni più brutte della storia del Festival. Ricordo soprattutto, però, che mi piacque molto il duetto con Baccini che, secondo me, contribuì parecchio a farlo salire in classifica. Tra l'altro mi sembra strano non averla mai messa in tutti questi anni ma il mio file non mente mai. Buon ascolto!

Vorrei avere il becco (Povia)

Vorrei avere il becco
Per accontentarmi delle briciole
Concentrato e molto attento
Sì, ma con la testa fra le nuvole

Capire i sentimenti
Quando nascono e quando muoiono
Perciò vorrei avere i sensi
Per sentire il pericolo

Se tutti quanti lo sanno
Ma hanno paura che l'amore è un inganno
Oh, ce l'ha fatta mia nonna
Per 50 anni col mio nonno in campagna

Più o meno come fa un piccione
Lo so che è brutto il paragone
Però vivrei con l'emozione
Di dare fiducia a chi mi tira il pane

Più o meno come fa un piccione
L'amore sopra il cornicione
Ti starei vicino nei momenti di crisi
E lontano quando me lo chiedi
Dimmi che ci credi e che ti fidi

Un giorno avevo il vento
Che mi accompagnava su una tegola
A volte sono solo e mi spavento
Cosa ci fanno due piccioni in una favola?

Se tutti quanti lo sanno
Ma hanno paura che l'amore è un inganno
Oh, me l'ha detto mia nonna
"Lo sai quante volte non pensavo a tuo nonno?"

Più o meno come fa un piccione
E mica come le persone
Che a causa dei particolari
Mandano per aria sogni e grandi amori

Camminerò come un piccione
A piedi nudi sull'asfalto
Chi guida crede che mi mette sotto
Ma io con un salto all'ultimo momento

Volerò ma non troppo in alto
Perché il segreto è volare basso
E un piccione vola basso
Ma è per questo che ti fa un dispetto
Ma è per questo che anche io non lo sopporto
(Non lo sopporto)
Noi però alla fine resteremo insieme

Più o meno come fa un piccione
L'amore sopra il cornicione
Ti starò vicino nei momenti di crisi
E lontano quando me lo chiedi
Dimmi che ci credi

Ci sveglieremo la mattina
Due cuori sotto una campana

 
 
 

La notte di Mikimix

Foto di Cartman72

Da un po' di tempo, su Instagram, seguo la pagina di "Orrore a 33 giri". Già dal nome potete capire di che si tratta. I curatori della pagina pubblicano post sul peggio del peggio della musica italiana. Il post dell'altro giorno era sulle 20 peggiori canzoni del Festival di Sanremo. Al di là del bello o brutto ho scoperto una cosa incredibile e la canzone del girono è su questa cosa. E' dell'edizione del 1997. Tra le nuove proposte c'è Mikimix che canta "E la notte se ne va". Senza barare e andare su Google provate ad indovinare chi è Mikimix e scrivetelo nel commento. Resistete fino a domani e vi svelo il mistero. Intanto... Buon ascolto.

E la notte se ne va (Mikimix)

Il giorno è rude, è come una palude
Di giorno ne vedo di cotte, di crude, di tiepide
E quando ne ho viste abbastanza rifugio nella stanza
Sonno in abbondanza, stanco sotto il mio rettangolo di letto
Cado morbidoso sul rettangolo di letto
Ding ding dong dodici rintocchi, chiudo gli occhi
Ed il paese dei balocchi è qui
E le porte sono tutte aperte, quante scoperte
Si fanno sotto le coperte
Ed è dolce come panna l'eco della ninna quando vado a nanna
Io dormo con le gambe rannicchiate
Per rotolare senza sforzo nelle mie nottate di sogno
Che suona come una carezza
Dopo una giornata di assoluta pesantezza
E la notte se ne va
Io rimango fermo qua
Ad aspettare, ad impazzire
Se la notte vola via
Non sarà per colpa mia
Che le sto rubando
Più di un secondo
Il sogno cattura per ore ed ore ed ore
A volte fa la guerra a volta fa l'amore
E quando chiudi gli occhi non sai mai cosa succede
Saluti la tua vita domani ci si vede al mattino
Tranquillo come dentro il pigiamino
Stringo come un bambino il mio cuscino
Che forse mi diventa una fanciulla
O forse mi ricorda il pianto soffocato al buio della culla
Dormo e i raggi mi daranno il buongiorno ma non mi sveglieranno mai
Come un bimbo che non sa soffrire
Penso alle tenere carezze di mia mamma prima di dormire
Nel mio letto zattera di lana
Nel mare di emozioni che la luna chiama mentre mi allontana
Dalla riva della sveglia
Fate piano per favore sono in dormiveglia
E la notte se ne va
Io rimango fermo qua
Ad aspettare, ad impazzire
Se la notte vola via
Non sarà per colpa mia
Che le sto rubando
Più di un secondo
E la notte se ne va
E la notte se ne va
E la notte se ne va
E la notte se ne va
E la notte se ne va
Io rimango fermo qua
Ad aspettare, ad impazzire
Se la notte vola via
Non sarà per colpa mia
Che le sto rubando
Più di un secondo
E la notte se ne va
Io rimango fermo qua
Ad aspettare, ad impazzire
Se la notte vola via
Non sarà per colpa mia
Che le sto rubando
Più di un secondo
E la notte se ne va

 
 
 

Stare con Fabrizio

Post n°4890 pubblicato il 24 Febbraio 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oggi nuovo singolo. Dalla raccolta "Canzoni d'amore nascoste" Fabrizio Moro ha estratto uno dei due inediti dal titolo "Voglio stare con te" che io ho scelto come canzone del giorno. Preparatevi perchè nei prossimi giorni si entra nel mood Sanremo 2021 che preve notevoli retrospezioni grazie ad una nuova fonte che ho trovato. Preparatevi ma... state anche un po' preoccupati. Buon ascolto!!

Voglio stare con te (Fabrizio Moro)

Mi sono chiesto come si può andare
Nel posto in cui non ci si può arrivare
Mi sono detto "Si fa così"
Ma ero cosciente di poter sbagliare

E ho ritrovato la felicità
Con una bussola tarata male
Ho nascosto la mia paura
Per venirti poi a cercare

Come l'estate, come la neve
Come una strada con gli ostacoli, purché sia breve
Come un sospiro nel costato, è andato giù
Questo dolore immaginario che mi lasci tu

Come il pane, come il piacere
Come il sapore del vino dentro al bicchiere
Ho preso a schiaffi la mia dignità
Semplicemente per tornare qui da te

Io voglio stare con te, voglio stare con te
Voglio amarti per tutta la vita e portarti in America
Voglio stare con te, senza un filo di logica

E ho tradito la mia libertà
Per la paura di restare solo
Ho fatto i conti con ogni errore
Per sentirmi un uomo nuovo

Come l'estate, come la neve
Una ferita che si è chiusa, ma resta lieve
Ho rinnegato la mia ingenuità
Semplicemente per tornare qui da te

Io voglio stare con te, voglio stare con te
Voglio amarti per tutta la vita e portarti in America
Voglio stare con te, senza un filo di logica

E svegliarti ogni giorno però come fosse domenica

E svegliarti ogni giorno però come fosse domenica

E svegliarti ogni giorno però come fosse domenica

E svegliarti ogni giorno però come fosse domenica

 
 
 

Guns... terminati...

Foto di Cartman72

Oggi faccio felice soprattutto Vincent. Ieri ho rivisto Terminator. Oddio... Film mitico, storico e tutto quello che volete ma a distanza di 30 anni almeno il primo capitolo mostra diverse crepe. Gli effetti speciali mi hanno fatto ridere davvero e anche il doppiaggio, evento più unico che raro, era davvero ai minimi termini così come la recitazione. Credo che sia il primo che mi fa questo efeftto dei tanti film degli anni ottanta che ho rivisto in questi mesi. La colonna sonora era molto.... rock ma di brani conosciutissimi nessuno. Ma il genere mi ha fatto venire in mente i Guns che , non a caso, sono stati i protagonisti musicali del secondo capitolo della saga e così oggi ho deciso di mettere proprio "You could be mine" dall'album "Use your illusion II" uno dei più ascoltati in casa nostra in quegli anni. Quelle due copertine blu e giallo-rossa imperersavano sui letti mentre il CD girava nel Kenwood... La canzone è proprio quella del film. Buon ascolto!!!

You could be mine (Guns n' Roses)

I'm a cold heartbreaker
Fit ta burn and I'll rip your heart in two
And I'll leave you lyin' on the bed
I'll be out the door before you wake
It's nuthin' new to you
'Cause I think we've seen that movie too

'Cause you could be mine
But you're way out of line
With your bitch slap rappin'
And your cocaine tongue
You get nuthin' done
I said you could be mine

Now holidays come and then they go
It's nothin' new today
Collect another memory
When I come home late at night
Don't ask me where I've been
Just count your stars I'm home again

'Cause you could be mine
But you're way out of line
With your bitch slap rappin'
And your cocaine tongue
You get nuthin' done
I said you could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine, mine, mine, mine

You've gone sketchin' too many times
Why don't you give it a rest
Why
Must you find
Another reason to cry

While you're breakin' down my back n'
I been rackin' out my brain
It don't matter how we make it
'Cause it always ends the same
You can push it for more mileage
But your flaps are wearin' thin
And I could sleep on it 'til mornin'
But this nightmare never ends
Don't forget to call my lawyers
With ridiculous demands
An you can take the pity so far
But it's more than I can stand
'Cause this couchtrip's gettin' older
Tell me how long has it been
'Cause five years is forever
And you haven't grown up yet

You could be mine
But you're way out of line
With your bitch slap rappin'
And your cocaine tongue
You get nuthin' done
I said you could be
You should be
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine
You could be mine

 
 
 

Bono e l'angelo di Harlem

Post n°4888 pubblicato il 22 Febbraio 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Iniziamo questa settimana con un'altra canzone pescata dalla radio. Qualche girono fa ho risentito, guidando, una bella canzone degli U2, "Angel of Harlem". E' un brano del 1988 dall'album "Rattle and Hum" uscito ad un solo anno di distanza da "The Joshua Tree" il disco che ha dato al gruppo di Bono Vox l'immortalità. "Rattle and Hum" raccoglie alcune versioni live di altri brani e degli inediti tra cui la canzone del giorno che Bono & C. hanno dedicato a Billie Holiday. E' lei l'angelo di Harlem. Buon ascolto!

Angel of Harlem (U2)

It was a cold and wet December day
When we touched the ground at JFK
Snow was melting on the ground
On BLS I heard the sound
Of an angel

New York, like a Christmas tree
Tonight this city belongs to me
Angel

Soul love, this love won't let me go
So long, angel of Harlem

Birdland on fifty-three
The street sounds like a symphony
We got John Coltrane and a love supreme
Miles, and she's got to be an angel

Lady Day got diamond eyes
She sees the truth behind the lies
Angel

Soul love, this love won't let me go
So long, angel of Harlem
Angel of Harlem

She says it's heart, heart and soul
Yeah, yeah (yeah)
Yeah, yeah (right now)

Blue light on the avenue
God knows they got to you
An empty glass, the lady sings
Eyes swollen like a bee sting

Blinded you lost your way
Through the side streets and the alleyway
Like a star exploding in the night
Falling to the city in broad daylight

An angel in Devil's shoes
Salvation in the blues
You never looked like an angel
Yeah, yeah, angel of Harlem

Angel, angel of Harlem
Angel, angel of Harlem
Angel, angel of Harlem
Angel, angel of Harlem

 
 
 

Wonder Woman

Foto di Cartman72

A chi come me è nato negli anni settanta se dici Wonder Woman la prima cosa che viene in mente è la serie TV uscita negli anni ottanta con Lynda Carter nel ruolo della supereroina della DC Comics. Se lo dici ai ragazzi di oggi invece il pensiero va ai due film con Gal Gadot che si inseriscono nell'universo DC con Ben Affleck/Batman e tutti gli altri. L'altra sera abbiamo visto il secondo capitolo dell'amazzone col lazzo d'oro dal titolo "Wonder Woman 1984" con tanto di cameo proprio di Lynda Carter che un po' mi aspettavo onestamente... E così per la canzone del giorno ho scelto la sigla originale della serie TV o telefilm come si diceva a quei tempi. Buon ascolto e buona domenica!!

Wonder Woman (Charles Fox)

Wonder Woman
Wonder Woman
All the world's waiting for you
And the power you possess

In your satin tights,
Fighting for your rights
And the old Red, White and Blue.

Wonder Woman
Wonder Woman
Now the world is ready for you,
And the wonders you can do.

Make a hawk a dove,
Stop a war with love,
Make a liar tell the truth

Wonder Woman
Get us out from under, Wonder Woman
All our hopes are pinned on you
And the magic that you do

Stop a bullet cold,
Make the Axis fall,
Change their minds, and change the world

Wonder Woman
Wonder Woman
You're a wonder, Wonder Woman

 
 
 

L'astronave degli Zero Assoluto

Post n°4886 pubblicato il 20 Febbraio 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oggi si va di nuovo singolo. Tornano gli Zero Assoluto con "Astronave" brano scritto con Gazzelle, uno dei nuovi protagonisti della scena musicale italiana autore anche dell'altro singolo del duo uscito la scorsa estate. Oggi va così.... Poco tempo e canzone veloce. Vediamo se domani riesco a fare di meglio. Ma dopo Bono e Pupo non sarà facile!

Astronave (Zero Assoluto)

Se non stai bene, puoi andare via
E raccontarti quello che ti pare
Magari è solo la mia fantasia
Vorrei tornare indietro per restare
Su quella strada sotto casa mia
Passeggiavamo insieme con il cane
Tu ti specchiavi nella faccia mia
Con i tuoi occhi a forma di astronave
Ti sei scordata di portarmi via
Quando sei andata su per lavorare
E mi hai lasciato solo una bugia
Sopra un foglietto giallo da buttare
Chi se ne frega se non torni più
Se non riabbraccerò mai più il tuo cane
Nella mia faccia non ti specchi più
Con i tuoi occhi a forma di astronave, di astronave

E non c’è, e non c’è, e non c’è
Niente di malе se non ti, se non ti
Se non riеsco più a farti volare
Che ti hanno vista atterrare
Ma non eri più tu
A cosa serve tornare se non eri più tu
Non eri tu

Che ti hanno vista atterrare
Sopra il mio tetto di notte
Ho chiuso tutte le porte
Ho chiuso tutte le porte
Non ci penso più
E non c’è niente di male
Sei come un temporale
Che non mi bagna più
Lo dico tutte le volte, sì, tutte le volte

E non c’è, e non c’è, e non c’è
Niente di male se non ti, se non ti
Se non riesco più a farti volare
Che ti hanno vista atterrare
Ma non eri più tu
A cosa serve tornare

(Se non eri più tu)
Ho provato a spostarti dai miei sogni ma resti
(Non eri più tu)
Ogni volta che parli faccio viaggi pazzeschi
Come gli extraterrestri
Chi se ne frega se non torni più
Se non riabbraccerò mai più il tuo cane
Nella mia faccia non ti specchi più
Con i tuoi occhi a forma di astronave, di astronave

E non c’è, e non c’è, e non c’è
Niente di male se non ti, se non ti
Se non riesco più a farti volare
Che ti hanno vista atterrare
Ma non eri più tu
A cosa serve tornare se non eri più tu
Se non eri più tu
Se non eri più tu

 
 
 

Pupo in Russia

Post n°4885 pubblicato il 19 Febbraio 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

L'altro giorno Vincent lo ha citato nel suo commento e mercoledì è stato nominato anche a Italian's Got Talent. Sto parlando di Pupo, la più grande rockstar italiana che ho scelto come protagonista della canzone del giorno andando a pescare un estratto dall'album "Lo devo solo a te" del 1981. La canzone è "Lidia a Mosca" lato B del 45 giri di "Lo devo solo a te". Buon ascolto e buon venerdì!

Lidia a Mosca (Pupo)

Lidia col profumo del Berioska
Sto lasciando Lidia a Mosca
Mentre tu mi stai aspettando

Lidia non conosce l'italiano
Ha imparato due parole
Dice sempre "io ti amo"

Lidia, se abitassi più vicino
Pensa un po' che bel casino
Ed intanto prendo il volo, sempre più lontano

E non si vede più Mosca
Sotto le nubi è nascosta
In Piazza Rossa stasera
Comincia un'altra avventura

Lidia sarà solo un illusione
per chi compra un emozione
col profumo del Berioska

E non si vede più Mosca
sotto le nubi è nascosta
In Piazza Rossa stasera
comincia un’altra avventura

E non si vede più Mosca
sotto le nubi è nascosta
In Piazza Rossa stasera
comincia un’altra avventura

 
 
 

LIBERO GOLD USER

 

 

 

 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Cartman72
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 48
Prov: FI
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Cartman72olegnaiffoicforddissechecassetta2Trussardoneamici.futuroieriGinevra_2021prefazione09QuartoProvvisorionomadi50sgrunf_1kerobacacciatoridinuvoleorologibologna
 
Citazioni nei Blog Amici: 46
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom