Creato da giginosco il 10/02/2010
IL BLOG. E CHE AVEVI CAPITO?

BLOG DESCIAINISTATTIZZATO

Che lo visitiate autenticati o anonimi, una volta al mese o un mese alla volta, da Bolzano o da Lampedusa, in abito da sera o in mutande, nessuno lo saprà mai.
Non io, almeno.

 

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 68
 

Tag

 

 

« LA DURA VITA DEL BLOGGERALTRO CHE REPORT! »

L'ABBIOCCO

Post n°91 pubblicato il 07 Febbraio 2011 da giginosco
 

Mia moglie mi ha fatto una splendida sorpresa, ieri.
Involontariamente, ovvio: se avesse minimamente sospettato di farmi così felice, certamente "Donna Moderna" non lo avrebbe comprato, e tantomeno lo avrebbe lasciato incustodito nel bagno.
Perché io mi atteggio a persona intelligente e impegnata, con lei, entro in bagno tutto impettito, con un libro o una circolare ministeriale sotto al braccio, e l'aria concentrata. Scosto con malcelato disgusto le rivistucole che qualcuno ha lasciato lì, e chiudo la porta. Appena girata la chiave, però, cambia tutto.
Per anni le ho regalato io stesso l'abbonamento, in modo da non perderne neanche un numero. Lei diceva "ma non mi interessa, lo compro giusto ogni tanto, per passare il tempo" ed io, con aria comprensiva "tranquilla, non c'è niente di male, in fondo, a leggere certe riviste. Lo faccio con piacere, e poi in ufficio abbiamo una convenzione con la testata, paghiamo pochissimo".
Una convenzione in ufficio con Donna Moderna, dicevo proprio così, perché, se vuoi essere creduto quando dici una minchiata, la devi sparare grossa.
Ma torniamo a noi. Io adoro leggere Donna Moderna, seduto sulla tazza.
Perché mi fa sognare, con le imperdibili foto delle grandissime dive d'oltreoceano (Eva Longoria, Jessica Alba e Paris Hilton su tutte) che dettano i must del momento: tacchi diciotto centimetri, scarpe ciabattate alla briatore, cappelli a forma di preservativo, chihuahua a pelo lungo in borsette corte e a pelo corto in borsette lunghe, occhiali da idiota, occhiali da pirla, occhiali da mentecatto, mutande della nonna, nonne senza mutande (tipo Cher, per capirci).
Perché ha delle interessantissime rubriche che mi aiutano a capire da dentro il mondo femminile: cucina, bellezza, bricolage, oroscopo, salute, dieta, sesso.
Ma, soprattutto, perché è uno di quei giornali che dà il giusto risalto alle ricerche scientifiche, alla faccia della Gelmini.

E così, nell'ultimo numero, quello che ho avidamente sfogliato ieri, ho finalmente trovato la risposta giusta a una delle grandi questioni del nostro tempo: perché, dopo l'eros (c'è scritto così), l'uomo si abbiocca e la donna vuole parlare?
Gli uomini, in genere, tendono a dare alla domanda una risposta maschilista e troglodita: pensano che sia proprio il desiderio di dormire dell'uomo (stanco, ma orgoglioso di aver avuto un'altra erezione decente, alla faccia delle malelingue) a stimolare la voglia di parlare femminile.
Un po' come per il resto: se l'uomo vuole rimanere a casa, la donna prenota al ristorante, se lui preferisce la montagna, lei decide che si va al mare, e così via. Puro spirito di contraddizione, insomma, pervicace volontà scassaminchistica.
E invece no.
Donna Moderna ha pubblicato i risultati di un accurato studio antropologico del Journal of sex research (mica cotiche), dal quale risulta inequivocabilmente che la femmina non si abbiocca perché "approfitta dei momenti dopo il sesso per capire se il partner è leale e affidabile, l'uomo giusto con cui fare un figlio".
Io mi tolgo il cappello davanti alla Scienza, però 'sta tempistica mi ha lasciato un po' perplesso. Ero lì seduto, nudo dalla cintola in giù, che riflettevo: "approfitta dei momenti DOPO il sesso per capire se il partner è l'uomo giusto con cui fare un figlio? Ma non sarebbe meglio PRIMA? O forse, mentre lui dorme, gli fruga nelle tasche per vedere se c'è un estratto conto della banca? Mah!"
E riflettevo, riflettevo, finché non sono stato riportato alla realtà da alcuni colpi secchi alla porta. "Allora, ti è preso il sonno? Ci muoviamo?"
"Un attimo, finisco di sottolineare l'ultimo comma ed esco!"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

QUALCOSA DA NON LEGGERE

-anna karenina (2)
-lars von hauer
-natale 1 2 3, pasqua e s.valentino

-donna moderna 1 2
-c'ho famiglia 1 2 3 4 5
-e anche parenti (2)
-
fessi famosi 1 2 3 4 5 6
-e meno famosi 1 2 3 4 5 6
-la fotogallery (3)
-vizi capitali 1 2 3 4

-fui giovane 1 2 3

-elezioni (2)

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.