Creato da: 72rosalux72 il 04/06/2004
"Confermo i miei atti e rido dei miei castighi. E adesso condannatemi".

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Ultime visite al Blog

merizeta21almatalPrimosirevenere_privata.xliberantetirripitirriossimoramattonelladgIlilith_0404dominjusehellahansa007bon.pierriktoyouje_est_un_autreleopardi9
 

 

 
« .. »

.

Post n°543 pubblicato il 17 Marzo 2010 da 72rosalux72

 

Lo so che ognuno ha il suo, ma io su tutti non sopporto capezzone, l'uomo da una sola risposta. Ci ho fatto caso, ad ogni domanda possibile, ad ogni evento narrabile, esordisce sempre allo stesso modo.


Tempo fa gli chiedevano del nucleare e lui: se questa sinistra pensa di ribaltare con questi argomenti il voto popolare...
Cosa ne pensa della crisi economica e lui: se questa sinistra la smettesse con le sue previsioni apocalittiche... Gli chiedono del ricorso vinto da la sette e sky contro la sospensione dei talk show e lui: se questa sinistra crede che adesso santoro e travaglio siano liberi di fare i loro monologhi con i soldi dei contribuenti, si sbaglia di grosso...
Capezzone non vuole che si parli male in tv del suo capo, forse è addirittura convinto di difendermi da un pericolo vietandomi la visione di santoro.
Persone così sono un problema. E mica di destra o di sinistra, intendo persone così piccole mentalmente, che non arrivano a capire che il mondo è fatto anche di santoro e di chi lo guarda con piacere, tra l'altro pagando il canone. Un altro problema, enorme, è che queste persone credono che spegnendolo quel pezzetto di mondo non esista. Un po' come i bambini piccoli quando la mamma va in un'altra stanza e non vedendola per loro non c'è più.

Non per rivangare eh, ma quante volte mi son sentita dire: che palle con questa storia delle televisioni del berlusca, del suo potere mediatico, bisogna sconfiggerlo con la politica e bla bla bla.
Ma se è vero che le tv non contano nella formazione del consenso, come mai il berlusca si occupa di quelle pubbliche che sono anche mie?
Anzi, da quanto si legge vedo che la cosa ha affaccendato diversi personaggi che ricoprono cariche pubbliche, quindi non oso immaginare cosa avrebbero fatto se considerassero le tv sul serio importanti per creare consenso.
Comunque, visto che discorsi sulle libertà di espressione e di informazione è inutile farli, gradirei mi venisse almeno garantito il diritto che acquisisco pagando il canone della televisione pubblica: vedere in tv ANCHE quello che piace a me. Grazie.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog