Creato da: 72rosalux72 il 04/06/2004
"Confermo i miei atti e rido dei miei castighi. E adesso condannatemi".

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Ultime visite al Blog

merizeta21almatalPrimosirevenere_privata.xliberantetirripitirriossimoramattonelladgIlilith_0404dominjusehellahansa007bon.pierriktoyouje_est_un_autreleopardi9
 

 

 
« .

.

Post n°551 pubblicato il 30 Luglio 2010 da 72rosalux72

 


Quando turigliatto e un altro paio di pirla mandarono all'aria l'ultimo governo prodi, ero assolutamente convinta che dovessero essere sbattuti fuori dai loro partiti. Insomma, il partito ti aiuta, e molto, per ottenere i voti necessari ad essere eletto e si presume che se uno si candida non lo faccia dietro costrizione, anche perchè il mestiere che andrà a fae è un privilegio sotto ogni punto di vista; il partito ti chiede in cambio di sottoscrivere il suo programma e possibilmente di crederci.
Se tu cominci a votare no su diverse questioni, il partito ha il diritto di chiederti: embè? Guarda che, per esempio, nel programma della coalizione non si parla di ritiro dei soldati italiani dalle zone di guerra, lo hai letto prima di candidarti? Poi va beh, nel caso sappiamo com'è andata a finire, e ricordo pure il sarcasmo della destra sui metodi bulgari di certi partiti.

E sul metodo usato dal berlusca quale espressione è giusto usare?
Nessun “finiano” ha mai votato per i fatti suoi, sempre compatti quando si tratta di votare la fiducia, e ne hanno votate quasi quaranta nonostante una maggioranza spropositata. E se uno da presidente della camera dice, madonna quante richieste di fiducia, sarebbe bene che anche in parlamento venissero discusse le leggi, non solo in consiglio dei ministri... ecco che viene accusato di ostacolare la marcia del pdl.
Ma alla fine chi se ne frega, a fini e agli altri sta proprio bene, gente che ci ha messo quasi vent'anni per capire che il berlusca vuole fare il padrone e non accetta il dissenso.

Questa “comica finale”- chissà se fini ci ha pensato o ha immaginato, le sue famose comiche finali sono arrivate e con lui come antagonista- non dovrebbe durare a lungo. I numeri sono ancora dalla parte del berlusca, ma la faccenda si inguaia. Adesso è necessario che tutti i fedeli al padrone siano presenti nei momenti importanti, non può rischiare niente.

Il presidente del consiglio chiede al presidente della camera di dimettersi, roba da urlo. Il presidente della camera risponde che manco per sogno, e ci mette il carico.
Queste son cose da riferire in parlamento, il luogo dove noi cittadini siamo rappresentati. Tra l'altro è cambiata la conformazione della maggioranza di governo, e il berlusca deve informare il parlamento.
Capisco che per lui basta che lo dica la tv e stiamo tutti a posto, ma qui vige un sistema democratico parlamentare, e lui ha il dovere di andare in parlamento e spiegare perbene.

Buone vacanze, finalmente!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog