Creato da maxsof1 il 02/06/2005

Maxso's Blog

Un blog indefinito di non so che...

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fortunatoverducistudiolegale.papa0vincenzofanzars.manufactoreazio_enzoilike06grazia070370usb1_dglanythingbackthenmaxsof1the_last_kronistimpresa.schiaviZ.VentitaniumGTj_alberto
 

 

« Un libro da leggere: Mal...Il Napoli resuscita la Roma »

Un libro da leggere: Non parlare

Post n°2786 pubblicato il 01 Aprile 2015 da maxsof1
 
Tag: Libri

Autore: Brian McGilloway

Descrizione:

Derry, Irlanda del Nord. Una notte una bambina viene ritrovata mentre vaga nel fitto bosco innevato. Nonostante il gelo, indossa solo un pigiama con su scritto un nome, Alice, e ha del sangue addosso, ma non è il suo. Difficile capire chi sia e da dove provenga, perché "Alice" non sa o non vuole parlare. L'unica persona di cui sembra fidarsi è la giovane detective che l'ha salvata, Lucy Black. Mentre cerca di identificare la bambina, a poco a poco la detective Black inizia a sospettare che ciò che è accaduto alla piccola Alice abbia a che fare con un altro caso che sta tenendo con il fiato sospeso l'intera città: il rapimento di Kate McLaughlin, la figlia di un noto imprenditore locale. E quando, all'improvviso e senza apparente spiegazione, la detective viene estromessa dalla squadra che indaga sul caso di Kate, i suoi sospetti si fanno sempre più forti. La verità è nascosta in fondo agli occhi pieni di terrore di Alice, e la chiave di tutto potrebbero essere alcuni tragici eventi della recente storia dell'Irlanda, gli stessi che hanno segnato l'infanzia di Lucy.

Commento: Un libro che mi ha attratto già dalla copertina che raffigura una bambina impaurita da sola in un bosco. Chi è questa bambina trovata nel bosco? E perché non riesce a parlare? L'incipit di "Non parlare" è interessante perché ti incuriosisce subito. La trama è buona, ma poteva essere sviluppata meglio con qualche colpo di scena in più e un ritmo meno lineare. Tutto bene? Mica tanto. Ho difficoltà a valutare questo libro. Chiariamo subito che "Non parlare" non è brutto e si legge senza difficoltà, ma credo che alla storia manchi qualcosa per renderla più avvincente. Il punto forte del libro è la caratterizzazione interiore dei tre personaggi principali: il detective Lucy Black, il padre e la madre. Conclusioni? "Non parlare" è un thriller intenso e agghiacciante sulla corruzione, la violenza, l'avidità umana e l'amore incondizionato di un padre per la propria figlia. E' un buon prodotto ma sicuramente si poteva fare di più. E' il primo libro che leggo di questo scrittore e devo dire che non sarà l'ultimo nonostante tutto. "Non parlare" lo si trova in versione economica a 5,90 euro, vale la pena acquistarlo.

Voto: 6½

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CLASSIFICA

 

AMICIZIA, AMORE E COPPIA

 

I "MIEI" AMORI

 

LAVORO

 

VARIE

 

LICENZA

Ove non altrimenti specificato, i contenuti pubblicati in questo blog vengono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 2.5 pertanto tutti testi e le immagini, tranne dove espressamente vietato, sono ripubblicabili e ridistribuibili nei termini della licenza indicata. Per il materiale di terzi, laddove possibile, sono indicati la fonte e i termini di licenza.

 
Maxso's Blog

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 101