la bradipessa

alla ricerca dei propri limiti, delle proprie potenzialità e di (un po') di autostima

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sillylamb
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 42
Prov: MI
 

DEDICATO A S.

 

"Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere "noi" in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l'un l'altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l'ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perché insieme è gioia...                                          


Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto."


Neruda

 

 

 

DEDICATO AL LEO, AL KIMBA E A DIVERIA

immagine

Dio creò il Persiano perchè l'uomo potesse accarezzare il leone.

Dovremmo essere saggi la metà dei gatti. E anche belli la metà.

I gatti sono stati messi al mondo per contraddire il dogma secondo il quale tutte le cose sarebbero state create per servire l'uomo.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 92
 

ULTIMI COMMENTI

Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Meteo
il 06/08/2018 alle 12:03
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Wetter
il 06/08/2018 alle 12:03
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Pogoda
il 06/08/2018 alle 12:02
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Sat24
il 06/08/2018 alle 11:59
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Speed Test
il 06/08/2018 alle 11:58
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vittorio.poion_the_airsteo_lordrigato.mauroplacidoscilinorlandopelusomarygracevirginBasta_una_scintillabombagabriDominioperversoassunta.ghianicharles.cuellofoxylmr06anmic_lecco
 

QUANTI SIAMO?

tracker
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Messaggi del 03/05/2008

IN MEZZO SCORRE IL FIUME

Post n°604 pubblicato il 03 Maggio 2008 da sillylamb
 
Foto di sillylamb

Finalmente un po' di respiro. Mentre tutti sono a spasso per il ponte, io ho il tempo di scrivere del mio meraviglioso viaggio.

NN capita spesso di aggiungere una tacca sulla cintura dei sogni realizzati. E di farlo nel modo migliore possibile, in un luogo di una bellezza indescrivibile. Ma la cosa più importante è che sono riuscita a riappropriarmi del mio tempo in un posto fuori dal mondo: nn prendevano neanche i cellulari!

I giorno: il viaggio
Da Milano a La Palud sur Verdon sono "solo" 470km, 6h di auto. Sempre che nn si trovi coda, che ci si riesca a destreggiare con le indicazioni stradali francesi e che nn ci si trovi davanti qualcuno che guida a 30km/h dove nn è possibile sorpassare. Per fare una pausa consiglio di visitare Mentone, appena al di là del confine. Si può passeggiare tra le vetrine colorate di Rue St Michel, mangiare una crepes sul lungomare guardando la folla che passa, o arrampicarsi per gli stretti vicoli della città vecchia, tra case color ocra, per giungere al castello (oggi cimitero) da cui si gode una bellissima vista sui tetti e sul golfo.
Mangiare e dormire: il Verdon è una zona turistica e come tale i prezzi ne risentono. A La Palud sur Verdon si può scegliere tra camping, gites d'etape o hotel di vario livello. Noi, grazie anche al suggerimento di M, abbiamo optato per l'hotel LE PROVENCE (+33(0)492773888; www.hotel-le-provence-lapaludsurverdon.com): discreto il rapporto qualità/prezzo, camere confortevoli, spaziose e silenziose, buona colazione a buffet; ottimo anche il ristorante: da provare lo stufato di manzo e il gelato alla lavanda.

II giorno: il sentiero dell'Imbut
Una gita al contrario: prima si scende e poi si sale, per iniziare a scoprire questo luogo incantato, tra grotte, falesie e spiagge di ciottoli.
Regione: Francia, Haut provence
Località di partenza: Hotel Chavalier (780m), sulla sponda destra del Verdon. Da La Palud sur Verdon consiglio di tornare a Pont du Soleil, seguire per Trigance e da qui per Moustier St Marie.
Dislivello: itinerario con alcuni saliscendi per un totale di circa 500m
Punti di appoggio: nessuno
Periodo:l'itinerario è in genere percorribile tutto l'anno, ma sarebbe bene evitare i periodi più caldi ed è sconsigliabile intraprendere l'escursione in caso di maltempo, ghiaccio e dopo forti piogge; io l'ho fatta venerdì 25-4-08.
tempo di percorrenza: 4 ore per l'intero giro
Tipo di percorso: itinerario ad anello su sentieri ben segnati
cartografia IGN (acquistabili a Castellane)
difficoltà: EE (tratti esposti, scivolosi, attrezzati)
Presenza di acqua lungo il percorso: no
Itinerario: Parcheggiata l'auto nel piazzale antistante l'hotel, ci si incammina per la strada asfaltata in discesa. L'imbocco del sentiero si trova poche decine di metri più a valle, sulla destra. Si affronta un primo tratto pianeggiante tra la bassa vegetazione prima di scendere nel canyon con ripide svolte. Raggiunto il letto del torrente (20'), lo si segue per lungamente fino a giungere allo Styx, punto molto stretto dove il fiume cambia aspetto. Segue un tratto scavato nella roccia, sdrucciolevole, prima di iniziare a salire (2h). Si giunge a un bivio: a destra si raggiunge la fine del sentiero, mentre a sinistra si inizia la risalita (indicazioni per Vidal): aiutandosi con corde metalliche, si risale la falesia seguendo il sentiero scavato nella roccia. Segue un tratto nel sottobosco, spesso su terreno instabile. Ancora una scala intagliata nella roccia e una metallica prima di raggiungere l'asfalto. Si attraversa la strada e, seguendo il sentiero verso la collina, in beve si raggiunge una sterrata (GR 99) che si imbocca verso sinistra. Ignorare una carrabile a destra e imboccare poco oltre il sentiero che scende a sinistra. Seguirlo fino a sbucare nuovamente sull'asfalto, poco a valle del parcheggio.
Nota: Non intraprendere l'escursione in senso opposto: incrociarsi, nei tratti più impegnativi, è molto difficile.
mangiare: Avendo finito il nostro giro abbastanza presto, abbiamo pensato di andare a visitare Moustier St Marie, borgo medievale dominato da un monastero. Ci siamo fermati a mangiare proprio nella piazza centrale, scegliendo il ristorante LE SANTON (+33(0)492746648): piatti curatissimi con un buon rapporto qualità/prezzo; golosissimi i dessert.

III giorno: il sentiero del Breis
Per sfuggire alle orde di turisti che di sabato invadono i sentieri, abbiamo scelto un itinerario poco conosciuto proprio alle porte d'ingresso del canyon.
Regione: Francia, Haut provence
Località di partenza: Pont de Carajuan
Meta: belvedere di Rancoumas (1039m)
Dislivello: itinerario con alcuni saliscendi per un totale di circa 600m
Punti di appoggio: a Trigance ristoranti e negozi
Periodo:l'itinerario è in genere percorribile tutto l'anno, ma sarebbe bene evitare i periodi più caldi; io l'ho fatta sabato 26-4-08.
tempo di percorrenza: 4 ore (+ 45' su asfalto) per l'intero giro
Tipo di percorso: itinerario ad anello su carrarecce e sentieri ben segnati
cartografia IGN (acquistabili a Castellane)
difficoltà: E
Presenza di acqua lungo il percorso: una sorgente poco a monte del Pont de Tousset
Itinerario: Parcheggiata l'auto lungo la strada nei pressi del ponte, si attraversa il fiume e si imbocca la sterrata che conduce a Trigance. Dopo circa 30' un cartello ci invita a scendere a sinistra per andare a visitare l'antico ponte di Sautet.Tornati sull'itinerario principale, si continua nella medisima direzione. Ingorata una carraeccia che si stracca sulla destra, si prende poco oltre il sentiero sempre sulla destra con indicazione TRIGANCE in verde su un masso. In breve si sbuca sull'asfalto e, seguendolo, ci si trova in paese, di impianto medievale dominato da un castello a pianta quadrata. Tornati sui propri passi, si imbocca la sterrata a sinistra chiusa da una sbarra e la si segue lungamente fino al suo termine, in corrispondenza di una radure ai piedi della cupola sommitale del Breis (1h). Imboccare il sentiero che, portatosi sul versante del Verdon, raggiunge un colle e poi, in leggera discesa, la GR 49 che si imbocca verso destra in direzione Rougon. Dopo un breve tratto in discesa, la si lascia per il belvedere di Rancoumas (freccia su un albero). Questo è un posto davvero straordinario: si è davanti alle impressionanti falesie des escalades ed è un punto privilegiato per assistere al volo dei gipeti, di recente reintrodotti nell'area. Dopo la meritata pausa, occorre risalire fino al bivio per imboccare nuovamente la GR che scende a sinistra nel bosco. La si segue fino a raggiungere il Pont de Tousset (616m) con il quale si guada nuovamente il fiume. Ci attende ora una risalita per guadagnare l'asfalto (718m) . Se nn si ha lasciato un'altra auto nel parcheggio qui vicino, non resta che fare 3km a piedi o affidarsi all'autostop.
mangiare: Avendo finito il nostro giro abbastanza presto, abbiamo pensato di andare a visitare Castellane, paesino abbastanza turistico costruito ai piedi di un'alta falesia su cui si trova una chiesetta bianca. Ci siamo quindi spostati a Rougon dove abbiamo mangiato a LA TERRASSE (+33(0)492314774), bistrot di Pays. Questo è un interessante esperimento francese: si chiamano così i pochi esercizi rimasti nei piccoli paesi che fanno da emporio, ufficio postale e ristorante. in ambiente famigliare si mangia cucina casalinga a prezzi interessanti.

IV giorno: il sentiero Martel
Escursione lungo il sentiero più famoso della zona, dedicato alla guida che per prima, nel 1905, effettuò l'esplorazione del canyon. A mio avviso è forse il più bello dei tre per la varietà dai paesaggi che attraversa.
Regione: Francia, Haut provence
Località di partenza: Chalet la Maline (893m), raggiunto da un servizio di pullman che corre tutti i we da aprile a ottobre
Meta: point Sublime
Dislivello: itinerario con numerosi saliscendi
Punti di appoggio: nessuno
Periodo:l'itinerario è in genere percorribile tutto l'anno, ma sarebbe bene evitare i periodi più caldi ed è sconsigliabile intraprendere l'escursione in caso di maltempo, ghiaccio e dopo forti piogge; io l'ho fatta domenica 27-4-08.
tempo di percorrenza: 4 ore per l'intero giro
Tipo di percorso: traversata su sentieri ben segnati
cartografia IGN (acquistabili a Castellane)
difficoltà: E/EE (tratti esposti, scivolosi, attrezzati)
materile supplementare: necessaria una torcia
Presenza di acqua lungo il percorso: no
Itinerario: Da La Maline scendere per ripido sentiero. Ignorato un bivio sulla destra che conduce alla passerella dell'Estellier (inagibile), ci si abbassa fino al letto del fiume che si segue lungamente verso sinistra. Tralasciato un altro bivio sulla destra che conduce a La Mescla, una breve salita conduce alla Breche Imbert (700m; 1h45). Da qui occorre scendere tramite una stretta scaletta in metallo dopo la quale il tracciato riprende a seguire il corso del fiume fino a incontrare due gallerie: quella di Trescaire (lunga 110m) e quella di Baou (lunga 670m) al termine della quale si risale al parcheggio Couloir Samson (660m; 2h15). Attraversarlo e sulla sinistra riprende il sentiero che, aggirata verso destra una falesia, esce sull'asfalto nei pressi del Point Sublime (30'). Da qui per tornare a La Palud si può usufruire di taxi o del servizio di pullman.
Note: forse dal punto di vista fotografico sarebbe meglio intraprendere l'escursione in senso opposto (da la Point Sublime a La Maline); tener presente che però in questo modo il dislivello aumenta sensibilmente rendendo l'itinerario più impegnativo dal punto di vista fisico.
mangiare: quel giorno nn avevo proprio voglia di muovere l'auto. Avevamo pensato di fermarci a cena in hotel, ma la domenica il ristorante era chiuso, così abbiamo optato per la creperie del paese: vasta scelta e ottimo il formaggio di capra con miele e noci.

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: sillylamb
Data di creazione: 26/01/2006
 

immagine

Le montagne sono le preghiere di Dio

 

LE MIE MONTAGNE IN LOMBARDIA (2008-2013)

Provincia di Lecco:
- Grignone per la cresta di Piancaformia (alpinismo invernale)
Giro delle Grigne
- Zucco Sileggio

Provincia di Sondrio:
Pizzo Olano (scialp)
Salmurano (scialp)
- lago del Truzzo
- Surettahorn (scialp)
Bernina (alpinismo)
- bivacco Colombo, Palon de la Mare, monte Vioz (alpinismo)
Disgrazia (alpinismo)
- Gran Zebrù (alpinismo)
- Forcellino (scialp)
- Passo Porcile (scialp)
- il bivacco Ca' Bianca (scialp)
- Da Isola a Frondaglio (ciaspole)
- il lago di Colina (MTB)
-  il Cevedale (alpinismo)

Provincia di Bergamo:
- Bronzone
- Sasna (scialp)
- Mte Misma
Traversata delle creste della Presolana (alpinismo)
- Araralta e baciamorti (ciaspole)
- Pizzo Arera

Provincia di Brescia:
- Adamello (scialp)
- Monte Carone
- Guglielmo (ciaspole)

Provincia di Varese:
- Mte Settetermini (MTB)

 

LE MIE MONTAGNE IN LOMBARDIA, 3

Provincia di Sondrio:
- Punta dgli spiriti (scialp)
Gole Cardinello e lago d'Emet
- Tambò (scialp)
- Cima pesciola (scialp)
- Meriggio (scialp)
- Alpe Bondeno (ciaspole)
- Tresero (scialp)
- Cassandra (scialp)
- Ferrè (alpinismo)
- Scalino (scialp)
- Dosdè (scialp) 

Provincia di Como:
- Bregagno (scialp)
- Cima Pianchette (ciaspole)
- Berlinghera 

Provincia di Bergamo:
- Pizzo delle Segade (ciaspole)
- anello dei Campelli
- Vodala by night (scialp)
- Pizzo del Becco 

Provincia di Lecco:
- San Primo (scialp)
- Legnone da Colico
- Resegone (ciaspole)
- Moregallo (per il canalone Belasa)
- Grignone in invernale 

Provincia di Brescia:
- Frerone (scialp)
- Monte Creino 

Provincia di Varese:
-
 Pizzoni Laveno & Mte Nudo
Piambello (MTB) 

 

LE MIE MONTAGNE IN VALLE D'AOSTA(2008-2009-2010)

LE MIE MONTAGNE IN VALLE D'AOSTA (2011 E SEGG)

- Saron (scialp)
- Oilletta (scialp)
- Col Chavacourt (scialp)
Cima di Creya
- Gran Tournalin
- Roccia nera e Gemello del Breithorn (alpinismo)
- Dome de Gouter (alpinismo)
- Mont Avic
- 2 itinerari con le ciaspole in valdigne: alpeggi Tirecorne e lago d'Arpy
- Spalla W Becca Trecare (scialp)
- Tour Ronde (alpinismo)
- Breithorn Centrale (scialp)
Roisetta (scialp)
- Bieteron (scialp)
- Zumstein (scialp)
- Cleve de Moula
- Gran Cima (scialp)
- Tsaplana
(ciaspole)
- Gran Pays (scialp)
- Croce di fana (ciaspole)
- intorno all becca di Viou
-  da Bard a Machaby
- 2 itinerari in MTB: lago Miserin e Pointe de Chaligne
-  colle Champillon (scialp)
- S. Ambrogio 2011: a piedi sulle mulattiere di Quart, scialp al colle della Croce, ciaspolata notturna all'alpe Arp Vieille
- lago di Zuckie
(ante)cima d'Entrelor (scialp)
- lago Cignana (MTB)
- Bivacco Gervasutti
- Nei valloni di Leviona e Pesson 

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE (2006-07)

PIEMONTE:
Verbano-Cusio-Ossola:
- il rifugio Maria Luisa e il Grieshorn (ciaspole)
- Massa del Turlo
- l'anello di Pogallo
- Pizzo Diei e Monte Cistella
- Corona dei Troggi (ciaspole)
- Monte Massone
- Monte Cazzola (ciaspole)
Provincia di Biella:
- Monte Bo
Provincia di Torino:
-
Colma di Mombarone
Provincia di Alessandria:
- Monti Ebro e Chiappo (ciaspole)
- Monte Tobbio

LIGURIA:
Provincia di Savona:
- L'anello del Beigua
- L'anello del Monte Sordo
- L'anello di Finale
- Da Varigotti a Noli
Provincia di Genova:
punta Martin
il sentiero del Brugneto
- sui sentieri dell'ardesia: Monte Zatta e il Monte S. Giacomo
- Monti Reixa e Argentea

TOSCANA
- nelle foreste casentinesi: le cascate dell'acqua Cheta e il Monte Falterona

ESTERO
Francia:
- il mio Verdon: l'Imbut, il Breis e il Martel
- Cret de la Neige
- Le lac Blanc
Svizzera:
- Val di Campo: il rifugio Val Viola e la forcola di Cardan (ciaspole)
- Poncione d'Alnasca
- Traversata S. Carlo - Foroglio per la bocchetta della Crosa
- Il lago di Cama
- Monte Bar (ciaspole)
- La capanna Cremorasco e il Pizzo Corgella

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE (2008-09)

Piemonte
Provincia di Torino:
-
3 itinerari con le ciaspole dal rifugio Selleries: il lago Laus, il colle del Sabbione, il monte Orsiera
- il Rocciamelone
- il sentiero delle anime
- Punta Mariasco
Verbano-Cusio-Ossola:
- Alpe Veglia e dintorni
- Monte Togano

Emilia Romagna
Provincia di Piacenza:
- Monti Bue, Maggiorasca e Nero (ciaspole)
- Monte Alfeo
Provincia di Parma:
- traversata del parco dei 100 laghi
- Monte Orsaro

Liguria:
-
Manico del Lume (GE) e giro della Palmaria (SP)

Trentino Alto Adige:
Provincia di Bolzano:
- l'Ortles (alpinismo)

Toscana:
Provincia di Massa-Carrara:
- 2 ferrate nelle Apuane: il Monte Forato e il Pizzo Uccello

Estero:
Svizzera:
- capanna Gesero e Monte Marmontana
- Chuebodenhorn
- val Vergeletto, quota 2108
- Magehorn (scialpinismo)
- Piz Grevasalvas (scialpinismo)
- Capanna Poncione di Braga (ciaspole)
- Piz cadreigh (scialpinismo)
- Monte Fumadiga
- Pizzo Claro
- l'Adula (alpinismo)
Francia:
-
Fort de la Croix de Bretagne
- Mont Buet

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 3 (2009-2010-2011)

Estero:
Svizzera:
- Poncione di Valpiana (scialp)
- Cima dell'Uomo
- Nella valle dei Cani
Piz lagrev (scialp)
- Breithorn (scialp)
Piz Scalotta (scialp)
- Piz Uccello (scialp)
- Foisc (scialp)
- Piz Rondadura (scialp)
Marocco:
-
scialp sull'Atlante: Toubkal, Ras, Timesguida, colle quota 3850m nei pressi dell'Akioud
USA (California):
- Alta Peak
- Sierra Nevada Summit Lake
- Yosemite North Rim
- Sta Cruz Island

Trentino Alto Adige:
- Rifugio Trivena e Passo delle marmotte (ciaspole)
- Alpe di Villandro (ciaspole)
- valle del Ciamin
(ciaspole)
- ciaspole e torggelen: Cornetto e da Soprabolzano a Collalbo

Piemonte:
Provincia di Torino:
- Dormillouse (scialp)
- Testa di Money (alpinismo)
- Rifugio Mautino e Monte Corbiun (ciaspole)
- scialp e ciaspole in Valle Stretta: Colle di valle Stretta, col des Muandes, lago Verde, vallone di Rochemolles
Verbano-Cusio-Ossola
- Arbola
(scialp)
- Cima Valrossa (scialp)
- Mte Capio
Provincia di Vercelli:
- Monte Bo valsesiano (scialp)

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 4

Piemonte:
Provincia di Cuneo:
- Monviso (alpinismo)
- sentiero Frassati in Val Maira
- cima delle Rossette (scialp)
- Cima genova per la cresta Sigismondi (alpinismo)
Provincia di Torino:
- rifugio Jervis e Punta barant (ciaspole)
- Cima del bosco (scialp)
- Cima delle Liste (scialp)
Punta delle vallette (scialp)
Provincia di Novara:
- Mte Fenera (MTB)
VCO:
-
Corno orientale nefelgiù (scialp)
- Monte Faiè
- cima Jazzi (alpinismo)
Provincia di Biella:
- cresta dei carisey (alpinismo)

Emilia Romagna:
Provincia di Reggio Emilia:
- Monte Cusna

Trentino Alto Adige:
- rifugio Lancia e Col santo (ciaspole)
- Tra i masi della val Sarentino

Estero:
Svizzera:
-
Mte Gambarogno
- lago di Canee
- Palù (scialp)
- Bishorn (scialp)
- Punta di Stou (scialp)
- Piz Surgonda (scialp)
- Capanna campo tencia e lago Morghirolo (ciaspole)
Austria:
- Feldalphorn (ciaspole)
Francia:
- Dom de la Neige des Ecrins (alpinismmo)

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 5

Piemonte:
Provincia di Torino:
- Punta d'Almiane (scialp)
- Cavalcurt
- Forte di Foens (MTB)
- Roc Peirous (scialp)
- colle della battaglia (scialp)
- prato in fiera (scialp)
- Monte Lion (scialp)
Provincia di Cuneo:
-
Colle Ciaslaràs (scialp)
- Piovosa (scialp)
Provincia di Vercelli:
-
colle della piana (scialp)
- colle Piccolo Altare (scialp)
VCO:
- Corbernas (scialp)
giro dei 5 passi

Trentino Alto Adige:
Provincia di Bolzano:
- anello Brugger Schupfer (ciaspole)
- Laite Va Spiz (scialp)

Estero:
Norvegia:
- scialp alle Lofoten: Fagerfjellet e Stormheimfjellet
Svizzera:
- Septimerpass (MTB)
- Nadelhorn (alpinismo)
- Stotzigen fisten (scialp)
- Tallihorn (scialp)
- Chilchalphorn (scialp)
- Pigna d'Arolla (scialp)
- Strahlorn e Allainhorn (scialp)
- Generoso
Francia:
-
refuge de Gouter
Argentina:
- Cerro des los Cristales

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 6

Estero:
Svizzera:
- Chili Bielenhorn (scialp)
- Lucendro (scialp)
- Alphubel (scialp)
Piz d'Emmat Dadaint (scialp)
- Straffelgrat (scialp)
- Einshorn (scialp)
- Weissmies (alpinismo)
- Allainhorn, cresta Est (alpinismo)
- Piz Arpiglia (scialp)
- Piz Mezdì (scialp)
- Boshorn (scialp) 

Piemonte:
Provincia di Torino:
- colle delle Lance (scialp)
- Blegier (scialp)
- Giornalet (scialp)
VCO:
- Basodino (scialp) 
- traversata Veglia-Devero
- Mater & Margineta
alpeggi sopra Cannobio
Provincia di Cuneo:
- Chersogno (scialp)
- Oronaye (alpinismo)
- Colle della Lausa & anello Collalunga (scialp)
Colle Sagneres (scialp) 

Trentino Alto Adige:
- Presanella (alpinismo)
 

Veneto:
Provincia di Belluno:
- Pavione
Mont'Alt de Framont
Provincia di Verona:
- giro delle 5 cime
Monte Sparavero

 

PICCOLE SODDISFAZIONI

Anche se quello a cui tengo di più è la parte "alpinistica", qualcuno ha notato e apprezzato le mie ricette. Questo blog pertanto è segnalato su Petitchef.com

Ricette di cucina