Creato da albert.z il 31/08/2006
Proposte contro gli sprechi e i privilegi delle caste

https://twitter.com/albertozen" class="twitter-follow-button" data-show-count="false" data-lang="it">Segui @albertozen

 

Contatta l'autore

Nickname: albert.z
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 72
Prov: RO
 

FACEBOOK

 
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

celestial_eyesalbert.zwoodenshipsilviosorellamariomancino.mpaperinopa_1974Sky_EagleLisa20141quattrozeroquattromassimo.sbandernofiordiloto2dgl0Stolen_wordscile54NoRiKo564
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

GRILLO

            

Scarica il programma del Movimento 5 Stelle

 

Costi della politica, le proposte dell'Italia dei Valori

http://www.italiadeivalori.it/bastacasta/1/6856-costi-della-politica-le-proposte-dellitalia-dei-valori

 
 

Ultimi commenti

Citazioni nei Blog Amici: 38
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Parlamento pulito: no a impunita'

Basta! Parlamento pulito                                    
 

PRAGMATISMO

NO ALLE IDEOLOGIE, SI AL PRAGMATISMO.

NUOVA COSTITUZIONE COSTRUITA DAL POPOLO

PER REGOLARE I POTERI DEI PARTITI E DEI POLITICI.

NO AI PRIVILEGI DELLA CASTA DI DECIDERE IL PROPRIO STIPENDIO.

SI AL PRINCIPIO CHE TRA STIPENDIO PIU' BASSO E QUELLO PIU' ALTO

DEVE ESSERCI UN RAPPORTO FISSO.

STIPENDI DEI POLITICI IN MEDIA EUROPEA.

STIPENDIO DEL MANAGER NON SUPERIORE A 13 VOLTE

QUELLO MEDIO DELL'OPERAIO DELLA SUA AZIENDA.

NO ALLE STOCK OPTION

NO ALLA FINANZA CREATIVA, NO AI DERIVATI

 

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Alcune delle immagini contenute sono prese dal web. Per qualsiasi problema fatemi sapere e verranno rimosse.

 

 

« REGOLE FONDAMENTALI PER ...Hanno creato l'europa c... »

FEDERALISMO SENZA RAMI SECCHI E CON LE REGOLE

Post n°1520 pubblicato il 01 Novembre 2012 da albert.z
 

https://www.facebook.com/note.php?saved&¬e_id=10150706651929241#!/notes/alberto-zennaro/federalismo-senza-troppi-pesi-e-rami-secchi/10150706651929241

 

Controllo della spesa pubblica, aumento di competitività e crescita del Paese, fine del bicameralismo perfetto e riduzione di enti e apparati. Sono gli obiettivi che politici avveduti ed onesti dovrebbero proporre al Paese. Occorre ridimensionare strutturalmente l’articolazione politica e istituzionale del Paese prevedendo: istituzione del senato federale, riduzione del numero dei parlamentari, dei ministeri e dei componenti il governo, riduzione del numero dei consiglieri regionali, soppressione delle Province e razionalizzazione dei piccoli Comuni aggregandoli e l’accorpamento delle Regioni. Inoltre, occorre modificare la funzione legislativa che diventa monocamerale e vengono abrogati gli Statuti speciali.

- I parlamentari passano da 945 a 500 ( 360 deputati e 120 senatori)

- Istituzione del Senato federale, meglio se composto da cittadini non politici, che si iscrivano in liste per essere estratti a sorte, se hanno i requisiti, di incensurati, non indagati per reati gravi, contro il bene pubblico, non proprietari di quote di reti tv, oltre il 5% del totale e nemmeno i parenti fino al IV° grado. Inoltre devono avere almeno 35 anni e meno di 76, essere diplomati o laureati.

- Superamento del bicameralismo perfetto con recupero tempi ed efficienza nel processo legislativo

- Limitazione al numero di ministeri, ministri, sottosegretari

- Riduzione del numero consiglieri regionali su base popolazione amministrata

- Accorpamento delle attuali Regioni in 12 Macroregioni

- Soppressione delle Province

- Accorpamento dei Comuni con meno di 20.000 abitanti

- Regionalizzazione degli uffici decentrati dello Stato

- Abrogazione degli Statuti speciali

- Macroregioni con regole uguali sia per gli stipendi, approvati dalla Corte dei Conti, secondo il parametro dello stipendio di un impiegato statale al livello minimo, mettendo limiti di 2 volte per i consiglieri comunali, di 3 volte per i consiglieri regionali e di 4 volte per i parlamentari. I componenti delle giunte e del governo avranno una maggiorazione del 20%. Sarà fatto obbligo a chiedere l'autorizzazione al Governo e del Senato per il numero degli assessorati, le commissioni e la Corte dei Conti autorizzerà solamente le consulenze importanti e veramente necessarie. Chi non rispetta le regole pagherà di persona. Comuni e Regioni dovranno anche sottostare ai limiti imposti dalla legge per l'assunzione di dirigenti e dipendenti, mettendo come limite 1 dipendente ogni 500 cittadini per i Comuni e un dipendente ogni 2.500 cittadini per le Regioni.

- Sarà tassativamente proibito autoassegnarsi denaro pubblico, per qualsiasi motivo, salvo la necessaria approvazione del Senato dei cittadini e della Corte dei Conti.

- Saranno aboliti i vitalizi e saranno sostituiti con le pensioni, a partire da 65 anni, ricalcolate in base ai contributi personali versati.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog