La sfilata di Alberta Ferretti a Milano

3397CEA5-D47E-46B1-93C4-F67FC7BFA532 E31BFEB3-0B87-466E-AF16-704A7ECD8928
È stata la modella americana Bella Hadid ad attirare l’attenzione concludendo la sfilata di Alberta  Ferretti alla Milano Fashion Week.

Una sfilata che era in calendario nei primi giorni quando ancora il coronavirus era o sembrava sotto controllo e dove il problema era la assenza di buyer e stampa cinese.
Sfilata a porte aperte dunque con ospiti come Chiara Ferragni e Maria Sofia Novello, che a Sanremo ha indossato solo abiti Alberta Ferretti.

La collezione vista in passerella veste una donna sofisticata, con abiti che strizzano l’occhio alla sartoria maschile. Si tratta di outfit da sera con una ampia volumetria, ruches e ricami delicati.

(foto da internet e da sito della CNMI)

Attilio Runello

9CB48E2E-6875-476D-BCC8-8BE7AF7C1C96 234A7B11-8DE8-4361-BF1E-6487B152275A B686D306-52B6-406D-9E31-48C9BCD266F7 92B71D5B-6BA4-4C75-9D48-17D296763F09 AD8413DE-D983-4F6C-9B72-46207E29253A 46A13ADF-1ED7-4682-8ABC-3F3C593C00EB

 

Alberta Ferretti: nel backstage del trucco minimalista


EE9D34E3-4208-44F7-BE96-A936D092FCC2 F1FE9FE2-869D-4E70-9984-B78149000069 EC45D322-E2E2-47A4-9CE0-C3E75122620B 729B74E2-4D50-4C57-A6CC-33953F1A6C4F 38C9FDA1-720D-4F1A-97FD-6F16E68D12EB 9CBEE19B-487B-4967-A38E-2EE6EE857F37 F873C009-E43E-4F84-B26E-ED63DB9E0016 F407D48D-A35E-45CC-BBDA-347C25DA3DAF
Pubblichiamo le foto del backstage della sfilata di Alberta Ferretti alla Milano Fashion Week.

La make io artist Lucia Pieroni ha puntato su un trucco delle modelle minimalista, altrimenti detto nude. Non apportare modifiche al volto ma valorizzarne gli aspetti della pelle senza trucchi troppo artefatti. È uno stile che sembra avere successo anche fra gli uomini che preferiscono una donna curata ma sobria.

L’incarnato comunque deve essere perfetto e bisogna coprire borse, occhiaie, discromie.

(foto da internet)

Attilio Runello

 

 

Coronavirus: manifestazioni annullate

Il coronavirus è arrivato in Europa. Dopo le sfilate a porte chiuse alla Milano Fashion Week il Mido è stato annullato. Doveva svolgersi a Milano ai primi di marzo e richiama tutti i produttori di occhiali e i buyer. Si svolge con cadenza annuale. Posticipato il Cosmoprof che doveva svolgersi a Bologna a7CFE25ED-AD03-49B6-965D-FC82348499DF 43D03728-D1A0-4909-B54E-BFE8170667DD metà marzo. È la fiera del benessere e del make-up. Si svolgerà a giugno. Annullato anche il salone dell’automobile di Ginevra che doveva aprire il cinque marzo. Le autorità svizzere hanno vietato le manifestazioni con oltre mille persone.
(foto di repertorio Mido)

Attilio Runello

Missoni alla Milano Fashion Week

A921E29C-ED30-4DB7-9924-F7A8265EE746 C852E77F-B5CD-4F53-A640-A74836DB3387 84E36BB8-091A-4C67-A862-493815F05112 29A7C578-59C3-448B-9DAE-F6A97F7F58B3 C7EECE16-EAA8-411A-8A9A-4EFAC9E60DA6 413FB162-F8D0-4B5A-B051-56EE3AED6E4F EF145A97-8D7E-43FE-8D67-65EEE47ED067
Missoni ha sfilato alla Milano Fashion Week presentando la nuova collezione autunno/inverno.

La sfilata si ispira al romanzo flat landia. Il romanzo parla di un mondo a due dimensioni che entra in contatto con uno a tre dimensioni. Il protagonista è un quadrato. Gli abiti infatti hanno chiare forme geometriche e sono caratterizzati anche dalle linee geometriche che nel romanzo rappresentano il mondo femminile. I capi sono capotti, vestitini, pantaloni elasticizzati, maxi cardigan e accessori – borse, occhiali e copricapo.

Il romanzo è una critica alla società vittoriana.

Dal DNA della maison riaffiora inoltre il patchwork.

(foto da sito della CNMI)

Attilio Runello

 

 

 

Giorgio Armani contro gli stilisti che “stuprano” le donne

A575083D-9043-4064-B5CF-1B6EBA09687C 4DC20189-BE71-4FA9-B2CD-E3117E8D0827 E8414099-9C79-43C7-AD45-932CBF3952C5 A90BA86A-4BB2-4A80-9F03-882CD6BC767B 3DC42FD9-14BF-446C-ACE9-76EE49F43A1F A3915B6C-5B7B-4D81-82EF-052F715D1FFA

Alla Milano Fashion Week Giorgio Armani ha preso le distanze da un certo tipo di comunicazione del corpo femminile: ”Penso a certi manifesti pubblicitari in cui si vedono donne provocanti, seminude: succede che molte si sentono obbligate a mostrarsi così. Questo per me è uno stupro. Scusate lo sfogo e le parole forti, ma sentivo di doverlo dire.” Così riportato da iodonna.it.

Un comunicato ANSA del 21 febbraio riporta anche “poi diciamo che le donne vengono stuprate in un angolo, ma le donne continuano ad essere stuprate dagli stilisti, da noi”.

La definisce “una battuta” contro il diktat delle tendenze, rivendicando il ruolo di dare libertà alle donne.

A porte chiuse la sfilata Giorgio Armani per rispetto ai suoi ospiti. Cappotti avvolgenti, pantaloni ingentiliti, stampe floreali astratte.

(foto da sito CNMI)

Attilio Runello