Giorgio Armani è stato nominato Cavaliere di San Croce

339607D0-22FF-4A77-A6E1-B25C81F3A27DAF7B3102-DD90-425C-AC71-7F307AC22465 F72B78CA-3A2D-4998-99C4-F48B7AA46D74 ABC7AB6D-E46C-4825-B73D-B97DABF3986E
Giorgio Armani è stato nominato Cavaliere di
Gran croce ordine al merito di gran cordone. L’onorificenza, la più alta e prestigiosa della Repubblica
italiana, gli è stata conferita questa mattina con decreto del presidente Sergio Mattarella per altissime benemerenze.

“Questo è per me un riconoscimento particolarmente importante, perché a consegnarmelo è stato il nostro presidente della Repubblica, la più alta carica istituzionale, ma anche uomo di immenso valore, grande apertura e gentilezza», ha detto lo stilista, nel corso della cerimonia privata che ha visto la consegna della decorazione presso il Quirinale a Roma.

«Sono fiero di rappresentare l’Italia nel mondo e mi onora ricevere questa prestigiosa onorificenza, per mano del presidente e a nome del Paese», ha concluso Armani, che ha recentemente fatto sfilare le collezioni uomo e donna S/S 2022 e alcuni look haute couture della collezione Shine a Dubai, per festeggiare i dieci anni dell’Armani hotel nei giorni di Expo 2020 (Mffashion)

(foto da internet)

Tallinn Fashion Week: le foto

8434A65B-9DC6-4BC5-9ECB-89390D297D96 E47ECF86-95C8-48C1-8204-0916F8B3738B 3EA1866B-1D8C-4358-B639-51C6FE45EA03 A84DA5E1-07D2-48E7-9483-5BF1C588E07FF42C7D7A-C8B9-4008-BEE6-D2FBC94BB93426ABFF42-60D3-4938-9FB5-C86EC80774EC
La Tallinn Fashion Week si è tenuto in ottobre come tutti gli anni.

Si è tenuta in presenza a fronte di un programma che privilegia i brand locali, fra cui il più noto è Diana Arno, che ha una boutique a Tallinn ma ha partecipato a due edizioni della Mercedes Benz Russia Fashion Week e a una fashion Week a Tbilisi in Georgia.

Abiti eleganti da cocktail sono quelli che presenta abitualmente. Il suo brand è stato creato solo dieci anni fa sfruttando la notorietà del suo nome di modella.

(foto da internet)

Attilio Runello

 

 

La sfilata di Valentino a Parigi

B9615252-414E-4E82-AD43-429EA41A75474757C7DF-5FC1-4339-B8FC-AFF0FC06BE8EBBEC962E-4BE5-46B8-8123-57FE3121D3C806911933-F0B4-4BE9-A7DF-0B4F4ED3642F8D94225A-892A-4870-807A-89EDEFBCF8AC6C9348EA-2EE7-42FB-9550-0195889B7282DE7540F5-2B85-463E-AFDD-C45A9EAB06BB
Pierpaolo Piccioli, mente creativa del marchio Valentino, 
rielabora il concetto di tailoring utilizzando il croccante taffetà (principalmente usato per collezioni Haute Couture) e propone la giacca, l’anorak, la camicia oversize, i bermuda,  con nuovi volumi e in tonalità acriliche in contrasto. Altro distintivo della Maison Valentino gli accessori. Per la collezione Primava Estate 2022 anfibi di ispirazione underground, sandali alla schiava con fasce Valentino Garavani Roman Stud, una riedizione del sandalo serpente e le borse Roman Stud si semplificano e riportano solo una singola maxi borchia centrale. Sul finale, il modelli escono dal Carreau du Temple, e il marciapiede si trasforma in catwalk liberando lo spirito di Valentino per le strade di Parigi.

(foto da internet)

Attilio Runello

Sfilata di Armani a Milano

AAAAE1EF-60FD-482F-926E-284D5669F1E2 76337C34-A238-4C1A-A7B2-EA2ADB3EE33F BADD1DC1-5C2F-4FDE-B865-5AF061512E79
FD48E061-BB24-470F-80D5-521E5C42D016 2E907236-204E-4C79-80EE-D0B321328038
La collezione Giorgio Armani Primavera Estate 2022 è la celebrazione della leggerezza delle vacanze. Con un guardaroba declinato nei colori dei paesaggi marini, dalle sfumature dell’acqua ai toni del beige della sabbia fino a quelli caldi del sole e dei tramonti. E non a caso la colonna sonora dello show è un susseguirsi di hit estive degli anni 60′, mentre in apertura sceglie i versi iniziali dell’Infinito di Leopardi recitati da Pietro Micci.

(foto da internet)

Attilio Runello

Jessica Chastain sul red carpet con un abito Gucci

D4B9D2CD-7759-4D51-B26C-1C53531E0E74 6AD1A68E-7BC4-4D89-AADE-48E4825D3A8F 5DADD493-1EB8-4003-9CDE-48981DCE4F92 44741C6A-DB68-4E0B-AA4E-D125BEE8EAFF
Il vestito indossato da Jessica Chastain alla Mostra del Cinema di Roma è un capolavoro su misura realizzato da Gucci. L’abito caratterizzato da un uso magistrale del color-block è strutturato su due piani, il corpetto azzurro senza maniche con taglio cut out che scopre la scollatura e una gonna rossa lunga con tanto di strascico che si fonde al red carpet.

È stata lei la donna della serata, Jessica Chastain ha brillato nel crepuscolo romano al Parco della Musica sfilando da protagonista del film di apertura The eyes of Tammy Faye. Jessica Chastain ha interpretato una figura controversa e discussa, che ai più in Italia sarà probabilmente sconosciuta che ma negli Stati Uniti invece è considerata una delle telepredicatrici più famose della storia

(foto da internet)

Attilio Runello