In Siria La vita è bella diventa realtà: padre inventa gioco per figlia contro la guerra

La guerra in Siria non smette più. Sono ormai quasi 10 anni che si tenta di abbattere il regime di Bashar al-Assad, senza però riuscirci. Il risultato finale che ci ritroviamo sono circa mezzo milione di morti, milioni di profughi pronti ad ingrassare la manovalanza a basso costo e i traffici degli scafisti, il solito Risko tra i paesi stranieri che cercano di spartirsi le sue materie prime e tante macerie anche di inestimabili patrimoni culturali che non torneranno più.

Ancora oggi in Siria cadono le bombe, mentre i media da tempo hanno spostato lo sguardo altrove. In quel dramma umano che sembra non finire più, fioriscono ancora storie di speranze. Che rievocano un film toccante come La vita è bella, di e con Roberto Benigni.

Come quella di Abdullah Al-Mohammad, padre che ha inventato un gioco per la sua figlioletta di 3 anni per evitare che si spaventi con le bombe. Ecco il racconto struggente.

CONTINUA A LEGGERE

In Siria La vita è bella diventa realtà: padre inventa gioco per figlia contro la guerraultima modifica: 2020-02-20T10:07:05+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).