Solo 7 strade su 100 intitolate a donne: e ci sono altre 2 beffe

Si parla spesso di discriminazioni tra uomini e donne sul lavoro. Così come di femminicidio. Ma la discriminazione passa anche per la Toponomastica.

Un fatto che potrebbe sembrare marginale, ma che non lo è. Visto che, in fondo, l’intitolazione di vie, piazze e corsi riflette bene la storia di una città, di un paese.

Per esempio, al Sud tante strade sono intitolate a chi ha perpetuato abusi e violenze sulla popolazione locale. Mentre per i personaggi importanti a livello locale ne sono dedicate molte meno.

Ma al di là di questo discorso, che può essere confuso col campanilismo o col revisionismo, torniamo ad un altro aspetto della toponomastica italiana: la scarsissima presenza di donne alle quali sono state intitolate strade o piazze.

Ecco il quadro desolante.

CONTINUA A LEGGERE

Solo 7 strade su 100 intitolate a donne: e ci sono altre 2 beffeultima modifica: 2021-03-02T09:54:47+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).