Brillanti,collane,anelli,note moleste.

 

“L’articolo 660 del codice penale, intitolato “molestia o disturbo alle persone”, così recita: “chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, ovvero col mezzo del telefono, per petulanza o per altro biasimevole motivo, reca a taluno molestia o disturbo è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda fino a € 516”.

-Vale per chiunque insiste con multi profili e in concorso con altri

avvicinarsi con insistenza,lasciare note mortificanti,risposte

minacciose,e tanto disturbo,segnalazioni su profili e blog.

Qualsiasi azione risultata molesta e continua verso lo stesso gruppo di

iscritti di oltre 250 persone,addirittura con ricerca del loro IP e luogo

di connessione,finalmente  è arrivata la risposta alle nostre continue

segnalazioni .-

Ora il Vento eviterà i PAPAVERI!

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr