Blog
Un blog creato da MareMatta il 05/05/2007

MareMatta

si potrebbe stare ore a guardare quel mare, e quel cielo, e tutto quanto, ma non si potrebbe trovare nulla di quel colore. nulla che si possa "vedere"

 
 

  

Perché ieri eri così polverosa di vento

e oggi anche più seccata,

siamo tra noi...

Non ti abbandoni il senso

di sapere più dell'al di là

che di questo mondo,

nulla curerà le tue radici

nella terra,

il cuore non si sbronza, non fiorisce,

solo batte.

Non saranno i petali che metti

nell'armadio a salvarti,

le mani screpolate, o un passo

falso, forse l'ombra

dove qualcuno poggi le sue ossa animali;

è estate, ti trovi,

e si riposi.

Chi aveva detto poi,

che c'era tanto vento?

("Madonna col ventaglio" da SENSO DI FACILITA' - Valerio Nardoni)




ARCHIVIO

Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009

 

 

SONO ANCHE QUI

AREA PERSONALE

 

NEL NULLA

Finalmente libera

Lieve la corrente mi culla

Non ho meta

Onde sfumate

Movimento pigro

Labbra bagnate

Rubo la luce

Le mie mani leggere



Vorrei rimanere qui

per sentire il mio corpo

per respirare il mio respiro

un soffio mi attraversa

e lenta mi adagio



Sospesa nel nulla

t.

La culla del vento


(foto: Barbara on the moon)


31 agosto 2007

Ombra, la barca

come l'io più profondo

Andiamo di bolina

      Umida brezza di mare
Tira tira la scotta! Aggancia...

      Soffio di vento
Guarda come si gonfia la randa...

      Profumo di pescatore
Pronta a virare? ora io sgancio la scotta del genoa, tu pronta a tirare, siediti lì
attenta
vai ora! tira, forza, tira!
guarda ora... tieni il timone...
      cerca la culla del mare
spostiamo la randa...ecco ora! guarda! le vele si spiegano una a destra una a sinistra...Vedi? non sembrano le ali di una farfalla?     
      socchiudo gli occhi
      mi offro al vento
      lieve mi accarezza il viso
      gioca con i miei capelli
      mi rapisce il sussurro prepotente delle onde

      mi perdo nell’immensità del blu racchiusa fra le ali del cielo

      Sento sulle labbra baci di sale

sono nella culla del mare

t.

 

V


V come....

Ventre

Verde

Vittoria

Volo

Verità

Valore

Viaggio

Vaniglia

Viso

Vecchio

Vuoto

Vergine

Vacanza

Verbo

Vagabondo

Voce

Vela

Vento

Vulture

V come...Vita

 

immagine

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 46
 

FERMATE IL MONDO!

 tutto gira vorticosamente
veloce
il tempo passa
volti
emozioni
dolore...
sorrisi...
luce
colori

dopo la consapevolezza della morte
                    la consapevolezza della vita

           la vita!
           mi è scoppiata fra le mani
           il mare più verde
           il cielo più azzurro
           i sapori....più intensi....
           tutto amplificato...
                                 tutto gira
                                 e io sono qui
                                 ferma
                                 con i miei pezzi
                                 in attesa
                                 che qualcosa accada
le ali cucite
i piedi inchiodati
l'anima in gabbia
la voglia di volaRe
                mentre continuo a stringere....
                               stringo
                           i miei pezzi

         FERMATE IL MONDO


  V O G L I O   S C E N D E R E !

Vorrei fuggire via

da me

ma ovunque andassi

io ci sarei

dietro le mie mani

davanti ai miei occhi

dentro le mie lacrime

non esiste un luogo

dove io non ci sia

outils webmaster Visitor Map


 

Messaggi di Settembre 2007

pettegolezzo

Post n°152 pubblicato il 30 Settembre 2007 da MareMatta
 


(Poster di: Norman Rockwell)

cittu cittu ammienzu la chiazza

(zitto zitto in mezzo alla piazza)

Ma funziona perfettamente solo se in coda alla notizia o al segreto si aggiunge "me raccomandu, nu lla dire a nisciunu" (mi raccomando, non raccontarlo a nessuno)

 
 
 

memoria

Post n°151 pubblicato il 27 Settembre 2007 da MareMatta


(Foto: ALTphotos/Patrice Karkos)

La questione della memoria.
Le tracce lasciate in noi dalla cultura, dagli avvenimenti, dalle persone...
Avviso alle autorità che richiedessero la mia testimonianza a un processo in Corte d'assise, non ho il ricordo facile. La mia memoria colleziona foto sfocate. I miei ricordi più recenti sono ombre; nella mia vita ho riscoperto dieci volte lo stesso quadro nello stesso museo, lo stesso paesaggio dietro la stessa curva, come se non li avessi mai visti; appena vissuti, gli avvenimenti si cancellano dal mio schermo, e così le pagine lette, la maggior parte dei film, i sorsi di buon vino, come se uno scrupoloso oblio badasse a mantenere il mio livello di ignoranza. I volti e i nomi svaniscono troppo presto in me, i miei contemporanei mi lasciano impressioni insieme vaghe e profonde, come tatuaggi fatti con l'inchiostro diluito. I più suscettibili ne soffrono, certo, mi tacciano di indifferenza o di egoismo... Che cosa posso rispondere loro? Che mi aiutino, allora, a ritrovare la mia macchina parcheggiata chissà dove, e che cerchino fra le pieghe del mio cervello il codice dimenticato della mia carta di credito.
Pessima memoria, quindi, presenza titubante nel mondo che mi impedisce di testimoniare. Da cui, probabilmente, la mia avidità di romanziere: l'immaginazione affamata di ricordi si ostina a ricomporre la vita a partire da un abbozzo.

("Ecco la storia "Daniel Pennac)


Pessima memoria, con l'aggravante che non sono una romanziera.
Affamata di ricordi, chiedo ai miei amici , a conoscenti, parenti, vicini di casa.....ricordami un ricordo....e mi raccontano un ricordo. ma non è la stessa cosa, è come ascoltare un pettegolezzo su me stessa, tant'è che presto lo dimentico.
t.

 
 
 

(buon) segno

Post n°150 pubblicato il 26 Settembre 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(Foto: Doug Hall)

Quando non sai quale strada seguire

                                                                                   segui il tuo intuito.....  

                                                  

 
 
 

segni

Post n°149 pubblicato il 25 Settembre 2007 da MareMatta
 


(Foto: Yvan Galvez)

(...) "Ma, diciamolo, nella vita non sono i segni che mancano, quello che manca è il codice!"


("Ecco la storia" Daniel Pennac)

 
 
 

le mani parlano?

Post n°148 pubblicato il 24 Settembre 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


Nel linguaggio gestuale il discorso è prodotto con le mani.

Nella linguaggio verbale, i movimenti delle mani seguono e danno vita all'entusiasmo, alla gioia, alla perdita, alla tristezza, a tutto ciò che la tua mente e la tua anima  vogliono trasmettere.

Ma         
quando le mani toccano tutto aquista un significato

chiedono

negano

desiderano

disprezzano

cercano

respingono

comunicano

vibrano

emozionano

in silenzio.

le mani parlano?

t.

 
 
 

Ritorna

Post n°147 pubblicato il 21 Settembre 2007 da MareMatta
 


 (Foto: Piotr Brosinski)


Ritorna spesso e prendimi

Ritorna e prendimi o sensazione amata -

se la memoria del corpo si desta

e il vecchio spasimo passa nel sangue,

poi che le labbra e la pelle trasalgono

e ancora le mani sembra che tocchino.


Ritorna spesso e prendimi, la notte

poi che le labbra e la pelle trasalgono.


("Ritorna" Konstantinos Kavafis)
 
 
 

to love

Post n°146 pubblicato il 20 Settembre 2007 da MareMatta
 


(Foto: Viktor.Ivanovski)

To love is to suffer. To avoid suffering one must not love. But then one suffers from not loving. Therefore to love is to suffer, not to love is to suffer. To suffer is to suffer. To be happy is to love. To be happy is then to suffer. But suffering makes one unhappy. Therefore, to be unhappy one must love, or love to suffer, or suffer from too much happiness. I hope you're getting this down.

("Love and Death" Woody Allen, sottolineato su "Sposerò Buddha" Weihui)

 
 
 

Post N° 145

Post n°145 pubblicato il 19 Settembre 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(Foto: Michael Levin)

Niente di

     grande

è stato fatto

    al mondo

senza il contributo

    della passione

 
 
 

luna

Post n°144 pubblicato il 18 Settembre 2007 da MareMatta
 


Se il mattino fosse una chiave la getterei nel pozzo,

cammina lenta,

mia graziosa luna,

cammina lenta.

Che il sole del mattino si scordi di sorgere,

cammina lenta,

mia graziosa luna,

cammina lenta.

(Filastrocca afghana sottolineata su "Il cacciatore di aquiloni" Khaled Hosseini)

 
 
 

guardare e vedere

Post n°143 pubblicato il 18 Settembre 2007 da MareMatta


Inviato da newsinedicola il 18/09/07 @ 09:53 via WEB
...il difficile è ricordarsi sempre di analizzare anche dall'altro punto di osservazione...
 
 
Inviato da MareMatta il 18/09/07 @ 11:11 via WEB
sì difficile, molto. d'altro canto guardare ciò che si vede è decisamente meno impegnativo che vedere ciò che è nascosto al nostro, personalissimo egoistico sguardo.
  
Inviato da abbeh il 18/09/07 @ 17:33 via WEB
...ma siamo proprio sicuri che guardare ciò che si vede sia una cosa facile e poco impegnativa? guarda questo...

 
 
 

punti di vista

Post n°142 pubblicato il 17 Settembre 2007 da MareMatta
 

 
 
 

(s)fortuna?

Post n°141 pubblicato il 16 Settembre 2007 da MareMatta
 


La fortuna è cieca, ma anche i gobbi portano fortuna....

non c'è che dire, proprio un gran culo!


("Nuovi momenti catartici" Flavio Oreglio)

 
 
 

Fortuna

Post n°140 pubblicato il 16 Settembre 2007 da MareMatta
 



Tieni chiù culu ca cuscienza


traduzione letterale: hai più fortuna che senno

traduzione applicativa: hai una fortuna sproporzionata a ciò che (forse) meriti

traduzione subliminale: hai un culo esagerato

 
 
 

Sfortuna

Post n°139 pubblicato il 15 Settembre 2007 da MareMatta
 


(foto ALTphotos:Chuck Gordon)

Ci sono treni che passano una sola volta

nella vita....

hai avuto sfiga a stare sui binari proprio in quel momento lì

immagine

(Flavio Oreglio. "Nuovi momenti catartici)


 
 
 

il tempo

Post n°138 pubblicato il 14 Settembre 2007 da MareMatta
 


(Foto: Natalie Shau)

(...)
"Significa che il tempo aiuta"
"Aiuta...? In cosa?"
"In tutto",
e ho cercato di spiegargli come è, arrivare in una stazione non proprio lussuosa ma nel complesso accettabile, pulita e graziosa, dove solo lentamente, col succedersi del tempo, tappa dopo tappa ti si chiarisce tutto quanto. Quando hai superato la prima tappa, quando sai di averla passata, già ti si presenta la prossima. Quando poi sei arrivato a conoscere tutto, allora hai anche compreso tutto. E mentre comprendi tutto, non rimani certo inattivo: già sistemi le cose nuove, vivi, agisci, ti muovi, adempi le continue richieste di ogni tappa successiva
. Se però non ci fosse questa successione nel tempo e tutte queste conoscenze si riversassero su di noi in una sola volta, forse la nostra testa non riuscirebbe a sopportarle e nemmeno il nostro cuore.


("Essere senza destino" Imre Kertész)

 
 
 

se non ce la fai...

Post n°137 pubblicato il 13 Settembre 2007 da MareMatta
 


(Foto: Arno Rafael Minkkinen)

 
 
 

un respiro alla volta

Post n°136 pubblicato il 12 Settembre 2007 da MareMatta


(Foto: Monica Antonelli)

 
 
 

un gradino alla volta

Post n°135 pubblicato il 12 Settembre 2007 da MareMatta
 


(Foto:  António Manuel PintodaSilva)

 
 
 

un passo alla volta

Post n°134 pubblicato il 12 Settembre 2007 da MareMatta
 

 


 
 
 

la culla del vento

Post n°133 pubblicato il 11 Settembre 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(foto: Barbara on the moon)


31 agosto 2007

Ombra, la barca

come l'io più profondo

Andiamo di bolina

      Umida brezza di mare
Tira tira la scotta! Aggancia...

      Soffio di vento
Guarda come si gonfia la randa...

      Profumo di pescatore
Pronta a virare? ora io sgancio la scotta del genoa, tu pronta a tirare, siediti lì
attenta
vai ora! tira, forza, tira!
guarda ora... tieni il timone...
      cerca la culla del mare
spostiamo la randa...ecco ora! guarda! le vele si spiegano una a destra una a sinistra...Vedi? non sembrano le ali di una farfalla?     
      socchiudo gli occhi
      mi offro al vento
      lieve mi accarezza il viso
      gioca con i miei capelli
      mi rapisce il sussurro prepotente delle onde

      mi perdo nell’immensità del blu racchiusa fra le ali del cielo

      Sento sulle labbra baci di sale

sono nella culla del mare

t.


(Grazie Gino, per avermi regalato la magia della tua Ombra)

 
 
 
 

Niente come il mare
mi fa sentire ovunque
e in nessun posto senza confini

Niente come immergermi nel silenzio del mare
mi fa sentire leggera e libera

Finalmente rilassata in una dimensione
senza tempo e senza pensieri

Niente come l’orizzonte del mare
mi fa guardare lontano e vedere così vicino

Come nel palmo della mano            
                                                          t. 

 

 

                     In questo profondo silenzio

                      ascolterò la voce del mare

immagine 

 

 

TAG

 
 


Non gode il mondo al modo giusto…
finché non diventi intimo di quel nulla ombroso da cui è stato creato il mondo…
finché il mare non ti fluisce nelle vene,
finché non ti vesti di cieli e non ti incoroni di stell
e…
(Thomas Traherne)

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tekilalstudio.varrialedironza.andreabepmuzdomenic.giulianipaolabalsamo1956cristianoangelina.61volpoca0menta_mentevigileurbano1954Aurora_stlezionidipiano6PerturbabiIelorenzo.dionigiass.grazie
 

ULTIMI COMMENTI

Quel sorriso...indimenticabile! Carlo
Inviato da: cosca0
il 26/04/2011 alle 12:09
 
Ora comprendo...e onestamente mi pento ma già ho chiesto...
Inviato da: Giusy
il 26/01/2011 alle 14:04
 
davvero?? per cosa... ti manca marematta. anche a me, mi...
Inviato da: MareMatta
il 15/10/2010 alle 13:49
 
...che peccato... :(
Inviato da: AbrahamVanElsing
il 11/10/2010 alle 22:31
 
Ciao tesoro...ti lascio un bacio infinito!!!
Inviato da: Cindyli
il 24/06/2010 alle 00:03
 
 

PREMIO D ECI E LODE

------------------------------------------

Ho ricevuto questo attestato di gradimenento da Cindyli con questa motivazione: "per il suo modo di essere totate e la straordinaria capacità di creare parallelismi tra ironia e intensità di pensiero--->- @ -<---    da eroico.aviere con questa motivazione (?): "Minchia...stavo dimenticando di ringraziare Marematta: ma la cosa incredibile è che non se ne sarebbe accorta nemmeno lei!"   --->- @ -<---   da florinera con questa motivazione: "ha la forza del mare nella sua lotta. e` ironica ed intelligente. una donna del Sud."   --->- @ -<---  e  da  belloedannato76    

 
 da paolavolpoca con questa motivazione: "perchè LEI per averlo sarebbe disposta anche a pagare. Perchè nella vita sono i bassi che mettono in rilevnza gli altri Perchè in fondo è solo il primo Quadrimestre Perchè l'armatura da cavalieressa, per quanto stretta, la fa bella un figurino
Con i poteri di cui sono investita CONFERISCO l'ambito
Riconoscimento QUACCIOEMEZZO alla semper cavalieressa Marematta"

I MIEI PREMI SONO A FONDO PAGINA

 

--------------------------------------

--------------------------------------

Come Away With Me

http://www.youtube.com/watch?v=aBKcKQHZXks

immagine

Come away with me in the night
Come away with me
And I will write you a song

Come away with me on a bus
Come away where they cant tempt us
With their lies

I want to walk with you
On a cloudy day
In fields where the yellow grass grows
knee-high
So wont you try to come

Come away with me and we'll kiss
On a mountaintop
Come away with me
And i'll never stop loving you

And I want to wake up with the rain
Falling on a tin roof
While I'm safe there in your arms
So all I ask is for you
To come away with me in the night
Come away with me

Norah Jones

 

 

Chiudo gli occhi

Il mondo è fuori

Vedo il tuo viso

Sento il tuo odore

Le tue mani nelle mie

La pelle brucia

E il tuo sguardo azzurro

Si riempie di me...

mi specchio nei tuoi occhi

Mai così bella

Cosi amata

Desiderata

Non ti ho avuto mai

Eppur

Sei mio

E io

Tua

 
 

 


Ti ho spogliato mille volte
attraverso i miei pensieri
ti ho baciato mille volte
immaginando le tue labbra
ho ascoltato la tua voce mille volte
mentre sognavo di passare
le mani nei tuoi capelli

E sarà sempre così
con il desiderio che arde
più della ragione
e il corpo che chiede
e non vuole spiegazioni
vuole che sia
un attimo infinito
...io con te...




Le tue braccia intorno a me

Le mie mani con te

stringimi

un brivido caldo

percorre il mio corpo

Un intima morsa

fa aderire l'anima e la pelle

Un'unica cosa

un fremito

un sospiro

un respiro

Stringimi

seguo la scia delle tue carezze

le mie braccia intorno a te

le tue mani con me

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova