Creato da zoeal il 05/02/2008

RASNA

semplice passione

 

« LA NECROPOLI DELL'OSTER...Manie di grandezza »

E L'ETRUSCO SI FECE SEPPELLIR PURE AL "GRILLI"

Post n°318 pubblicato il 24 Maggio 2012 da zoeal
 

Per un caso fortuito è stata scoperta una tomba etrusca tra l'altro diversa dalle altre presenti in zona, in località "Grilli", ovvero insediamento di poche anime nel comune di Gavorrano (GR) poco sotto il paese di Giuncarico. E' vero che vicino c'è la più etruscologicamente famosa Vetulonia, è vero che altre tombe sparse qua e là, in quella zona ogni tanto sono state ritrovate, ma questa secondo il parere degli archeologi è veramente eccezionale.

Ecco cosa scrive la "Nazione" di oggi 24 maggio 2012: "  la scoperta classificabile come «eccezionale»: è avvenuta nel sito etrusco di San Germano, a due passi dal centro abitato di Grilli. L’equipe composta da studenti e laureati dell’Università di Firenze guidata da Luca Cappuccini ha rinvenuto una tomba etrusca. Tra l’altro si è trattato di una campagna a costo zero, con Patrizia Scapin che gratuitamente ha messo a disposizione un alloggio per gli archeologi e la proprietà dei terreni disponile alla massima collaborazione. Gli scavi sono andati avanti sotto la tutela della Soprintendenza Toscana e con la collaborazione del Dipartimento Samerl, e sono stati eseguiti in una necropoli già individuata negli anni Settanta del secolo scorso da Claudio Curi. Solo che la tomba che ha dato così tanti risultati non era stata scavata ancora.


«È STATA la forma della tomba, che anche i clandestini pensavano simile alle altre, a scoraggiare gli interventi e ha permesso di mantenere in buono stato le restanti parti. Il diametro è di circa 20 metri — spiega Luca Cappuccini — ed è composta da un corridoio di ingresso, un ampio vestibolo che introduce in una camera funeraria con pilastro centrale e si data intorno alla fine del VII secolo. I reperti recuperati confermano la datazione e l’utilizzo della struttura nel tempo, fino al III secolo. Sono stati recuperati materiali del periodo orientalizzante e di quello arcaico. A questi se ne sono aggiunti altri in ceramica greca a figure rosse».

I favolosi reperti sono già stati trasferiti a Firenze dove saranno restaurati al Centro di Restauro della Soprintendenza e dell’Università. L’eccezionalità della scoperta sta nella classificazione della tomba, differente per tipologia dalle altre della zona e quindi considerata una vera e propria rarità. Fra le curiosità dei ritrovamenti una legata ai «clandestini»: la punta, cioè di un martello perforatore rimasta conficcata nella roccia e lasciata lì dagli archeologi a conferma del passaggio di questi profanatori.

A corredo dell'articolo le foto: http://multimedia.quotidiano.net/?tipo=photo&media=36179

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

GIOCO LETTERARIO

Ho partecipato al gioco letterario promosso da Writer

INCIPIT

 clicca su IL FOLLE se vuoi leggere il mio racconto

ho scritto anche:

 LA FINE E L'INIZIO

e per la serie RACCONTI BREVI:

HIRUMINA IL PERUGINO

DEUXIPPO (prima parte)

DEUXIPPO (seconda parte)

DEUXIPPO (terza parte)

DEUXIPPO (ultima parte)

L'INFAME (prima parte)

L'INFAME (ultima parte)


 

E SFOTTIAMIOLI UN PO' STI RUMACH!

 

MAGIA DEL PHOTOPAINT

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: zoeal
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 46
Prov: GR
 

ENIGMATICO APOLLO DI VEIO:IL SORRISO CHE AMMALIA

CIAO BELLOCCIO!

 

LA LETTURA NOBILITA LA MENTE

"CHIMAIRA" di Valerio Massimo Manfredi (giallo-storico)

"MITI, SEGNI E SIMBOLI ETRUSCHI" di Giovanni Feo (Etruschi, da dove venivano e a quali leggende sono collegati)

"GEOGRAFIA SACRA" di Giovanni Feo (la "magia" e l'"astronomia" dalla preistoria agli Etruschi)

"UNA GIORNATA NELL'ANTICA ROMA" di Alberto Angela (immaginiamo di fare un viaggio nel tempo e di ritrovarsi nella Roma del I secolo dopo Cristo)

"IL SEGRETO DEI GEROGLIFICI" di Christian Jacq (guida semplice e simpatica sull'interpretazione dei geroglifici egizi)

" IL FARAONE DELLE SABBIE" di Valerio Massimo Manfredi, azione e suspence ambientate nel clima dei conflitti attuali che affliggono il Medio Oriente.

"L'ULTIMA LEGIONE":di Valerio Massimo Manfredi, una vicenda avvincente ambientata nel periodo del declino dell'Impero Romano, tra leggenda e realtà, si legge tutto d'un fiato

 

website stats

 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

adriana.altobelliollyangaprilia392009TiuVeiomauromariani03SAL313chiarasanyQuivisunusdepopuloarte1245lacky.procinoeasysuellenTURSpeppe_randazzo2015ocaripienaElemento.Scostante
 

ULTIMI COMMENTI

L'alabastro merita ben altro,ovvero esso è pregno di...
Inviato da: Camillo Coppola
il 22/12/2015 alle 19:28
 
Tutto e falso la lingua e puro...
Inviato da: flora
il 08/10/2013 alle 17:45
 
grazie e buon 2013 anche a te
Inviato da: zoeal
il 20/05/2013 alle 15:08
 
buon compleanno e buon 2013
Inviato da: ninograg1
il 20/05/2013 alle 08:03
 
pardon per l'errore geografico
Inviato da: zoeal
il 03/08/2012 alle 15:47
 
 

PIACEVOLI DISCUSSIONI

POETA ESTEMPORANEO

In ricordo di Morbello Vergari, ultimo poeta Etrusco

Il reperto archeologico

Riuniti insieme, un gruppo di signori

stavano discutendo di un oggetto

un giorno appartenuto ai padri etruschi.

Il dottor Tizio disse ai suoi colleghi:

-La mia giovane eta', non mi consente

di pronunciarmi il primo e francamente

ammetto che non ci capisco molto.

Il dottor Caio esprime il suo parere

dicendo-Per me, questo è un utensile

che usavano gli etruschi,

per servire vivande sulla mensa

D'altro parere il professor Sempronio

e in questo modo dice il suo giudizio:

Questo per me, è un vaso da ornamento

che serviva su un mobile di lusso

a contenere fiori profumati.

Infine il professor Tal dei Tali:

Con questo afferma usavano gli antichi

nelle grandi e solenni cerimonie

offrire a gli dei superi d'Olimpo

e il loro sacerdote in pompa magna,

libava e alzava questo vaso al cielo;

quindi spruzzava santamente l'ara,

del vin pregiato in esso contenuto.

-Giusto-dicono tutti gli altri in coro-

la Sua tesi convince, professore.

Due etruschi ch'iabitaroni in quei luoghi

in permesso quassu' dai Campi Elisi.

Si fermarono ad osservar la scena.

-Tarcone-Aule chiese-cosa fanno

quelle persone riunite insieme?

-Non so',non saprei dirti veramente;

non riesco a comprendere il dialetto,ma

quel che sembra un tantinello strano

è, che stan discutendo con passione,

tenendo un nostro orinalaccio in mano.

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom