Blog
Un blog creato da g1b9 il 10/01/2009

Sentimentalmente

Tutto ció che mi dá emozioni....

 
 

***

   Nel mio blog utilizzo  immagini trovate sul Web. Alcune siuramente hanno il copyright;  qui sono usate con scopo culturale , divulgativo  e critico, tuttavia toglierò immediatamente l'immagine, qualora questo uso dispiacesse agli autori.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

 

Registrazione nei Motori di Ricerca

 

 

 

...e si dimentica...

Post n°3571 pubblicato il 26 Maggio 2017 da g1b9
 


 Il tempo ci attraversa, lasciando ovunque le sue tracce, cancella la gioventù, la spensieratezza, la bellezza, piano piano anche la percezione di ciò che è stato e prima o poi  tutto si appanna diventa ua fotografia sbiadita e si dimentica...
Prima dimentichi tutto quello che hai studiato: le date di storia e il Teorema di Pitagora, in particolare le cose mandate a memoria velocemente, appiccicate per una verifica del giorno dopo,  le cose non imparate davvero .
Dimentichi i nomi di tutti i professori, tranne uno o due, e alla fine pure quelli.
Dimentichi l’orario delle lezioni di prima superiore , dove stavi a sedere e il numero di telefono del tuo migliore amico e le strofe di quella canzone che avevi cantato un milione di volte.
 E poi, lentamente, molto lentamente, dimentichi le  cose che ti hanno ferito,: persino quelle che sembravano indelebili sbiadiscono, a poco a poco.
Dimentichi che cosa andava di moda e che cosa era out. Dimentichi i tuoi amici,chi era carino, sveglio e altletico e chi no, chi ha intrapreso studi importanti, chi hai perso per strada prima , poi quei luoghi, quelle classi si fanno vuote  e dimentichi tutti quanti.
Anche quelli che dicevi di amare e quelli che amavi veramente.
Sono gli ultimi a scomparire.
E una volta che hai scordato abbastanza, puoi amare qualcun altro, ripopolare la vita di altri amori perchè  di tutto quello che se n'andato, che se ne va, rimane in noi l'imprintin di emozioni, di esperienze, di capacità di scelte,l'amore per noi stessi e la determinazione di arrivare là, dove siamo destinati senza rimpianti e  senza rimorsi.

 

 

 
 
 

Si al lusso... ma..

Post n°3570 pubblicato il 25 Maggio 2017 da g1b9
 

 

Soltanto una donna insoddisfatta ha bisogno di lussi.
Una donna soddisfatta può dormire sul pavimento.
 

(Anais Nin)

 
 
 

Donne in attesa...guardate oltre i vetri appannati.

Post n°3569 pubblicato il 24 Maggio 2017 da g1b9
 

Joumana Haddad è una giovane poetessa libanese,istruita, libera , atea. E' una donna che si batte nel suo mondo, dove non viene respinta per le sue idee, per le donne, perchè queste acquistino la consapevolezza di quello che sono nella società islamica, che ancora ora non concede loro alcuna visibilità . E lo fa, convinta che, solo attraverso le donne, nell'Islam, può passare l'ammodernamento di quella società, che uccide  anche i bambini, come  a Manchester.   Le donne hanno questo potere sull'uomo,  devono smettere di aver paura di esercitarlo. Sono loro che fanno nascere i figli, che li crescono con scopo diverso da quello di diventare kamikaze ,assassini in un mondo che l'Islam non accetta. Joumana scrive romanzi, racconti e poesie ed è attraverso questi scritti che lei esprime i suoi pensieri di  emancipazione da una schiavitù. accettata per cultura.


 Una donna che aspetta

La donna che aspetta, intuisce
che quello che c’è
non è quello che avrebbe potuto
essere,
ma nemmeno quello che sarà.
…La donna che aspetta
vede il segreto oltre il buio
il viaggio oltre il passo
il bacio oltre le labbra.
Vede se stessa
oltre la loro immagine
di lei.
La donna che aspetta
tocca quello che non possono vedere
canta quello che non possono sentire
e ogni giorno incide un sorriso nuovo
nella carne dell’alba.
La donna che aspetta
Ha il cuore nel palmo della mano
offerto come una fontana di sangue.
Goccia dopo goccia,
battito dopo battito,
sfida il tic tac del tempo e
avanza.
La donna che aspetta
non si guarda dietro
non si guarda davanti.
Si guarda dentro
e cresce.
La donna che aspetta
invoca il vento, le stelle, i mari,
e culla nei suoi occhi
i sogni che fanno girare la terra.
La donna che aspetta
sa che non è la barca,
quel che lei aspetta;
ma che è la barca
che sta aspettando lei.






 
 
 

Se la parola è d'argento, il silenzio è d'oro...

Post n°3568 pubblicato il 23 Maggio 2017 da g1b9
 

 

L'inclinazione a esagerare, a reprimere o distorcere la verità, volenti o nolenti, è una debolezza naturale dell'uomo, e il silenzio è necessario per superarla. Un uomo di poche parole raramente sarà irriflessivo nei suoi discorsi; misurerà ogni parola. -

Gandhi - 

 

Arazzo di Alighiero Boetti (secolo scorso)

 

 

 
 
 

Ricchezza e povertà...

Post n°3567 pubblicato il 22 Maggio 2017 da g1b9
 

 

Una domanda ricorrente: siamo ricchi o siamo poveri? L’Italia, come il resto del mondo, oggi è una nazione  con  due facce: la ricca, dove la gente pensa a divertirsi e a come spendere il denaro guadagnato, e la povera, dove la gente a stento riesce a vivere. Ebbene si, oggi viviamo in questo mondo, un mondo brutto, che non ci piace, ma dove i governi fanno poco o niente per migliorare le condizioni dei più bisognosi, attenti a non toccare gli interessi dei ricchi, nonostante vogliano mostrare il contrario.Purtroppo è sempre stato così, è sempre esistita la disparità fra le classi sociali, ma ultimamente sta andando via via peggiorando. La responsabilità? Vista da fuori diremo della tecnologia , che toglie lavoro, e della pubblicità che ci invoglia, a spendere anche in quei campi che non sono necessari per  vivere, ma creano uno status, per cui si dimenticano le persone che non hanno il necessario per vivere, nè una casa .Povertà assoluta, che da sempre è la vergogna degli stati. In ogni epoca c'è stato qualcuno che ha cercato di crear stili di vita , che portassero benessere al mondo, tutte dimostratesi fallimentari, vedi il comunismo,e per assurdo anche il capitalismo della finanza, quello che si vive oggi.

 Thomas More, politico e filosofo inglese del XVI secolo, si cimentò nella compilazione di un'opera  tesa a rendere la vita vivibile ad ogni cittadino. Nei suoi scritti ci espone tesi ,che è difficile  non condividere anche se ormai ragioniamo diversamente. Sicuramente scrisse convinto che la sua proposta di società non avrebbe avuto seguito: infatti  la titolò UTOPIA.

 Ho estrapolato un breve brano.


Io son pienamente convinto che non è possibile distribuire i beni in maniera equa e giusta, o che prosperino le cose dei mortali, senza abolire del tutto la proprietà privata! Finché dura questa, durerà sempre, presso una parte dell’umanità, che è di gran lunga la migliore e la più numerosa, la preoccupazione dell’indigenza, col peso inevitabile delle sue tribolazioni. È sicuro che far sparire del tutto la miseria non è possibile; ma ben la si potrebbe alleviare un pochino, bisogna ammetterlo.Evidentemente si potrebbe stabilire che nessuno possegga al di là di una determinata quantità di terra, e fissare per legge la ricchezza in danaro di ognuno; come si potrebbe per legge evitare che un principe sia troppo potente o un popolo troppo insolente, poi che non si aspiri alle cariche pubbliche per mezzo di brogli o di danaro, né che si rendano necessarie grandi spese a chi le occupa, giacché gli si porge occasione a rifarsi economicamente per mezzo di frodi e rapine, e si sente poi il bisogno di dar quelle cariche a ricchi, mentre dovrebbero esser rivestite dai saggi.


Anno 1516,Thomas More

L’Utopia

 

 
 
 
Successivi »
 
 

RELATHIONSHIP

Don't let someone become a priority in your life , when you are an  optional in their life... Relationships work best when they are balanced.

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

licsi35peg1b9paperino61tomoon_Ifranceschincarlavolami_nel_cuore33satanonamonellaccio19gabbiano642014Lilian_HdTerzo_Blog.Giusvololowmerdelucallofme00pourparler64
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

motori ricerca

 
 

CONTATORE