Creato da lauretta72 il 22/11/2005

NULLIUS IN VERBA

Se non vedo non credo

 

 

SESSUALITA' LATENTE

Post n°278 pubblicato il 30 Gennaio 2009 da lauretta72

 

 

Piena solidarietà a quel gran pezzo d'uomo di Roberto Bolle che secondo un giornale francese avrebbe dichiarato ufficialmente la propria omosessualità. Egli ribatte: ..."...Come è ormai risaputo non amo parlare della mia vita privata e non rilascio mai dichiarazioni sulla mia sessualità e su quella di terzi e non credo che questo faccia parte dei 'doveri sociali' degli artisti e dei personaggi pubblici..." e aggiungo io anche delle persone comuni. Non ho mai reso nota la mia eterosessualità perchè credo che non interessi a nessuno e nè tantomeno sono interessata alle inclinazioni sessuali delle persone che frequento. Che importanza ha?

 

 
 
 

ATTENDERE PREGO

Post n°277 pubblicato il 23 Gennaio 2009 da lauretta72

PRIMO GIORNO DI LAVORO: Il presidente Usa, Barack Obama, ha firmato il decreto esecutivo per la chiusura di Guantanamo. La chiusura effettiva del campo avverra' entro un anno.

Quattro donne vittime della violenza maschile in un solo giorno. E ritorna l’allarme. Omicidio e stalking a Foggia: con un sms aveva anticipato mercoledì alla ex moglie, di 50 anni, che l’avrebbe uccisa. E così ha fatto ieri. L’ha pedinata in auto e l’ha affiancata a un semaforo. Quindi ha esploso una serie di colpi di pistola, alcuni dei quali l'hanno raggiunta al volto. L’uomo, di 52 anni, è stato arrestato. A Roma una donna di 41 anni è stata aggredita mercoledì sera al capolinea dell’autobus in periferia da due presunti stranieri. In città è scattata la caccia ai violentatori. In provincia di Ascoli Piceno due coniugi - 65 e 60 anni - sono stati trovati morti dal figlio: si tratta di un omicidio suicidio. Di recente il marito aveva lamentato problemi economici dicendo di non riuscire ad arrivare a fine mese. A Campobasso un uomo di 94 anni ha ucciso la moglie di 44 anni con un attizzatoio. I carabinieri hanno trovato la donna in un lago di sangue. (V.C.) (fonte METRONEWS)

Per l’approvazione del disegno di legge Carfagna contro lo stalking e la violenza sulle donne la Carfagna dice che piano piano forse ce la faremo entro giugno,  Sarebbe comunque un buon risultato visto che la (quasi) stessa legge, presentata dal precedente governo, non è passata proprio per i voti dell’opposizione. La legge è in discussione in Parlamento, e ha già raccolto i voti bipartisan nelle commissioni..... resta in standby il discorso dei fondi per i centri antiviolenza, bloccati per mancanza di disponibilità. Si tratta di centri che sul territorio riescono a dare assistenza alle donne in difficoltà. «I fondi ci sono, e sufficienti per sostenere numerosi centri», dice la Carfagna, che si prepara al braccio di ferro con il ministro Tremonti.

In attesa che qualcuno si ricordi di andare in parlamento e che la Carfagna faccia a braccio di ferro con Tremonti mi auguro che si faccia qualcosa...sempre piano piano...

 
 
 

COSCIENZA DI RETE

Post n°276 pubblicato il 20 Gennaio 2009 da lauretta72

Ieri mi è capitato di leggere l'articolo di Gianni Riotta sul Corriere della Sera e mi sono visibilmente avvilita.

"....Non so come sarà la comunicazione del futuro, lo sapessi sarei ricco. So che se da giornali, tv e Rete nascerà una guerra santa on line, dove l`approccio equanime è sopraffatto dal tutti contro tutti, allora impererà la seconda profe- zia di Giovanni - 3, Yg - tenebre sulla luce. Se invece dall`arcipelago delle nuove comunità, il nuovo mercato e le nuove opinioni facessero scaturire un confronto aperto allora finalmente avremo nuovi contenuti e verità condivise...Perché i postmoderni hanno torto, la verità esiste, come la realtà, a patto di non considerare la nostra verità e la nostra realtà le uniche degne. Se ce ne persuaderemo, conosceremo una verità, sia pur parziale, e la verità ci renderà liberi....Sapere guardare alla verità degli altri e comunicare la nostra con spirito equanime è la rivoluzione dei contenuti che squasserà il XXI secolo. L`alternativa sono le tenebre, sia pure on line...."

Non vorrei contraddire l'autore ma la moltitudine di notizie ed informazioni che possiamo reperire dalla rete possono, nella maggior parte dei casi, essere commentate. E' qui dunque la sottile differenza che esiste tra media contemporanei e postmoderni. Esiste la possibilità di interagire con l'informazione che dunque cessa di essere notizia, sia allarga democraticamente verso l'interazione e crea nuovi, condivisibili o meno, punti di vista.

La rete rende liberi. Nel mare dell'informazione si ha la possibilità di scegliere, di focalizzare, di approfondire, di commentare, di criticare, di condividere, di conoscere e paragonare. Attarverso i nostri personali strumenti cognitivi siamo in grado di giudacare e di valutare la veridicità o meno di certe notizie.

Molti dicono che Elvis  Presley sia ancora vivo, molti sono convinti che Bin Laden sia morto...questo non è importante per me ma può esserlo per milioni di persone.

So però da fonti non ufficilizzate(Rainews24, YouTube)) che Berlusconi ci ha fatto fare un sacco di figuracce all'estero....da qui la possibilità di giudicare con maggiore coscienza l'atteggiamento di certi Paesi Europei nei nostri confronti.

"....La verità diventa un valore oppressivo e i postmoderni imprecano «verità, ragione e oggettività......" (Non è la verità che rende liberi ma la conoscenza...che cosa ben diversa.)

Valore oppressivo? Semmai opinione da condividere.

 

 
 
 

LE MORTE STAGIONI

Post n°275 pubblicato il 17 Dicembre 2008 da lauretta72

Il tempo passa inesorabile così come le mode e i vecchi ricordi. Spesso mi capita di rimescolarci dentro e mi viene una grande tristezza. Il padre di Laura Ingalls è morto gia da tempo, Derrik giorni fa, Candy Candy non esiste più nemmeno in dvd, i protagonisti di Happy Days, nonostante le riesumate giacche di pelle, sono signori mezza età, Arnold fa la guardia giurata e la sorella è morta di overdose...insomma una strage!!

Ma quando vedo l'ormai vecchio tenete Colombo che vaga stordito per strada a causa dell'Alzheimer, mi viene un nodo in gola, l'amarezza mi assale e la consapevolezza dei miei anni si fa più viva.

Sfogliando su internet sono riuscita a farmi veramente del male:

                  

Ma il tenente Colombo sarà sempre il Tenente Colombo!!

 
 
 

SENTIMENTI

Post n°274 pubblicato il 11 Dicembre 2008 da lauretta72

immagine

Qualche giorno fa mi è capitato di vedere il tanto discusso "Brokeback Mountain" e ne sono stata piacevolmente colpita. In sostanza è solamente una storia d'amore raccontata al massimo della sua passione e del suo realismo, un amore puro che si scopre pian piano, autentico perchè inatteso.

La prima scena intensissima di sesso è piena di passione, sofferenza, incredulità, una combinazione emotiva che stupisce ma affonda nell'istinto più primordiale.

Molti avvicinano ingiustamente i gay ad un mondo di ostentazioni ed eccessi, forse mitigati dai media (provate e a digitare gay su  google immagini) ma esistono delle realtà ben diverse fatte di sentimenti sinceri, forti, a volte inconfessati. Ho avuto modo di conoscere diverse coppie omosessuali e non  ho visto in loro nessuna forma di velata perversione o eccesso. Persone che vivono la loro vita tranquillamente e coraggiosamente e che non di rado si trovano ad affrontare l'ombra del pregiudizio e dell'ipocrisia più bigotta.

Non comprendo il sentimento che accompagna cotanta intolleranza nei confronti di persone che hanno deciso di seguire i propri sentimenti. Non c'è niente di impuro nell'amore, niente di sbagliato. Amare è amare.

E non vedo come l'accettazione sociale e legislativa di una relazione omosessuale possa intaccare o danneggiare un amore eterosessuale eticamente  più accreditato.

Io non temo i gay, temo invece tutte quelle persone che si ostinano a perseverare nell'intolleranza e nell'ipocrisia, nella costruzione di una normalità che non esiste. La famiglia del " mulino bianco", l'amore eterno, le soffernze costrette e velate da  sorrisi di circostanza.

Odio la falsità e il buonismo, odio i bigotti.

Perchè poi è stato censurato un bacio quando in televisione si vedono chiappe di culo a tutte le ore e non fu proprio DelNoce che, in un guizzo di estrema simpatia, si lasciò baciare da Fiorello? Quello non è un bacio?

IPOCRITI!!

 
 
 

SODOMA E GOMORRA

Post n°273 pubblicato il 02 Dicembre 2008 da lauretta72

Quando lessi il libro di Odifreddi "Perche non possiamo essere cristiani ( e meno che mai cattolici)"  consolidai scientificamente le mie convinzioni sulla religione ma mi convinsi sull'opportunità di lasciare libero arbitrio a tutti coloro che, perse le speranze di una risoluzione terrena ai propri problemi, vedono nella religione un sostegno metafisico alle proprie disgrazie.

Spesso la religiosità si confonde con la superstizione ma se serve da sostegno morale ben venga.

C'era qualcuno che diceva "Ama il tuo prossimo come te stesso", "Porgi l'altra guancia".....non ci credo ma tutto sommato che c'è di male, sono belle parole e  soprattutto un bell'insegnamento civile. Ma i gay proprio no, non gli va giu. Mi sa che quel cammello ci entrerà per la cruna dell'ago ma a quelli non spetta proprio il regno dei cieli.

In questo caso l'orientamento sessuale fa la differenza...evidentemente non siamo tutti uguali.

 Si legge:''....la richiesta di depenalizzazione vuole cancellare la vergogna per cui in ben 91 paesi del mondo sono previste sanzioni, torture, pene e persino l'esecuzione capitale (10 paesi islamici) contro le persone omosessuali. E' di una gravita' inaudita che il Vaticano, e quindi, la chiesa cattolica tutta, si adoperi affinche' questa richiesta non passi......In questo senso, padre Federico Lombardi poco dopo la conferma arrivata dalla Farnesina della sottoscrizione da parte dell'Italia della proposta avanzata dalla presidenza di turno francese, insieme agli altri 26 paesi dell'Unione, ha precisato che la Santa Sede ''non e' sola'' nella sua contrarieta'''.

Per chi voglia approfondire la faccenda provate a digitare su un motore di ricerca "Discriminazioni sessuali Chiesa + Sacre Scritture e omosessualità".

Buona lettura.

 
 
 

VITA

Post n°272 pubblicato il 14 Novembre 2008 da lauretta72

Finalmente Eluana potrà spegnersi in pace dopo uno stato vegetativo permanente che dura da 16 anni. Sono felice perchè finalmente ha prevalso il buon senso nella logica di uno Stato di diritto.

La vita è ben altro. Sorridere, piangere, arrabbiarsi, correre, innamorarsi, realizzarsi, sperare, poter comunicare in qualsiasi modo le nostre emozioni.

Stare in un letto ad occhi chiusi in uno stato di totale inattività psicofisica non è vita.

Farei lo stesso con le mie figlie, non potrei essere così egoista e accettare il fatto che siano vive solo perchè qualcuno o qualcosa le tenga in vita artificialmente; ovviamente lo stesso vale per me stessa.

La Chiesa rimanga fuori, le sue ingerenze sono fuori luogo in uno Stato laico che si regge sulla propria Costituzione, sulle proprie leggi.

Ciao Eluana sono felice per te.

 
 
 

SFUMATURE

Post n°271 pubblicato il 07 Novembre 2008 da lauretta72

Trovo che non ci sia niente di offensivo nelle parole di Silvio verso il nuovo presidente degli Stati Uniti. Si sa, quell'uomo li ci sa fare è un gran simpaticone e forse credo sia uno dei pochissimi pregi che possiamo riconoscergli.

Sono veramente delusa dalle sterili e inopportune polemiche dell'opposizione...dovrebbero pensare ad altro secondo me invece di inveire sull'aria fritta. E poi se vogliamo proprio sviscerare la faccenda credo sia stato ben più razzista il contenuto del contrasto quasi se essere "abbronzato" fosse un'offesa...razzismo occulto.

 
 
 

AMICHE MIE

Post n°270 pubblicato il 06 Novembre 2008 da lauretta72

Dopo aver trascorso l'intera giornata tra quotidiani e internet per avere un riscontro mediatico al mio compiacimento sull'elezione di Obama, mi sono concessa la visione della nuova fiction "Amiche mie" incoraggiata dalla qualità professionale  del cast.

Sicuramente carino, belle le location, la fotografia degli esterni, brave le attrici, naturali nell'interpretazione, sesso ed erotismo quanto basta per far sognare le donne comuni, quelle come me.

Si, in effetti mi rendo conto della mia mediocrità. Io non vivo in una grande città, nè in un attico di 200 mq, non ho la domestica 24 ore al giorno, il mio compagno non è un grande professionista affermato e io non sono ricca.

Certo mi rendo conto che la trama della mia giornata tipo avrebbe dei contenuti inquietanti e di certo non rappresenterebbe l'ispirazione ideale per divigazioni di tipo erotico o passionale.

Immaginate una sveglia che suona alle 6, sguardo stordito, capelli arruffati....a seguire scene di panico e ordinaria follia per riuscire ad uscire di casa alle 7 e 45 con due figlie da mandare a scuola. La location sarebbe disperata...umile appartamento di piccole dimensioni devastato da biancheria sporca, tazze unte, letti sfatti....nel bagno non rose fresche ma pozze d'acqua.

A seguire ritorno dal lavoro, spesa al supermercato con fila, riordino spiccio della location con inzeppamento della lavatrice di biancheria che non dovrebbe superare i 6 chili, corsa a scuola per ritiro prole, compiti, palestra, musica, preparazione sommaria del pasto e attesa del compagno di vita che ti sbadiglia in faccia dopo averti informato dell'andamento pessimo della giornata e della sua particolare stanchezza psicofisica.

Ma e sottolineo ma ho eluso alcuni particolari che donano a questo apparente  grigiore una luce nuova....LE TELEFONATE CON LE AMICHE E L'INCONTRO PER IL TEA.....

Due povere donne che tengono famiglia e una zitella disperata.....i racconti sulle litigate con i maschi o in alternativa divagazioni in tema di sessualità e gli aggiornamenti sulle nuove conquiste della single, suoi nuovi acquisti, organizzazione eventuale di incontri con altre amiche della cerchia ristretta di elette e naturalmente lezione di Pilates.

Gli esterni fantastici..le ridenti colline del lago di Bracciano con tanto di castello Odescalchi XVI secolo e lago.

Nulla da invidiare dunque...e vi dirò anche i nostri maschi non sono male!! TIE'

 
 
 

SALDI

Post n°268 pubblicato il 16 Ottobre 2008 da lauretta72

Non parteciperò allo sciopero della scuola indetto dai sindati nelle giornate del 17 e 30 ottobre perchè la mia protesta si è gia concretizzata con il voto politico dell'anno scorso. Le aspettative erano chiare visto che il Governo Berlusconi non ha mai privilegiato la scuola pubblica, non ha mai incentivato la ricerca. Ricordo ancora il Ministro Moratti e la sua riforma che aveva a mente grandi innovazioni per la scuola: potenziamento dell'informatica, della multimedialità, grandi progetti ...peccato che in molte scuole mancava carta igienica, scottex, carta e fotocopiatrici.

I tagli ammontano a 7,8 miliardi di euro, con i catastrofici tagli di duecentomila posti di lavoro, di scuole, classi, orari, la riesumazione della anacronistica 'maestra unica', l'espulsione in massa dei precari.

Alla carissima Ministra Gelmini proporrei del training all'interno delle scuole pubbliche per comprendere in che stato lavorino docenti e non, per comprendere che i nostri figli meritano un futuro migliore.

Certo a molti la sorte della scuola pubblica non sta molto a cuore dato che ci sono anche le scuole private.....eh si...la sottile differenza sta proprio qui.

 
 
 

IO SO IO

Post n°267 pubblicato il 13 Ottobre 2008 da lauretta72

Oggi ci tocca parlare delle discrepanze delle retribuzioni, ossia c'è chi guadagna tanto poco e c'è chi ha la fortuna di guadagnare tanto tanto.

Stamattina alla radio ho sentito parlare una manager che giustificava tale diversità di trattamento con il diverso persorso formativo che un professionista compie rispetto ad un lavoratore che invece ha un iter educativo molto più breve.

Può essere vero ma non sempre.

Ci sono molte persone, specie della mia età, che nonostante lunghi anni di studi e di specializzazioni non hanno una giusta ricompensa retributiva e addirittura vengono sottopagati in mansioni che non appartengono loro.

Allora dov'è la differenza?

Forse frequentare la BOCCONI è più prestigioso che prendere posto alle interminabili code della SAPIENZA?

Forse essere figlio di è meglio che essere  figlio di un operaio?

Frequentare certi ambientini aiuta la carriera?

Proviamo a vedere alcuni esempi:

EMMA MARCEGAGLIA:

Secondogenita di Palmira Bazzani e Steno Marcegaglia, fondatore dell'azienda Marcegaglia S.p.A., società attiva nella lavorazione dell'acciaio. Laureata con lode in Economia Aziendale alla Bocconi. Durante gli anni universitari, trascorre un periodo di otto mesi negli Stati Uniti, dove frequenta il II anno del "Master in Business Administration" presso New York University.

MARCO TRONCHETTI PROVERA:

Nato nel 1948, è il terzo figlio di una famiglia borghese lombarda. Il padre, Silvio Tronchetti Provera, sposato con Giovanna Musati, dopo aver iniziato la propria carriera professionale seguendo lo sviluppo post bellico del GRUPPO FALCK acquisisce nel tempo il controllo della società Cam, attiva dal 1915 nei settori metallurgico, energetico e nella commercializzazione di prodotti petroliferi. Nel 1971 Marco Tronchetti Provera dopo essersi laureato in Economia e Commercio all'Università Bocconi di Milano, si reca aLondra a svolgere una breve esperienza internazionale presso la compagnia di trasporti e logistica P&O.

FEDERICA GUIDI: è figlia d' arte, come molti Giovani di Confindustria. Il padre, Guidalberto è stato vicepresidente nella giunta guidata da Antonio D'Amato.

MATTEO COLANINNO: figlio di Roberto Colaninno.

Non vorrei annoiarvi ma potrei proseguire con tanti altri esempi.

Poi ci sono le eccezioni, gli uomini che si sono fatti da soli ma li ci sarebbe tanto da dire...

Rimane il fatto che senza il lavoro degli operai non ci sarebbero gli uffici, la luce, il gas, l'acqua e il telefono...e se uno di questi facesse male il suo lavoro molte persone rischierebbero la vita. Anche queste sono grosse responsabilità.

 
 
 

C'E' GROSSA CRISI

Post n°266 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da lauretta72

E' crisi. I colossi si sgretolano, le borse crollano e nell'aria un forte sentimento di sfiducia generalizzata che pervade il nostro presente ma anche e soprattutto le nostre aspettative.

Certo, noi italiani siamo gia da tempo avvezzi all'imbarazzo e non ci preoccupiamo più di tanto...Wall Street  ci fa un baffo.

E poi perchè tanta ansia, i nostri attendibili, autorevoli e lodevoli governanti ci hanno rassicurato, tutto è sotto controllo.

(Mi sia concessa una deviazione sul tema, un accento sugli spot che dovevano abituarci con fiducia all'utilizzo della nuova moneta, una grossa inc...omprensione sicuramente, mi sembra che da li in poi qualcosina sia cambiata.)

Ma quando sento che anche le veline sono a rischio disoccupazione, i miei dubbi, diventano certezze....E' CRISI!

 
 
 

PENDOLARI

Post n°265 pubblicato il 30 Settembre 2008 da lauretta72

Dopo aver risolto l'annoso problema dei dipendenti pubblici fannulloni, della monnezza, degli extracomunitari e delle prostitute, bisognerebbe occuparci degli sprechi. Le macchine blu con annessi e connessi, direte voi? Favoritismi e privilegi di casta? Anche. Non credete che i voli di linea ad personam siano un po' troppo...il volo Albenga(?)-Roma ne è un esempio lampante.

Si tratta di un volo nazionale quotidiano diretto sulla tratta Roma-Albenga (distante 33 km da Imperia, sua città natale e seggio elettorale), che fu  soppresso dal Viminale dopo ledimissioni del ministro e prontamente rifinanziato da Berlusconi con un milione di euro versati ad AirOne, poi nuovamente soppresso nel 2007 con Scajola fuori dal governo e ri-istituito per l’ennesima volta dal governo Berlusconi IV, quando il Claudio divenne ministro delle attività produttive.

Capita che gli aerei impegnati nella tratta partano senza passaggeri.



 
 
 

LUCCIOLE E LANTERNE

Post n°264 pubblicato il 25 Settembre 2008 da lauretta72

Il decreto Carfagna (che fa gia strano a dirsi) sta facendo molto discutere perchè si sa, non tutti posso essere d'accordo. Infatti c'è chi dice che il problema sta a monte e quindi è inutile nscondere la polvere sotto il tappetto creando disagi a delle poverette che si gettano tutte le sere sulle strade per accontentare le esigenze (pare) di molti. Altri invece sono convinti che fare un po di pulizia metropolitana, sottragga il maschio italiano da certe tentazioni, giovi al decoro urbano e non induca le nostre bambine ad emulare certi comportamenti diciamo poco ortodossi gia tanto propagandati in TV.(Vedo più culi e tette in TV che sulla Salaria all'ora di punta n.d.r.)

Ci sono poi le prostitute di serie A...ma quella è tutta un'altra storia, ha a che fare con gente di serie A, si tratta di prostituzione occulta.

E poi c'è la prostituzione maschile ma Mara ha detto che se si vestono bene non c'è problema, non c'è il rischio di degrado ambientale.

 
 
 

A VOLTE RITORNANO

Post n°263 pubblicato il 24 Settembre 2008 da lauretta72

Dopo una lunga pausa di riflessione e profonda incertezza, ho intenzione di ritornare a scrivere. Non so se questo possa far piacere a qualcuno ma sicuramente gioverà al mio stato d'animo e alla mia mente non sempre lucida.

Scrivere è come riordinare un vecchio cassetto; si eliminano le cose inutili e si lasciano invece quelle che, con le rtinnovate esigenze, sembrano risultare più utili.

Come sempre sarò interessata alla gente, ai pregi e ai difetti, forse non riuscirò a non parlare del Papa e di Berlusconi, di Casini e di Brunetta....Brunetta.....

A presto.

 
 
 

MIRACOLI

Post n°262 pubblicato il 13 Agosto 2008 da lauretta72

Dopo tante critiche, finalmente qualcuno ci ha elogiati, ha riconosciuto nel nostro Premier una figura fondamentale per la risoluzione di problermi che da anni assillano la nostra credibilità a livello mondiale.

Via la monnezza, impronte ai rom, pugno di ferro contro la criminalità, il lodo alfano.

Rimangono solo delle quisquiglie, dei piccoli ritocchini al grandioso piano di governo.

L'occupazione, l'inflazione, i tagli alla sanità, all'istruzione....un grande senso di rassegnazione generalizzata che riguarda il nostro futuro e quello dei nostri figli.

Non so se le mie due figlie avranno la possibilità di conoscere e di innamorarsi dei nipoti di Berlusconi, nell'incertezza vivranno da persone normali, andranno alla scuola pubblica, se me la potrò permettere, (ho superato i 300 euro di spesa per i libri delle scuole medie), troveranno un lavoro a tempo determinato, staranno a casa mia fino a tarda età, si compreranno la macchina a rate.

Per quanto mi riguarda mi ritengo una persona fortunata perchè non pago nè affitto, nè mutuo, ma a trentasei anni, dopo diversi anni di attività lavorativa non ho maturato un euro di pensione.

Previsioni per il futuro?

Preferisco non pensarci, ho paura.

 
 
 

AMBIVALENZE

Post n°261 pubblicato il 29 Luglio 2008 da lauretta72

PER L'ESTATE I MANAGER SOGNANO LO SPAZIO E LA FERRARI :

"Il 28% si accontenterebbe di guidare una Ferrari, il 18% sogna di andare a pranzo con la propria star preferita, mentre il 10% desidera immergersi nell'oceano con un sottomarino. Il periodo di vacanze estive per la maggior parte dei manager nostrani è compreso fra le due e le tre settimane, da passare con la famiglia o il proprio partner o con amici. Solo il 7% preferisce la vacanza solitaria.(Ansa)

PER L'ESTATE  PRECARI E  PENSIONATI SPERANO DI MANGIARE.

La Camera ha aggiunto all'articolo i commi da 1-bis a 1-quater Ddl Senato 949 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria

 
 
 

FALETTI, GIALLINO SPENTO

Post n°260 pubblicato il 11 Luglio 2008 da lauretta72

Le lunghe giornate d'estate conciliano la riconquista di piacevoli vecchie abitudini: la pennichella pomeridiana o, per i più arditi, la lettura di un buon libro. Dopo aver riconsumato i gialli della vecchia e perfida Agatha, mi sono concessa l'ultimo di Faletti, nonostante il decrescente indice di gradimento delle ultime fatiche letterarie.

Sette racconti, brevi quanto basta, mi hanno ingolisito e mi sono tuffata intrepida nella lettura....

Primo racconto: carino, coinvolgente, ma più che un giallo mi sembra la trama di Doreimon, il cartone animato giapponese, fantasia gratuita a completamento di una storia che sembra arrancare senza una direzione. Finale scadente, deludente, misero.

Considerate che il primo è forse il più bello, gli altri raccontano hanno la stessa suspence del tema di Natale di mia figlia alle elementari.

Alberi e pietre animate che uccidono i cattivi, mostri buoni, cadeveri rinvivoliti, la matita magica... immaginate l'intensità dei brividi che hanno percorso la mia pelle...

E pensare che per "Io uccido" avevo persino rinunciato alle avance di mio marito e a "Chi lha visto"!!

Delusione profonda, voto 4/10.

 
 
 

UNA LACRIMA SUL VISO

Post n°259 pubblicato il 08 Luglio 2008 da lauretta72

Ci sono luoghi, profumi e persone che rimangono nel cuore e che si fa fatica ad abbandonare: io ho il mal di Sardegna e non credi mi passerà prima del prossimo anno.

Io amo la quella parte dell'isola ancora non inquinata dagli yacht e dalla loro cacca, dove le tonalità intense del mare si confondono con i silenzi della barbagia.

Io sono atea ma è difficile convincersi che la straordinaria armonia dei paesaggi possa essere nata alla rinfusa: precipizi mozzafiato che si fermano su una tavolozza imprecisa di sfumature spezzate dal cielo su di un orizzonte lontano.

Poesia di immagini e profumi, colori mai stonati, persino gli oleandri sono in tinta.

Dovremmo imparare molto dalla natura, magnificenza priva di eccessi.

 
 
 

I SUPERPOTERI

Post n°258 pubblicato il 16 Giugno 2008 da lauretta72

ROMA (16 giugno) - Immunità in arrivo per le più alte cariche dello Stato: presidente della Repubblica, del Consiglio e delle camere per tutta la durata del loro mandato non potranno più essere sottoposti a processo. Inoltre tutti i giudizi pendenti si fermeranno e si sospenderanno anche i termini di prescrizione. E' questo il progetto a cui stanno lavorando governo e maggioranza. Una norma che di fatto riprende il contestatissimo ”lodo Schifani”, bocciato nel 2004 dalla Corte Costituzionale perché lesivo degli articoli 3 (principio di uguaglianza) e 5 (diritto alla difesa), della Costituzione. (Fonte Il Messaggero)

E vabbè tanto ci ha levato l'ICI!!


 
 
 
Successivi »
 
 
 
 

     immagine

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

DIFENDIAMO IL LORO SORRISO

immagine

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG PREFERITI

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 40
 

ULTIME VISITE AL BLOG

business76mdCoulomb2003eurosport.asarose_bafgdantoniomrc701dglmariomancino.mlo_snorkiraga230e.ca88strong_passiondarkdamphirmarlboroman.flauretta72cheiron1
 

ULTIMI COMMENTI

miezzeca
Inviato da: pgmma
il 14/07/2011 alle 21:48
 
Ciao, ho cambiato casa… Ho deciso di mollare Libero e...
Inviato da: WinstonMontag
il 31/07/2009 alle 16:06
 
ciao, Stiamo organizzando tra i blogger un eco progetto, un...
Inviato da: rigitans
il 20/03/2009 alle 16:17
 
Credo che le class action sia gia state abolite!!!!
Inviato da: lauretta72
il 09/02/2009 alle 09:21
 
io spero che riesca a fare qualcosa , ma non ci...
Inviato da: uomodolcedgl4
il 08/02/2009 alle 22:28
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom