Community
 
sillylamb
   

la bradipessa

alla ricerca dei propri limiti, delle proprie potenzialità e di (un po') di autostima

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sillylamb
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 36
Prov: MI
 

DEDICATO A S.

 

"Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere "noi" in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l'un l'altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l'ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perché insieme è gioia...                                          


Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto."


Neruda

 

 

 

DEDICATO AL LEO, AL KIMBA E A DIVERIA

immagine

Dio creò il Persiano perchè l'uomo potesse accarezzare il leone.

Dovremmo essere saggi la metà dei gatti. E anche belli la metà.

I gatti sono stati messi al mondo per contraddire il dogma secondo il quale tutte le cose sarebbero state create per servire l'uomo.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 93
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sillylamblorenzoemanueyama_sanpsicologiaforenselisa_mtiffany2021ALDABRA72jhgkstreet.hasslelatortaimperfettafioridelmare0VEDO.TUTTOLuxxilkhenanMarquisDeLaPhoenix
 

QUANTI SIAMO?

tracker
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Messaggi del 30/08/2010

ULTIMO WE DA NUBILE OVER QUOTA 4000: PUNTA GIORDANI PER LA CRESTA DEL SOLDATO

Post n°959 pubblicato il 30 Agosto 2010 da sillylamb
Foto di sillylamb

Questa cosa voglio davvero saperla: quanta gente conoscete che a una settimana dalle nozze, invece di stare a casa a guardare previsioni e a impazzire dietro alla disposizione dei tavoli, vene sera riempie di corsa lo zaino e sab mattina si sveglia alle 4.30 per andare in montagna?
In realtà i 4000 in programma erano 2, ma questa volta le cose nn sono andate proprio come avrebbero dovuto...
L'itinerario, proposto da LS, è proprio "alla Silvia": una via dell'epoca romantica, oggi un po' demodè a causa delle difficoltà contenute, ma lunga e che alterna sfasciumi a tratti su buona roccia in un ambiente selvaggio e solitario, poco lontano dalle altre cime affollatissime del gruppo del Rosa.

Partiamo in 4. Un avvicinamento un po' lungo, la via di cercare. Poi a quota 3900m l'imprevisto: su una placca appena strapiombante mi blocco, rogno e poi passo. Mi segue LS in cordata con mio papà. Un attimo di disattenzione o forse la stanchezza o una fatalità. Fatto sta che il piede scivola e mio papà precipita. Pochi metri, per fortuna il nut di assicurazione ha tenuto, ma è sufficiente per mandare in frantumi il casco contro la roccia. Ho smesso di respirare. Poi vedo che si muove, chiede di essere calato fino al sottostante terrazzino. NN so chi devo ringraziare, se LS, il nut o un Angelo custode. Forse tutti e 3. Decidiamo cmq di chimare l'elicottero. NN è semplice, il segnale del cellulare va e viene. Quando arriva, mentre mi sbraccio attaccata al mio friend in sosta, mi viene da piangere dal sollievo. L'elicotterista taglia la corda e ci chiede cosa vogliamo fare. Sinceramente nn ho capito che razza di domanda fosse. Ci guardiamo un po' perplessi. E Lui: "Se ve la sentite è meglio che saliate". Forse la risposta giusta era: "No, nn me la sento" ma nn sono brava a mentire, figuriamoci in quella situazione. In fondo ero solo spaventata e infreddolita, ero in grado di proseguire. Così l'elicottero si allontana e noi riorganizziamo la cordata e proseguiamo. Superiamo il dislivello rimanente senza difficoltà, ci facciamo anche la foto di rito vicino alla statua della Vergine e poi iniziamo la discesa disturbati da un vento gelido, con raffiche che raggiungevano 100km/h. Il sole tramonta, facciamo l'ultimo tratto che ci separa dal rifugio mantova alla luce dei frontali. NN so dove ho recuperato le forze per issarmi lungo i canaponi, prima di collassare sulla terrazza del rifugio. Mi attacco al telefono: è andata davvero bene, se l'è cavata con un trauma cranico minore e una lesione alla spalla; niente di rotto, per fortuna. Mangio il minestrone con la testa che mi ciondola sul piatto, poi a letto e il mattino dopo si scende per recuperarlo ad Aosta.
Lo Zumstein ci aspetterà.


Regione
: Valle d'Aosta

Località di partenza: A5 uscita Pont St Martin, quindi risalire la valle di Gressoney fino a Staffal dove si prendono gli impianti che conducono alla nuova stazione di Punta Indren (3260m; in realtà mentre queto impianto è molto comodo per raggiungere i rifugi, nn so se lo sia altrettanto in questo caso)

Meta: Punta Giordani (4046m)

Dislivello: 800m

Punti di appoggio: nessuno

Periodo:l'itinerario è percorribile da giugno a settembre; io l'ho fatto sabato 28-8-10: ghiacciai in buone condizioni con pochi crepacci aperti e ponti di neve portanti

tempo di percorrenza: 2h per l'attacco, 4h di via

cartografia Kompass

Presenza di acqua lungo il percorso: no

Equipaggiamento: normale da alpinismo (corda, imbrago, picozza, ramponi; utili nut e cordini)

Tipo di percorso: itinerario ad anello su ghiacciaio

Difficoltà: PD + (max III; 35° in discesa)

Itinerario: dalla nuova stazione di Punta Indren si traversa verso destra su rocce montonate con percorso disagevole fino a raggiungere la vecchia stazione. Scendere sul ghiacciaio di Bors e attraversarlo con ampio semicerchio verso destra fino a giungere a una sella nevosa a quota 3650m. Si inizia quindi a risalire la cresta, tenendosi vicino al filo o spostandosi occasionalemnte verso sinistra, alternando rocce rotte a brevi salti su buona roccia. A circa metà salita si incontrano 2 placche rossastre che si superano con itinerario logico. Poco sotto la cima si trova una placca (III, aggirabile) cui segue un facile camino. Quindi per sfasciumi si è un vetta.
la discesa avviene lungo la via normale: si scende al colle che separa la Giordani dalla Vincent e ci si abbassa lungo il ghiacciaio di Indren fino a incontrare la traccia che porta al Mantova.

Note: ho letto che l'itinerario è fattibile in giornata. Io credo che sia possibile solo se si è davvero molto veloci ed allenati perchè l'intero percorso richiede 8h e le funivie vanno dalle 7.30 alle 16.45. fate voi i vostri conti... Il mio consiglio è di pernottare in uno dei rifugio che si trovano nei pressi del passo dei Salati e partire presto la mattina, permettendo un migliore acclimatamento e arrampicando senza l'assillo degli orari...

In FOTO (MIA): la via normale da cui si esegue la discesa

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: sillylamb
Data di creazione: 26/01/2006
 

immagine

Le montagne sono le preghiere di Dio

 

LE MIE MONTAGNE IN LOMBARDIA (2008-2013)

Provincia di Lecco:
- Grignone per la cresta di Piancaformia (alpinismo invernale)
Giro delle Grigne
- Zucco Sileggio

Provincia di Sondrio:
Pizzo Olano (scialp)
Salmurano (scialp)
- lago del Truzzo
- Surettahorn (scialp)
Bernina (alpinismo)
- bivacco Colombo, Palon de la Mare, monte Vioz (alpinismo)
Disgrazia (alpinismo)
- Gran Zebrù (alpinismo)
- Forcellino (scialp)
- Passo Porcile (scialp)
- il bivacco Ca' Bianca (scialp)
- Da Isola a Frondaglio (ciaspole)
- il lago di Colina (MTB)
-  il Cevedale (alpinismo)

Provincia di Bergamo:
- Bronzone
- Sasna (scialp)
- Mte Misma
Traversata delle creste della Presolana (alpinismo)
- Araralta e baciamorti (ciaspole)
- Pizzo Arera

Provincia di Brescia:
- Adamello (scialp)
- Monte Carone
- Guglielmo (ciaspole)

Provincia di Varese:
- Mte Settetermini (MTB)

 

LE MIE MONTAGNE IN LOMBARDIA, 3

Provincia di Sondrio:
- Punta dgli spiriti (scialp)
Gole Cardinello e lago d'Emet
- Tambò (scialp)
- Cima pesciola (scialp)
- Meriggio (scialp)
- Alpe Bondeno (ciaspole)
- Tresero (scialp)
- Cassandra (scialp)

Provincia di Como:
- Berlinghera

Provincia di Bergamo:
- Pizzo delle Segade (ciaspole)

Provincia di Lecco:
- San Primo (scialp)

 

LE MIE MONTAGNE IN VALLE D'AOSTA(2008-2009-2010)

LE MIE MONTAGNE IN VALLE D'AOSTA (2011)

- Roisetta (scialp)
- Bieteron (scialp)
- Zumstein (scialp)
- Cleve de Moula
- Gran Cima (scialp)
- Tsaplana
(ciaspole)
- Gran Pays (scialp)
- Croce di fana (ciaspole)
- intorno all becca di Viou
-  da Bard a Machaby
- 2 itinerari in MTB: lago Miserin e Pointe de Chaligne
-  colle Champillon (scialp)
- S. Ambrogio 2011: a piedi sulle mulattiere di Quart, scialp al colle della Croce, ciaspolata notturna all'alpe Arp Vieille
- lago di Zuckie
(ante)cima d'Entrelor (scialp)

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE (2006-07)

PIEMONTE:
Verbano-Cusio-Ossola:
- il rifugio Maria Luisa e il Grieshorn (ciaspole)
- Massa del Turlo
- l'anello di Pogallo
- Pizzo Diei e Monte Cistella
- Corona dei Troggi (ciaspole)
- Monte Massone
- Monte Cazzola (ciaspole)
Provincia di Biella:
- Monte Bo
Provincia di Torino:
-
Colma di Mombarone
Provincia di Alessandria:
- Monti Ebro e Chiappo (ciaspole)
- Monte Tobbio

LIGURIA:
Provincia di Savona:
- L'anello del Beigua
- L'anello del Monte Sordo
- L'anello di Finale
- Da Varigotti a Noli
Provincia di Genova:
punta Martin
il sentiero del Brugneto
- sui sentieri dell'ardesia: Monte Zatta e il Monte S. Giacomo
- Monti Reixa e Argentea

TOSCANA
- nelle foreste casentinesi: le cascate dell'acqua Cheta e il Monte Falterona

ESTERO
Francia:
- il mio Verdon: l'Imbut, il Breis e il Martel
- Cret de la Neige
- Le lac Blanc
Svizzera:
- Val di Campo: il rifugio Val Viola e la forcola di Cardan (ciaspole)
- Poncione d'Alnasca
- Traversata S. Carlo - Foroglio per la bocchetta della Crosa
- Il lago di Cama
- Monte Bar (ciaspole)
- La capanna Cremorasco e il Pizzo Corgella

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE (2008-09)

Piemonte
Provincia di Torino:
-
3 itinerari con le ciaspole dal rifugio Selleries: il lago Laus, il colle del Sabbione, il monte Orsiera
- il Rocciamelone
- il sentiero delle anime
- Punta Mariasco
Verbano-Cusio-Ossola:
- Alpe Veglia e dintorni
- Monte Togano

Emilia Romagna
Provincia di Piacenza:
- Monti Bue, Maggiorasca e Nero (ciaspole)
- Monte Alfeo
Provincia di Parma:
- traversata del parco dei 100 laghi
- Monte Orsaro

Liguria:
-
Manico del Lume (GE) e giro della Palmaria (SP)

Trentino Alto Adige:
Provincia di Bolzano:
- l'Ortles (alpinismo)

Toscana:
Provincia di Massa-Carrara:
- 2 ferrate nelle Apuane: il Monte Forato e il Pizzo Uccello

Estero:
Svizzera:
- capanna Gesero e Monte Marmontana
- Chuebodenhorn
- val Vergeletto, quota 2108
- Magehorn (scialpinismo)
- Piz Grevasalvas (scialpinismo)
- Capanna Poncione di Braga (ciaspole)
- Piz cadreigh (scialpinismo)
- Monte Fumadiga
- Pizzo Claro
- l'Adula (alpinismo)
Francia:
-
Fort de la Croix de Bretagne
- Mont Buet

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 3 (2009-2010-2011)

Estero:
Svizzera:
- Poncione di Valpiana (scialp)
- Cima dell'Uomo
- Nella valle dei Cani
Piz lagrev (scialp)
- Breithorn (scialp)
Piz Scalotta (scialp)
- Piz Uccello (scialp)
- Foisc (scialp)
- Piz Rondadura (scialp)
Marocco:
-
scialp sull'Atlante: Toubkal, Ras, Timesguida, colle quota 3850m nei pressi dell'Akioud
USA (California):
- Alta Peak
- Sierra Nevada Summit Lake
- Yosemite North Rim
- Sta Cruz Island

Trentino Alto Adige:
- Rifugio Trivena e Passo delle marmotte (ciaspole)
- Alpe di Villandro (ciaspole)
- valle del Ciamin
(ciaspole)
- ciaspole e torggelen: Cornetto e da Soprabolzano a Collalbo

Piemonte:
Provincia di Torino:
- Dormillouse (scialp)
- Testa di Money (alpinismo)
- Rifugio Mautino e Monte Corbiun (ciaspole)
- scialp e ciaspole in Valle Stretta: Colle di valle Stretta, col des Muandes, lago Verde, vallone di Rochemolles
Verbano-Cusio-Ossola
- Arbola
(scialp)
- Cima Valrossa (scialp)
- Mte Capio
Provincia di Vercelli:
- Monte Bo valsesiano (scialp)

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 4

Piemonte:
Provincia di Cuneo:
- Monviso (alpinismo)
- sentiero Frassati in Val Maira
- cima delle Rossette (scialp)
- Cima genova per la cresta Sigismondi (alpinismo)
Provincia di Torino:
- rifugio Jervis e Punta barant (ciaspole)
- Cima del bosco (scialp)
- Cima delle Liste (scialp)
Punta delle vallette (scialp)
Provincia di Novara:
- Mte Fenera (MTB)
VCO:
-
Corno orientale nefelgiù (scialp)
- Monte Faiè
- cima Jazzi (alpinismo)
Provincia di Biella:
- cresta dei carisey (alpinismo)

Emilia Romagna:
Provincia di Reggio Emilia:
- Monte Cusna

Trentino Alto Adige:
- rifugio Lancia e Col santo (ciaspole)
- Tra i masi della val Sarentino

Estero:
Svizzera:
-
Mte Gambarogno
- lago di Canee
- Palù (scialp)
- Bishorn (scialp)
- Punta di Stou (scialp)
- Piz Surgonda (scialp)
- Capanna campo tencia e lago Morghirolo (ciaspole)
Austria:
- Feldalphorn (ciaspole)
Francia:
- Dom de la Neige des Ecrins (alpinismmo)

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 5

Piemonte:
Provincia di Torino:
- Punta d'Almiane (scialp)
- Cavalcurt
- Forte di Foens (MTB)
- Roc Peirous (scialp)
- colle della battaglia (scialp)
- prato in fiera (scialp)
- Monte Lion (scialp)
Provincia di Cuneo:
-
Colle Ciaslaràs (scialp)
- Piovosa (scialp)
Provincia di Vercelli:
-
colle della piana (scialp)
- colle Piccolo Altare (scialp)
VCO:
- Corbernas (scialp)
giro dei 5 passi

Trentino Alto Adige:
Provincia di Bolzano:
- anello Brugger Schupfer (ciaspole)
- Laite Va Spiz (scialp)

Estero:
Norvegia:
- scialp alle Lofoten: Fagerfjellet e Stormheimfjellet
Svizzera:
- Septimerpass (MTB)
- Nadelhorn (alpinismo)
- Stotzigen fisten (scialp)
- Tallihorn (scialp)
- Chilchalphorn (scialp)
- Pigna d'Arolla (scialp)
- Strahlorn e Allainhorn (scialp)
- Generoso
Francia:
-
refuge de Gouter
Argentina:
- Cerro des los Cristales

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 6

Veneto:
Provincia di Belluno:
- Mont'Alt de Framont

 

PICCOLE SODDISFAZIONI

Anche se quello a cui tengo di più è la parte "alpinistica", qualcuno ha notato e apprezzato le mie ricette. Questo blog pertanto è segnalato su Petitchef.com

Ricette di cucina