Creato da VentoDiPoesia il 27/04/2011

Lost in a book

Blog letterario

 

 

« Non è un paese per vecch...Orlando, di Virginia Woolf »

Cinquanta sfumature di grigio, di E. L. James

Post n°46 pubblicato il 12 Agosto 2012 da VentoDiPoesia
 
Tag: james

cinquanta sfumature

 

Anastasia Steele è una studentessa universitaria di ventun'anni, semplice, ingenua e decisamente imbranata, che vive con la sua migliore amica Katherine. Dovendola sostituire durante un'intervista, Ana incontra l'imprenditore Christian Grey. E' subito attratta da lui, ma è anche convinta che sia fuori dalla sua portata. Invece, Grey si presenta nel negozio in cui lei lavora e poco dopo le propone.. un particolare contratto. Lui sarà il Dominatore, lei la sua Sottomessa. E' un uomo dai gusti erotici alquanto singolari: Ana riuscirà a tenergli testa?


Nato come fanfiction* sulla famosa Saga di Twilight (dettaglio da non trascurare se si decide di buttarsi a capofitto nella lettura di questo romanzo. Grey è Edward Cullen. Anastasia è Bella Swan. Vi basti sapere questo. Quindi, non pretendete che i personaggi siano originali. Ve lo dice una che la saga l'ha letta, l'ha divorata e che ammette candidamente di averle dato un voto molto alto), Cinquanta sfumature di grigio è il fenomeno del momento, il libro che leggono tutti, che nel giro di una settimana aveva venduto 3 milioni di copie. Le varie fascette dicono: "Scandaloso, bollente, il best seller di cui non si può smettere di parlare", o "Quello che ogni donna vuole ovviamente", oppure "Romantica, erotica, appassionante, questa storia ti ossessionerà...".
Non è proprio così. Ma andiamo con ordine: Christian Grey è ricco, elegante, intelligente, bellissimo, misterioso, pieno di risorse, galante, ma è anche giocoso, malinconico, tormentato... ed è anche prepotente, irritante, maniaco del controllo e ossessionato dal cibo. E' un Dominatore, per sua stessa ammissione. Non lo nasconde. Mai. Christian Grey è... troppo. E' eccessivo. A dir poco inverosimile. Anastasia, invece, è semplice, timida, imbranata, ingenua, tranquilla e amante della lettura. Non proprio verosimile, ma nemmeno così irrealistica. La loro relazione si basa sul sesso, sulla realizzazione di varie fantasie erotiche, nonostante la povera Anastasia voglia di più di questo e non sia abituata a questo genere di trattamento. Insomma, è un romanzo erotico, un soft porno, con scene molto esplicite, descritte nel dettaglio, scene che non lasciano nulla all'immaginazione. Ma non credo ci si possa lamentare di ciò: basta leggere la trama per capire che questo primo volume della trilogia si basa soprattutto sul sesso. E, tutto sommato, non è così scandaloso. Almeno non per me. Le scene di sesso ci sono e non le ho trovate esageratamente volgari. Alcune sono assurde, come certe reazioni di Christian e Ana, ma non volgari. Ci sono situazioni e dialoghi che, oltre ad essere assurdi, sono anche un po' ridicoli (prima fra tutte la famosa battuta di Grey: Io non faccio l'amore... fotto senza pietà). E' chiaro come il sole che la James è passata attraverso Twilight, perché alcune battute sono prese dal libro della Meyer, con qualche lieve differenza, ma riconoscibilissime.
Dunque, nel complesso non è niente di originale o di particolarmente brillante e (di nuovo) lo si capisce leggendo la trama. Non è scandaloso, non arriva a travolgerti e/o ossessionarti. Non è quello che tutte le donne vorrebbero (alcune sì, di sicuro. Ma non tutte). E' un libro che si rivolge ad un pubblico vasto, anche ad un pubblico di non lettori. Tuttavia, non è così brutto o idiota come immaginavo o come dicono certe recensioni. Ammetto che avevo molta voglia di girare le pagine e scoprire come sarebbe andata avanti la storia e come sarebbe finita (e il finale è aperto, ma giusto, secondo me. Non poteva andare diversamente). Ammetto anche di provare una certa simpatia per Kate, l'amica di Ana, così invadente ma, al tempo stesso, così affettuosa. E per Taylor, il composto e rassicurante autista di Christian. E.. Sì, anche un po' per Anastasia. Inoltre, trovo che un certo fascino, questo Grey, ce l'abbia: non mi affascina il suo essere prepotente e maniaco del controllo, anzi, da quel punto di vista è abbastanza odioso; mi affascina il suo lato romantico, dolce, giocoso e malinconico, che si intravede ogni tanto e che lui si ostina a nascondere dietro la maschera del dominatore.
In conclusione, un libro leggero, una lettura discreta e godibile, che scorre abbastanza bene e non ti porta via molto tempo. E ti fa divertire, of course.


(*Una fan fiction è una storia scritta da un fan, che prende spunto da una storia originale (un libro, un film, una serie televisiva, un manga, eccetera). Tramite queste fan fiction, un fan cerca di offrire una propria versione della storia o dei personaggi dell'opera che ama, creando situazioni alternative, ipotetici seguiti o anche parodiando l'originale.)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

POST PRECEDENTI

- Tutto su Stephen King, di Bev Vincent
- Il diavolo nella cattedrale, di Frank Schatzing
- Lo Hobbit o la Riconquista del tesoro, di J.R.R. Tolkien
- L'Adepto, di Robert Finn
- La volpe e il sipario, di Alda Merini
- La Trilogia di Shannara, di Terry Brooks
- Dieci piccoli indiani, di Agatha Christie
- Prendimi l'anima, di Argeta Brozi
- La sedicesima notte, di Margaret Gaiottina
- Dona Flor e i suoi due mariti, di Jorge Amado
- Fahrenheit 451, di Ray Bradbury
- Il cerchio si è chiuso, Loredana La Puma
- Fiume Pagano, di Laura Costantini e Loredana Falcone
- L'acchiapparatti, di Francesco Barbi
- L'ultima profezia. 2012: il testamento maya, di Steve Alten
- Siddharta, di Hermann Hesse
- L'uomo che dipingeva coi coltelli, di Marco Mazzanti
- Lolita, di Vladimir Nabokov
- Anime Impure-La Rivelazione, di Cristiano Signorino
- Blodeuwedd, di Alberto Buechi
- Questo corpo mortale, di Elizabeth George
- Niente, tranne la pioggia, di Sergio Paoli
- Angelology, di Danielle Trussoni
- Jurassic Park, di Michael Crichton
- 22/11/'63, di Stephen King
- Il Pendolo di Foucault, di Umberto Eco
- La Faida dei Logontras, di Fabrizio Valenza
- Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, di Christiane F.
- Il profumo delle foglie di limone, di Clara Sanchez
- Io confesso, di John Grisham
- La bambina con il basco azzurro, di Daniele Nicastro
- La città e le stelle, di Arthur C. Clarke
- Per non aver commesso il fatto, di Michele Navarra
- Il bambino con il pigiama a righe, di John Boyne
- Arancia meccanica, di Anthony Burgess
- Uccelli di rovo, di Colleen McCulluogh
- Il buio oltre la siepe, di Harper Lee
- Lotteria dello spazio, di Philip K. Dick
- Tre topolini ciechi e altre storie, di Agatha Christie
- Hunger Games, di Suzanne Collins
- Il collezionista di ossa, di Jeffrey Deaver
- La Talpa, di John Le Carré
- Trilogia della città di K, di Agota Kristof
- Non è un paese per vecchi, di Cormac MacCarthy
- Cinquanta sfumature di grigio, di E. L. James
- Orlando, di Virginia Woolf
- Blacksun, di Nicol Lynne
- Norwegian Wood (Tokyo Blues), di Haruki Murakami
- FIERE: Milano Book Fair 2012
- La bambina dei sogni, di Carlo M. di Preussenthal
- Il Giornalino di Gian Burrasca, di Vamba
- La leggenda del vento, di Stephen King
- Amabili resti, di Alice Sebold
- Un canto di Natale, di Charles Dickens
- Tre uomini in barca, di Jerome K. Jerome
- L'eleganza del riccio, di Muriel Barbery
- L'ultimo sopravvissuto, di Sam Pivnik
- Un cadavere al giorno, di Charlotte Armstrong
- Il Suono Sacro di Arjiam, di Daniela Lojarro
- Proibito, di Tabitha Suzuma
- Revolutionary Road, di Richard Yates
- Anime Impure - L'asilo delle ombre, di Cristiano Signorino
- Biancaneve deve morire, di Nele Neuhaus
- Due, di Irene Nemirovsky
- The Help, di Kathryn Stockett
- L'iniziativa della Newton Compton: La colla Live. Libri a 0,99 cent
- L'ultima tentazione di Cristo, di Nikos Kazantzakis
- Sotto un sole nero, di Ivano Mingotti
- Il Seggio Vacante, di J.K. Rowling
- Joyland, di Stephen King
- Io sono Helen Driscoll, di Richard Matheson
 
Citazioni nei Blog Amici: 29
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rosselladf79cavaseccoJORGECARLOSuldy26sols.kjaerrosanna.miranda68Silvia_M86dnbarbaraNicamonstrong_passionmariagraziaceteraimaginaryloveleovoxabuechi
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

LA MIA CANTANTE PREFERITA.

 

IL MIO LIBRO PREFERITO.

marquez

 

IL MIO FILM PREFERITO.

Million dollar baby