SPERANZE

SPERO CHE I MIEI SOGNI SI AVVERINO

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tommy.angelamax_6_66marziabelascoltamihounavoceadoro_il_kenyagiubilinaviacolvento56sole.cpcolonzesesole.cp0cenerentola84psicologiaforenseVIVIAN48gemini1970unquarantenne
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

I MIEI LINK PREFERITI

 
 

 

« la domenica

DA IL MATTINO DI NAPOLI

Post n°54 pubblicato il 03 Aprile 2008 da reginavittoria1954

03/04/2008
 Chiudi  
Treviso, figlio di una napoletana costretto a cambiare istituto
Insulti a scuola: taci monnezza


Un bambino di otto anni, figlio di una donna napoletana, ha minacciato di togliersi la vita perché i compagni di scuola lo picchiavano chiamandolo «monnezza». Il fatto è avvenuto in una scuola di Castelfranco Veneto, provincia di Treviso, dove il bambino frequentava la terza elementare. La piccola vittima dei soprusi aveva scritto nel diario «se mi mandano ancora in quella scuola mi uccido». Perciò i genitori lo hanno trasferito in un altro istituto del Vicentino. Pare che gli insulti e le violenze si ripetessero da tempo, tanto che il bambino, depresso, rifiutava persino il cibo. JOUAKIM A PAGINA 37

Povero piccino, che sofferenza e pensare che  avrei scommesso sulla solidarietà dei bimbi di Treviso peccato......mi sbagliavo. Spero che nella nuova scuola incontri amici più umani,

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: reginavittoria1954
Data di creazione: 13/07/2007
 
POSTATELO NEI VOSTRI BLOG! Problemi col cibo?
Bulimia,mangiare
compulsivo?
Non vi preoccupate,
io son qui per
aiutarvi.......
Http://blog.libero.it/
Iotiaiuto2007/
CLICCA
 
la morte per cancro

Mamma, da quando la morte ti ha portata via

non c'è pace nell'anima mia.

Ancora ti rivedo tanto sofferente,

e io accanto a te senza poter fare niente.

Di cancro sei morta mia cara mamma

come tanti altri sei diventata salma.

Ora  che non ci sei più

 rabbrividisco pensando ai più

come te nella sofferenza

causata da tanta indifferenza.

indifferenza dei politici, dei sofisticatori

degli agricoli imprenditori.

Persone che per guadagnare ora

arrecano tanto dolore.

Affetti da questa malattia e con tanto dolore

sempre più persone ci sono ora.

Per loro prego sempre di più

e rabbrividisco al pensiero che domani potremmo essere io e tu.

Spero vivamente che si prenda un provvedimento

e che almeno per i nuovi nati

non ci sia aria e  alimenti avvelenati

 

MAX

Al mio cane Max

 

Dodici anni fa, nel giorno dell’epifania arrivasti,

come un regalo tu ti ponesti.

Col tempo che passava

 la tua educazione non migliorava.

Facevi pipi a più non posso,

sia sui mobili che addosso.

L’unica cosa che ci consolava,

era la tua piccola coda che scodinzolava.

Non sarai dimenticato

tu che ci  hai addestrati

Il padrone di casa sei tu,

con il tuo guinzaglio blu

questa poesia ti ho dedicato

e  tutto ti ho perdonato

per l’amore che mi hai dato

                                    maty

 

MICIA

A  micia

appena nata nella mia casa arrivasti

la gioia infondesti

curare ti facesti

Son trascorsi  tredici anni,

ne abbiamo passati di affanni.

L’ultimo è stato,

l’allergia a te, in modo smoderato.

Non posso più toccarti ne giocare

ma non è cambiato il mio modo d’ amare

alle mie figlie viviamo accanto

tu e io che le amiamo tanto.

Per la tua dolcezza un grazie voglio darti

e da lontano baciarti.

                              maty

 

 

STELLE

Accendi una stella per dire Ti Amo alla o alle persone che ami
Clikka qui