Creato da solosorriso il 17/01/2008

CertePiccoleVoci

E' bellissima da dentro la fine delle poesie, sapere che non c'è più tempo e dirti le mie...

 

La Mia Mina....

Post n°2688 pubblicato il 10 Agosto 2019 da solosorriso

(Volevo scriverti da tanto - Mina)

E non è la prima volta che mi accorgo che i testi della grande Mina sembrano scritti anche per me...Ho scoperto questa splendida canzone in un periodo in cui era forte dentro di me la necessità di scrivere ad una persona...Volevo scriverti da tanto...è vero...ed alla fine ho scritto

Buon San Lorenzo a tutti e che le stelle vi siano compagne anche con il sole...

 
 
 

Agosto...

Post n°2687 pubblicato il 01 Agosto 2019 da solosorriso

L'estate è come un frutto, si sviluppa agli inizi di giugno, ancora acerbo, e poi gonfia e matura a partire da luglio, fino a rompere la sua pelle da cui scivola, luminoso agosto, un succo zuccherato e spesso. Il quale sarà perduto se non ci sarà nessuno per assaporarlo.  (Madeleine Chapsal)

Qualcuno dirà che finalmente è agosto...io dico è già agosto! Questa estate così calda, in un lampo ha raggiunto il suo mese clou...
Agosto, mese festaiolo e caldo, mese di partenze e spiagge, mese di grigliate, gelati e angurie...quello che ci accompagnerà verso le sere che si accorciano regalando la freschezza tipica di fine estate, verso quelle giornate limpide che caratterizzeranno settembre...
Già...ma per ora è bene goderselo questo agosto e auguro a tutti che sia un mese gioioso e riposante...un mese capace di regalare momenti che poi si ricorderanno, con un pò di malinconia, nelle giornate più buie della cattiva stagione

Buone vacanze a chi parte, buon agosto a tutti e buon fine settimana

 

 

 

 
 
 

E si torna...

Post n°2686 pubblicato il 22 Luglio 2019 da solosorriso

(foto personale)

ARCADIA

Forse
la vita vera è solo questo.
Restare seduto
solitario all'ombra di un tasso davanti al mare;
e, sullo sfondo, la montagna.
Vedere passare barche a vela, albatri,
nuvole con tutto il loro cielo addosso.
Tradurre i silenzi interiori
al ritmo di un cuore stanco.
Sperare
che approdi la nave dell'imprevisto
o che arrivi qualcuno con un segno.
E aspettare,
aspettare.

Ángel Guinda 

Questa poesia che indaga sulla vita la sento particolarmente mia soprattutto dopo il ritorno dalle mie vacanze...mi piace come analizza l'aspetto esistenziale con toni minimalisti...mentre sembra che nulla accada, guardando il mare è un pò come guardare il tempo passare sotto forma di barche, uccelli e nuvole...Ecco io mi sono gustata proprio questo tipo di mare...mi sono ubriacata di iodio e di pensieri...di albe e di tramonti in compagnia di onde e sassi, di salti di delfini e di voli di gabbiani affamati. Spesso e volentieri da sola a camminare mentre tutti dormono o si accorgono di altre forme di vita...ne avevo bisogno ed il mio mare è sempre l'unico capace di rigenerarmi...capace di ascoltare e comprendere...io chiedo e lui una risposta me la sa dare...sempre!

Son tornata sì e ne sento già nostalgia

Un caro abbraccio a tutti voi...

 


 

 
 
 

Blog in pausa :-)

Post n°2685 pubblicato il 22 Giugno 2019 da solosorriso

Augurando una buona estate a tutti, vi lascio per qualche giorno di vacanza che non prevederà il pc...

A presto...un abbraccio a tutti

 
 
 

Senza parole...

Post n°2684 pubblicato il 12 Giugno 2019 da solosorriso

LA SINDROME DI PROCUSTE: 
CHI DENIGRA I SUCCESSI ALTRUI
Il mito greco di Procuste narra che questo personaggio era un locandiere che gestiva una taverna fra le colline di Attica. Lì, offriva alloggio ai viandanti, nascondendo la sua vera natura, tutt'altro che amichevole.

Procuste possedeva un letto dove invitava tutti i viaggiatori a coricarsi. Durante la notte, quando i malcapitati dormivano, ne approfittava per imbavagliarli e legarli. Se la vittima era più alta e piedi, mani e testa le sporgevano dal letto, procedeva a tagliarli. Se la persona era più bassa, la stirava, rompendole le ossa per far quadrare le misure.

Questo personaggio oscuro perpetrò le sue azioni macabre per anni, finché non giunse un uomo molto speciale: Teseo. Come sappiamo già, questo eroe aveva acquisito fama per aver affrontato il Minotauro dell'isola di Creta e per esser diventato in seguito il re di Atene. Si narra che, quando Teseo scoprì ciò che quel sadico faceva di notte, decise di sottoporre Procuste allo stesso supplizio che imponeva a tutte le sue vittime.

Da allora, si è diffuso un avvertimento a titolo di proverbio che recita quanto segue: 
"Fa' attenzione, ci sono persone che, quando vedono che hai idee diverse o che sei più brillante di loro, non ci pensano due volte a metterti sul letto di Procuste"

Chi è affetto da sindrome di Procuste ha un'invidia aggressiva celata nei confronti degli altri in ambito affettivo, sportivo, politico o lavorativo.

Quando si trovano di fronte ad una persona brillante, intraprendente, creativa e in grado di superarli in più di un aspetto, non esitano a escogitare mille stratagemmi e vili sotterfugi per annullarla, umiliarla e relegarla in un angolo dove smetta di essere "un rischio" e/o dove non può intaccare il loro sentirsi inferiori. 
Finchè, come nel mito, non arriva il Teseo che punisce il Procuste della situazione, Teseo può essere la persona stessa che è vittima e ribalta il suo ruolo. 
Roberto Cavaliere Psicoterapeuta

Ecco...ed in questi giorni mi sono resa conto di avere intorno una persona di questo tipo...che delusione


 

 
 
 

E rieccomi...

Post n°2683 pubblicato il 08 Giugno 2019 da solosorriso

Già...rieccomi qua dopo un lungo periodo che sembrava non finire più...Quello di cui ho bisogno ora è solo relax e un pò di tranquillità  E perchè no anche un pò di affetto...quello non guasta mai

Grazie agli amici che sono passati per lasciare un saluto nonostante io non fossi presente...non sono tanti a dire il vero ma ormai lo so che qua se non si è presenti si viene diementicati ancora più facilmente che nella vita vera 

Un abbraccio e buona domenica a tutti...

 
 
 

Ciao Mamma...

Post n°2682 pubblicato il 11 Maggio 2019 da solosorriso

La visione si era dissolta, ma (...) era riuscita

a tenere con sé un pezzo dell'anima di sua madre,

che avrebbe per sempre fatto parte di lei,

una seconda spina dorsale per mantenerla forte negli anni

a venire, un secondo cuore che avrebbe battuto nel suo petto.

Robin Maxwell, "Il Diario Segreto di Anna Bolena"


Le madri non abbandonano mai...e non potrebbe essere che così perchè ci vivono dentro al cuore fin dal primo respiro. Se penso a mia madre penso ad un grembiule, il suo...quello che non serviva solo ad asciugare le mani mentre cucinava ma spesso quella stoffa ha tamponato le lacrime sul mio viso...Penso ai garofani che lei amava e piacciono molto anche a me...E se chiudo gli occhi sento il profumo di borotalco che la contraddistingueva...le piaceva così tanto...quelle nuvole di polvere di dolcezza  che profumavano la sua camera ma si intensificavano tra le sue braccia...un profumo che l'ha accompagnata fino ad i suoi ultimi giorni...
Le mamme, anche quando non ci sono più, continuano a vivere dentro di noi anche attraverso queste emozioni...
Domani (e sempre), chi può farlo ancora, abbracci la propria mamma e si perda in quell'abbraccio che nasconde, protegge e consola come pochi altri sanno fare...Un abbraccio così tanto speciale che manca da morire a qualunque età...un abbraccio che è casa...

Un augurio a tutte le mamme

 
 
 

Buona settimana :-)

Post n°2681 pubblicato il 05 Maggio 2019 da solosorriso

"Non sono distaccata. È che non mi manca nulla, quindi per starmi vicino devi arricchirmi, altrimenti sto bene anche da sola."  Cit. dal web

Ecco...a buon intenditor poche parole 

A tutti voi una buona settimana che speriamo abbia davvero il senso di maggio e non di novembre

 
 
 

Primo maggio, su! coraggio...

Post n°2680 pubblicato il 01 Maggio 2019 da solosorriso

E con sti chiari di luna italiani, ci vuole coraggio davvero ad affrontare la festa di oggi fatta più di bandiere e bla bla bla che di azioni concrete per migliorare la vita di tutti ma soprattutto di chi il lavoro non ce l'ha...
Vabbè lasciamo da parte le polemiche che tanto non arrivano da nessuna parte...
Inizia il mio mese preferito ma mi sa che con queste temperature incerte, questo maggio profumato e languido tarderà ad arrivare...stiamo a vedere

Buona Festa a tutti e che sia un maggio rilassante almeno per voi...un caro saluto...a presto

 
 
 

Buona Pasqua a tutti :-)

Post n°2679 pubblicato il 20 Aprile 2019 da solosorriso

(Io non lo mangerò!)

***

Questa Pasqua si intromette con pacatezza in un momento lavorativo molto impegnativo per me...due giorni per staccare un pò la spina da liste e candidati...da una campagna elettorale che parte già con il piede sbagliato in questo momento politico così confuso e pressappochista anzi a volte superficiale...anche a livello locale...Dio mio, che noia. Ma lo vogliamo dire che questi politici ci hanno davvero stancati? Non se ne può piùùùùù...Speriamo che la Pasqua possa regalare a questa gente un pò di cervello...ed a noi di non rimpiangere i vecchi baroni della politica che almeno, pur se avversari, tra di loro si rispettavano e sapevano comportarsi da galantuomini!

Auguro a tutti voi una Pasqua in serenità con i vostri cari...A presto

 
 
 

Non era solo un cane...

Post n°2678 pubblicato il 08 Aprile 2019 da solosorriso

Giorni tristi questi per me...Il 4 aprile questo mio dolce amico ci ha lasciati...così... improvvisamente...E quando dicono era solo un cane...beh non sanno davvero cosa dicono...no...non sono solo cani...sono esseri speciali capaci di un amore sano, puro e disinteressato...proprio come era lui...un esserino speciale capace di dare molto di più di ciò che riceveva...Pato...non era il mio cane ma quello di una mia carissima amica e quindi io ero la sua "zia" e lo amavo come fosse mio e stavamo insieme parecchio...Lo conoscevo da quando era arrivato...un piccolo batuffolo di pelo bianco che fin da allora ogni volta che arrivavo gli bastava sentire il mio fischio o la mia voce ed eccolo che mi si gettava al collo proprio come un bambino felice...E lo viziavo proprio come si viziano i bambini con pranzetti speciali, grandi passeggiate e altrettante dormite sul divano e tante coccole da entrambi le parti...
Ciao Pato, piccolo amico consolatorio dei miei momenti più bui..ora vola felice sul ponte ma sappi che rimarrai sempre nel cuore di chi ti ha voluto bene e che ora, senza di te, ha qualcosa in meno. Mancherai piccolo e dolcissimo tesoro ed a tutti noi non rimane che imparare a vivere senza di te...

Perdonate la tristezza di questo post...per voi tutti lascio un abbraccio affettuoso

 
 
 

Aprile...

Post n°2677 pubblicato il 03 Aprile 2019 da solosorriso

D'aprile

l'aria si fa appena calda.
Pare una guancia.

Valerio Magrelli 

 

E' arrivato il mese che ci delizia con i colori dei primi bellissimi fiori e ci profuma di semplicità e natura...È il momento di assaporare quei tepori che ci inducono, ancor più dell'inverno, a quel dolce tergiversare quando suona la sveglia...ufffffffff odio la sveglia!!! Ma anche voi avete così sonno al mattino? E che fatica scendere dal letto...Energia dove seiiiiiiiii???  

 
 
 

Buon fine settimana :-)

Post n°2676 pubblicato il 23 Marzo 2019 da solosorriso

Mi piace il verbo sentire.
Sentire il rumore del mare, sentirne l'odore. Sentire il suono della pioggia che ti bagna le labbra, sentire una penna che traccia sentimenti su un foglio bianco. Sentire l'odore di chi ami, sentirne la voce e sentirlo col cuore. Sentire è il verbo delle emozioni, ci si sdraia sulla schiena del mondo e si sente.  Alda Merini 

Ed io oggi sento la Primavera...

Sereno fine settimana a tutti Voi

 
 
 

Auguri a tutti i papà...

Post n°2675 pubblicato il 18 Marzo 2019 da solosorriso

"Oggi molti giovani, anche inconsapevolmente, hanno nostalgia del padre. Quello vero. Che ti guarda, magari anche da lontano, ma che ti vede, ti sorride, ogni tanto ti sgrida. Un padre che non fissa continuamente l'orologio, ma che guarda il figlio negli occhi per infondergli coraggio" (C. Risé)

 

E tanti auguri a tutti i papà che ancora possono sorridere ad i loro figli...ma anche a quelli che ci guardano da lassù con un sorriso più lieve...

 
 
 

Donne da 8 marzo...

Post n°2674 pubblicato il 08 Marzo 2019 da solosorriso

"Se mi faccio comprare, non sono più libera, e non potrò più studiare: è così che funziona una mente libera" (Ipazia)

Ci sono tanti modi per festeggiare la Giornata delle donne, dalle mimose che è meglio lasciare sugli alberi, ai vari regali pensati ad hoc. Quest'anno io voglio farlo pubblicando la storia di una donna speciale, Ipazia d'Alessandria, uccisa proprio l'8 marzo del 415 d.C.

Chi era Ipazia d'Alessandria

Matematica, astronoma, filosofa, Ipazia d'Alessandria visse ad Alessandria d'Egitto tra la fine del IV e l'inizio del V secolo.  Ipazia non si sposò mai e a 31 anni assunse la direzione della Scuola neoplatonica di Alessandria. A quanto pare fu il padre Teone a incoraggiarla a intraprendere gli studi scientifici. Quasi da subito si dimostrò molto portata per l'astronomia, fece infatti curiose scoperte sul moto degli astri, di cui parlò nel Canone astronomico. Di lei, Gemma Beretta scrisse: "Ipazia insegnava ad entrare dentro di sé (l'intelletto) guardando fuori (la volta stellata) e mostrava come procedere in questo cammino con il rigore proprio della geometria e dell'aritmetica che, tenute l'una insieme all'altra, costituivano l'inflessibile canone di verità."

La sua vita iniziò a destare interesse una ventina d'anni dopo il decesso, avvenuto per assassinio, per merito degli storici della Chiesa Socrate Scolastico e Filostorgio. Dopo 80 anni ne parlò anche Damascio di Damasco, che le dedicò una biografia. Socrate Scolastico e Filostorgio nei loro scritti fecero accuse più o meno velate di omicidio nei confronti di Cirillo, Vescovo di Alessandria, ancora vivo, uno dei cristiani che odiava Ipazia. A tal proposito Socrate Scolastico scrisse: "Ella giunse ad un tale grado di cultura, che superò di gran lunga tutti i filosofi suoi contemporanei. [...]. Per la magnifica libertà di parola ed azione, che le veniva dalla sua cultura, accedeva in modo assennato anche al cospetto dei capi della città e non era motivo di vergogna per lei lo stare in mezzo agli uomini. Infatti, a causa della sua straordinaria saggezza, tutti la rispettavano profondamente e provavano verso di lei un timore reverenziale. Per questo motivo, allora, l'invidia si armò contro di lei. Alcuni, dall'animo surriscaldato, guidati da un lettore di nome Pietro, si misero d'accordo e si appostarono per sorprendere la donna mentre faceva ritorno casa. Tiratala giù dal carro, la trascinarono fino alla chiesa che prendeva il nome da Cesario: qui, strappatale la veste, la uccisero colpendola con i cocci. Dopo che l'ebbero fatta a pezzi membro a membro, trasportati questi pezzi al cosiddetto Cinerone, cancellarono ogni traccia di lei nel fuoco". Damascio, nella biografia dedicata ad Ipazia, affermò che il vescovo Cirillo tramò il suo assassinio mosso da invidia.

Detestata o amata, Ipazia di certo non passava inosservata, Socrate Scolastico e Damascio affermarono che grazie a lei la filosofia tornò ad Alessandria, era infatti una donna generosa, che condivideva il suo sapere con tutti. Ecco perché il popolo la amava e rispettava. Si racconta infatti che Ipazia fosse disponibile a insegnare a chiunque volesse ascoltarla, anche nelle strade della sua città.

Gli studi e gli insegnamenti di Ipazia

Non sono rimasti scritti di questa donna straordinaria ma le fonti antiche le attribuiscono sicuramente un commentario a un'opera di Diofanto di Alessandria e uno alle Coniche di Apollonio di Perga. Probabilmente scrisse anche un suo Canone astronomico. Sono stati alcuni dei suoi discepoli a tesserne le lodi come Sinesio, che costruì un astrolabio concepito sulla base degli insegnamenti della maestra, e fu sempre lei a ispirare un altro strumento, l'idroscopio.

Per quanto riguarda il pensiero filosofico di Ipazia, è sempre Sinesio a fornirci preziose indicazioni. Si dice che Sinesio, durante la scuola con Ipazia ad Alessandria, si convertì alla filosofia divenendo parte di un importante circolo di iniziati alessandrini. Ipazia, a quanto pare, insegnò loro a considerare la filosofia un autentico stile di vita, una ricerca della verità. Secondo Socrate Scolastico Ipazia fu la sola erede, ad Alessandria, della filosofia platonica.

Cosa ci insegna la storia di Ipazia

In questo giorno dedicato al femminile è importante ricordare le vite di donne coraggiose e forti che hanno contribuito, ognuna a suo modo, a cambiare la mentalità del proprio tempo. Sebbene siano trascorsi secoli dai tempi di Ipazia e tante siano state le rivoluzioni portate avanti in nome delle donne, tutte noi continuiamo a subire ingiustizie e discriminazioni più o meno velate. Lo dimostrano i tanti delitti d'amore, la difficoltà a denunciare mariti, compagni, fidanzati violenti, dovuta a un sistema che non incoraggia la denuncia ma la paura, la disparità economica fra uomini e donne, tristemente attuale, la merceficazione del corpo femminile, all'ordine del giorno.

Purtroppo c'è ancora molto da fare, molta strada da percorrere per raggiungere la parità, molti stereotipi da abbattere, a partire dalle cose apparentemente più innocue. Il fatto che le pubblicità, per esempio, mostrino le bambine come piccole mamme alle prese con figli-bambole e maschietti intenti a spararsi con fucili e pistole giocattolo fa parte degli stereotipi. Così come il rosa bambina e il blu bambino, lei carina e lui birichino, lei "poco di buono" e lui sciupafemmine e così via. Come combattere questi stereotipi? Innanzitutto facendoci caso, prendendone consapevolezza, perché ritenendoli innocui, non facciamo altro che il loro gioco. (Laura De Rosa)

Ma davanti a storie così, come possiamo pensare che un fiore così fragile come la mimosa possa rappresentarci?

Buon 8 Marzo a tutte, ragazze


 

 
 
 

Donne...

Post n°2673 pubblicato il 06 Marzo 2019 da solosorriso

È facile essere una femmina, bastano un paio di tacchi a spillo e abiti succinti. Ma per essere una Donna ti devi vestire il cervello di carattere, personalità e coraggio.

Anna Magnani 

 
 
 

Buona settimana

Post n°2672 pubblicato il 03 Marzo 2019 da solosorriso

COINQUILINI

C'è anche chi mi ha visto di notte aggirarmi
con una lanternina fioca
e illuminare a uno a uno gli alberi del mio giardino
(c'era vento, pioveva, era buio)
per vedere se hanno paura o hanno freddo,
come facevo un tempo con i miei figli.
C'è anche chi poi
mi ha sentito andar via mormorando:
"Grazie a Dio, stiamo tutti bene".

N. VRETTÀKOS 

Quanto amore per la natura in questi versi...Immagine bellissima quella di un uomo che abbraccia gli alberi di notte...mentre piove...un uomo così è capace di ammirare il cielo...il sole e le stelle...è quello che armonizza i fiori ed i prati trasformando il tutto in poesia....

Comunque, stanno tutti bene tranne me  L'influenza purtroppo mi ha colpita in un momento meno adatto...ma chissà...forse mi dovevo proprio riposare un pò... Ufffffffffff non amo stare in casa così tanti giorni ma mi sa che mi tocca.

A voi tutti invece auguro una buona settimana e di godere di queste bellissime giornate di primavera anticipata...

 


 

 
 
 

E buon riposo sia...

Post n°2671 pubblicato il 20 Febbraio 2019 da solosorriso

L'INEMURI PSICOLOGICO (IL RIPOSINO MENTALE)


Inemuri è l'arte giapponese per riposarsi in pubblico, per un breve e semplice riposino.
I giapponesi riescono a riposarsi in pubblico facendo un breve pisolino senza mai estraniarsi del tutto da ciò che li circonda. 
In Giappone non c'è nulla di male nell'addormentarsi in pubblico, anzi, imparare l'arte del riposino in stile giapponese pare sia molto utile per recuperare le energie perse soprattutto a causa dei ritmi lavorativi molto intensi.
L'Inemuri è una sorta di riposino vigile: si chiudono gli occhi per riprendersi dalla stanchezza ma nello stesso tempo si mantiene una parte della mente sveglia e presente nel luogo in cui ci si trova.
In campo psicologico potrebbe essere utile a recuperare energie psichiche se si riescono ad effettuare "pisolini mentali" in cui si prova a staccarsi per qualche minuto da tutti i pensieri che affollano la mente, anche se ci si trova al centro di situazioni e persone, una "sorta di "assenza momantanea e consapevole".. 
Aiuterebbe a prendere il giusto distacco da ciò che fagocita o fa stare male o a disagio. Bisognerebbe allenarsi ad un "INEMURI PSICOLOGICO".
Roberto Cavaliere Psicoterapeuta 

Che dire? Per chi ci riesce una gran bella cosa...personalmente non riesco ad addormentarmi così facilmente in pubblico anche se, visto le giornate pesanti che mi attendono nei prossimi mesi, mi farebbe anche molto comodo per ricaricarmi le batterie  Ormai mi sono rimasti pochi giorni e poi inizierà un periodo di superlavoro fino a fine maggio...fin da ora perdonatemi se non potrò essere presente come vorrei


 
 
 

Quasi Primavera...

Post n°2670 pubblicato il 15 Febbraio 2019 da solosorriso

E si inizia a sentire l'arrivo della Primavera...le sere si allungano e l'aria confonde...speriamo di non scontarle più in là queste bellissime e tiepide giornate...

Sereno fine settimana a tutti


 
 
 

Buon San Valentino...

Post n°2669 pubblicato il 13 Febbraio 2019 da solosorriso

Ci sono persone che hanno un compagno, ma che si sentono talmente sole e vuote che è come se non lo avessero. 

Altre, invece, pur di non aspettare, decidono di camminare accanto alla persona sbagliata e, nel loro egoismo, non permettono a quella persona di allontanarsi, anche se sanno che non la rendono felice.

Ci sono persone che portano avanti matrimoni o fidanzamenti ormai distrutti, perché credono che stare da soli sia difficile ed inaccettabile. 

Ci sono persone che decidono di occupare il secondo posto cercando di arrivare al primo, ma quel viaggio è difficile, scomodo e ci riempie di dolore e di abbandono.

Eppure, ci sono altre persone che sono da sole e vivono e brillano e si lasciano travolgere dalla vita nel migliore dei modi. Persone che non si spengono, anzi, al contrario, che ogni giorno si accendono di più. Persone che imparano a godersi la solitudine perché le aiuta ad avvicinarsi a se stesse, a crescere e a diventare più forti dentro.

Queste persone sono quelle che un giorno, senza sapere esattamente quando né perché, troveranno al loro fianco una persona che le ama con amore vero e, allora, si innamoreranno nel modo più bello.

Madre Teresa di Calcutta

 
 
 
Successivi »
 

GRAZIE LUCY :-)

 

REGALO DI MYLA :-)

 

NORMA E LE SUE PAROLE

(clicca)

 

INIZIATIVE

 

 

@@@@@@@@@@@@@@

 

AREA PERSONALE

 

 

hit counter

Per chi volesse farci un giretto, questo è il mio blog di immagini...dove siete liberi di attingere, se vi va :-) LaViaDeiColori

 

   

     

 

BASTA CON LE VIOLENZE

QUESTO BLOG E' CONTRO OGNI TIPO DI VIOLENZA SU DONNE E BAMBINI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

NORMAGIUMELLIcall.me.Ishmaellunetta_08Terzo_Blog.Giusladymaria45Myla03virgola_dfZero.elevato.a.Zerodolcesettembre.1surfinia60solosorrisomaandraxlacey_munroaliacapri
 

UN SORRISO

Sorridi

Sorridi al sole che illumina la
terra e fa germogliare la vita
Sorridi al passero che si posa sul tuo davanzale
in cerca di poche briciole
Sorridi al vecchio che ti regala i suoi saggi consigli
e aiuta la sua mano tremante
ti benedirà
Sorridi all'amico quando cerca il tuo sguardo
ti chiede aiuto e sicurezza
Sorridi all'ammalato senza speranza
il tuo sorriso sarà per lui la medicina più preziosa
Sorridi al sorgere di ogni nuovo giorno
perché è un dono di Dio
Sorridi al timido bocciolo di un fiore
anch'esso ti annuncia il miracolo della vita
Sorridi al frastuono dei bimbi
essi sono la speranza di un mondo migliore
Sorridi all'amore in qualunque forma si manifesti
esso vince il tempo e lo spazio
Sorridi davanti alle meschinità della gente senz'anima
il tuo sorriso forse la farà ricredere
Sorridi quando ascolti note armoniose
la musica è linguaggio universale
Sorridi al tuo fratello dalla pelle più colorata
è in tutto simile a te
Sorridi e troverai la pace nel tuo cuore
e in quello degli altri. (
Ishak Alioui)

Un grazie per questi pensieri per me alla mia Amica Marie
StellaDanzante
 
Un pensiero di luce per la mia mamma
(Dono dell'amica Ale del blog Momenti-damadivetro)

 

 

 

 

Il vero amore non lascia tracce

Come la bruma non lascia sfregi sul verde cupo della collina
così il mio corpo non lascia sfregi su di te e non lo farà mai
Oltre le finestre nel buioi bambini vengono, i bambini vanno
Come frecce senza bersaglio come manette fatte di neve
il vero amore non lascia tracce
Se tu e io siamo una cosa sola si perde nei nostri abbracci
come stelle contro il sole
Come una foglia cadente può restare un momento nell'aria
così come la tua testa sul mio petto
così la mia mano sui tuoi capelli
e molte notti resistono senza una luna, senza una stella
così resisteremo noi quando uno dei due sarà via, lontano.

Leonard Cohen

 

ERO UNA PICCOLA CREATURA

 

Ero una piccola creatura nel cuore

prima di incontrarti,

niente entrava e usciva facilmente da me;

eppure quando hai pronunciato il mio nome

sono stata liberata, come il mondo.

Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti.

Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri

stupidamente sono scappata da te;

ho cercato in ogni angolo un riparo.

Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito.

Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto.

Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto.

Restituendomi al tuo abbraccio.

Mary-Elizabeth Bowen

 

CONTATORE

Web stats powered by www.ninestats.com

 

LE MIE ORIGINI

 


Rossano (CS) - Chiesa Bizantina di San Marco

 

IO STO CON LORO

 

IMPARIAMO DAI BAMBINI

Nella società moderna abbiamo spesso la tendenza a trascurare le qualità umane naturali: bontà,compassione, spirito di collaborazione, capacità di perdonare.
Nell'infanzia invece si lega facilmente. Non ci si chiede che mestiere fa l'altro o a che razza appartiene. L'importante è che sia un essere umano come noi, e che nasca un rapporto.

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione dell'autrice e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della L. n.62/2001.
La maggior parte delle immagini e dei video provengono dal web, il copyright è dei loro rispettivi creatori anche se sconosciuti. Se il loro uso violasse diritti di autore, dietro segnalazione, provvederò alla loro rimozione.
Il mio grazie sincero va a tutti coloro che si adoperano con la grafica e consigli e rendono disponibile a tutti la loro creatività.  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 105
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.