Creato da paolatheone il 25/11/2011

Lessien,sei da me

sei con me...

 

« In due"In un momento Sono sfi... »

Someday, somewhere, someOne

Post n°13 pubblicato il 24 Marzo 2014 da paolatheone

Ho l’abitudine di guardare l’orologio appeso in ufficio e nella tranquillità

dello scorrere delle mattinate a volte quelle lancette mi fanno ripensare

a quei giorni in cui quello scorrere mi metteva allegria ed agitazione perché

aspettavo il momento di uscire di fretta per stare con te.

Saltare in auto per raggiungerti all’ora stabilita dopo due o tre sms,

dopo aver trovato il tempo, spostato appuntamenti, trovato

il giorno giusto per entrambi, già quello mi piaceva.  

Mi piaceva quella strada da percorrere truccandomi ai semafori (un disastro)

quando mi cadeva tutto sul sedile e non trovavo più la matita nera,

guardarmi nello specchietto e ripartire perché era scattato il verde

troppo in fretta. Fumare quelle tre sigarette prima di arrivare perché

non sopporti il fumo facendo un casino infernale perché quasi sempre

appena ne accendevo una mi chiamavi al cell,  risponderti

e non sbagliare strada. Sentirmi quell’agitazione che mi elettrizzava

pensando che anche  tu stavi correndo  in auto per stare insieme.

L’ultima volta eri affannato, rosso in volto. Ti ho chiesto hai caldo e

mi hai sorriso dicendo -  e se fossi solo emozionato -(mi prendevi in giro,

lo so – ma mi piaceva uguale -

Io vivo ugualmente senza te, certo, ma non mi sento viva, così viva.

Sai ci sono sensazioni provate anche solo una volta che restano sotto la pelle

e non le rimuovi più.

E quando sola sovrapensiero o sotto alla doccia  mi tocco la pelle le sento

con le dita, traspirano dai pori e hanno l’odore di chi

le ha fatte nascere per me.

Allora se non scaccio il pensiero subito, posso risentire il sapore dei baci

nella tua bocca come se fossero i primi che ho dato con quella passione,

quelli che rimarrano i tuoi baci, diversi da tutti gli altri che hai dato.  

Queste le sensazioni  prima di incontrarti e poi ci sono le altre,

quelle che non scriverò ora perché facendolo le desidererei troppo domani.

Stare con te mi faceva sentire così.

Le cose che finiscono restano dentro,

ma le passioni, loro,

sanno respirare quando ci pensi

e senti il tuo corpo che le riconosce e si accende nelle zone in cui ora,

senza di te, sono intrappolate.  

Dedicato a Te. A Me.

Lessien

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

paolatheonearchitettorizzomaxelmeNoimueTI_CERCO_STELLINAleoncinobianco1oronzo61forestales1958e.andre752nomadi50charley0ivan2304DoNotResistYoularcanoincantatore1
 

 

 

IL TUO TEMPO DA ME

       By Angela_Fenice

LESSIEN sei qui da...

Min: :Sec
 

BOX MAIL : OGGI SONO COS╠

4 maggio 2014  

(chiunque Tu sia, entrato/a qui ti porterai via qualcosa di me, abbine cura...)


N.B.   Perchè tutti qui trovano strana la risposta: - Scusami ma non mi piace chattare.- ad un messaggio di una persona sconosciuta...

 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

POESIA

1-L'odore delle cose comuni   - Alberto Mattei

2- L'assenza - Hikmet

 

IN BACHECA.......

Howlin' Lou & his whip lovers (My baby alla chitarra )Clicca play, dai.!!

La musica è bella,balla con noi..

 

Puoi passare con un tale 20 anni  e considerarlo un estraneo, puoi passare con un altro 20 min e portartelo dentro una vita. 

-O.Fallaci -


 

( I GESTI CHE NON DEVONO MANCARMI)

 

I COLORI DEL MARE

 

IL RESPIRO DEL MARE

 

 

IL MIO ULTIMO MARE

 

E POI, IL VERDE TRENTINO

 

FIOCCO E ELVIS,SUL PONTE DELL'ARCOBALENO

 

LUNA, SUL PONTE DELL'ARCOBALENO

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

AREA PERSONALE