Creato da Mr.Nice.Guy il 07/07/2008

Mr Nice Guy

Trovati un bravo ragazzo!

 

« Aggiornamenti dal fronte...L'imbroglio delle mutande »

Tutti odiano i bisex

Post n°218 pubblicato il 23 Luglio 2013 da Mr.Nice.Guy
 

L’altro giorno mi sono imbattuto in un articolo che parlava della bifobia, ossia l’avversione verso i bisex. Sulle prima ci sono rimasto un po’ perplesso, soprattutto perché è un fenomeno diffuso sia fra gli etero che fra i gay. Poi però mi sono reso conto di una verità innegabile: chi non fa una scelta di campo precisa, sta sulle balle a tutti. Anche a letto.

A quanto pare, persino all’interno delle minoranze ci sono delle minoranze, e questa cosa la posso confermare personalmente. Ogni volta che ho avuto a che fare con dei bisex, mi sono accorto che gli uomini li vedono come finocchi, e i gay come checche represse. E la stessa cosa vale per le donne, magari meno accentuata dal punto di vista etero, ma le lesbiche sono categoriche. Se ti piace anche il pisello, non sei una vera lesbica. Casomai “era una fase”.

Da un certo punto di vista, posso quasi capire la questione se è riferita agli uomini bisex, soprattutto dal punto di vista degli eterosessuali. Voglio dire, c’è una sorta di mito virile, quindi se un uomo tocca un pisello altrui, sia questo attaccato ad un uomo o ad una trans, per gli etero maschi e femmine è immediatamente un finocchio. L’hai fatto, vuol dire che il pisello ti piace, quindi sei finocchio.

La cosa che colpisce, casomai, è che sono le donne a trinciare i giudizi più drastici. Gli uomini sono quasi comprensibili, perchè l’amico bisex che rimorchia più donne di te, è una mazzata alla tua autostima virile. Ma se una donna scopre di avere una relazione con un bisex, allora è veramente un dramma. Ho perso il conto delle donne a cui ho sentito dire “se è andato con un uomo una volta, allora è gay. Mi ha imbrogliata, quindi per noi non c’è futuro”. L’amico gay lo vogliono tutte, ma il fidanzato bisex è l’anticristo.

Che poi, io questa cosa la capisco pure, da un certo punto di vista. Una delle mie ex era bisex, e sapere che ti si raddoppiano le possibilità di beccarti le corna, fa un certo effetto. Voglio dire, va bene la concorrenza maschile, però una donna ha argomenti contro i quali non puoi nulla, quindi ti senti un po’ spiazzato.

Ma quello che stupisce di più, è la determinazione con cui i gay e le lesbiche rifiutano di accettare la stessa esistenza dei bisessuali. Per un gay, chiunque continui ad essere attratto anche dalle donne non è altro che un frustrato, incapace di accettare completamente la propria natura. Per una lesbica, se non ti viene la repulsione per il pisello, sei soltanto una stronza ipocrita che sta attraversando una fase in cui sperimentare. Niente di autentico, solo curiosità.

Summerwind, un amico di Amoon, mi ha fatto un discorso che ho trovato illuminante. Gay e lesbiche sono talmente contrari a quest’idea della bisessualità, che arrivano a giudicare una persona dall’ultima relazione che ha avuto. Se era una persona dello stesso sesso, allora va bene. Se era una persona del sesso opposto, allora era una fase. Come se ad una persona il piano di sotto gli funzionasse a fasi alterne, che una volta va bene una cosa, la volta dopo una diversa, ma tutte e due assieme, è impossibile.

Per quanto mi riguarda, pur essendo sostanzialmente eterosessuale, io questa cosa non la capisco. Voglio dire, se si può parlare di lato maschile e di lato femminile sia negli uomini che nelle donne, non capisco cosa ci sia di strano nell’avere dei gusti sessuali più variegati. Un po’ come il gelato, che ha tanti gusti diversi, ma è pur sempre gelato. Se va bene a tavola, non capisco perché non vada bene a letto. Insomma, se io che sono etero non ci trovo niente di strano, non capisco perché gay e lesbiche non riescano ad accettare la cosa.

Quindi ogni volta che mi imbatto in queste discussioni, tiro fuori la scala Kinsey sull’orientamento sessuale, quella che va da 1 a 6, da eterosessuale ad omosessuale. Quel discorso suscita sempre un vespaio. Persino gli omosessuali vedono la questione come una cosa binaria, quindi o sei etero, o sei gay, non esistono sfumature intermedie. Magari ti aspetti che  gay e lesbiche siano aperti alle varie possibilità, e invece no. Se ti piace la patata, è solo patata, se ti piace il pisello, è solo pisello. Tutti e due assieme, non si può.

L’insalata russa, non va bene.

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Mrniceguy/trackback.php?msg=12228365

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Narciso_Ale
Narciso_Ale il 23/07/13 alle 09:02 via WEB
Ammazza!! Si vede che l'argomento ti sta a cuore Mr. :-) Ricordo ancora durante la cena, quando venne fuori quest'argomento.. Io ho un'amica bisex, lo ha "scoperto" da poco, e con me ne parla tranquillamente. Certo, ammetto che se dovessi sapere che il mio lui è bisex, come te, anche io starei con l'ansia delle doppie corna.. Non so, non ho mai pensato ai bisex. Ammetto che quando parlavo con delle trans e mi raccontavano certe cose, anche a me veniva in testa che chi andasse con loro erano fondamentalmente omosessuali repressi, poi però mi sono dovuta ricredere, d'altronde il sesso è bello perchè è vario ;-)
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 09:54 via WEB
E che ti devo dire, ho passato praticamente gli ultimi 10 anni della mia vita fra gay, lesbiche e bisessuali, ed essere uno dei pochi eterosessuali di un gruppo, per forza di cose ti fa cambiare i punti di vista. Persino sulla stessa definizione di eterosessualità. Quindi per forza la faccenda la sento particolarmente vicina :D
 
tiffany2021
tiffany2021 il 23/07/13 alle 09:24 via WEB
Per me non c'è problema, nel senso, sempre detto che uno in camera sua fa ciò che più gli piace, a patto di farlo con una ( o più ) persone d'accordo. Però io sull'omosessualità ho le mie idee e non sono idee che piacciono, di solito, sulla bisessualità ancora peggio, nel senso, io diffido in generale da chi "mi sta bene tutto" figuriamoci su una cosa del genere. Non può piacerti far sesso con un uomo e poi anche con una donna: non è normale. Ma siccome se dico "non è normale" sono omofoba e razzista allora la giro dicendo "se ti piace tutto vuol dire che hai la personalità di un paciocchino molle, se non sai distinguere tra tette e balle, a mio parere, non sai prendere posizione e quindi non mi piace" :)
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 09:59 via WEB
Hahaha, Tiffina, per la serie "fate quello che vi pare, ma non con me" :) Guarda, il tuo punto di vista non è particolarmente diverso da quello della maggior parte delle donne etero, che l'amico gay ce l'hanno e sono contente, ma l'ambiguità nel loro letto non la vogliono, e pensano male dei bisex. E va bene, intendiamoci, ognuno cerca ciò che gli piace. Certo, magari andare a definire "personalità molle" una persona bsx, mi sembra un po' eccessivo, perchè non è che la personalità di una persona passa per il letto. Altrimenti l'eterosessualità sarebbe segno di virilità e determinazione, quando sappiamo che non è vero. E soprattutto, i sentimenti, dove li mettiamo? ;)
 
   
tiffany2021
tiffany2021 il 23/07/13 alle 10:23 via WEB
Sui sentimenti non discuto. Assolutamente. Se t'innamori, t'innamori e io stessa non escludo affatto la possibilità di innamorarmi di un bisex...non posso saperlo cosa mi succederà domani, per dire . Però io sono per la decisione. E una persona che non sa decidere se gli piacciono gli uomini o le donne, a parer mio, è un'indecisa e gli indecisi non mi piacciono particolarmente. Ma ciò non toglie che potrebbe anche succedermi di innamorarmi di qualcuno che non rispecchia "quello che mi piace". Il cuore fa scelte a sè. Del resto lo sai, sempre detto che mi piacciono i 50enni ma che ne so, magari domani mi innamoro di uno che ha 3 anni meno di me... :)
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:45 via WEB
Stella santa, qui si parla di decisioni e di scelte, quando per come la vedo io, se c'è una cosa che proprio non puoi comandare è come ti funziona il piano di sotto. Altrimenti credimi se ti dico che il 90% degli omosessuali, potendo scegliere, sceglierebbe di essere etero. Insomma, secondo me su certe cose non si ha controllo, e non è che o stai su una sponda, o stai sull'altra. Però è il mio punto di vista, che condivido con i bisex, e le donne etero non sono per niente d'accordo :D
 
LupoSolitairo
LupoSolitairo il 23/07/13 alle 09:26 via WEB
A me, fondamentalmente non me ne frega niente ma sul serio. Chi fa cosa con chi non è affare mio, la vita è la tua e la vivi nel rispetto di quella degli altri. Le tendenze affettivo-sessuali non devono creare imbarazzo, fraintendimenti. Se si intrapende una relazione seria e profonda con una persona(anche solo amicale) solo in quel caso, è giusto informare altrimenti ognuno cerchi di viverla nel modo migliore possibile.
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:01 via WEB
Questa cosa del fatto che è giusto informare, è un grosso problema nel mondo gay. Le persone non ti guardano più come prima. L'altro giorno ho incontrato un amico della Miss, l'ho guardato in faccia, ho capito che era gay in un secondo, e dopo ho scoperto che lui non l'aveva mai detto a nessuno. Tra l'altro suscitando grande meraviglia nella Miss, che era completamente all'oscuro di tutto :D
 
moon4ever
moon4ever il 23/07/13 alle 09:30 via WEB
Ti piace la patata?! Bene. Ti piace il pisello?! Bene. Ti piacciono entrambi?! Bene lo stesso. Nessun problema, ognuno ha i suoi gusti e che sia una fase, una sperimentazione o uno stile di vita nessuno dovrebbe essere giudicato per le sue preferenze o il suo orientamento sessuale. Poi, personalmente, per quanto mi riguarda, non riuscirei mai a stare con un bisex, perchè mi rimarrebbe sempre un dubbio in fondo alla testa, ed io e i dubbi proprio non andiamo d'accordo! :)
 
 
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 23/07/13 alle 09:32 via WEB
ok l'ultima frase...però un rapporto non è basato sulla fiducia? il fatto che sia bsx (ammesso che esista) a mio avviso non comporta necessariamente il tradimento
 
   
moon4ever
moon4ever il 23/07/13 alle 09:58 via WEB
Ok, un rapporto DEVE essere basato sulla fiducia e siamo tutti d'accordo MA il dubbio di cui parlavo io non è necessariamente legato al tradimento. E' più un "ora sta con me, ma un domani non gli verrà a mancare qualcosa che io, con tutta la buona volontà, proprio non posso dargli?!" E' una paturnia, e sai, sull'argomento io sono mooolto ferrata! :P
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:04 via WEB
Sì, il dubbio che un giorno la persona che ti sta accanto potrebbe volere qualcosa che non puoi dargli, anche secondo me è il grosso problema di avere una relazione con una persona bisessuale. Però, quando è successo a me, mi è stato detto che il sesso è una cosa, e i sentimenti sono un'altra, e che non molli una persona perchè vuoi cambiare gusto di gelato. Così mi hanno detto, ed io ero arrivato a crederci. Certo, il dubbio ti resta, ma col tempo si può assimilare ad una più generica gelosia.
 
     
moon4ever
moon4ever il 23/07/13 alle 10:30 via WEB
No, certo che non molli una persona perchè vuoi cambiare gusto di gelato, ma le cose che "non posso dare" e che all'altra persona potrebbero venire mancare potrebbero essere anche delle altre. Ci sono troppi sbocchi a troppe paturnie su tanti i fronti. Sulla carta pare difficile. :)
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:47 via WEB
E infatti, soprattutto all'inizio, è particolarmente difficile. Perchè ti trovi ad essere geloso di cose che normalmente guarderesti con un pizzico di desiderio, pensando che se piace a te, potrebbe piacere anche a chi ti sta di fianco. Metti che passano due belle chiappette, ti giri per controllare se la donna che ti sta accanto le stava guardando. O passa un bel fustone, e ti domandi se il tuo uomo sta facendo pensieri zozzi. Però dopo un po' passa, per fortuna :D
 
     
moon4ever
moon4ever il 23/07/13 alle 11:02 via WEB
Si ma al di là di chiappette e "fustini", io sono donna, e ragiono da donna. Se a chi mi sta vicino, oltre al fusto, mancasse pure un ragionamento o un approccio diverso dal mio?! Quello è il vero problema. Non è solo gelosia fine a se stessa, quella con il tempo passa, per fortuna. :)
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:17 via WEB
Più o meno credo di capire cosa intendi. Effettivamente, se ad una persona viene il dubbio di non essere "abbastanza", può essere un vero problema già fra uomini e donne, figuriamoci quando al dubbio si unisce anche la certezza che certe cose non possono proprio essere date.
 
     
moon4ever
moon4ever il 23/07/13 alle 15:22 via WEB
Bravissimo! Mi sono spiegata da cani, ma sei riuscito a capire comunque! :)
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:32 via WEB
Posso dire che comunque trovo più significativa la paura di non poter dare qualcosa di fisico? Perchè una sensazione, un atteggiamento o uno stato d'animo, non dipendono dal corpo e si possono dare in qualche modo, mentre il pisello o la patata, o ce li hai, oppure nisba...
 
     
moon4ever
moon4ever il 23/07/13 alle 16:05 via WEB
Sì, sicuramente la mancanza di qualcosa sul piano fisico, è quella che preoccupa di più...oh, ma nell'insieme non ci vedo molto di tranquillizzante! :)
 
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 23/07/13 alle 09:31 via WEB
Ecco pare di capire da questo tuo post che il gay represso non esiste invece: uno che finge di amare le donne e ci va a letto facendole soffrire non fa parte di questa terra. Invece secondo me esiste eccome e sono la maggior parte. La bisessualità è una rarità come l'albinismo. E poi vabbè ti sei giocato tutto reputando le idee di summerwind...
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:08 via WEB
Ma chi l'ha detto che il gay represso non esiste? :D Certo che esiste, cazzarola! Ci sono tutte le repressioni del repertorio, per tutti quanti. Quello che dico è che una persona equilibrata potrebbe anche arrivare alla consapevolezza abbastanza serena di gradire entrambi i sessi. Che io non ci vedo niente di strano, tutto qui. Non è che rimani attaccato alle gonnelle, fino a quando non sei finalmente un gay "risolto", come si dice di solito. Che poi l'idea venga dal buon Summerwind, che ti devo dire, a me quel ragazzo mi sta simpatico :D
 
   
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 23/07/13 alle 11:06 via WEB
Summerwind non lo vuole ammettere ma in fondo è una brava ragazza :D (anche se zoccola)
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:18 via WEB
Quoto, confermo e sottoscrivo. Veramente una zoccola :D
 
     
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 23/07/13 alle 16:21 via WEB
ti sei fatto un nuovo amico :D
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 24/07/13 alle 09:13 via WEB
Hehehe, dai che te l'ho detto che mi sta un sacco simpatico :D
 
meninasallospecchio
meninasallospecchio il 23/07/13 alle 10:20 via WEB
Una volta tanto la penso come te. Cioè io penso che nasciamo tutti bisex (come gli animali del resto, alla faccia del contro-natura) e poi i condizionamenti culturali ci spingono nella maggior parte dei casi a diventare soltanto etero o comunque a fare una scelta di campo.
Questa visione considera i gusti sessuali come gusti appunto (come il gelato che dici tu) e non come qualcosa di innato e assolutamente predeterminato per ciascun individuo. Allora se sono gusti sono in qualche modo frutto di scelta e non obbligati... vedi le implicazioni che ne derivano?
Purtroppo il problema dell'accettazione dell'omosessualità, così tragico in questo paese retrogrado, passa sotto le forche caudine dell'inevitabilità. Cioè per gli omosessuali è molto più semplice essere accettati se il messaggio è "io sono così e non posso farci nulla" (il che in molti casi sarà pure vero), piuttosto che "sono così perché mi piace così". I bisex fanno passare il secondo messaggio e fanno un pessimo servizio alla causa anti-omofobica. Ma solo perché siamo trogloditi, altrimenti non farebbe nessuna differenza.
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:51 via WEB
Quella del nascere bisex, secondo me è semplicemente una lettura errata di un pensiero di Freud. Per come la vedo io, si nasce con delle preferenze sessuali, che poi casomai possono essere ampliate o ristrette, ma solo in minima parte sono condizionate dall'ambiente. Altrimenti una coppia di genitori gay, crescerebbe un figlio gay, e una coppia di etero, crescerebbe solo etero. E invece, sappiamo che non è così.
Tuttavia, è sacrosanto quello che dici, relativamente al fatto che è più facile essere O etero O gay, che stare un po' di qua e un po' di là. Che è il problema della bifobia, in altre parole.
 
   
meninasallospecchio
meninasallospecchio il 23/07/13 alle 17:45 via WEB
I condizionamenti culturali arrivano in minima parte dalla famiglia. Per tutta la vita ci viene proposto il modello etero ovunque ci giriamo. E i ragazzini gay di cui ogni tanto leggiamo sul giornale che si suicidano non sono certo vittime della famiglia. Ma qui stiamo ancora a discutere se l'omofobia debba essere reato.
 
lalistadeidesideri79
lalistadeidesideri79 il 23/07/13 alle 10:23 via WEB
si deve sempre scegliere mica si puo' tenere il piede in due scarpe?
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:51 via WEB
E' una domanda? Perchè secondo me, non è che certe cose si scelgono.
 
milleSfoglie27
milleSfoglie27 il 23/07/13 alle 10:28 via WEB
Scusa ma la foto degli involtini??? le carote sullo sfondo le ho capite ma il primo piano no, sono troppo piccola per sapere oltre che ingenua per non aver capito? Cmq condivido il pensiero che o si è gay/lesbica o si è etero, entrambi non ci posso credere...nel senso che essere realmente bisex costantemente non mi sembra possibile, se invece dici che sei lunatico ti stringo la mano ed ammiro/apprezzo perché lo sono anche io (non in gusti sessuali) e quindi ci sta che oggi ti piaccia un tubero e domani la pianta erbacea. Buona giornata ;-)
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:54 via WEB
La foto degli involtini è una simpatica composizione che in relazione a questo post trovo un po' allusiva. Carote sullo sfondo, oggetti rosa di vaga forma fallica, ripieni di patate e piselli, col peperoncino sopra :) Sul fatto che non si possa provare attrazione per due cose, a quanto pare lo pensano anche i gay, da cui la questione delle "fasi". Che ti devo dire, è una questione controversa :)
 
tiffany2021
tiffany2021 il 23/07/13 alle 10:36 via WEB
Comunque gli animali non sono bisex. Gli animali, provato e comprovato scientificamente da decenni, non hanno nessun istinto sessuale e anzi, durante l'accoppiamento provano disagio e dolore, tant'è che spesso in natura il maschio, dopo l'accoppiamento, si morde il pene fino a ferirsi dal fastidio. Gli animali non provano istinti sessuali, tant'è che non fanno sesso al di fuori del periodo del calore. Gli animali hanno istinti riproduttivi, che è tutt'altra cosa. Tra l'altro, assistere a "monte" di maschi verso maschi e femmine verso femmine non è perchè vogliono fare sesso ma perchè "la monta" è il gesto universale animale di prevaricarizione. Ti salto in groppa tipo monta perchè è l'unico modo per cappottarti, spingendoti, a pancia in su, e significa che io comando perchè tu ti sei sottomesso mettendoti a pancia in su. Quindi, gli animali, col sesso "per piacere" non hanno proprio niente a che fare. Ecco perchè si deve impedire al cane di "montare la gamba del padrone"...perchèin quel modo lui sta cercando di dire "il capobranco sono io" e questo non deve succedere...non perchè al cane piace il padrone ;)
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 10:59 via WEB
Per quanto riguarda gli animali, non mi pronuncio minimamente. D'accordo che siamo animali anche noi, ma da qui a dire che se negli altri animali l'omosessualità non esiste, allora non esiste "biologicamente" nell'uomo, non mi ci metto. Altrimenti viene fuori la questione dell'omosessualità come scelta consapevole, e apriti cielo. Però una cosa è certa: il cane della mia ex ogni tanto provava a montarle una gamba, e quella non faceva niente. Gliel'ho visto fare un paio di volte, due bei cazzotti direttamente sul naso senza nemmeno fiatare, e ha smesso molto in fretta :D
 
   
tiffany2021
tiffany2021 il 23/07/13 alle 11:07 via WEB
E che tu non voglia aprire la questione è giusto e rispettabile. Ma la questione è esattamente quella. Solo che se lo dici sei omofobo, quindi meglio dire che anche i cani sono gay. Tanto i cani non possono parlare :) Ma credimi. Un rapporto sessuale, vero e proprio,tra due animali maschi non s'è mai visto. Anche perchè i cani non si accoppiano "montandosi" quello è solo l'inizio. Poi si girano fino a trovarsi coda contro coda, creando il famoso "nodo scrotale" ( pensa che male e quindi che piacere che provano! ) Hai mai visto due animali maschi farlo? ;) Non si vuole dire...perchè "non fa bello". Ma la questione è proprio quella che tu non vuoi discutere, scientificamente parlando. Se poi vogliamo metterci i sentimenti...allora è tutto diverso, allora uno si può anche innamorare di una capra, di un serpente, di uno scarafaggio e chi mai può dire che è sbagliato? L'amore è amore. Io amo Zeus, per dire, chi può dirmi che è sbagliato? Però non è normale. :)
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:24 via WEB
Che dire, da un punto di vista riproduttivo, l'omosessualità è chiaramente un tratto che porta una selezione naturale. Se non ti riproduci, ti estingui, elimini il tuo patrimonio genetico dal mondo naturale, quindi la questione non si pone. Però questo ragionamento faccio fatica a farlo, perchè quello immediatamente successivo è "l'omosessualità è una malattia da cui si può guarire". E sai com'è, ammetto di essere condizionato dal fatto che buona parte delle mie amicizie sono nel mondo gay/lesbo, per cui non sono una persona obiettiva.
 
lisa_m
lisa_m il 23/07/13 alle 10:46 via WEB
Boh, io penso che ognuno sia libero di fare quello che vuole e viversi la sua sessualità come crede, sempre nel rispetto di se stesso e degli altri. Detto questo, non è un tema sul quale mi sono mai soffermata più di tanto, lo confesso, per cui dico anche che mi manda un po' in confusione il fatto che a qualcuno possa piacere "tutto", ma se è così, se sta bene a lui, sta bene anche a me!
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 11:00 via WEB
E qui, di fronte ad una posizione che condivido, la domanda sorge spontanea: ti trovassi un uomo che ha avuto esperienze bisex, come te la gestiresti?
 
   
lisa_m
lisa_m il 23/07/13 alle 11:03 via WEB
Eh, infatti era proprio a questo che pensavo quando ti dicevo che la cosa mi manderebbe un po' in confusione... sinceramente devo dire che non lo so, perché sarei spiazzata.. non so se me la saprei gestire..
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:26 via WEB
Beh, beh, beh, meglio una persona con un onesto dubbio sul saper gestire la questione o meno, che un grido scandalizzato alla "ommioddio un frocio!" :) Che pare una sciocchezza, ma non sai quante volte l'ho sentito dire :D
 
kremuzio
kremuzio il 23/07/13 alle 11:36 via WEB
Visto quanti uomini vanno con i trans, mi sorge il dubbio che la bisessualità sia più diffusa di quanto uno creda. Al punto che un giorno i monosex si sentiranno spiazzati... :(
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:28 via WEB
Eh, che dire, secondo me limitare la sessualità al piano di sotto è leggermente riduttivo. Voglio dire, se dovessi scegliere fra andare con Rosy Bindi o con Efe Bal, credo che non avrei molti dubbi in merito :D
 
   
kremuzio
kremuzio il 23/07/13 alle 15:48 via WEB
Uhm, ancora preferisco la Bindi...
 
PamperoPera79
PamperoPera79 il 23/07/13 alle 13:20 via WEB
Giornoooooooooooooo passata :D
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:28 via WEB
Ohilaa! Sempre in pausa col blog, vedo!
 
gook_luck
gook_luck il 23/07/13 alle 14:54 via WEB
oh mamma, che argomentone!! io non ho ancora conosciuto uno/a che vada con entrambi i sessi ogni 2x3.. ho un'amica che era lesbica, o meglio, voleva cambiar sesso, ma visto che eravamo minorenni aveva ancora la fringuella.. le piacevano le femmine, ci andava (e con tante nè!) faceva "sesso" con loro ma lei non si faceva far niente perchè non accettava il suo corpo.. queste "ex" poi son sempre andate con uomini, una andava con la mia amica e con un ragazzo (separatamente) da cui è rimasta incinta.. per me allora (avevo 17/18 anni) il problema non era (visto che lei e l'amica erano fidanzati ed era fidanzata pure con l'altro)ti piace il fringuello o la fringuella.. ma come fai ad "amare" due persone?????
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 23/07/13 alle 15:30 via WEB
Quelli sono più che altro disordini di genere, tipo i trans. Tuttavia, la questione non è "amare due persone", che comunque, si può fare, esattamente come una madre ama due figli o una persona ama due animali. La questione è che secondo me i gusti sessuali non sono mutuamente esclusivi, e che non tutto si può limitare ad una "fase", come le tue amiche che sono andate prima con la lesbica, e poi con gli uomini :)
 
   
moon4ever
moon4ever il 23/07/13 alle 16:03 via WEB
Anche per me, come per Gook_luck, la questione è proprio "ma come si fa ad amare due persone?!" Insieme?! O.o L'ho già sentita questa cosa e non mi è mai andata giù...forse perchè non la capisco...come può essere possibile?!
 
     
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 24/07/13 alle 09:14 via WEB
Scusate, ma chi parla di amare due persone insieme? Nel senso, magari si può pure, ma non era quello il senso del discorso. Si parla di avere gusti sessuali che comprendono entrambi i sessi, non di fare le ammucchiate :D
 
card.napellus
card.napellus il 23/07/13 alle 21:57 via WEB
Manca un commento raffinato ed elegante. Provvedo dicendo che le minoranze sono sempre molto aggressive nei confronti delle minoranze interne o a loro contigue. Ian Fleming spiega in uno dei romanzi di 007 quanto in Giamaica i negri (negli anni sessanta il termine era usato comunemente) siano ferocemente avversi ai negri-cinesi, considerati una razza degenere. Concludo precisando che al card. oltre alla Topa piace il Culo. E che oltre a essere etero sono monogamo da quasi trent'anni, il che mi rende un caso da studiio.
 
 
Mr.Nice.Guy
Mr.Nice.Guy il 24/07/13 alle 09:16 via WEB
Sì, questa cosa delle minoranze non mi era nuova, ma di sicuro mi ha stupito vederla applicata anche in un contesto di presupposta "tolleranza" verso la diversità sessuale. Detto questo, approvo la questione Culo :D
 
westernelephones
westernelephones il 11/12/13 alle 10:57 via WEB
Salve ...mi scusi ma la sessualità non è proprio come dire mi piace la Patata oppure il pisello ...è un qualcosa di molto ma molto più complesso ... ecco perchè forse molti omosessuali o eterosessuali pensano che si tratti .. (bisessualità) di una fase intermedia poco chiara ... insomma ... non è solo con chi si riesce ad andare a letto ... ma anche di che tipologia di persona ci si innamora ...ci si innamora di più di un'uomo oppure di più di una donna ???
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CHI È IL MISTER

Mr Nice Guy: espressione inglese per indicare il "classico bravo ragazzo".

Il mio punto di vista è quello di una persona assolutamente normale. Sono il classico bravo ragazzo. Se ci fosse una definizione di bravo ragazzo medio, nel dizionario, beh, ci sarebbe la mia foto di fianco. Ma nella mia esperienza, essere un bravo ragazzo non ha vantaggi di sorta. Solo sfighe.
E questo è il mio punto di partenza.

 

 

TAG

 

IL MISTER IN PILLOLE

BLOG DEL GIORNO!

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ross.garaorientipalma978PParsifalQuartoProvvisorioextrememotormaka10dolce.melodia1danubioblu78topomigiogtomaLucaGDB91maurirabriologioJImmy1979
 

ULTIMI COMMENTI

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 21/10/2020 alle 10:34
 
Si sei zoccola, ma non vuol dire niente, anzi sei meglio di...
Inviato da: Gio
il 11/10/2019 alle 11:30
 
Ragazzo mi manchi tantissimo!
Inviato da: solfamy
il 27/09/2017 alle 13:00
 
Sono stata con più di 100 ragazzi ( soprattutto sesso orale...
Inviato da: Ilaria
il 25/06/2017 alle 12:48
 
è proprio interessante sentirsi infinitamente...
Inviato da: zep
il 13/04/2017 alle 19:09
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 79
 

DICONO DI ME





Inviato da venus.veronensis il 30/10/08 @ 12:39 via WEB
Scendi tra noi umani qualche volta.

Inviato da marematite il 21/10/08 @ 10:45 via WEB
ma vaffanculo...

Inviato da  mr.controcorrente il 18/09/08 @ 13:15 via WEB
... e, aggiungo, da perfetto cattolico quale sei, dovresti sapere che uno dei 7 peccati capitali è la SUPERBIA.

Inviato da vargoli il 01/09/08 @ 16:31 via WEB
Beh, sai, forse hai trovato solo stronze egoiste perché, come si dice, "similes cum similibus congregantur".
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31