Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

angel.oxmagamiziogmcalzitosterellafedechiaracorrado.dalessandrosimona.ameduriandcp0conuitagricolabolisvaricolorigianfranco_gorip931306ric_arrigrocco1dgl4
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Viaggi ed altri viaggi.Strega comanda color. »

Giornate della Terra con disincanto

Post n°1591 pubblicato il 23 Aprile 2021 da fedechiara
 


A signal of hope (s.p.q.r.) -  23 Aprile 2016
E come dice la voce fuori campo della pubblicità della 'serenoa repens', alias 'Prostamol': 'Non hanno più scuse': quei 117 capi di stato e di s-governo che hanno firmato il protocollo O.n.u. sulla salvezza del pianeta e del suo clima. Emblematico è che a dirlo, in solenne cerimonia, sia il protagonista amatissimo di quella scena con commovente e aerea colonna sonora girata con una Kate Winslet splendida polena a prua del transatlantico Titanic, - simbolo catastrofico di questa nostra umanità di infami (che non lasceranno fama) che ballano insensatamente nel salone mentre la nave già affonda.
E sarà da vedere se davvero quei 117 assumeranno tutti e con regolarità il miracoloso farmaco e ci salveranno, noi 7 miliardi e passa di essere umani in crescita irrefrenabile - e le risorse del pianeta ormai consumate da mo' a scapito delle future generazioni.
E' lecito dubitarne – e le verifiche si faranno già solo dopo un anno: incrociando i dati statistici sulle emissioni di gas-serra e sull'aumento relativo delle temperature globali con relativo 'scioglimento dei ghiacci del polo', vulgo: guardatevi i prossimi documentari della Bbc su rai5 e perderete/emo 'la speranza dell'altezza', come capitava al Sommo Poeta incontrando una lonza, un leone e una lupa che gli impedivano il cammino di salvezza.
Chi vivrà vedrà e i ghiacci disciolti sono suoi e chissà se l'orso bianco sarà presto classificato tra le moltissime 'specie estinte' della meravigliosa ricchezza biologica del pianeta prima dell'avvento della razza umana allo s-governo del pianeta Terra.
'A signal of hope', come ha detto l'Imbonitore nostro nazionale col suo inglese un filo comico. Molto tenue, come segnale, e, certo, di improbabile realizzazione.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone
 
 
 
Vai alla Home Page del blog