Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

dott.zanussovmulinotecchiatolorenzofedechiarasimi6012dav1964ao59pepsala0ueisiCMURARIDizzlysurfinia60galliari25azzurrotralecimasematrix.46sicilia_emanuela
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Segnali fortissimi e sog...L'Europa che ha perso i... »

Le visioni nuove che nutrono il futuro.

Post n°704 pubblicato il 06 Dicembre 2018 da fedechiara
 

 

Stanno succedendo cose strane sull'orizzonte della politica, di questi tempi. E' come se gli eventi quotidiani proiettati su di essa fossero staccati l'uno dall'altro e marciano senza una meta apparente come un corteo di ciechi lasciati a se stessi.

E la 'marcia dei trentamila' a favore della tav – che in un tempo lontano, allora detta 'dei quarantamila', segnò un cambio di passo della politica tutta, e i partiti di centro se la disputarono e la rivendicarono come un loro limbo di rinascita – ha lasciato il tempo che ha trovato, così come gli anatemi contro il governo dei tremila imprenditori riuniti a Torino, che nessuno se li è filati e se li fila perché gli attori della commedia politica recitano altri copioni o 'a soggetto'.
E l'opposizione ha il suo bel daffare per ritrovare l'anima perduta - o mai avuta – e ritrovare il suo 'corpo elettorale' confuso e disperso e spettrale – che l'unica parola d'ordine che lo unifica è l'odio viscerale contro il Salvini-pigliatutto e le geremiadi patetiche di coloro che vedono fascismo e razzismo dappertutto, ed è ormai insulto spuntato e privo di senso e incapace di attivare una corale risposta di popolo arroccato, invece, per un 60 e più per cento dentro la strana invenzione giallo-verde che si avvia a mangiare il panettone in barba all'Europa dei burocrati del 2 per cento, ai mercati assassini e alla varia genia di intronati che sogna rinascite politiche impossibili da qui a breve.
E tutti si chiedono 'cosa farà Renzi' – tornato demiurgo di se stesso e della sua onirica creatura politica europea che si ripromette di bissare il successo elettorale di Macron. 
Ma Macron e la sua creatura politica stanno franando sotto i colpi di una 'presa della Bastiglia' del terzo millennio che mostrerà, da qui a breve, la Francia in affanno economico maggiore del nostro; e tutto questo disgregarsi e lo sbriciolarsi dei piedistalli dei titani d'antan le cui statue pencolano sul vuoto del loro futuro politico è un cupio dissolvi che precede i titoli di coda e l'atteso 'the end' di un'Europa incapace di reggere la sfida storica di un'impossibile Unione.
Facciamocene una ragione e guardiamo avanti. Altre visioni nutriranno il nostro futuro.

L'immagine può contenere: incendio

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=14014273

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento