Creato da Paintedonmyheart il 04/02/2015

TuttacolpadellaLuna

"...quando si avvicina troppo alla terra, fa impazzire tutti". William Shakespeare

 

« ...La settima onda »

Painted on my heart

Post n°26 pubblicato il 07 Ottobre 2017 da Paintedonmyheart

 

 

 

 

Io me lo ricordo l'Amore.

Aveva l'odore dei cornetti appena sfornati nelle morbide domeniche mattine, il suono delle risate di pancia e dei "ti amo" sussurrati all'orecchio, il sapore dei baci freschi delle giornate d'estate, l'abbraccio caldo di un cardigan di lana blu, primo testimone di un amore che nasceva.

Aveva una canzone, che ancora non smette di cantarmi "I just called to say i love you", e un vestitino rosso, complice del primo bacio, furtivo come le mani che si cercavano. 

Aveva i colori di un'alba vissuta sognando, la spensierata allegria delle canzoni cantate a squarciagola, la trepida attesa di uno squillo di telefono, la delicatezza di un dito sul viso che ne segue i contorni e li disegna sul cuore.

Aveva la rassicurante certezza dell'arrivederci a domani, la consapevolezza dei "ci sono", la meraviglia dello scoprirsi capaci di amarsi sempre più.  

Aveva la rabbia della passione, che nulla lascia all’indifferenza, e l’incoscienza degli attimi rubati al buon senso e alla prudenza.

Sì, io me lo ricordo l'Amore.

E forse oggi è per questo che tutto è così maledettamente difficile.

 



The Cult - "Painted on my heart"

 

 

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/contessascalza/trackback.php?msg=13566291

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
a.crobata
a.crobata il 08/10/17 alle 12:06 via WEB
"Guardo la fotografia. Non mi stupisco di come si vada ingrandendo e dei particolari che riesco a cogliere. La gente esce dalle pasticcerie con i pacchi avvolti nella carta blu con la fontana stampata in bianco ... Il formato di quello che sto vedendo aumenta ... Perlustro con gli occhi i visi dei passanti, tra essi vedo il tuo, mamma" (Non ora, non qui - E. De Luca)
 
 
a.crobata
a.crobata il 08/10/17 alle 12:09 via WEB
ricordi, persone speciali, momenti di vita, impressi nel cuore per sempre
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 08/10/17 alle 19:22 via WEB
A volte è così: più passa il tempo e più ritornano alla mente particolari che, forse, la rabbia o la confusione di certi momenti, avevano offuscato. Tutto diventa all’improvviso chiaro. E semplice, come dovrebbe essere.
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 10/10/17 alle 08:36 via WEB
C'è ancora, esiste ancora.
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 10/10/17 alle 22:16 via WEB
:) So che per me lo vorresti.
 
Zero.elevato.a.Zero
Zero.elevato.a.Zero il 10/10/17 alle 10:47 via WEB
Mi chiedo e così ti chiedo: l’amore è qualcosa di perfetto e compiuto oppure è una cosa viva e quindi attraversa le sue stagioni, proprio come tutta la natura che ci circonda e della quale facciamo parte?
Il tuo ricordo è una poesia incantevole dell’amore giovanile, fatto di cose trasparenti, ma poi la vita ci porta a capire come possa diventare anche un mare nero.
Non per questo finisce l’amore, si trasforma ed evolve, se coltivato con costanza e con comprensione può accompagnarci mutando dallo splendere del primo sole fino alla sera con il suo scintillio di stelle.
Grazie per queste parole che inducono alla riflessione :)
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 10/10/17 alle 22:30 via WEB
“La stagione dell’amore viene e va”, canta Battiato:) E l’amore è sicuramente un’energia che si trasforma ed evolve, ma tu hai posto una condizione essenziale: se coltivato. Purtroppo, non è stato questo il caso, non da entrambe le parti, almeno. Si vede che non era poi così forte come sembrava...Grazie, zero:)
p.s. belissima la canzone di Branduardi ed altrettanto bella la sua intro parlata:)
 
neimieipassi
neimieipassi il 10/10/17 alle 21:19 via WEB
E' bellissimo questo tuo scritto, amica mia. Un tuffo nei ricordi del passato sia con le parole che con le canzoni. Esiste ancora l'amore, alla nostra età, ma è tutto più complicato di quando indossavamo un vestitino rosso. Ti abbraccio stretta :)
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 10/10/17 alle 22:32 via WEB
Ecco, allora sarà proprio questo il mio problema: mi aspetto di poterlo indossare ancora un vestitino rosso. Anche se con qualche chilo in più!;) (Di certo s’intonerebbe con i tuoi cuscini)
Ti abbraccio forte anche io, Passi:)
 
EMMEGRACE
EMMEGRACE il 11/10/17 alle 12:24 via WEB
Osservavo l'immagine... rossetto sbavato come un ricordo indelebile nella mente e nel cuore. E dove altro potrebbe nascondersi? Forse nel rimpianto che sia finito? Come tutti i momenti passati insieme e che ora rimangono in un cassetto della memoria. Purtroppo i bei momenti hanno sempre un "pensiero" agrodolce. Non ci vuole molto a ricominciare se Tu lo vorresti, c'è sempre il Prossimo che attende ma Tu sei distratta da altro. Chissà, basterebbe un "incidente fortuito" e l' Amour ricompare, sai, deve volerlo solo il tuo Cuore e non tu! :)))) https://www.youtube.com/watch?v=FeMYQLg_OXo Ciao Paint :)
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 12/10/17 alle 22:48 via WEB
È difficile definire ciò che provo. Se per rimpianto s’intende quel sentimento di nostalgia per qualcosa che si aveva e che non si ha più, presente più come un sottofondo che accompagna un po’ tutto ciò che faccio, che non come un sentimento forte da non permettermi di apprezzare quell’“incidente fortuito” qualora mi capitasse, allora sì, rimpiango quell’amore finito, ma soprattutto rimpiango come mi faceva sentire quando era forte e vivo. È più, quindi, come quell’”appocundria”, che tu hai nel tuo post così ben descritta, che sta lì buona buona, per poi ogni tanto farsi sentire più forte nel ricordarmi come potrebbe essere e non è più. Sarà il mio cuore che comincia a volerlo rivivere?;) Ciao, Grace, la canzone la prendo come un augurio, grazie:)
 
onlyemotions71
onlyemotions71 il 11/10/17 alle 22:54 via WEB
Adoro, tempo permettendo, girare random nei blog, spesso sorvolo non trovando nulla che possa donarmi qualcosa. In questo post, ho goduto di ogni parola, non certamente perchè quei momenti non li vivi adesso, mi pare di aver capito, ma per come hai descritto il tutto.
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 12/10/17 alle 22:49 via WEB
Ti ringrazio, onlyemotions, lieta di essere riuscita a trasmetterti qualcosa. Credo che succeda quando si scrive di emozioni vissute. Grazie per esserti fermato:)
 
   
onlyemotions71
onlyemotions71 il 13/10/17 alle 00:37 via WEB
E' stato un piacere, spero che scriverai ancora. Notte, e grazie per aver lasciato un segno nel mio blog. Carmine.
 
     
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 18/10/17 alle 06:57 via WEB
Grazie a te, Carmine.
 
survivant
survivant il 12/10/17 alle 19:24 via WEB
il fatto che ti ricordi l'amore fa pensare che lo stai vivendo....solo una sensazione. Che sarà sicuramente sbagliata....;-)
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 12/10/17 alle 22:50 via WEB
...e infatti lo è:)
 
Estelle_k
Estelle_k il 14/10/17 alle 00:41 via WEB
A quell "aveva",...ora è tempo che tu sostituisca un verbo presente. Prendendo il meglio di quell'essenza perchè è quello che ti meriti e anche più.
E sò che qui..inizia la sfida, e il gioco delle speranze. Attenta solo alle patacche, tesoro mio. In questo mi conosci...Ti starò accanto e appiccicata e guardinga, finchè non ti sentirò veramente felice...
:))
Buonanotte bimba bella:)
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 18/10/17 alle 07:10 via WEB
Eh...le patacche ho imparato abbastanza a riconoscerle, ormai:) Sarà poi che con l’età si dà più importanza al proprio tempo e non si è più disposti a perderne, ma mi viene subito di “lasciar stare” se una cosa sa di storto sin da subito. Sto benissimo da sola e una presenza accanto a me deve essere un valore aggiunto alla mia vita, non altro. Sì, tu guardami le spalle, bodyguard mio, ché spesso mi frega la mia indole fiduciosa e di cretinate potrei farne comunque ancora tante;) Ti abbraccio!
 
mpt2003
mpt2003 il 16/10/17 alle 20:05 via WEB
mi viene in mente un dubbio direi quasi amletico. E' meglio conoscere l'amore per poi averne nostalgia quando non c'è più o è meglio non conoscere per non sentire la mancanza?a volte una risposta prevale sull'altra, in un senso o nell'altro. Io di mio una volta ho preferito amare anche se sapevo che poteva finire e sarei stata male e così è stato....resta un ricordo che non avrei avuto se non avessi amato. Ho fatto bene? ho sbagliato? non lo so ancora, comunque l'ho vissuto e quando c'era mi sentivo in orbita ed è stato bello. ciao! :)
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 18/10/17 alle 07:36 via WEB
È un bel dubbio:) La non “conoscenza” dell’amore potrebbe forse portare ad una maggiore serenità, perché ci si dannerebbe meno per la sua mancanza, ma come si potrebbe rinunciare a viverlo? Nonostante i grandi dispiaceri, resto convinta che sia l’unica cosa per cui valga davvero la pena anche di soffrire.Che poi non è detto, e che cavolo...:))
Ciao!:)
 
out4ever
out4ever il 09/11/17 alle 12:12 via WEB
Che roba è...si mangia?
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 11/11/17 alle 08:52 via WEB
Si mangia, si beve, si respira...;)
 
fosco6
fosco6 il 15/11/17 alle 01:31 via WEB
Credo che non ci sia un unico modo di amore e magari cambia anche un po' seguendo il corso dei nostri anni, ovvero si modella seguendo il nostro percorso esistenziale che è fatto ovviamente di esperienze che si accumulano e che possono farci vedere le stesse cose in modo diverso man mano che passa il tempo... ma pur pensando che esistono molte sfaccettature, molti modi di amare o comunque di viverlo, penso che l'amore abbia in tutte le sue manifestazioni un fondo comune che forse noi appesantiamo con le nostre sovrastrutture culturali e sociali.
Mi è capitato di amare in giovane età e di amare ad un età avanzata, quando magari alcuni lo sconsiglierebbero, ma debbo dire che non vedo sostanziali differenze tra gli amori giovanili e quelli vissuti in un età più matura, se non una maggiore consapevolezza e una maggiore attenzione alle sfumature, ma le attese, i batticuore, le piccole gelosie, e quant'altro (comprese le incomprensioni e le sofferenze, oltre che gli attimi di felicità) sono più o meno le stesse, perché se ci liberiamo delle nostre diffidenze (più o meno comprensibili) e delle incrostazioni ambientali,nella realtà tutto risulta essere molto più semplice, in amore, come in tutte le altre cose. Generalmente siamo noi che rendiamo l'amore più complicato di quanto in effetti sia, visto che i sentimenti e le emozioni sono abbastanza elementari e sfuggono alle logiche razionali con le quali tentiamo di descriverli o circoscriverli, interrogandoci e flagellandoci con le nostre masturbazioni mentali, rendendo così tutto più aggrovigliato e complicato.
Penso che certe cose più che razionalizzarle o comprenderle le "sentiamo", per cui anche a costo di correre il rischio di percepire male o di restare delusi, credo che si debba sempre lasciare un pochino socchiusa la porta del cuore, perché amare è anche e soprattutto donare e quando ci si mette in questa condizione non si sbaglia mai perché comunque vada (che duri un giorno o sia eterno) non sarà comunque stato inutile, perché nel vivere una storia avremo comunque arricchito sia noi stessi che gl altri ma soprattutto avremo dato un senso alla nostra esistenza e alle cose che ci circondano e che quotidianamente affrontiamo.
In definitiva penso che ci si debba accostare all'amore con la stessa incoscienza di una volta, con la stessa freschezza d'animo, con la stessa trepidazione del cuore, anche perché sarà il buon senso e la maggiore sensibilità acquisite nel tempo ad aiutarci a percepire meglio certe sensazioni sia nostre che altrui.
La paura di sbagliare fa coppia con la paura di soffrire, ma questa eventualità va messa nel conto e non deve assolutamente impedirci di vivere le nostre esperienze emotive, perché sono le pulsioni del cuore che ci fanno rimanere giovani e ci fanno vivere, e non solo sopravvivere.
Chiedo perdono se mi sono così dilungato, ma il tuo post mi ha dato lo spunto per esprimere la mia opinione sull'argomento, che non è certo esaustiva perché non si può mai generalizzare, ma sono considerazioni che offro alla discussione sia che siano in parte condivisibili sia che non si condividano affatto.
Aggiungo che sono qui per caso perché ho letto un tuo commento dall'amica Emmegraze e così dovendo ingannare il tempo, per una volta tanto mi sono preso la libertà di curiosare (cosa che faccio molto raramente) e di intervenire a gamba tesa sul tuo blog^____^.

Ciao....CARLO.
 
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 16/11/17 alle 16:37 via WEB
Ciao Carlo, che ben venga la curiosità che porta a girare e a soffermarsi in commenti così articolati:) La gamba tesa dovrebbe portare ad un calcio di punizione, se non sbaglio, ma qui nei blog dovrebbe ricevere un premio invece, perché cosa rara. Condivido tutto quello che dici, anche che gli amori vissuti in età più matura possano conservare lo stesso slancio e caratteristiche di quelli vissuti quando si era più giovani. Cosa quest’ultima non ritenuta possibile, invece, da tantissime persone che conosco. Ed è proprio per questo mio modo di concepirlo che oggi mi sembra sia diventato tutto più difficile. Avendolo vissuto in quel modo, so cosa significhi, ma soprattutto so come mi dovrebbe far sentire, ed è questo che mi porta piuttosto a preferire di restare sola. La solitudine non mi spaventa, anzi, per tanti versi mi piace e mi stimola, ma il ricordo di quella pace del cuore che so essere possibile quando si vive un amore, a volte appesantisce le mie giornate e mi fa arrivare a sera stanca, ma di quella stanchezza a cui nessun riposo fisico potrebbe rimediare. C’è indubbiamente del timore ad avvicinarsi alla possibilità di soffrire, perché si sa molto bene anche cosa significhi quello, ma non sono mai stata una persona molto prudente nei sentimenti e la mia indole è solo apparentemente dominata da quella. Sono certa, quindi, che quando la mia settima onda arriverà, saprò farmi trascinare;) Grazie per esserti fermato, buona giornata:)
 
Signorina_Golightly
Signorina_Golightly il 28/04/19 alle 05:43 via WEB
Chissà se intanto la tua settima onda è arrivata... Mi piace pensare di sì. E, anche se non lo fosse ancora ("perché l'argento, sai, si beve, ma l'oro si aspetta"), voglio convincermi che si tratti soltanto di tempo, un tempo durante il quale hai riempito con cura e senza lesinare ogni angolo delle giornate del tuo amore per te. :)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

tirripitirriQuartoProvvisorioje_est_un_autreexplorertime1NoRiKo564erika_082vita.perezDesert.69MAGNETICA_MENTE.2017mandorlamara1loredana_popaannafa70thorn2021Stratocoverscassetta2
 

ULTIMI COMMENTI

bella
Inviato da: angi2010
il 31/01/2021 alle 16:58
 
Chissà se intanto la tua settima onda è arrivata... Mi...
Inviato da: Signorina_Golightly
il 28/04/2019 alle 05:43
 
Dovrò venire a leggerlo!:)
Inviato da: Paintedonmyheart
il 13/01/2018 alle 17:12
 
Sì, la sensazione è un po’ quella di galleggiare in un...
Inviato da: Paintedonmyheart
il 13/01/2018 alle 17:10
 
giaà....è quanto ho espresso nel mio post dedicato alla...
Inviato da: dominjusehellah
il 13/01/2018 alle 17:00
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30