Creato da estate_82 il 21/03/2005
I pensieri li lascio qui, in un vasetto sottovuoto tra le marmellate, qualche buona bottiglia di vino e le conserve di pomodoro..
 

Contatta l'autore

Nickname: estate_82
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 38
Prov: FE
 

Life Style


Se io non fossi un uomo, vorrei essere un cane.
Alessandro Magno
 

Libri sul Comodino


Eraldo Baldini, Alessandro Fabbri - Quell'Estate di Sangue e di Luna

Enrico ha 11 anni e guarda in tv, affascinato, le immagini dell'Apollo con papà Paolo, mamma Clara e lo scettico nonno Siro. Nessuno può sapere che anche qui, a Lancimago, 500 anime, sta per accadere qualcosa di importante: ma molto, molto brutto... Una serie di avvenimenti terribili, nei nove giorni della missione Apollo, faranno scoprire agli abitanti che cos'è il vero orrore. Enrico, superando il silenzio e l'ottusità degli adulti, con la fantasia come unica arma, riuscirà a comprenderlo e a fermarlo. Per sempre? Ma che succede se il patto con una antica potenza è rotto? Enrico una idea se l'è fatta: e infatti lo ritroviamo, adulto, che torna a Lancimago, con il figlio di undici anni.
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

Bestiolina4ideegrafiche68pesci9dglMaheopacopapacoleon369LavitaeunafolliaveronicarinaldoMrJakowskiestate_82bellarisata3gnoccabologneseerin_2010tiberi.corradocorrimichi
 
 

Io e il mio Nintendo





 

On air..


Coldplay - Viva la Vida


Christofer Cross - Sailing
 

Area personale

 




Meez 3D avatar avatars games
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
 
 

 

Post N° 601

Post n°601 pubblicato il 11 Marzo 2008 da estate_82


Ah ho un progetto strepitoso che metterò in atto appena verrà la bella stagione!

Voglio dipingere la mia bici di rosa!
Adesso è verde acqua con i girasoli nel cestino, ma per la bella stagione diventerà rosa, e vedrò di trovare qualche fiore interessante, o magari solo un po' d'edera per il cestino!
Ah sì, un bel rosa Barbie magari lucido!
Non vedo l'ora!
(Pensate che io sia pazza, ma vivo a Ferrara...)


To remember: NON mangiare kiwi la mattina se il tuo intestino è delicato o sensibile.. E' stata una giornata terribile, di merda!

 
 
 

Post N° 602

Post n°602 pubblicato il 13 Marzo 2008 da estate_82


Ci sono sempre un sacco di film stupidi al cinema, brutti, senza trama, senza storia..
Eppure ci sono un sacco di libri che ho letto che mi piacerebbe rivedere fatti a film e che nessuno ha mai pensato di sceneggiare e produrre.

Allora io metto qui una lista di libri che ho letto e di cui vorrei che facessero il film, con tanto di trama... magari prima o poi qualcuno si imbatte in questa pagia e lo fa davvero:

1) Virginia C. Andrews - DOLCE CARA AUDRINA

Vita strana, quella di Audrina. Una madre affettuosa ma un po' distratta,
un padre che l'adora e sembra volerla proteggere da tutto e da
tutti. A costo di farne una reclusa. Tuttavia nella sua vita così
quieta e riparata c'è più di un mistero.
Audrina
non sa quanti anni ha. Audrina ha una sorella scomparsa in
circostanze oscure che ora riposa, dicono, al cimitero.
Ha
un ricordo ossessionante: quello di una notte lontana, di una
foresta sotto la pioggia, e di una bambina seviziata, forse
uccisa...
 



2) Francesca Marciano - CASA ROSSA

Casa Rossa
è appartenuta alla famiglia di Alina Strada per oltre settant'anni. E
adesso tocca proprio a lei, ad Alina, chiuderla definitivamente, per
lasciarla alla coppia australiana che ha deciso di acquistarla. Ma
quella casa isolata, circondata da ulivi, che sorge nella campagna a
sud di Lecce, non è un semplice edificio: è la storia stessa della
famiglia Strada, una storia incominciata negli anni '30 con la nonna,
la bellissima, sfuggente Renée, proseguita negli anni '50 e '60 con la
madre, Alba, irrequieta e indipendente, e che giunge fino ai giorni
nostri, proprio con Isabella e Alina, sorelle lontane in tutto eppure,
sorprendentemente, vicinissime.


3) Sebastano Vassalli - LA CHIMERA

In un
villaggio padano del Seicento, cancellato dalla storia, si consuma la
tragica vita di Antonia, strega di Zardino. Dalla nebbia del passato
riemergono situazioni e personaggi a volte comici e persino grotteschi,
a volte colmi di tristezza.



4) Mark Haddon - LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE


Christopher è un quindicenne colpito dal morbo di Asperger, una forma
di autismo. Ha una mente straordinariamente allenata alla matematica ma
assolutamente non avvezza ai rapporti umani: odia il giallo, il marrone
e l'essere sfiorato. Ama gli schemi, gli elenchi e la deduzione logica.
Non è mai andato più in là del negozio dietro l'angolo, ma quando
scopre il cane della vicina trafitto da un forcone capisce di trovarsi
di fronte a uno di quei misteri che il suo eroe, Sherlock Holmes, era
così bravo a risolvere. Inizia così a indagare...


5) Sophie Kinsella - TUTTA LA SERIE DI "I LOVE SHOPPING"

Becky vive
a Londra e lavora come giornalista finanziaria in una rivista di
settore. Il suo compito è quello di indirizzare i lettori verso le
forme di risparmio più oculate e gli investimenti più sicuri, proprio
lei che è l'esempio più disastroso di compratrice compulsiva. La
seguiamo tra conferenze stampa, lavoro d'ufficio e incontri
sentimentali, nelle più incredibili avventure di acquisti di ogni
genere, nei suoi tentativi maldestri di porre freno a una continua
emorragia di denaro. La buona volontà nel tentare di seguire un manuale
di self-help per frenare la sua mania compratoria non basta e così
assistiamo alle sue fughe tragicomiche dai creditori.


6) Renate Dorrestein - ALBUM DI FAMIGLIA

Un
terribile segreto è racchiuso tra le pagine dell'album di fotografie
che custodisce la memoria dei Van Bemmel, marito, moglie e cinque
figli, vissuti in una grande casa della provincia olandese. A
sfogliarlo è Ellen, la terza dei cinque, tornata dopo più di vent'anni
nella vecchia casa di famiglia. Ora ha quarant'anni, è medico, il suo
matrimonio è fallito e sta aspettando un bambino. Mentre le immagini
della sua infanzia scorrono mute davanti ai suoi occhi, Ellen rivive il
passato: anni di serenità e armonia spezzati dalla nascita di Ida, la
sfortunata ultimogenita, destinata a scatenare un crescendo di sciagure
che culminerà in un'indicibile tragedia.


7) Dante Alighieri - LA DIVINA COMMEDIA

La storia la conosciamo tutti, io vorrei che ci facessero un bel colossal, tipo Il Signore degli anelli, in tre episodi, uno per ogni libro dell'opera, di quelli con i super effetti speciali e il cast holliwoodiano da storia! Che figata sarebbe!






 

 
 
 

Post N° 606

Post n°606 pubblicato il 14 Marzo 2008 da estate_82

 O mia bela Maduninaaaaaaa
che te brillet de lontaaaaan

tuta d'ora e piscininaaaaaaaaa,

ti te dominet Milàààààààn
sota a ti se viv la vitaaaaa,

se sta mai coi man in maaaan
canten tucc "lontan de Napoli se moeur"

ma po' i vegnen chi a Milààààààààn

Questo we vado a Milàn dalla Nana, mi ha promesso che non mi farà spendere nulla, tanto il biglietto l'ho già comprato!
Chissaà
dove mi porta quella sfigata, sono preoccupata per il mio guardaroba
così poco glamour, ma i fighètti milanès si accontenteranno!

Speriamo nel bel tempo!!

 
 
 

Post N° 607

Post n°607 pubblicato il 18 Marzo 2008 da estate_82

E' stato bello partire la mattina con l'Eurostar, viaggiare da sola mi fa sentire tanto emancipata, sarà perchè non viaggio quasi mai!
E' stato bello rivedere la Nana e visitare la sua casetta così colorata, ordinatissima ma accogliente, con tutto così in alto che non si sa come faccia a raggiungerlo.
E' stato bello essere lontana dalla mia città ma sentirmi a casa, perfettamente a mio agio in una Milano grande e grigia, gurdare le scarpe da 3000 euro dietro le vetrine di via della spiga e poi sentirmi appagata da un mascara di Kiko da 3 euro e 50. E' stato bello sedere sui gradini al sole mangiando i buonissimi panzerotti di Luini tra una frase esistenziale e una cazzata.
E' stato bello rilassarsi sul divano commentando Verissimo e il Grande Fratello mentre fuori sembrava venisse a piovere e invece poi no.
E' stato bello conoscere CherryCherry che leggo da tanto eppure non avevo mai incontrato, e scoprire che è simpatica e un po' matta, una botta di vita!

E nonostante la pioggia è stato bello uscire a piedi la sera e svegliarmi la mattina con la Nana che stende il bucato con la radio accesa.
La messa, il pranzo in famiglia e il caffè SPECIALE alla stazione, che doveva essere buono per forza visto che ci hanno messo 15 minuti a prepararlo...
E poi tornare a casa e sentirmi stanca ma contenta di aver passato un bel weekend, e sperare di rifarlo presto e magari di ricambiare l'ospitalità..
Appena la Nana mi manda le foto ne metto una!

 
 
 

Post N° 608

Post n°608 pubblicato il 02 Aprile 2008 da estate_82


"[...]
In quale angolo nascosto della nostra coscienza si trova la forza di
fischiare al nostro cane e dirgli: “Dai salta su che ti porto fare un
giro in macchina”? Farlo salire, vederlo scodinzolare felice (perché
Dio solo sa quanto è felice di fare un giro in macchina) mettere in
moto e partire sapendo che quella casa, quel giardino, quella pallina
sgonfia e scolorita, non li rivedrà mai più. E poi lasciarlo lì, legato
a un guard-rail e andare via mentre guarda confuso e incredulo.
Incredulo perché chi se lo aspettava! Chi se lo aspettava che
quell’essere umano tanto amato, che lo ha voluto, cresciuto, addestrato
a fare tutte quelle cose che magari neanche capiva ma che faceva con
tutto l’amore solo per farlo contento perché era il suo padrone,
quell’essere umano che avrebbe difeso anche a costo della vita sua
stessa, quell’essere umano adesso lo ha abbandonato! Lo ha lasciato li,
da solo senza neanche la sua pallina sgonfia e scolorita.

Quell’essere… umano. Grande, grosso e senza cuore.

Quel cuore sul quale un giorno ha creduto di appoggiare la zampa.
"

G.Panariello - Prefazione di Una zampa sul cuore

Domenica sera sono andata ad una cena di raccolta fondi per la Lega del Cane di Ferrara. Ho comprato questo libro dal banchetto del merchandising, racconta storie di cani. Per fortuna quasi tutte a lieto fine, di cani che hanno vissuto esperienze negative ma che poi hanno trovato una casa accogliente e il calore di una famiglia.
Devo ammettere che già dopo la prefazione ho versato qualche lacrimuccia, ero lì lì per mettere da parte il libro per la paura di leggere cose tremende, le stesse cose che vedo con i miei occhi al Rifugio dove opero come volontaria, per fortuna ho trovato il coraggio di proseguire così da conoscere invece le tante vicende felici che hanno come protagonisti questi quattrozampe (storie vere, non di fantasia).
Ve lo consiglio, perchè con soli 10 euro potrete regalarvi un bel libro e aiutare questa organizzazione che ogni anno salva e accudisce circa 20 mila cani e 9 mila gatti e  impegnandosi a trovare trova per almeno 10 mila di questi una sistemazione adeguata e sicura in famiglia
Lo potete trovare nella sezione shopping del sito della Lega Nazionale per la Difesa del Cane [clicca qui per raggiungerla], e ovviamente in tutti i canili gestiti dall'organizzazione, ce n'è uno anche nella vostra città... chissà che con la scusa del libro non vi capiti di restarci qualche tempo in più, magari come volontari..

 
 
 

Post N° 609

Post n°609 pubblicato il 07 Aprile 2008 da estate_82

A volte ho l'impressione che i giorni non passino mai.. starmene qui dentro, settimana dopo settimana, senza nessun cambiamento radicale mi fa sentire un po' sospesa. Eppure la vita va avanti, e osservando bene lo si vede anche da qui.
Si vede quella bambina con i riccioli biondi, che sembra ieri che passava camminando passettini stentati sorretta dalla mano del nonna che adesso torna da scuola con lo zainetto delle winx sulle spalle esili..
Si vede quel signore anziano che è stato operato alla gamba che zoppicava aggrappato ad un bastone camminare ormai speditamente, sono sicura che tra pochi giorni non avrà nemmeno più bisogno di quel sostegno..
Si vede quel cane rosso e bianco che ormai fa pipì con la gamba alzata e sembra ieri che era un cuccioletto al ritorno dalla passeggiata si faceva prendere in braccio, troppo stanco per proseguire fino a casa su quelle zamprette corte..
Si vede quella ragazza di colore senza più il pancione che spinge la carrozzina doppia  con i suoi due gemellini nuovi di zecca..
Si vede la tizia che abita nel portone qui a fianco.. ma sbaglio o ha cambiato compagno?? Quello di prima mi sembrava biondo..
Si vedono gli alberi e i prati di nuovo verdi e profumati, e il cielo che si rabbuia più tardi la sera, le stagioni susseguirsi lentamente..
Si vede la vita degli altri che scorre e cambia e migliora, si vedono nuove personcine appena arrivate crescere e muovere i primi passi, si vedono gli ianziani invecchiare col loro giornale e i passi sempre più insicuri..
Chissà se gli altri vedono la mia vita con gli stessi occhi..?

 
 
 

Post N° 610

Post n°610 pubblicato il 18 Aprile 2008 da estate_82

So che ci sono cose più importanti e più tristi, ma mi è appena arrivata via sms la notizia della morte di Iris..
Non so da quanto tempo fosse ospite del canile, ma so che era lì perchè la sua cecità e la grave forma di diabete di cui soffriva l'avevano resa troppo impegnativa da gestire per i suoi ex padroni, che hanno pensato bene di liberarsene senza troppi rimorsi..
Già da qualche tempo, del resto, non era più molto in forma.
Non veniva più a cercare la pappa che le era consentita solo dopo l'iniezione di insulina, ma che lei chiedeva a gran voce e insistentemente in qualsiasi momento della giornata.
Non voleva più fare la breve passeggiata accompagnata dalla Manuela..
Se ne stava lì, stesa nella sua brandina, si risvegliava un po' solo quando sentiva una carezza che le si poggiava sul torache tutto pelle e ossa..
Però nei giorni in cui era in forma ti allungava la zampa e voleva che gliela tenessi tra le mani, per farti capire che anche se non ti vedeva riusciva a sentirti..
Mi rimane in testa un'immagine serena di quando, qualche mese fa, quando l'Elisa l'aveva portata dalla parrucchiera, ed era tornata bianca bianca, col pelo liscio e profumato sotto il cappottino blu. Era stanca, ma non ametteva un attimo di muovere la coda, grata per quelle attenzioni speciali.
Ciao Iris.. ci mancherai..

 
 
 

Led Zeppelin e Gigi D'Alessio

Post n°611 pubblicato il 29 Maggio 2008 da estate_82


Quanto tempo che non mi faccio vedere.. Sarà perché lo stato di depressione che mi attanagli quanto entro in questo loculo è talmente forte da obnubilarmi qualsiasi altro sentimento.. Sto bene, tutto sommato sto bene.
Ma sono tornata perchè poi oggi sono di buon umore, credo che sia soprattutto grazie al fatto che sono uscita dalla sindrome pre-durante-mestruale (miracolosamente senza tentativi di suicidio visto che questo mese è stata una delle più tragiche di cui ho memoria: pianti, insonnia, attacchi di ansia.. Bè insomma, è passata.) e sono addirittura qui ad ascoltare le vecchie (vecchissime) canzoni di.. tadaaaan.. Gigi D’Alessio..
Bè in realtà io lo ascoltavo quando ancora aveva i capelli e stava con sua moglie Carmela, adesso che sta con la Tettangelo non è più la stessa cosa..
In ogni caso vi capisco, anche a me appare tutt’ora come un fatto misterioso e incomprensibile che io potessi abbinare e porre in scioltezza sullo stesso piano il D’Alessio e i Led Zeppelin, e cogliere in entrambi la stessa poesia e musicalità.. ma tant’è.. oggi è una di quelle due/tre volte l’anno in cui mi torna la smania di sentire e cantare a squarciagola sia l’uno che l’altro – per fortuna ora avviene a fasi separate e sono in grado di capirne le differenze..
E allora abbandoniamoci alla poesia un po’ povera di Giggi.. Aspettando che il diluvio si abbatta sul mio bucato steso in balcone..

Notte, stanotte!
E’ finito un amore che aveva il sapore del latte!
Notte! Questa notte!
Non cancello l’amaro nemmeno mangiando un cornetto!

 
 
 

Post N° 612

Post n°612 pubblicato il 06 Giugno 2008 da estate_82

Sono giornate un po' malinconiche.. Forse è solo che il pessimo umore del mio capo mi contagia un po'..
L'estate tarda ad arrivare e questo grigiore mi confonde un po' i sensi e i pensieri.
L'altra sera pensavo alle persone. Quelle che ho incontrato, che hanno percorso con me sentieri più o meno lunghi nel cammino della mia vita e che poi, così senza un perchè hanno deviato il loro percorso allontanandosi dal mio.
Pensavo all'amicizia, a come sia fugace questo sentimento che ci riempie le giornate per poi spostarsi velocemente da una persona a un'altra senza che ce ne rendiamo conto se non quando riusciamo a guardare le cose da una certa distanza..
Non so. Sono pensieri. Così senza filo logico. senza continuità..
Ma sono scomoda, svogliata, annoiata. Vorrei che venisse bel tempo per fare qualche foto, per sentire davvero che le vacanze si avvicinano.. e invece qui le giornate vanno a rilento e il Camping La Risacca sembra lontano anni luce..

 
 
 

Post N° 614

Post n°614 pubblicato il 24 Giugno 2008 da estate_82


Poi non so perchè, all'improvviso, mentre il sole rosso fuoco scendeva oltre le dune a ovest mi è venuto in mente Frengo.
In un lampo ho visto quella foto di lui chinato a cercare conchiglie sulla sabbia della sua Sicilia, con un sorriso a metà e i capelli scompigliati dal vento. Chissà se adesso, qualche volta, si trova a prendere un aperitivo con la mamma.. me li vedo, seduti all'aperto, una birra fresca per lui, un succo al pomodoro per lei..
Sono stata fortunata ad averlo incontrato sul mio cammino, è stata una di quelle persone che ti arricchiscono con la loro compagnia, e me ne sono resa conto proprio in quel momento, mentre anche io ero chinata sulla riva di una spiggia, mentre i rumori della gente si allontanavano e a farmi compagni era rimasto solo il rumore delle onde e i versi allegri dei gabbiani.

E oggi vorrei uno scooter, per uscire di qui e sfrecciare altrove con l'aria fresca che mi solleva la gonna scoprendomi le gambe, per andarmene senza pensieri, cantando forte con la voce coperta dal motore, guardando tutto come se non mi appartenesse..

 
 
 

Post N° 615

Post n°615 pubblicato il 03 Luglio 2008 da estate_82



Ieri ho guardato Thelma & Louise..
Che film.
Uno dei migliori.
E ogni volta mi commuovo quando la Thunderbird spicca il volo..






 
 
 

Post n°616 pubblicato il 19 Agosto 2008 da estate_82
Lavorare nella settimana di Ferragosto è strano. Ti fa sentire come in un acquario, chiusa dentro mentre tutti corrono al mare e passano alleegri di fronte alla vetrina del mio loculo, col costume sotto le canotte e i capelli un po' scompigliati dal vento.
Fuori l'asfalto è bollente, la luce è forte, tanto il rumore. Qui dentro tutto tace. Il clima confezionato a puntino dall'aria condizionata, la penombra, il suono dei tasti.. la solitudine.. nessuno entra, il telefono è muto. Sono tutti presi da cose più divertenti.
Ma in fondo non mi dispiace troppo. Di Ferragosto me n'è sempre fregato il giusto, mi ha sempre dato l'idea che segnasse la fine della stagione, la fine dell'estate. E poi quell'obbligo di doversi divertire, di dover fare l'alba, di fare pazzie proprio non lo capisco.
Comunque.
Sono qui. La giornata è quasi finita.
Mi faccio una pausa sigaretta e il tempo volerà velocemente verso la mia serata.
Grazie a Dio...

 
 
 

Post N° 617

Post n°617 pubblicato il 20 Agosto 2008 da estate_82



L'aglio, fa bene, si sa.
Da secoli è noto per le sue proprietà antisettiche e ipotensive, può essere di grande aiuto in caso di bronchiti, colesterolo alto o problemo gastrointestinali,
è stato 
anche affermato che può prevenire raffreddori, influenza, tubercolosi,
bronchite, foruncoli, e malattie cutanee. Sembra riduca il
rischio di malattie cardiache e tumori. All’aglio è attribuita anche la
proprietà di rafforzare in modo naturale il sistema immunitario.

L'aglio è anche buono, per carità, ma si sa che crea qualche piccolo problema di esalazioni odorose che possono essere spiacevoli nel caso in cui poi si debba stare a contatto con altre persone.. E' per questo che ci sono tanti modi di assumere l'aglio che esulano dal trangugiarsi spicchi interi..
Ci sono le compresse, ci sono le arkocapsule, ci sono le fottute perle gelatinose, ci sono i cazzo di sciroppi, ma allora, porca puttana, si può sapere che cazzo mangia la gente quando alle otto e un quarto di mattina puzza che sembra una bruschetta??
Ma come cazzo fai?? Te lo spalmi sulle fette biscottate?? Dai, non si può!
Stamattina al bar c'era un Signor Spicchio a fianco a me che ha trasudava aglio! Ma non parlo solo dell'alito, no! Parlo proprio di un'aura che sgorgava dai pori con il sudore, che creava questa patina all'aglio sulla sua pelle impregnando i vestiti e i capelli, saturando l'ambiente intorno a lui, trasformando il mio saccottino alla nutella in una schifezza di misto nutella e aglio...
Signor Spicchio, sei un incivile di merda!

 
 
 

30 Ottobre 2008

Post n°618 pubblicato il 30 Ottobre 2008 da estate_82



Ho  scoperto Facebook..

Feisbuc è un incredibile tuffo nel passato, un covo di persone che pensavi non
avresti mai più ritrovato e che a un certo punto ti spuntano tutte
insieme dal nulla. Forse questa è la sua unica utilità. Ricongiungerti
con pesone che non vedi e non senti da una vita, che quando ripensi ai
momenti passati con loro ti sembrano passati secoli..


Allora su Feisbuk ho trovato:

- il mio fidanzato, mia sorella e alcune sue amiche e amici, anche dei bei vecchi tempi.
- le mie amiche di quando da bambina passavo le estati alla Canottieri,
ovvero, l'Eli, la Roby Palumbo, Enri dei Demoni, e ho scorto anche
l'Annachiara e Vasco, voi del gruppo Canottieri ve lo ricordate?

- sempre parte del gruppo Canottieri ma che merita un trattino a parte
c'è il mio amico Giulio che è emigrato in Germania da mille mila anni e
da allora ha fatto perdere le sue tracce, dopo che siamo cresciuti
insieme, dopo i tramonti sulla Iole sul Po, dopo le serate e i
pomeriggi che ha passato a raccogliere le mie confidenze di adolescente
inesperta e io le sue.

- alcuni miei compagni delle elementari, tra cui l'Anna e l'Agnese
Mattia G. Matteo S. e poi non ho ancora finito di cercare perchè certi
non me li ricordo.. comunque in paricolare uno di questi mi è rimasto
impresso perchè leccava la colla Pritt..

- alcuni miei compagni delle medie tra i quali l'Anna e l'Agnese (le
stesse delle elementari) Zagatti, Rando e Ghetti, quest'ultimo è stato
il primo per i quale mi sono strutta per amore! (Si dice strutta??)

- Alcuni compagni del liceo e famigliari annessi (sorelle e simili)
tipo le Alici la Iaia e la Rosati, poi la Patty che avevo giù ritrovato
per caso. Poi ho visto la Betta in una foto e anche Giulio S. Cosa
aspettate ad aprire una feisbuc anche voi????

- gente degli anni del liceo ma non mia compagna tipo Sandri&Salerno e Toni.
- Gente che per un po' di tempo ha riempito e mie giornate e poi così all'improvviso è sparita come Anzul, l'Anto, Leo, Zullo..
- i miei amici di blog, ovvero la Sabry, la Marta, la Marta (sono 2 in
tutto) Helloween, il Fagiano, l'Annalisa, la Nana, il Doc.

- i miei amici di Joppolo&Co. tipo Lulà, Cà, l'Ire, OmbriOmbri, Fungo..
- i miei amici di San Paolo tipo Axel, la Carly, L'Ali, la Patty di nuovo..
- Gente di altre contrade come i fratelli Malossi e Mari.
- Altra genete che conosco e che ho incontrato e forse non avrei più rivisto...

Ieri sera cena con i Soliti Sospetti.. Ovvero, con i reduci del grande gruppo di amici che erano i Soliti Sospetti.

Mi è tornata voglia di scrivere, anche
se ho l'impressione di avere poco da dire. O forse è solo che non mi va
di dirlo qui? Non saprei.

Intanto da domani, a grande richiesta, torneranno i miei consigli per risparmiare, ne ho già in mente un paio!

 
 
 

Post N° 620

Post n°620 pubblicato il 03 Novembre 2008 da estate_82

Uno dei miei giochi preferiti, nei momenti di cazzeggio in ufficio è quello dei Meez..
Alla fine è un po' come quando da piccola giocavo con le bamboline di carta, quelle con i vestiti che stavano su con le linguette da piegare dietro.. che figata!
Bè insomma sul sito meez puoi crearti un avatar 3D, puoi vestirlo, pettinarlo, cambiare l'ambientazione e i movimenti a tua scelta con mille accessori e abiti e scarpe! Poi i make up, i travestimenti, le cose da fare..
Per me è un po' come andare a fare shopping, senza spendere nulla, divertendomi..
Cliccate sul riquadro qui sotto, Fate il vostro meez!



I'm estate82estate82

This is the 3D me.Make your own,and we both get Coinz!

 
 
 

Post N° 621

Post n°621 pubblicato il 04 Novembre 2008 da estate_82

Bello andare in palestra nella pausa pranzo, decidere di fare la doccia a casa (che tanto è lì di fronte) perchè c'è troppa gente che la vuole fare nell' spogliatoio, uscire, bagnarsi di pioggia arrivare in bagno, spogliarsi, e ricordarsi che oggi c'era la sospensione dell'acqua calda dall 8 alle 20... Bello!

 
 
 

Post n°622 pubblicato il 06 Novembre 2008 da estate_82
Secondo te Internet aumenta la cultura della gente?
Tutto sommato io credo di si, eppure leggevo, non mi ricordo dove, forse su Vanity Fair, di un sondaggio condotto su questo argomento e al quale la maggior parte degli italiano ha risposto NO.
Forse a rispondere era gente che non usa internet per cose intelligenti.
Io usando internet imparo tante cose.
Ogni piccola curiosità può essere soddisfatta e approfondita con un semplice click. Se non è una gran cosa questa!



 
 
 

Post N° 623

Post n°623 pubblicato il 11 Novembre 2008 da estate_82


Che poi magari a nessuno frega niente di questo.
Quando ero piccola ero brutta, nessuno si innamorava di me perchè io ero pelosa e troppo magra.. una specie di ragnetto nero che non interessava a nessuno.

Ma forse non ero nemmeno così brutta come mi ricordo io, forse è solo che nella mia classe delle elementari c'erano un sacco di bimbe carine, con i capelli biondi e la pelle traspearente, quelle venivano a scuola con i vestitini e le scarpe di vernice anche d'inverno, e tutti i bambini si innamoravano di loro..
Ma io no. Io portavo i fouseaux con l'elastico che passava sotto il piede e gli scarponcini con il pelo dentro, e nessuno mi considerava bella.
Simpatica, si.. Intelligente magari, ma bella no.
L'Anna e la Giulia avevano una fila di corteggiatori lunga così, ricevevano regali e tutti le amavano, mentre io non ho mai avuto neanche un fidanzato platonico, nemmeno alle medie.
Che vita dura.
Che frustrazione..
Però per fortuna poi il tempo mi ha aiutata. Sarà stato intorno ai 16 anni che sono veramente migliorata. O fornse non è affatto merito del tempo, forse è solo merito dell'acquisizione di efficaci tecniche di abbellimento perchè io pelosa lo sono ancora, solo che so come mascherarlo!

 
 
 

[RUBRICA] I Consigli dell'Indigente

Post n°624 pubblicato il 14 Novembre 2008 da estate_82

Eccomi qui di nuovo con la richiestissima rubrica I CONSIGLI DELL'INDIGENTE.
Oggi parliamo di bellezza, che alla fine è una delle prime cose a cui si rinuncia quando le finanze scarseggiano.
Estetista e parrucchiera diventano un miraggio nei periodi di magra, perchè poi si sa, i trattamenti di questi professionisti sono pur sempre superflui e costosi, decisamente troppo costosi per chi non arriva alla fine del mese.
E così si rinuncia, o peggio si dà il via libera alle cerette fatte in casa, ai baffi felini, alla campagna per la tutela della ricrescita, alla doppia punta rampicante, alla coscia selvaggia e così via, perchè diciamocelo: 40 € per una cosa che dura due settimane e poi è da rifare sono davvero tanti..

Ma ecco il mio consiglio: in tutte le città c'è una scuola per parrucchieri e una scuola per estetisti, il più delle volte sono aperte al pubblico così che gli allievi si possano esercitare su soggetti reali per imparare la professione! I prezzi sono ridottissimi, mero titolo di rimborso spese, e si può eseguire quasi qualsiasi tipo di intervento. Qualche esempio:
Taglio+Shampoo+Piega: 12 €
Manicure: 2 €
Tinta o colpi di sole: 18 €
Pulizia del viso: 15 €
Massaggio drenante: 20 €
A volte si fa una specie di Abbonamento Annuale e a fronte del pagamento di una certa somma si ha la possibilità di usufruire dei trattamenti quando si vuole in numero illimitato.
Di solito gli allievi possono operare sul pubblico a partire dal secondo anno e sempre sotto la supervisione di un insegnante inoltre, dovendo imparare, eseguono tutto con molta cura.
Ci sono andata spesso e non ho mai avuto brutte sorprese!
Il contro della faccenda è che spesso gli orari sono scomodi per chi lavora full-time, ma il risparmio c'è e ci si può permettere una coccola facendo da... cavie... alla generazione futura!

 
 
 

Post N° 627

Post n°627 pubblicato il 10 Dicembre 2008 da estate_82

Libri e CD costano troppo.
Poi si stupiscono se uno invece di comprare scarica!
Io ho una libreria piena di libri, non c'è più spazio per metterne altri. Economici, cartonati, manuali, romanzi, ne ho per tutti i gusti. Li compro, ma ogni volta mi censuro perchè quelli appena usciti costano un sacco, e anche quelli in edizione economica non scendono sotto i 7/8 euri.. Ho scatole e scatole di CD che non ascolto quasi mai e che non compro più perchè sotto i 20 euri ormai non compri neanche Orietta Berti!

Allora io ho deciso che questo Natale regalerò i miei libri e i miei CD dimenticati ai miei amici. In fondo anche se sono usati non perdono il loro valore, e quelli che io abbandono potrebbero piacere a qualcun altro!
E poi io ho bisogno di spazio per i nuovi acquisti e non ho soldi per comprare regali a tutti, se li vendessi prenderei pochi euri e mi dispiacerebbe abbandonali su qualche scaffale polveroso in attesa di nuovi proprietare..
Io farò così. Li regalerò ai miei cari, li spedirò ai miei amici blogger pensando con cura a quale libro o cd si adatta meglio ad ognuno,  in questo modo mi libererò di cose inutili, risparmierò, e regalerò alle persone che amo un po' di parole, storie, emozioni, personaggi e tutto quello che solo la letteratura e la musica sono in grado di darti!

 
 
 
Successivi »