Creato da fugadallanima il 09/02/2012

fugadallanima

per ritrovarmi una volta ancora

 

Passato

Post n°573 pubblicato il 15 Giugno 2018 da fugadallanima

Ho trovato un pezzo di passato dentro una mail.

Non ho ancora trovato il coraggio di leggere. 

Sono le mie parole per un uomo che stava morendo.

Sono le sue parole che volevano insegnarmi ancora a vivere.

Ho tutto ancora nel cuore.

Ricordo i sentimenti ma ho dimenticato le parole.

Erano talmente disperate da entrambe le parti che non oso rileggere.

Eppure so che se cominciassi le saprei riscrivere una dopo l'altra,

Le mie e le sue.

Prima poi troverò il coraggio....

Ma non sono solo quelle le parole che non rileggo.

Ci sono i miei quaderni, quelli delle grida ancora più disperate, 

Qui nel comodino da 13 anni...

Meglio non pensare .....

 

 

 
 
 

Buona fortuna

Post n°572 pubblicato il 03 Giugno 2018 da fugadallanima

So di non essere importante per te,

So di venire dopo, dopo, dopo tutto.

Non capisco perché ancora mi tieni.

O forse è meglio dire che non mi tieni affatto.

Sono io che resto li.

Resto li solo perché semplicemente non so dove andare.

Per questo siamo pari...

A volte mi illudo di volerti bene,

Ti cerco,

Ma se un altro mi tendesse la mano?

Non sono importante per te.

Senza me la tua vita è ugualmente ricca.

E la mia senza il tuo pensiero?

Non mi basti così....

Non mi basti.

Non raccogli le mie parole,

Non ti fermi accanto a me,

Non ci sei.

 Se un altro mi tendesse la mano 

Mi diresti buona fortuna.

No, non è bello questo....

E del tuo abbraccio

Solo perché richiesto

non so che farmene,

Del tuo non esserci,

Dei tuoi impegni,

Della tua vita che non mi dai,

Non so che farmene.

Quante volte vorrei essere io a dire buona fortuna a te...

 

 

 

 
 
 

Le stesse lacrime

Post n°571 pubblicato il 07 Maggio 2018 da fugadallanima

Poi ci sono le grandi emozioni, quelle felici

che improvvisamente ti riportano al passato.

Allora vorresti un abbraccio

che non toglierebbe il dolore 

ma ti farebbe sentire meno sola.

O più semplicemente ti basterebbe 

poter comunicare quello che hai dentro,

svuotare quel peso che preme.

E sono in questi momenti 

che ti accorgi di essere veramente sola.

Ti rendi conto che non hai nessuno 

che  possa raccogliere le tue parole.

I figli hanno il loro piccolo nucleo di vita,

I loro pensieri,  non puoi gravare su di loro.

Qualcuno che mi ascolterebbe... 

Si, qualcuno,

ma sarebbe solo distaccata cortesia....

Allora si entra qui, come sempre nella terra di nessuno.

Ci si parla da soli, fingendo,

fingendo, fingendo.

Le grandi emozioni dove ti accorgi che vorresti 

chi non c'è più a condividerle,

Che queste gioie gli appartengono, 

Ma non può viverle.

È  quando guardo mio figlio 

che cerco suo padre.

E guardo il figlio di mio figlio 

E piango per quel nonno

che ieri non c'era.

Guardavo mio figlio e pensavo 

 che suo padre quando è  volato

aveva pochi anni più di lui.

E poi vedo il mio volto

segnato dal tempo

 e combatto col senso di colpa

di avere ancora voglia di vivere.

E penso a te, amico dei monti,

a quei pochi passi fatti assieme,

nell'incertezza della tua presenza

e mi si aggiunge vuoto a vuoto.

Non posso dirti che ho bisogno di te

perché tu non hai bisogno di me.

Tu non hai bisogno di me, 

te lo dissi la prima volta,

lo dissi con dolore 

perché avrei voluto sentirmi di nuovo importante.

Passato e presente si confondono,

E le lacrime sono le stesse....

 

 
 
 

E quando chiese....

Post n°570 pubblicato il 04 Maggio 2018 da fugadallanima

E quando chiese il suo nome,

lei si accorse 

di non avere nome.

E quando chiese chi era

lei si accorse 

di essere nessuno.

E quando chiese 

 cosa cercava,

lei si accorse

di non saperlo.

Era così grande il suo vuoto 

che non sapeva

neppure di esistere.....

 
 
 

Sto bene con te

Post n°569 pubblicato il 25 Aprile 2018 da fugadallanima

Non sono innamorata...

Sto solo bene con te

Non è che ci sia molto altro da dire.

Ed è  questo che ti ho detto.

L' amore è condivisione, dialogo, attenzione...

 Tra noi sei tu quello che  alza le sue barriere

Io lascerei scorrere le parole,

Seduta sul muretto ti racconterai del mio mondo,

Un mondo fatto di cose semplici,  di piccoli sorrisi, di acque tranquille.

E vorrei ti accorgersi piano piano che non è così

Vorrei che tu capissi quanto tutto mi brucia dentro,

Quante sono le cose che ancora vorrei ...

Tra noi, sei tu quello più ricco, 

ricco di vita, di storia, di esperienza.

Ma mi offri solo pareti ascettiche e senza appigli.

Non posso sfiorati, 

Posso solo camminarti accanto  per brevi attimi

Sto bene con te,

È quando non ci sei che nascono le domande...

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fugadallanimacorseixbianconigliosaltair768FuroreNero.XPalm26naar75concludolauram.86bluaquilegiaCherryslAMMICIZZIA2Sono44gattinfilax6.2zanzibardgl13
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom