Creato da cielostellepianeti il 26/07/2012
miti leggende arte storia segreti stirpi etnie futuro e passato

Area personale

 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 21
 

Ultime visite al Blog

 
g1b9Paolo_icielostellepianetinicolasgallosanvassmarinodelfinopeledgl13dambropalf.cosmosCherryslNannyalckprefazione09costel93fil_successorecassetta2
 

Ultimi commenti

 

Chi puņ scrivere sul blog

 
Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

Il mondo in guerra...

Post n°473 pubblicato il 06 Giugno 2021 da cielostellepianeti

6 giugno, 1944- D:Day

Una data delle più importanti tra gli eventi della Seconda Guerra Mondiale.

In quel giorno centinaia di migliaia di soldati americani, inglesi e canadesi

sbarcarono sulle spiagge della Normandia.L'intero sbarco del D.Day

fu pianificato attentamente, in quel giorno era previsto lo sbarco di

sei divisioni con elementi di supporto su cinque diverse spiagge, i cui

fianchi dovevano essere assicurati dal lancio di tre divisioni

aviotrasportate... 

Eisenhower decise che il giorno dell'invasione sarebbe stato il 5 giugno,

uno dei giorni ideali per le condizzioni della marea e della Luna...

Tra il 30 maggio e il primo giugno le unità britanniche e americane

iniziarono l'imbarco a bordo delle navi e a questo punto "Overlord"

(Signore feudale), denomnazione data all'operazione, era pronto,

mancava solo il via definitivo...

L'incoveniente fu rappresentato dal maltempo, per cui si valutò  la

possibilità di un rinvio. I meteorologici indicarono che per il 6 le

condizioni del tempo se pur non ideali sarebbero state soddisfacenti

e dal momento che la decisione doveva essere presa, e considerando

che il rinvio avrebbe comportato lo sbarco e il reimbarco delle truppe,

Eisenhower ordinò che il D.Day fosse il 6 giugno 1944...

Soldati pronti allo sbarco

 
 
 

Esplorazioni spaziali...

Post n°472 pubblicato il 05 Giugno 2021 da cielostellepianeti

A tutto Marte...

Ormai si può dire che lo spazio attorno e sopra Marte sia piuttosto affollato: sonde, rover e droni, detrminati a controllare-rovistare sotto ogni sasso e anfratto del pianeta rosso...

E come alla corsa all'oro di lontani pionieri, oggi la corsa è spostata nello spazio, una storia che sicuramente sarà infinita e forse mai definita...

Mariner 4 fu la prima sonda a raggiungere con successo Marte, il 28 novembre 1964, dopo sei tentativi falliti di cui cinque sovietici e uno statunitense. Fu anche la prima sonda a compiere un flyby e la prima a inviare a terra immagini da un altro pianeta...

Raggiunse Marte dopo un viaggio di 230 giorni, la fotocamera fu attivata a circa 42 minuti dal massimo avvicinamento al pianeta (9846 km) a una distanza dalla Terra  di circa 216 milioni di km. La sonda ospitava diversi strumenti  scientifici per studiare i raggi cosmici, la polvere planetaria, il vento solare e il flusso di micro-meteoriti.

Le immagini riprese durante il sorvolo furono immagazzinate a bordo usando un registratore a nastro e trasmesse per sicurezza a terra un paio di volte. Ogni fotografia richiese circa sei ore per essere trasmesse a terra.

La Mariner 4, inattiva, è tutt'ora in orbita intorno al Sole...

 

 
 
 

Edgard Allan Poe

Post n°470 pubblicato il 30 Marzo 2021 da cielostellepianeti

Vita travagliata e mente geniale sono i connotati di spicco della figura

"maledetta" di E.A.Poe, scrittore, inventore del giallo poliziesco,

del racconto psicologico e tra i maggiori esponenti del romanzo

gotico per il quale è universalmente conosciuto.
Poe ha avuto da dire qualcosa di molto interessante anche riguardo

sia all'evoluzione che all'universo...
Infatti, il 3 febbraio 1848, presso la Society Library di New York

tenne una conferenza dal titolo: Cosmogonia dell'Universo,

da cui poi successivamente rielaborò un testo pubblicato

con il titolo "Eureka: a prose poem", un'opera dove presenta la

sua ambiziosa teoria cosmologica, al tempo stesso

fisica e metafisica, secondo la quale l'universo ha un'origine,

un'evoluzione e una fine. Poe osserva che la legge di gravitazione

newtoniana non è in grado di descrivere una distribuzione

uniforme e infinita di materia, secondo lui anche filosoficamente

inaccettabile, conclude pertanto che la materia debba avere una

distribuzione sferica uniforme e limitata: è "l'Universo delle Stelle"

distinto dall'universo nella sua totalità che comprende lo spazio

vuoto infinito.
Alla fine del lungo trattato, Poe suggerisce che dopo il collasso

finale e l'annichilamento della materia del nostro universo,

(che vale anche per gli altri) si apra un nuovo ciclo con la

prospettiva di una successione illimitata di cicli nel tempo.
Analogamente a Poe, anche la cosmologia contemporanea

ha esteso la teoria classica del Big Bang, considerando la

possibile esistenza di universi multipli...
Eureka non è un trattato scientifico, ma un'opera letteraria,

affascinante per le intuizioni e la visione del cosmo che

raccoglie suggestioni antiche e moderne...

 
 
 

La memoria perduta...

Post n°468 pubblicato il 20 Febbraio 2021 da cielostellepianeti
Foto di cielostellepianeti

Se per un capriccio, sia pur momentaneo, volessimo indagare a ritroso nel labirinto della preistoria, scopriremmo  che l'uomo, oltre che figlio della Terra
è stato veramente pupillo degli dei calati da mondi lontani?
 
Teoria immaginifica ma forse non tanto fantastica.
I nostri antenati vissero il loro tempo facendo tesoro
di ogni avvenimento, trasmettendo ricordi ed esperienze da una generazione all'altra che, anche se nel tempo fossero andate perdute, o cancellate dalla memoria, le informazioni sarebbero sopravvissute nella coscienza.
 
Sembra provato scientificamente che i ricordi vengono immagazzinati in molecole di memoria e che le molecole
di RNA e di DNA, fissano e trasportano il contenuto della memoria.
 
Fra il nostro sapere attuale e i ricordi di un passato remoto s'è innalzata una barriera che solo pochi, particolarmente sensibili, riescono a superare?
Nella nostra spirale evolutiva che ci spinge verso il futuro, conosceremo quale meccanismo attivare per liberare le nozioni di verità esistenti depositate nella memoria?
 
 

 

 
 
 

Perseverance su Marte...

Post n°467 pubblicato il 19 Febbraio 2021 da cielostellepianeti
 

18 febbraio 2021, Perseverance, il rover della missione Nasa Mars 2020 è atterrato con successo sul suolo marziano nel cratere Jezero, un grande bacino che un tempo ospitava un lago dove si suppone possano essere esistite e preservate forme antiche di vita...
L'atterraggio è avvenuto poco prima delle 22 ora italiana raggiungendo il centro di controllo del Jet Propulsion Laboratory della Nasa con pochi secondi di ritardo sul tempo preventivato, dovuto al tempo impiegato dal segnale per percorrere alla velocità della luce i 200 milioni di km che separano la Terra da Marte, con infine l'agognato messaggio..."touchdown confirmed!"...
A bordo del rover vi sono alcuni dispositivi innovativi, tecnologie ideate nella prospettiva della futura esplorazione umana di Marte. Obiettivo finale della missione è quella di portare a casa un pezzetto del pianeta rosso, grazie a un trapano installato su Perseverance che preleverà una serie di campioni da portare a terra successivamente...

 

   

 

 

 
 
 
Successivi »