Tag

 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 

FACEBOOK

 
 
Creato da: Pytagoricum il 19/05/2008
Interrogativi senza risposta – sensazioni inspiegabili – realtà oltre ogni possibile comprensione

 

 
« 11 settembre 2001RICORDI E RIMORSI »

La Salvezza Eterna

Post n°24 pubblicato il 17 Settembre 2008 da Pytagoricum
 

Pur essendo la cosa più importante e quindi dovrebbe occupare prioritariamente i nostri pensieri oggi non è proprio così. La maggior parte della gente se interpellata in merito alla salvezza dell’anima alzano le spalle, non appare interessata, e pochi ammettono di praticare con impegno una religione per guadagnarsi la salvezza, e questo è abbastanza grave perché i molti problemi nella società sono  dovuti a mancanza dell’impegno spirituale connesso alla salvazione, che poi si traduce in una condotta retta, rispettosa delle leggi di Dio e dell’uomo, che renderebbe il contesto civile molto più a misura d’uomo.
Il prete con il quale talvolta mi fermo a parlare, se la cava sempre cercando di minimizzare la portata del problema, sostenendo che infine la gente in chiesa ci va  ancora, oggi la vita è più difficile e non si può colpevolizzare nessuno di tutto quello che si vede in TV  ”…bisogna insistere –  continua a dire –  perché la parola di Cristo sia guida costante nella vita della gente, ma non dimenticando certi gravi problemi, le situazioni di degrado e disperazione che esistono anche in Italia, per le quali bisogna avere comprensione perché Dio è soprattutto perdono…”.  Insomma un colpo al cerchio e uno alla botte. Buoni possibilmente si, ma senza pretendere troppo, perché alla fine nessuno merita l’inferno e in paradiso volendo ci andiamo tutti perché grande è la misericordia di Dio.
Bene? Mica tanto! Buoni e cattivi trattati più o meno uguali, un vero appiattimento di valori!!
L’importante è andare in chiesa, seguire i precetti e pentirsi prima di morire. Ottimo per chi desidera vivere allegramente senza curarsi delle opere di misericordia corporali e spirituali, ma incappando spesso nei sette peccati capitali, cosa molto frequente con stili di vita roboanti e modaioli improntati ad aggressività, prevaricazione e carrierismo, inebriandosi di consumismo, sballo ed esibizione.
Insomma si mette in discussione il castigo divino, l’eterna perdizione, il fuoco di satana che brucia le anime dannate. Allora possiamo prendere la vita con assoluta tranquillità, tanto poi tutto è relativo e anche i Dieci Comandamenti vanno letti nel modo giusto, cosiché non siano troppo punitivi e non facciano perdere le speranze a nessuno, così non si abbassa lo share!  Siamo a una religione a stipendio fisso!!
Non che la Chiesa non provi a insegnare la validità del modello di vita cristiana, ma forse non lo fa nel modo giusto e quindi viene praticamente ignorato dalla massa dei praticanti, e solo pochi gruppi di integralisti vivono l’insegnamento cristiano ma in modo esasperato e distorto, e invece di accrescere la consapevolezza spirituale si isolano con disprezzo e rifiuto per gli altri.
Come fare a guadagnarsi la salvezza eterna. Da quando sono andato molto vicino ad incontrare il Creatore ci penso spesso, fu allora che riavvicinatomi al mondo cristiano rimasi deluso dal relativismo che attanaglia la Chiesa, per gli antichi valori cristiani che appaiono svalutati, dall’impossibilità di avere risposte profonde e serie, non dogmi.
Per questo sono in cerca di risposte per altre vie, perché forse potrò averle sui quesiti fondamentali, ai quali non posso sentirmi rispondere “abbi fede” quando si è abituati a ragionare con la propria testa.
Nel movimento New Age, come anche nelle scienze esoteriche, non mi piace la dipendenza dalle filosofie orientali e soprattutto la legge karmica. Non mi attrae per nulla l’idea di una reincarnazione senza reminiscenza, appare come una enorme ingiustizia, quindi impossibile da  attribuire alla volontà dell'Onnipotente simbolo unico della Giustizia Cosmica.
Potremmo rinascere in carne ed ossa, ma se poi non lo sappiamo è come morire per sempre, poiché nella morte ciò che più ci angoscia non è la perdita della nostra identità corporea, ma soprattutto della coscienza di esistere. Meglio allora il purgatorio cristiano, con un percorso di purificazione anche sofferto e lunghissimo ma che alla fine ci porterebbe alla Salvezza Eterna.
D’altra parte, della reincarnazione  karmica (come del Purgatorio) non esiste alcuna prova, e anche se potrebbe avere qualche attinenza con la teoria di Nietsche sull’eterno ritorno, essa fa riferimento al solo possibile identico ripetersi degli eventi  (come gli episodi di una vita umana) in un universo di dimensioni finite, con un tempo infinito, ma senza contemplare possibilità di evoluzioni di tipo karmico.
Interessante invece nel pensiero esoterico il concetto di anima stratiforme, tra i cui corpi solo quello spirituale può meritare l’eterno premio, quando, con un percorso di purificazione dell’anima conseguibile tramite la conoscenza iniziatica, si arriva ad annullare la malefica zavorra procurata dall’uso iniquo della ragione corrotta dagli istinti della nostra origine animale.

La parte più interessante di questo concetto è che, a differenza del cattolicesimo, la purificazione non avviene mediante la pedissequa pratica di penitenza e preghiera, ma l’ingrandirsi di consapevolezza e conoscenza portano progressivamente a sopportare le prove del percorso purificatore con crescente convinzione raggiungendo un sempre maggiore equilibrio spirituale.

Per conseguire la Vita Eterna la scelta di un percorso di iniziazione esoterica sembrerebbe quindi molto più soddisfacente di quello religioso-essoterico, dove qualunque sacrificio richiesto per la salvezza viene imposto dai dogmi di fede che, se non sono accompagnati da sentimenti mistici, diventano strumenti vessatori che dalla fede possono allontanare invece di avvicinare, perché con lo sbarramento dogmatico mai si riuscirebbe ad accrescere la consapevolezza e la comprensione dei misteri che aprono la mente e rendono sempre più appagante la purificazione.
.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/misteriprofondi/trackback.php?msg=5447723

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
paralotti
paralotti il 17/09/08 alle 11:42 via WEB
Caro Pyt eccomi da te:-) Ma è tutto così semplice amico mio anche se troviamo un piacere inconscio a stagnare nelle sabbie mobili dettate dall'ego! Mi pare che nel tuo interessante post tratti il tema eterno dell'espiazione e della conseguente punizione...Pyt credi davvero di essere nato per questo? Come ormai sai prendo l'esempio dal vero insegnamento di Gesù che ci fa capire che l'Eterno non possiede alcuna volontà di castigare per mezzo della vita che riceviamo in dono. Punire, vendicarsi, espiare... sono soltanto parole umane! E le parole non sono la realtà, ma quanto di essa desideriamo credere, e poi si finisce per renderla tale! Se vuoi essere assolutamente punito per qualcosa, allora stai tranquillo che così sarà... Ma sarai tu a inventarti la sanzione e ad alimentarla nella testa e nel cuore. Pyt come pensi che sia l'Eterno? Come un Re? Come un Dittatore che fa tagliare le teste alle persone per far sapere che gli hanno disobbedito? Come un imperatore seduto sul suo trono che punta il dito contro di te e giudicare ogni tuo passo? So che qualcuno dirà di si...e lo stai facendo anche tu, pur con dei distinguo... Costoro generano eserciti di schiavi e di malati fin dall'alba dei tempi. Ed è contro questo pensiero avvelenato che Gesù si ergeva, e in parte è proprio per questo che hanno e abbiamo voluto metterlo a morte. No, la verità amico mio, è ben diversa. La verità, è sempre ciò che ci rende responsabili e padroni del nostro percorso di vita, sappiamolo dunque e non dimentichiamolo mai. Sappi anche che la forza non la si può imparare se non dopo aver attraversato la fragilità. Quando ci scordiamo come si fa a respirare, comprendiamo l'angoscia del soffocamento e tu ne sai qualcosa per averlo sperimentato... e allora, finalmente, aneliamo all'aria pura! E' tutto così semplice amico mio, perchè dobbiamo sempre complicarci l'esistenza? Un abbraccio affettuoso Otto
(Rispondi)
 
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 17/09/08 alle 22:51 via WEB
Carissimo Otto, Sono d’accordo con te, proviamo un irrazionale piacere a sprofondarci nelle sabbie mobili dell'ego, e quindi del peccato, che di converso producono nella nostra società il veleno di scelte di vita assolutamente insignificanti e svuotate di valori positivi e dense di valori negativi. Da parte mia non voglio punire nessuno, ma se oggi l’inferno e il paradiso sono considerate leggende mitologie e la gente preferisce crogiolarsi del piacere materiale asservendo i più bassi istinti, esaltando animale interiore invece dello spirito,é perché la comunicazione essoterica della religione non risulta convincente, perché dopo aver minacciato per secoli l’eterna dannazione non si può all’improvviso abbassare la guardia a tal punto da svalutare totalmente il “deterrente” divino relativizzando il significato del peccato, arrivando addirittura all’apologia di comportamenti criminosi. Quando viene commesso un delitto non ci si domanda più se il colpevole verrà giustamente condannato, ma soltanto se la parte offesa ha perdonato, quasi il perdono sia ormai un obbligo, perché al caino non si può negare una assoluzione, anche in assenza di pentimento. D’accordo, non si può negare la speranza di salvezza, ma essa deve essere preceduta dalla profonda revisione interiore che segue il pentimento, con l’indirizzo di vita e di tutte le azioni che devono dimostrare che ha capito e mai più incorrerà in errore. Solo allora il perdono potrà essere meritato e con esso la salvezza. Ma come si fa ad indurre la massa del volgo al rispetto della legge di Dio senza il rischio che chi sbaglia paga e per sempre? Dio non è un dittatore che taglia teste, è bontà e misericordia, ma anche giustizia. Non lo si può impunemente offendere e vivere in dispregio delle sue leggi e del suo insegnamento a noi pervenuto dal messaggio Cristico. Quindi il deterrente occorreva che rimanesse tale e non si diffondesse con irresponsabile facilità che non esiste né l’inferno, né il diavolo, il quale anche se non ha coda, corna e zampe di capra invece esiste veramente, e qualunque cosa sia (e qualunque aspetto abbia) riesce a penetrare con furia devastante nella vita e nell’animo delle persone. Quindi escludo che l’eterna dannazione non esista, anzi sicuramente esiste e la vita di un gran numero di persone basata solo su egoismo, aggressività avidità disprezzo desiderio smodato del piacere fisico e materiale, non fa altro che aumentare il numero dei futuri clienti di shatan. Ritengo irresponsabile minimizzare il peccato distraendo la gente dal rischio in cui si incorre al termine della vita terrena non vissuta secondo la volontà del Creatore. Un caro abbraccio :-) Pyt
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 22/09/08 alle 18:17 via WEB
Ti ha mai sfiorato la mente che qualcuno possa interpretare la parte del cattivo proprio per risvegliare le coscienze di chi dorme? Oppure che vi siano esseri che ancora non hanno un grado di coscienza "spirituale" come il tuo e che pertanto non meritano "condanne" o "purificazioni" ma ulteriori occasioni ed esperienze per ampliare la propria coscienza? E perchè sei così profondamente legato al tuo corpo da non credere in tante vite (opportunità di crescita spirituale) in altre forme?
(Rispondi)
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 24/09/08 alle 20:52 via WEB
Caro Anonimo, sono seriamente ammalato, la mia vita é appesa a un filo e proprio per questo sono attaccato al mio divenire invece che alla vita fisica che presto potrebbe terminare. Il mio desiderio (che ho già espresso in altri post) é di sopravvivere come coscienza, pensieri e ricordi di quello che sono e sono stato. Non sono attratto dalla possibilità di evoluzione spirituale in altre forme e in altre vite senza la reminiscenza delle esistenze pregresse, perché equivale alla morte, oltre del corpo, anche dell'anima e questo al momento é un pò difficile da accettare. >> Riguardo la cattiveria umana (salvo qualche misterioso e incomprensibile disegno di Dio), non penso che abbia lo scopo di risvegliare alcun dormiente, ma esiste ad uso e consumo di chi la esercita a discapito di altri che la subiscono, e quindi debba essere comunque punita almeno dalla giustizia divina. Ti ringrazio per la visita e per il commento. Buona serata :-) Pyt
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/09/08 alle 14:44 via WEB
Come stai amico mio? Non farmi preoccupare e riprendi a scrivere che adoro leggerti:-) Otto
(Rispondi)
 
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 25/09/08 alle 15:00 via WEB
Carissimo Otto, ti ringrazio per il tuo gentile pensiero riguardo la mia salute, che a inizio autunno (o forse inverno?) ne risente un pò del camnbiamento, ma per il resto procede con abituale "normalità". Tornerò a scrivere non appena avrò elaborato mentalmente dei pensieri che ancora non riesco a ben definire. Un abbraccio :-)) Pyt
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Ultime visite al Blog

PytagoricumsilverdarthSilverdartsilviasestitomarmich2Mieleselvaticaalf.cosmoscarmenabbatiellogiannaminellojanette750eric65vITALIANOinATTESADIAMANTE.ARCOBALENOSeria_le_Lady
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e  le notizie  pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

I miei link preferiti