Un blog creato da cassetta2 il 07/11/2003

BLOGGO NOTES

L'importante è lasciarsi dietro un segno, un qualcosa per farsi ricordare, non importa che sia scritto per sempre su un libro di storia o solo un giorno su un ascensore.

 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: cassetta2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 17
Prov: VI
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 123
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

[•=•] NULLAFACENTI

Contatore siti

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Turismo musicaleLaze Biose »

Stagioni - Favola Moderna

Post n°3454 pubblicato il 29 Aprile 2013 da cassetta2
Foto di cassetta2

- VERSIONE CLASSICA
La Formica
lavora duramente tutta la calda estate; sudando si costruisce la casa e intanto accantona le provviste per l'inverno. La cicala invece pensa che, con quel bel tempo, la formica sia stupida; ride, danza, canta e gioca tutta l'estate. Giunge l'inverno e mentre la formica riposa al caldo ristorandosi con le provviste accumulate, la cicala trema dal freddo, e rimasta senza cibo, presto muore.

- VERSIONE 2013
La formica lavora duramente tutta la calda estate; si costruisce la casa e accantona le provviste per l'inverno. La cicala pensa che, con quel bel tempo, la formica sia stupida; ride, danza, canta e gioca tutta l'estate. Poi giunge l'inverno e la formica riposa al caldo ristorandosi finalmente con le provviste accumulate. La cicala tremante dal freddo e invidiosa, contatta “striscia la notizia”. Va in onda un servizio che pone la questione del perché la formica ha il diritto d'essere al caldo e ben nutrita mentre altri meno fortunati muoiono di freddo e patiscono la fame. Barbara D’Urso organizza dei collegamenti in diretta che mostrano la cicala tremante dal freddo e  manda in onda degli spezzoni della formica al caldo nella sua confortevole casa con l'abbondante tavola piena di ogni ben di Dio. I telespettatori sono colpiti dal fatto che, in un paese così ricco, si lasci soffrire la povera cicala mentre altri vivono nell'abbondanza. I sindacati organizzano dei sit-in davanti alla casa della formica in solidarietà della cicala, mentre i giornalisti intervistano i vicini di casa domandando perché la formica è divenuta così ricca sulle spalle della cicala ed interpellano il governo perché la cicala venga aiutata in qualche modo. In linea con gli ultimi sondaggi il governo redige una legge per l'eguaglianza economica ed una ( retroattiva all'estate precedente ) antidiscriminatoria. Le tasse sono aumentate e la formica riceve una multa per non aver occupato la cicala come apprendista, la casa della formica è sequestrata dal fisco perché non ha i soldi per pagare le tasse e le multe: la formica, raggiunta da un avviso di garanzia, lascia il paese e si trasferisce in Liechtenstein. La televisione prepara un reportage sulla cicala che, ora ben in carne, sta terminando le provviste lasciate dalla formica nonostante la primavera sia ancora lontana. L'ex casa della formica, divenuto alloggio sociale per la cicala, comincia a deteriorasi nel disinteresse della cicala e del governo. Sono avviate delle rimostranze nei confronti del governo per la mancanza di assistenza sociale, viene anche creata una commissione apposita con uno stanziamento di 10 milioni di Euro. Intanto la cicala muore di overdose mentre i media evidenziano ancora di più quanto sia urgente occuparsi delle ineguaglianze sociali; la casa infatti è ora occupata da ragni immigrati clandestinamente. Il governo si felicita delle diversità multiculturali del paese che ancora una volta si dimostra così aperto e socialmente evoluto. Nel frattempo i ragni organizzano un traffico d'eroina, gestiscono una dozzina di mantidi prostitute e terrorizzano la comunità rubacchiando nei dintorni. Tutto verrà documentato da una puntata di Report.

Shot: Casirate

 
 
 
Vai alla Home Page del blog