Un blog creato da cassetta2 il 07/11/2003

BLOGGO NOTES

L'importante è lasciarsi dietro un segno, un qualcosa per farsi ricordare, non importa che sia scritto per sempre su un libro di storia o solo un giorno su un ascensore.

 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: cassetta2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Et: 18
Prov: VI
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 128
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

[=] NULLAFACENTI

Contatore siti

 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« &#3858; &#128339; 0 &#12...&#3858; &#128339; 0 &#12... »

༒ 🕓 0 📙 0 🗿 0 ༒

Post n°6742 pubblicato il 25 Gennaio 2022 da cassetta2
Foto di cassetta2

Avevo poco più di 20 anni quando conobbi Cristina.
Lei festeggiava i 30.
Una donna bellissima, colta, simpatica, intelligente, affascinante, sicura di sé, sempre sorridente.
Chiesi stupidamente a chi me la presentò "ma una donna così, come può esser sola?"
Ma lei era serena.
Oh, sì, se lo era.
Lasciava trasparire tutto dal suo sguardo.
E dal sorriso.
Quelle rughe leggere intorno agli occhi, e la sua risata contagiosa.
Destava in me ammirazione e al tempo stesso stupore.
"Come può esser sola, una donna così?"
Che domanda stupida.
A quell'età non avevo superato certe ideologie o convinzioni romantiche sull'amore.
In realtà avevo la testa piena di retaggi culturali e sociali ancora non elaborati.
Eppure, lei stava bene.
Splendida, nella sua solitudine.
A volte mi guardo da qui, ora che ho Superato l'età di Cristina, e mi chiedo "E tu? Un uomo così giovane e inesperto, come mai eri già in coppia?".
Sarebbe facile, la vita, col senno di poi.
Ma non sarebbe vita, senza il dissenno di prima.

Shot: Barcellona

 
 
 
Vai alla Home Page del blog