Creato da cassetta2 il 07/11/2003
L'importante è lasciarsi dietro un segno, un qualcosa per farsi ricordare, non importa che sia scritto per sempre su un libro di storia o solo un giorno su un ascensore...
 

Contatta l'autore

Nickname: cassetta2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 15
Prov: VI
 

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 104
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Nullafacenti

Contatore siti
 

Ultimi commenti

Forse è meglio.. per te
Inviato da: jigendaisuke
il 19/07/2019 alle 23:38
 
Uhm lo farò anch'io sul bus. Il guaio è che chi vive...
Inviato da: jigendaisuke
il 17/07/2019 alle 15:53
 
Il mio quello di mangiarli
Inviato da: jigendaisuke
il 16/07/2019 alle 12:23
 
Altra artista molto interessante. La seconda in due giorni....
Inviato da: jigendaisuke
il 15/07/2019 alle 17:00
 
Molto piacevole da ascoltare. E rilassante
Inviato da: jigendaisuke
il 14/07/2019 alle 12:04
 
 

 

« AnatemaQuesta sera »

Ignora il prossimo tuo

Post n°2131 pubblicato il 20 Marzo 2009 da cassetta2
Foto di cassetta2

Questo, è il comando negativo che regola la vita di molte persone. Un incidente, una rapina, un ferito, un morto: le persone rallentano, osservano e poi, invece di intervenire, allungano il passo e vanno via. Perché? Secondo i sociologi, vari fattori contribuiscono all’indifferenza delle persone nei confronti delle disgrazie altrui: il vivere da estranei nei grossi centri urbani (c’è infatti maggiore solidarietà nei piccoli centri abitati), la paura di essere coinvolti come testimoni in qualche fastidiosa procedura legale o di subire danni nel caso di manifestazioni di violenza, oppure l’assuefazione alle notizie di fatti delittuosi, che rende insensibili ai bisogni altrui.

Shot: Trento

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog