Un blog creato da cassetta2 il 07/11/2003

BLOGGO NOTES

L'importante è lasciarsi dietro un segno, un qualcosa per farsi ricordare, non importa che sia scritto per sempre su un libro di storia o solo un giorno su un ascensore...

 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: cassetta2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 17
Prov: VI
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 123
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

[•=•] NULLAFACENTI

Contatore siti

 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Q u e s t a m i r i a d ...O r a b a s t a »

I francesi

Post n°2506 pubblicato il 01 Maggio 2010 da cassetta2
Foto di cassetta2

ingeriscono tanti grassi saturi, dice un bollettino universitario. (UC Berkeley Wellness Letter) Eppure sono più magri degli americani e molto meno predisposti all’obesità. Il tasso di mortalità per disturbi cardiaci è la metà di quello degli americani ed è più basso di quello di ogni altro paese dell’Unione Europea. Come mai? La risposta, potrebbe essere che i francesi assumono meno calorie. Ricerche condotte in ristoranti di Parigi e Filadelfia (USA) hanno mostrato che le porzioni francesi erano decisamente più piccole. Anche i ricettari erano diversi. In quelli francesi, ad esempio, le dosi delle pietanze a base di carne erano minori. Forse la scoperta più rilevante è che i francesi ci mettono molto più tempo a mangiare le loro porzioni, sebbene più piccole, dice il bollettino. Il francese medio impiega circa 100 minuti al giorno per mangiare, mentre gli americani divorano il loro pane quotidiano (e quant’altro) in soli 60 minuti. La conclusione? Occhio alle calorie. Mangiate cibi nutrienti in misura ragionevole. Prendetevi il tempo di gustare il cibo. Se vi vengono servite porzioni grandi, dividetele con qualcuno o portatene metà a casa. E fate in modo che pranzare a casa sia una cosa piacevole.

Shot: Oriago

 
 
 
Vai alla Home Page del blog