Nuova Legge Prescrizione, cosa cambia e perché viene contestata

Cosa dice la Riforma sulla Prescrizione? “Di amore non si muore” canta il sempre green Massimo Ranieri in “Rose rosse”. Ma di giustizia purtroppo sì. Processi troppo lunghi, che portano l’imputato per anni e anni in un limbo, in attesa di giudizio. Il che è un danno anche per chi ha denunciato un maltolto, in quanto deve attendere troppi anni per vedere peronata la propria causa.

La giustizia italiana è in affanno da troppi anni. E i vari governi susseguitisi non hanno mai messo mano ad una seria riforma. L’unico che ha provato ad incidere di più nell’ultimo quarto di secolo è stato Silvio Berlusconi. Non fosse altro per cercare egli stesso di sfuggirne.

In questo quadro desolante, si inserisce la riforma della giustizia firmata da Alfonso Bonafede e approvata da M5S e Lega, andata in vigore dal primo gennaio 2020. Riguarda in particolare la prescrizione.

Una riforma voluta dunque dal Governo precedente, ma che rischia di far cadere quello attuale. Vediamo cosa dice e perché ha mandato in crisi la strana coppia Cinquestelle-Pd (assieme all’amante Renzi).

CONTINUA A LEGGERE

Nuova Legge Prescrizione, cosa cambia e perché viene contestataultima modifica: 2020-02-06T10:08:52+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).