Facebook, è possibile richiedere risarcimento di 285 euro per anno iscritto: come fare

Come noto, Facebook esiste dal 2004, sebbene in Italia e nel Mondo abbia iniziato a diffondersi dall’autunno 2008. Superando ad oggi abbondantemente i 2 miliardi di utenti e viaggiando verso i 3 miliardi.

Partito inizialmente come Social network per metterci in contatto con parenti ed amici, ha finito per diventare un sito di incontri, amori virtuali, principale fonte di informazione e fake news, promotore di Cyberbullismo, svendita di dati degli utenti iscritti.

Per fortuna, Facebook è anche molto utile per chi ha una qualsivoglia attività, riuscendo ad aggiornare i propri utenti/clienti. Da un negozio fisico, ad una società di servizi fino ad un semplice Blog.

Tornando alla svendita di dati degli utenti, il caso più eclatante è quello di Cambridge Analytica, esploso un paio di anni fa. Ma non solo. Facebook maneggia i nostri dati a proprio piacimento, anche tramite il cambio di profilo utilizzando temi particolari (tipo la solidarietà per questo o quell’evento o questa o quella persona).

Comunque, un modo per farsi risarcire da questi abusi da parte di Facebook c’è. Ben 285 euro per ogni anno di iscrizione al Social Network. Ad organizzarlo è l’associazione per i consumatori Altroconsumo. Ecco come aderire.

CONTINUA A LEGGERE

Facebook, è possibile richiedere risarcimento di 285 euro per anno iscritto: come fareultima modifica: 2020-03-19T10:43:37+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).