Con quest’uomo alla guida del governo mi sento più tranquillo…..

 

Draghi, la conferenza stampa- Corriere.it

Riporto quanto dichiarato dal premier Draghi nella sua conferenza stampa.

Il prof.re Draghi è stato precisissimo su tutto.

“Le novità rispetto al passato sono l’abbandono dei codici Ateco e la velocità nei pagamenti”, ha detto il premier Draghi, introducendo la conferenza stampa da Palazzo Chigi dopo l’approvazione del decreto Sostegni in Consiglio dei ministri. “Se tutto va come deve andare, ad Aprile (a partire dall’8, ndr) 11 miliardi di euro verranno immessi nell’economia”, ha aggiunto Draghi. “Siamo consapevoli che sono risorse parziali e abbiamo infatti considerato l’ipotesi di avere un secondo stanziamento in occasione della presentazione del Def”, ha puntualizzato il presidente del Consiglio”

Ma ci saranno da verificare eventuali ipotesi cliniche ?

Fermo restando che il vaccino è assolutamente sicuro ed efficace, dopo le segnalazioni e le valutazioni da parte dell’EMA che hanno “scagionato” la casa “Astrazeneca” per correttezza e senso  etico, l’ordine regolatore  disporrà una sorveglianza finalizzata a raccogliere eventuali segnalazioni  per eventi trombotici, quindi, lavorare sulla “casualità”, nel senso che quanto di avverso  è avvenuto sono da attribuire al caso. In buona sostanza, se consideriamo che nel nostro paese si registrano circa 1800 morti al giorno; forse un po’ di meno per ragioni molteplici, e venisse  vaccinata  tutta la popolazione residente e dopo un giorno si avessero circa 1800 decessi è ovvio che il fenomeno è relativo soltanto al tempo, e non alla causa. Altra valutazione è quella di valutare se i casi segnalati hanno presentato similitudini, nel senso, se i soggetti -vittime, avevano caratteristiche cliniche simili da renderli sensibili al farmaco-vaccino.

AstraZeneca, Locatelli: «Trombosi in 25 casi su 20 milioni, Covid è molto  più pericoloso»- Corriere.it

Personale che lavora in ospedale ha l’obbligo di vaccinarsi. Se rifiuta va rimosso…senza se e senza ma.

E’ un dato molto inquietante oltre che non accettabile, e l’ordine dei medici dovrebbe; anzi, deve intervenire. E’ pur vero che trattasi di libera scelta del tutto legittima, ma per un medico o personale sanitario che rifiuta  vaccinarsi va allontanato da quel posto di lavoro. Ci sono tanti lavori che non richiedono l’obbligo di vaccinarsi, quindi facciano i piloti di formula 1, gli astronauti, purchè stiano lontano da persone da curare.

Ah, dimenticavo. A giorni farò il vaccino Astrazeneca; vaccino sicuro e che funziona.

Vaccino antiCovid, l'allarme di Amati: "A Brindisi il 30 per cento dei medici lo rifiuta" - la Repubblica

Nutro molti dubbi che il vaccino Astrazeneca possa causare fenomeni tromboembolici in concomitanza a piastrinopenia.

AstraZeneca,15 trombosi e 22 embolie su 17 milioni di vaccinati | L'HuffPost

La decisione di sospendere, in via del tutto precauzionale, la somministrazione del vaccino anglo-svedese, è del tutto legittimo. Parliamo di un Lotto, il che  può accadere. Ciò che  non trovo giusto è fermare la vaccinazione  con l’utilizzo degli altri lotti.

Il Regno Unito ha inoculato questo prodotto a circa 12 milioni di cittadini con 3 segnalazioni di trombosi venosa cerebrale, quindi, una proporzione non quantificabile. Stessa cosa in Germania, che su 1.600.000 inoculazioni sono state registrate 7 casi di cui 3 deceduti.

Il fenomeno che ha indotto a questa sospensione è l’aumento di una forma di Trombosi venosa cerebrale a seguito dell’inoculazione del prodotto vaccinale Astrazeneca.

Quindi, “Trombosi venosa cerebrale”, che, va detto, è una forma trombotica  a dir poco rarissima: si parla di 2-6 casi ogni milione di persone durante l’anno.

Allora. Stiamo parlando di un tipo di Trombosi rarissima che si verifica a seguito dell’occlusione della vena sinusale cerebrale per  formazione di coaguli e favorita da forme di alterata coagulazione del sangue su base genetica. Fin quì nulla da eccepire. Ciò che invece lascia poco spazio alle spiegazioni è, la trombocitopenia, cioè, il concomitante abbassamento delle piastrine: fenomeno che solitamente non si rileva; anzi, i fenomeni ischemici( trombosi ) registrano un innalzamento piastrinico o per lo meno piastrine nella norma. Da quì, questa associazione ha dell’incredibile, un evento avverso del tutto nuovo e privo di documentazione scientifica, ma che, potenzialmente viene attribuita  come fatto causale al medicinale vaccinale, il che sarebbe davvero da dimostrare seriamente.

In conclusione, le piastrinopenie non sono rare, ma assai rara questa forma di trombosi.

Un fatto molto rilevante è, che nel Regno Unito, in 12 milioni di inoculazioni, nessun caso ha registrato un abbassamento piastrinico.

Sono certo che molto presto verrà fatta luce che vedrà scagionata la casa produttrice. Il problema è, riconsegnare la fiducia alla gente

Un anno in compagnia di SARS-COV-2

Coronavirus, un anno dal 'paziente uno': i giorni che hanno cambiato l'Italia  - Corriere TV

Quando il COVID-19 ha cominciato a diffondersi, il suo; si fa per dire, “successo” è stato dovuto almeno in parte al fatto che le sentinelle erano state tolte e il mondo DORMIVA. Quì la posizione assunta dagli USA è molto critica : sono l’ultima  Superpotenza e l’ultimo vero gigante economico, forniscono  i maggiori fondi per l’attività dell’OMS, e i  CDC ( centro per la prevenzione e il controllo delle malattie ) sono l’agenzia che stabilisce gli standard per la risposta internazionale.

Ebbene, nonostante i ripetuti avvertimenti iniziati nel 1997, un fattore determinante delle attuali sofferenze è stata la posizione del presidente americano Trump, il quale, mentre l’epidemia si stava diffondendo in maniera incontrollabile in tre continenti, ha commentato:”E chi lo avrebbe mai immaginato ?” sarebbe più appropriato chiedersi se, una volta cessata l’emergenza coronavirus, il mondo tornerà ad assumere un atteggiamento di autocompiacimento o deciderà per una valutazione sostenibile nel lungo termine delle potenziali  crisi future, organizzando i mezzi per affrontarle. Quindi, RICERCA SCIENTIFICA, INFRASTRUTTURE SANITARIE AVANZATE, STRETTA COLLABORAZIONE INTERNAZIONALE, INFORMAZIONE SANITARIA, TUTELA della BIODIVERSITA’ da utilizzare a livello globale per mettere al sicuro la nostra civiltà.

Ma, abbiamo imparato qualcosa del passato dalle epidemie ?

A volere tentare una valutazione tra epidemia e società del passato, può fornirci certamente lo scenario necessario ad affrontare le domande che il grande pubblico  solleva e che ha sollevato nel corso delle recenti epidemie di SAR-COV-1( 2002-2003 ), dell’influenza aviaria, ed Ebola. Ecco, ma cosa abbiamo imparato dagli ultimi quattro secoli di ricorrenti e letali malattie ? Portiamo alla mente quando nel 1969 il primo ministro statunitense, in una sua prima ondata di “fiducia” nel  potere della scienza medica di combattere i  microbi, ebbe a dichiarare  la fine dell’era delle malattie infettive. Durante lo stesso periodo di “ottimismo”, le autorità sanitarie internazionali annunciarono che entro la fine del XX° secolo sarebbe stato possibile debellare una minaccia microbica: una dopo l’altra, a  cominciare dalla malaria e vaiolo. Ebbene, in questa euforica atmosfera, scuole di medicina come quella di Harvard, chiusero addirittura i reparti di malattie infettive. In buona sostanza, si riteneva che le società, soprattutto nei paesi evoluti in sviluppo fossero al punto di diventare “Invulnerabili a nuove pestilenze. Ma è stato così ? Manco per niente. Purtroppo queste aspettative si sono dimostrate clamorosamente malriposte. Il XX secolo è iniziato dal un bel pezzo e il Vaiolo è l’unica malattia ad essere stata sconfitta. In tutto il mondo le malattie infettive rimangono tra le principali cause di morte, oltre a costituire  enormi ostacoli allo sviluppo economico e alla stabilità politica. Malattie emergenti come la febbre Lassa, l’Ebola, l’influenza aviaria, il virus Zika e Dengue presentano nuove minacce, mentre ne sono  riemerse altre già note come la Tubercolosi e la Malaria, molto spesso nelle forme “farmaco-resistente”. Molte autorità sanitarie si sono in maniera particolare concentrate sulla persistente minaccia di una nuova devastante pandemia di Influenza, come lo fu la “Spagnola” che dilagò ovunque con estrema violenza nel 1918-’19. Le recenti esperienze della SARS e dell’Ebola; cioè a dire, le due più importanti “prove generali”  del nostro secolo, servono a ricordarci che le nostre difese sanitarie e biomediche sono “Permeabili” Epidemie e pandemie, cosa insegna la storia | Il Bo Live UniPD

La Vitamina D….ma in realtà è un ormone

Vitamina D: consigliabile assumerla, ma attenzione alle "megadosi"
La vItamina D, non è una vitamina, ma è un Ormone a tutti gli effetti.
***************
Le cose vanno visti nei termini avanzati, moderne e quando diciamo che nella malattie c’è un Sub-Strato Genetico e ci sono dei fattori ambientali che facilitano la comparsa della malattia in essere, noi parliamo di una branca che si sta sviluppando, che gira intorno alla Genetica, che è “L’Epigenetica”. In poche parole, fa da ponte tra i fattori ambientali; cioè, quelli che scatenano la malattia, che sono fattori di rischio, e l’attivazione dei Geni che sono poi responsabili di fare venire la malattia. Ad esempio, prendiamo un certo “signor Bianchi” il quale porta in sè i geni ma che non necessariamente avrà la malattia; voglio dire, che se la mamma del signor “Bianchi” ha avuto la malattia, come pure suo fratello, ma invece, il signor “Bianchi” non l’ha avuta. Come mai ? Intorno al DNA, dove sono i Geni c’è una serie di strutture che ruotano intorno ai Geni, che decidono, in base agli stimoli che ricevono se attivare o disattivare un certo gene; sia esso cattivo, sia esso buono, e così, ci mantengono lo stato di salute. E lo stato di salute cos’é ? E’ quell’insieme di abitudini di vita, quali dieta, stili di vita, fumo ecc. ecc. che attraverso proteine o mediatori come il Macro-RNA danno l’ordine al gene di partire oppure No.
Bene, arriviamo alla Vitamina D; meglio che venga chiamata col suo giusto nome “Ormone D”, che però, all’interno della cellula è uno dei mediatori che dice all’Epigenetica “Ammalati” o “Non ammalarti “Tutti noi abbiamo in Inverno o una Primavera livelli bassi di Ormone D, perchè non siamostati al sole sufficientemente esposti; il sole, che è l’unica fonte: l’80% di Ormone D viene prodotto, quando la nostra pelle con i raggi UV trasforma il Colesterolo contenuto nella nostra pelle nel precursore della viatmina D. In buona sostanza, tutto ciò che risente dell’azione della Vitamina D peggiore; quindi, c’è un rapporto e quest’ormone gioca un ruolo importante perchè si esprinseca soprattutto sul Sistema Immunitario. Tutte le cellule del Sistema Immunitario hanno i recettori; anzi, una delle ragioni per cui si è detto, c’entra con la risposta Immunitaria e la scoperta dei recettori della Vitamina D sui Linfociti “T”, sulle cellule del Sistema Immunitario.
Al di là, del noto effetto protettivo sull’Osso, va detto che gli ambiti di trattamento sono quelli dove si trattano le malattie croniche che hanno un andamento stagionale. Ci sono fasi in cui una malattia cronica peggiora nell’anno e altre fasi periodiche in cui migliora.
Addirittura si parla di diabete tipo 1 che può essere modulato con un buon approccio con alte dosi di Ormone D, come pure per la Sclerosi Multipla, ecc.

QUANDO LA TIROIDE FUNZIONA POCO: IPOTIROIDISMO….

E  non  ditemi  che  metto  immagini  che   terrorizzano.  Vedete  questa ?  Una  bellissima  donna,  una  mano  con  un  trasduttore   con  un  po’  di  gel…e  zac…l’ecografia  è  fatta.

Dove  sta  lavorando  l’ecografista ?  Ma  sulla  Tiroide,  naturalmente.  E  cos’è  la  Tiroide ?  Lo  sapete,  ma  fate  gli  gnorri:))

Bene.  Darò…se  mi  riesce,  una   descrizione  sommaria,   per  poi  passare  a  una  della  frequenti  patologie  tiroidee: L’IPOTIROIDISMO.

La  ghiandola  Tiroide   è  una  ghiandola  endocrina  di  grandi  dimensioni,  l’unica  del  corpo  umano   di  tipo  follicolare;  ovversia  costituita  come  da tanti   acini  con  dentro  una  sostanza  chiamata  Colloide.  E  questa  sostanza –  Colloide  è  costituita  da  una  glicoproteina  iodata  chiamata  Tireoglobulina.  Vabbè,  questo  magari  non  vi  interessa,  ma  a  me  risulta  utile  per  la  scorrevolezza  della  descrizione,  che  di  per  sè  non   accetta  di  buon  grado   la  sintesi. 

Il  ruolo  della  Tiroide  è  quello  di  mantenere    a  un  livello  ottimale  l’attività  metabolica  dei  tessuti  per  il  loro  normale  funzionamento.  Gli  ormoni  tiroidei  stimolano  il  consumo  di  Ossigeno  di  quasi  tutte  le  cellule  del  corpo,  concorrono  alla  regolazione  del  metabolismo  di  grassi(lipidi)  e  zuccheri(glucidi).  Paradossalmente,  la  tiroide  non  è  essenziale  per  la  vita,  ma  la  sua  assenza  provoca  rallentamento  dei  processi  fisici  e  mentali,  una  ridotta  resistenza  al  freddo  e,  nei  bambini,  ritardo  mentale  e  nanismo.

Al  contrario,  nel  caso  la  tiroide  eccedesse  nella  secrezione  ormonale  porta    a  dimagrimento,  nervosismo,  tachicardia,  tremore  e   produzione  di  calore  in  tutto  il  corpo.

La  sua  funzione  è  controllata  da  un  ormone  chiamato  “Ormone  tireostimolante”  con  sigla  TSH,   che  viene  prodotto  dall’Ipofisi  anteriore.

In  breve,  quando  la  Tiroide  funziona  poco,  c’è  una  carenza  di  ormoni  tiroidei;  quali  Ft3,  Ft4  che  all’esame  risultano  basse,  e  il  TSH  più  alto  della norma.

Io  mi  fermo  quì.  Se  avete  qualche  osservazione  personale  sarò  lieto  di   esservi  utile.  Perchè  solo  voi,  con  i  vostri  interventi  potete  rendere  interessante  queste  problematiche,  anche  per  la  collettività. diagnosi ipertiroidismo

 

IL CRETINISMO……

 

Girando  quà  e  là,  mi  sono  imbattuto  in  un  argomento  riguardante  il  cretino.  E  tuttavia,   sia  pure  il  termine  ha  sfondo  ironico,  e  di  uso  corrente,  per  significare  individuo  con  quoziente  intellettivo  carente,  e  utile  a significare,  che  trattasi  di  una  vera  e propria  patologia  che  colpisce  sfortunati  individui,  a  causa  di  mancanza  di  ormoni  tiroidei.  Il  triste  fenomeno  può  verificarsi  come  risultato  di  un’assenza  congenita  della  ghiandola  tiroidea;  che  viene  denominata  “cretinismo  tireoprivo.,  oppure  può  essere  associato  a  gozzo  non  funzionante o  a  gozzi  incapaci  di  sintetizzare  ormoni  tiroidei.

Questa  malattia  è  molto  diffusa  nelle   regioni    di  gozzo  endemico,  ma  cretini  gozzuti    si  riscontrano  anche   in  aree    dove  i  gozzi  sono  abbastanza  rari.  I  soggetti  cretini  privi  di  tiroide  possono  aver  sofferto  di  qualche  forma  di  tiroidite  durante  la  vita  intrauterina;  il  che  spiega  la  distruzione  della  ghiandola  tiroidea,  o  l’assenza  del  parenchima  tiroideo( tessuto  strutturale  caratteristico  della  ghiandola)   può  essere  dovuto  a  un  difetto  di  sviluppo.  Gli  individui   affetti  di  cretinismo;  o  cosiddetti  cretini  presentano  altre  due  alterazioni  molto  chiare,  cioè,  un’insufficieanza  dell’accrescimento  e  nella  maturazione  dello  scheletro  ed  uno  spiccato   ritardo   ed  una  deficienza  nell’intelletto.

Di  solito  la  faccia  del  cretino  ha  una  conformazione  tonda,  e  un’espressione  che  usualmente  definiamo  “stupida”,  oltre  a  un  colorito  giallastro.  Le  palpebre  gonfie,   e  le  rime  delle  palpebre  in  genere   ristrette,  ma  orizzontali,  che  si  differenziano  con  quelle  obblique  dei  mongoloidi.  Il  naso  è  frequentemente  piatto  e  grosso;  le  labbra  spesse,  la  bocca  rimane  aperta   e  vi  protrude  una  lingua  larga  e  spessa.  La  voce  è  monotona   ed  aspra,  ed  il  grido  rauco  di  un cretino  in  una  stanza  piena  di  bambini  è  di  per  sè  rapidamente  di  ausilio   diagnostico.  Il  collo  è  abitualmente  corto  e  grosso.  La  cute  è  secca  e  fredda  e  presenta  un  quadro  di  edema  che  non  lascia  un’impronta  alla  pressione.

Ben  presto,  l’individuo  affetto  di  cretinismo  sviluppa  un  addome  ed  un  ombelico   prominenti,  e  quasi  sempre  un’ernia  ombelicale  di  considerevoli  dimensioni.

In  conclusione,  se  la  malattia  viene  negligentemente  ignorata,  essa  progredirà,  e  i  sintomi  sopra  descritti  si  accentueranno  sempre  più.

Questi Sufi…sono davvero “cose e pazz…”

 

I cancelli - Il Rumore del Lutto

Ho  letto  un  aneddoto  Sufi.  Dice: ” Una  volta,  un  dotto,  che  cercava  dimostrazioni  razionali  dell’esistenza  di  Dio  e  che  voleva  convincerne  gli  altri,  vide  passare   di  corsa  un  ragazzo  che  portava  una  candela  accesa  in  mano. “Ecco  una  buona  occasione “- pensò “per  convincere  questo  giovane  dell’esistenza  di Dio”.  E  gli  gridò: “Dimmi  da  dove  viene  questa  luce !”  Il  ragazzo  si  fermò  di  botto,  soffiò  sulla  candela,  la  spense  e  replicò:“Dimmi  tu  dove  è  andata,  e  io  ti  dirò  da  dove  viene !”-

Il  dotto  rimase  senza  parole :  il  suo  pensiero  si  fermò  un  attimo  e,  in  quell’attimo,  intuì  qualcosa  della  verità.