Io che amo solo te

In questo blog ho cercato di unire immagini, parole e musica: per questa canzone e questo video non ho ne parole ne immagini. Trovo questa interpretazione della canzone e questo video semplicemente meravigliosi.

Mi capita a volte di chiedermi perche ho voglia di sentire una persona,  di vederla. Mi rendo conto che non ci deve essere un motivo specifico: troppe volte nella mia vita mi sono fermato a cercare un motivo per fare una cosa, quando il motivo era semplice ma non banale. Certe cose fanno semplicemente piacere.

Il motivo è che mi fa piacere sentire quella voce, vedere quel viso, il motivo è che semplicemente (si fa per dire) mi fa stare bene

Ecco il perchè di questo video, senza troppe parole: è dedicato a tutte quelle persone, a tutte quelle donne di cui ora vorrei sentire la voce, vorrei vedere il sorriso, vorrei sentirle vicine, vorrei abbracciarle…

 

 

 

Io che amo solo teultima modifica: 2019-10-30T12:42:11+01:00da viaggiatorenotturno

6 pensieri riguardo “Io che amo solo te”

  1. Credo che un milionesimo di questa dedica sia anche per me, se così fosse me la prendo, me la stringo e la tengo dentro, tanto appiccicata da diventare come un tatuaggio e quindi non sparire mai.
    Che bell’abbraccio :-))))) oggi, in questo casino proprio ci voleva.
    Copriti che piove forte:-))))))))

  2. Ascolto la canzone e sembra una carezza dolcissima….e convengo, alcune cose sono desideri sinceri e profondi e provengono dall’anima senza mediazioni e senza motivo alcuno…

    1. “Provengono dall’anima senza mediazioni” è esattamente quello che volvo dire, ci sono cose che vengono dall’anima e non passano per il filtro della mente o delle convenzioni, riescono ad emergere liberamente…. cosi come questo post, cosi come questa canzone, cosi come quest’abbraccio

  3. Un post bellissimo che nasce dal tuo grande cuore, complimenti!
    Ti lascio questa citazione per Te che rispecchia il mio pensiero.
    “Dentro ad un abbraccio puoi fare di tutto: sorridere e piangere, rinascere e morire. Oppure fermarti a tremarci dentro, come fosse l’ultimo.” ~C. Bukowsky~

    1. Grazie sempre per la tua infinita gentilezza, cara Acquasalata. Si quello che descrive Bukowsky è l’abbraccio che questa canzone mi ha fatto venire in mente, questo è il tipo di abbraccio che cerco: quello dove chiudi gli occhi e ti perdi…

Rispondi a daunfiore Annulla risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.