Community
 
amazzoneper...
   
 
Creato da amazzoneperforza il 01/06/2008

APF

La verità nuda e cruda.

 

« UNA DONNA SI RIALZA SEMPREBrescia. In un libro gli... »

CHARLIE CINELLI La m znt

Post n°1437 pubblicato il 29 Maggio 2012 da amazzoneperforza

CHARLIE CINELLI

La mé zènt

cantata da Charlie Cinelli e il Bepi

 

 

TURNE DALA ME ZÈNT

Mòle la baita de lüsso 'n cità
'ndo' che töcc i fa finta de niènt
G'ho dicidìt de turnà dele bande endòe
che se vé zó sincér
Mòle töt l'ambaradàn e te mòle anche té
e quand che vé a troàt i tò soci
che g'hai de ardàm de traèrs?
E te che te söghétet a spènder palànche
compàgn dela fiöla del re
Me che sö mia tàt a pòsto
Turne dala me zènt, piö visì ale montagne
A parlà 'l me dialèt, che per crüd che 'l te pàress,
l'è de zènt come mé
, yeh-heee
Te m'éret dìt: "L'è piö alta, piö vérda,
l'è l'erba dela banda de là
Erba no ède, me me se ricorde
apéna chèla dela me ca'
Me 'ndò zó de sentimènt
Turne dala me zènt, piö visì ale montagne
A parlà 'l me dialèt,
che per crüd che 'l te pàress,
l'è de zènt come mé
, yeh-heee

Àrda fò 'n glia söl Gölem e pò sàppiem dì
se 'l g'ha 'l capèl
E 'ntàt che gh'è ciàr vàrda zó 'n dele ài,
vàrda 'l Garda e Ìder e Isé
Vàrda i òmm che càta sö 'l fé
e le fómne che le ghe va dré
Me naró piö vià de lé
Mòle la baita de lüsso 'n cità,
i dìss: "Bisògna fa chèl che se sènt
E stó gnè lé a fa sö le valìss,
anzi, tòe dré pròpe niènt
Me che sö mia tàt a pòsto
Turne dala me zènt, piö visì ale montagne
A parlà 'l me dialèt, là sö 'n mès ale càvre,

Turne dala me zènt, piö visì ale montagne
A parlà 'l me dialèt, che per crüd che 'l te pàress,
l'è de zènt come mé

 

TORNO DALLA MIA GENTE

Mollo la casa di lusso in città
dove tutti fan finta di niente
ho deciso di tornare dalle parti dove
si nasce sinceri.
Mollo tutto l'ambaradan e mollo anche te
E quando vengono a trovarti i tuoi amici
che hanno da guardarmi storto?
E tu che continui a spender soldi
come la figlia del re.
Io che non sono molto a posto
torno dalla mia gente, più vicino alle montagne
a parlare il mio dialetto che per quanto ti sembri crudo
è quello di gente come me, yeh-heee
Mi avevi detto: "E' più alta, è più verde,
è l'erba dell'altra parte"
Non vedo erba, mi ricordo
solo quella di casa mia
a me passa la poesia
Torno dalla mia gente, più vicino alle montagne
a parlare il mio dialetto lassù in mezzo alle capre
torno dalla mia gente
Guarda là sul Guglielmo e poi sappimi dire
se ha il cappello
e intanto che c'è chiaro guarda giù nelle valli
guarda il Garda e Idro e Iseo
guarda gli uomini che raccolgono il fieno
e le donne che li seguono
io non andrò più via di qua...
Mollo la casa di lusso in città
dicono: "Bisogna far quello che ci si sente"
E non sto neppure lì a far la valigia
anzi, non prendo proprio niente
Io che non sono molto a posto
torno dalla mia gente., più vicino alle montagne
a parlare il mio dialetto, lassù im mezzo alle capre,
torno dalla mia gente, più vicino alle montagne
a parlare il mio dialetto, che per quanto ti sembri crudo
è quello di gente come me

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cristina.marasinimario_121dani.marysirognestefamosnadiar2kolivizagianluca10dglgrazianneselaura.appollonidaniele.c0miss.chauchatgianniabbaticchiometro157enzopoeta.v
 

VISITATORI RECENTI

 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 9
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

FAUSTO LEALI E LUISA CORNA

FAUSTO LEALI E LUISA CORNA
Ora che ho bisogno di te