Blog
Un blog creato da MareMatta il 05/05/2007

MareMatta

si potrebbe stare ore a guardare quel mare, e quel cielo, e tutto quanto, ma non si potrebbe trovare nulla di quel colore. nulla che si possa "vedere"

 
 

  

Perché ieri eri così polverosa di vento

e oggi anche più seccata,

siamo tra noi...

Non ti abbandoni il senso

di sapere più dell'al di là

che di questo mondo,

nulla curerà le tue radici

nella terra,

il cuore non si sbronza, non fiorisce,

solo batte.

Non saranno i petali che metti

nell'armadio a salvarti,

le mani screpolate, o un passo

falso, forse l'ombra

dove qualcuno poggi le sue ossa animali;

è estate, ti trovi,

e si riposi.

Chi aveva detto poi,

che c'era tanto vento?

("Madonna col ventaglio" da SENSO DI FACILITA' - Valerio Nardoni)




ARCHIVIO

Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009

 

 

SONO ANCHE QUI

AREA PERSONALE

 

NEL NULLA

Finalmente libera

Lieve la corrente mi culla

Non ho meta

Onde sfumate

Movimento pigro

Labbra bagnate

Rubo la luce

Le mie mani leggere



Vorrei rimanere qui

per sentire il mio corpo

per respirare il mio respiro

un soffio mi attraversa

e lenta mi adagio



Sospesa nel nulla

t.

La culla del vento


(foto: Barbara on the moon)


31 agosto 2007

Ombra, la barca

come l'io più profondo

Andiamo di bolina

      Umida brezza di mare
Tira tira la scotta! Aggancia...

      Soffio di vento
Guarda come si gonfia la randa...

      Profumo di pescatore
Pronta a virare? ora io sgancio la scotta del genoa, tu pronta a tirare, siediti lì
attenta
vai ora! tira, forza, tira!
guarda ora... tieni il timone...
      cerca la culla del mare
spostiamo la randa...ecco ora! guarda! le vele si spiegano una a destra una a sinistra...Vedi? non sembrano le ali di una farfalla?     
      socchiudo gli occhi
      mi offro al vento
      lieve mi accarezza il viso
      gioca con i miei capelli
      mi rapisce il sussurro prepotente delle onde

      mi perdo nell’immensità del blu racchiusa fra le ali del cielo

      Sento sulle labbra baci di sale

sono nella culla del mare

t.

 

V


V come....

Ventre

Verde

Vittoria

Volo

Verità

Valore

Viaggio

Vaniglia

Viso

Vecchio

Vuoto

Vergine

Vacanza

Verbo

Vagabondo

Voce

Vela

Vento

Vulture

V come...Vita

 

immagine

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 46
 

FERMATE IL MONDO!

 tutto gira vorticosamente
veloce
il tempo passa
volti
emozioni
dolore...
sorrisi...
luce
colori

dopo la consapevolezza della morte
                    la consapevolezza della vita

           la vita!
           mi è scoppiata fra le mani
           il mare più verde
           il cielo più azzurro
           i sapori....più intensi....
           tutto amplificato...
                                 tutto gira
                                 e io sono qui
                                 ferma
                                 con i miei pezzi
                                 in attesa
                                 che qualcosa accada
le ali cucite
i piedi inchiodati
l'anima in gabbia
la voglia di volaRe
                mentre continuo a stringere....
                               stringo
                           i miei pezzi

         FERMATE IL MONDO


  V O G L I O   S C E N D E R E !

Vorrei fuggire via

da me

ma ovunque andassi

io ci sarei

dietro le mie mani

davanti ai miei occhi

dentro le mie lacrime

non esiste un luogo

dove io non ci sia

outils webmaster Visitor Map


 

Messaggi di Giugno 2007

lentiggini

Post n°96 pubblicato il 28 Giugno 2007 da MareMatta
 
Tag: rosso, t.

sono tutta piena di lentiggini, direi che sono una donna a pois, proprio come una coccinella

sono piena di lentiggini, una donna a pois come una  coccinella

sono una donna a pois come una coccinella

sono a pois come una coccinella

sono come una coccinella

sono una coccinella

coccinella

t.

 
 
 

Laura&Daniele

Post n°95 pubblicato il 27 Giugno 2007 da MareMatta
 


(Foto: ALTphotos)

Una manager in carriera, temporaneante per lavoro a Parigi,
riceve una lettera dal suo fidanzato che vive in un altro
paese. La lettera diceva quanto segue: "Cara Laura,
non posso più continuare la nostra relazione. La distanza
 che ci separa è troppo grande. Devo ammettere che ti
sono stato infedele
10 volte da quando te ne sei andata
e penso che ne tu  ne io meritiamo questo.Mi dispiace.
Per favore restituiscimi le foto che ti ho mandato.
Con amore, Daniele"
La donna,molto ferita,chiese a tutte le sue colleghe di
lavoro che le regalassero foto dei loro fidanzati, amici,
zii,cugini,fratelli ecc..
Insieme alla foto di Daniele  mise tutte quelle regalatele
dalle amiche. C'erano 57 foto nella busta e una  nota che
diceva:
"Daniele, perdonami, non riesco a ricordarmi  chi cazzo sei.
Cerca la tua foto nel pacchetto e restituiscimi il resto."
...............

(anonimo)

 
 
 

ossimoro

Post n°94 pubblicato il 27 Giugno 2007 da MareMatta
 


(Foto:ALTphotos/M Karez)

ho un vuoto dentro che mi soffoca....

                                 vuoto soffocante

 
 
 

Post N° 93

Post n°93 pubblicato il 26 Giugno 2007 da MareMatta

Essere con voi o non essere con voi è la misura del mio tempo

(Jorge Luís Borges)

 
 
 

blog del giorno!?!

Post n°92 pubblicato il 25 Giugno 2007 da MareMatta

Che dire???? grazie!!!!! non credo di meritare questa segnalazione.....

ma me la prendo e me la porto a casa!!!!!!

Grazie a Libero, e grazie a chi è stato così carino da passare nel mio blog!

non ho tempo ora, ripasserò appena possibile per rispondere ai messaggi

GRAZIE!

Blog del giorno

Blog del giornoMareMatta


I profumi, i colori e le atmosfere del mare, raccontate da una blogger che lo ama

Blog del giorno 
Me e il mare
Poesie ed emozioni di una blogger che ama il mare
Da: 
MareMatta

 
 
 

nel mare...nel nulla

Post n°91 pubblicato il 22 Giugno 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(Foto: torstenBrandt)

Finalmente libera

Lieve la corrente mi culla

Non ho meta

Onde sfumate

Movimento pigro

Labbra bagnate

Rubo la  luce

Le mie mani  leggere

 

Vorrei rimanere qui

per sentire il mio corpo

per respirare  il mio Respiro

 un soffio mi attraversa

e   lenta mi adagio

     

Sospesa nel nulla

t.

 
 
 

finalmente

Post n°90 pubblicato il 22 Giugno 2007 da MareMatta
 


Finalmente mi trasferisco al mare....

non mi porto il pc

t.

 
 
 

i 5 film

Post n°89 pubblicato il 21 Giugno 2007 da MareMatta
 

Aderisco all'invito che mi ha fatto  plasmon17, e cioè elencare 5 film che mi hanno "dato" qualcosa più di altri...anche in questo caso non sarà facile sceglierne cinque, quindi come per il libri...mi butto.....prima spendo due paroline su queste simpatiche catenelle che imperversano sui blog. beh, non costano nulla, contrariamente a quanto accade per le catene lanciate sui cellulari che rimpinguano le casse degli operatori telefonici, e non ti portano jella...come quelle che ti arrivano in posta....le apri....parole meravigliose immagini coinvolgenti, massime eterne...e poi la botta finale: se non invii questa mail a 50 persone a te care, invece che avere fortuna amore prosperità gioia felicità per i prossimi 150 anni come promesso nelle pagine precedenti ti cadrà addosso tutta la jella di questo mondo, che manco se rompi mille specchi e passi cento volte sotto una scala!! queste catenelle blogghistiche sono innoque e, alla fine, divertenti...quindi, cara plasmon.....ma grazie tante beddrha!! ;-)
dai sparo!!
-------------------------------------------------------------------
Da ragazzina non riuscivo a dormire se non con l'abat-jour accesa..un giorno decisi che basta! dovevo superare questo limite, stavo crescendo e non era ammissibile che avessi paura del buio...e così sfidai me stessa, ero certa che avrei vinto la battaglia! e sparai colpi grossi...cioè per vincere la paura cominciai a guardare ogni sera film d'orrore, ero convinta che occorresse una terapia d'urto....e quasi funzionò....fino a che non vidi L'ESORCISTA....non dormii per un mese nè con l'abat-jour nè con il lampadario nè con le luminarie accese tutte assieme! nè di giorno nè di notte!
(ora anche solo un minuscolo spifferino di luce sotto la porta mi sveglia)
L'esorcista 
(The Exorcist)
Un film di William Friedkin. Con Lee J. Cobb, Max von Sydow, Ellen Burstyn, Linda Blair, Jason Miller, Kitty Winn. Genere Horror, colore, 120 minuti. Produzione USA 1973.
--------------------------------------------------------------------------

Ancora una reminiscenza adolescenziale, m'era venuta la fissa dei film in bianco e nero, americani e italiani,ne ho visti tantissimi. ma Bette Davis ragazzi, con quel volto, quegli occhi...quello sguardo....

Eva contro Eva
 
(All About Eve)
Un film di
Joseph L. Mankiewicz. Con Bette Davis, Anne Baxter, George Sanders, Celeste Holm, Gary Merrill, Hugh Marlowe, Gregory Ratoff, Barbara Bates, Marilyn Monroe, Thelma Ritter. Genere Commedia, b/n, 138 minuti. Produzione USA 1950.

----------------------------------------------------------------------------

E Shining???? Jack Nicholson da paura! di una bravura ragazzi....ma secondo me è matto veramente! e il triciclo....e la fuga finale nel labirinto nel parco........

Shining
 
(The Shining)

Un film di Stanley Kubrick. Con Scatman Crothers, Jack Nicholson, Shelley Duvall, Danny Lloyd, Barry Nelson, Philip Stone, Joe Turkel, Anne Jackson, Tony Burton, Lia Beldam, Billie Gibson, Barry Dennen, Lisa Burns, Louise Burns. Genere Thriller, colore, 146 (142-120) minuti. Produzione USA 1980.
----------------------------------------------------------

Mi piace ridere, e rido molto, sonoramente. E film divertenti ne ho visti parecchi, ma questo mi fa piangere dal ridere ogni volta che lo rivedo. Kevin Kline è strepitoso, quando si annusa l'ascella e gli parte l'ormone...piango!!! e la vecchietta coi cani....e....tutto! mi fa ridere dall'inizio alla fine!

Un pesce di nome Wanda
 
(A Fish Called Wanda)
u
n film di Charles Crichton. Con Jamie Lee Curtis, John Cleese, Kevin Kline. Genere Commedia, colore, 108 minuti. Produzione Gran Bretagna 1988.


----------------------------------------------------------

Bellissimo il libro, la Mazzantini ha la capacità rara di entrare nella testa e nelle viscere di un uomo, ma nel film è la Cruz la protagonista assoluta....eccezionale davvero. Quella camminata sciancata, il trucco esgerato, la chewingum in bocca.....straordinariamente ordinaria.

 
Non ti muovere

Regia: Sergio Castelletto
Sceneggiatura
: Sergio Castelletto, Margaret Mazzantini
Interpreti
: Penelope Cruz, Sergio Castellitto, Claudia Gerini, Angela Finocchiaro,
Marco Giallini, Pietro De Silva, Elena Perino
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Lo so, questo è il sesto, ma come faccio a non indicare almeno un cartone! ormai al cinema ci vado quasi solo per vedere gli ultimi cartoni usciti, li ho visti tutti quelli degli ultimi 10 anni. E Madagascar è uno di quelli che mi ha fatto divertire così tanto così tanto....che mi si è persa la bambina al cinema e non me ne sono accorta!! me l'hanno riportata che piangeva disperata insieme alla sua amichetta (e nemmeno sua madre se n'era accorta, ad onor del vero!) mentre io ancora ridevo....beh vabbè....l'ipocondria di Melman è esilarante olte ogni dire!


Madagascar
(USA, 2005)

Regia di
Eric Darnell
Tom McGrath

Produzione
DreamWorks SKG
Pacific Data Images (PDI)
DreamWorks Animation

------------------------------------------------------------------------------------------
Giro l'invito a chiunque dei passanti lo voglia accettare.....
faccio solo un nome, AbrahamVanElsing.....che ha una videoteca notevole

 
 
 

Post N° 88

Post n°88 pubblicato il 20 Giugno 2007 da MareMatta
 

Il destino suole appostarsi dietro l'angolo, come un borsaiolo, una prostituta o un venditore di biglietti della lotteria, le sue incarnazioni più frequenti. Ma non fa mai visita a domicilio. Bisogna andare a cercarlo.

("L'ombra del vento". Carlos Ruiz Zafòn)

 
 
 

Monnalisa

Post n°87 pubblicato il 19 Giugno 2007 da MareMatta
 

anch'io me lo sono sempre chiesto.....



 
 
 

l'ultimo dei cinque libri (appendice al post 45)

Post n°86 pubblicato il 19 Giugno 2007 da MareMatta

"Sposerò Buddha" Zou Weihui

L’ultimo è “Sposerò Buddha”. Inutile parlare della trama o riportare recensioni, non è il libro del secolo. La Cina, i giovani cinesi, la protagonista viziata…..non ricordo quasi più di che parla. Ma ricordo di averlo letto poco tempo fa, l’estate scorsa, dopo la Grande Paura. Ho avuto paura di morire 2 anni e mezzo fa, ho vissuto nel terrore per un anno circa, poi è passato. Ora sto bene, sono viva, quel “momento” (alla faccia del momento!) è passato. Certo, ho una spada di Damocle in testa, è altamente probabile che prima o poi mi colpirà ancora,  ma non ci penso e vivo senza guardare in alto. Dopo la Paura è tornata, più forte che mai, la mia voglia di vivere. Con la stessa intensità con cui ho avuto paura di morire….credo sia una specie di “rinculo”.  I sensi, tutti, già molto vigili per dna, sono esplosi. Tutti. Gli odori sono diventati più intensi, i rumori più forti, e la pelle, con cui sento tutto, è diventata sensibilissima. Le risate più gioiose, i pianti (molto rari) più sofferti. Tutto a mille, e tutto, molto, "epidermicamente”. Sento tutto molto col corpo, con le viscere, col respiro, con la pelle. Anche la protagonista di questo libro, di cui ho già pubblicato alcuni stralci, sente tutto con la pelle, col corpo…..questo, mi è piaciuto del libro. Mi sono “letta”  in questo modo di "sentire" le cose.....io ho bisogno di toccare, di ascoltare, di camminare a piedi nudi, di sprofondare nella sabbia, di respirare....di sentire.

t.

"Rimasi incantata dalla misteriosa forza magnetica della sua voce. Ascoltarlo era molto piacevole, come mangiare il proprio gelato preferito."










(Beh...anche le papille gustative vogliono la loro parte ;-D)

 
 
 

il quarto dei 5 libri (appendice al post 45)

Post n°85 pubblicato il 19 Giugno 2007 da MareMatta
 

“Achille piè veloce” Stefano Benni


L’amicizia  tra un uomo “diversamente abile” costretto all’immobilità e un uomo “come tanti” che solo Benni poteva raccontare rimanendo perfettamente in bilico tra ricercatezza e senso dell’umorismo, pura poesia e momenti di riflessione, tra il riso e il pianto…Benni.
t.


 

Aspirò una boccata di umida brezza mattutina e fece entrare azoto, ossigeno, xenon & radon, vapore acqueo, monossido di carbonio, benzene, articolato di carbonati, un’aeroflotta di batteri, un pelo anonimo, un ectoparassita di piccione, un granello di sabbia proveniente dalla Turchia trasportato dallo scirocco della notte…insomma, respirò l’aria della città.

---‘--,--@

Lei fa tutto “quasi”? Anch’io. Ma nel mio “quasi” c’è un’impossibilità, nel suo c’è una scelta, una noia, un’insufficienza. Lei è qualche volta “quasi” solo?

---‘--,--@

Sai cos’è un amico? Uno che non ti vede come un rosario su cui sgranare le proprie assoluzioni, ma come qualcosa di complicato e doloroso che cammina insieme a te, qualcosa che non capisci mai fino in fondo e che ti invade. Mentre tu parli io mi alzo da quella sedia e vado a vedere il mondo. Mentre io parlo tu ti siedi e scopri che sei muto e senza fiato, con la testa inchiodata e le mani incapaci di parare i colpi. Poi la vita ci darà strade diverse. Tu prenderai tutta la gioia che puoi, io mi accontenterò di sognare a una finestra, tu soffrirai per piccoli grandi dolori, io tiinvidierò per questo. Il luogo ove si incontrano la nostra amicizia e la nostra invidia è un luogo raro, e basterebbe che tu lo ricordassi sempre perché io sia, una volta per tutte, rispettato.

---‘--,--@


(Foto:ALTphotos.Dorokta Ewentualnie)

Non esistono alberi brutti o belli. Il tempo dell'albero somiglia al mio, è il tempo curato e riempito di vita, il tempo più bello che ci sia al mondo. Guarda quell'albero, ha il tronco che sembra ritorto da qualche mano gigante. E' bello come quel pioppo dritto e superbo. E quel pino? si è inclinato e sghembato, per cercare il sole. Belli, tutti. In ogni stagione. Eternamente vivi, frustati dalla pioggia, piegati al vento  e poi di nuovo immobili.

---‘--,--@
Io sono solo in modo diverso da te. Tu vaghi in una grande stanza con una porta in fondo, l’uscita dalla tua solitudine. Qualche volta vedi la porta ma fai finta di niente, continui a vagare e lamentarti e dire a te stesso, sarò sempre solo. Io invece vago in una stanza senza porte. Posso tutt’al più sognare una porta.

---‘--,--@

….non c’è niente da fare, pensò Ulisse: troppo schivo, anzi, troppo selettivo: non è uno scrittore, è un prefisso.

---‘--,--@

Abbiamo aspettato questa partenza insieme, è stato un lungo felice ritardo. Sei un uomo come tanti Ulisse. Non puoi sfuggire alle tue bugie, alla tua pochezza, alla tua indifferenza. Non ti accorgi che qualcuno sta per partire, e dimentichi in fretta chi è partito. Troppo traffico, troppe facce. Ma non sentire solo colpa o rabbia. Ricomincia. Forse un giorno imparerai l’arte del viaggiatore.

---‘--,--@

Promettimi che sarai felice. Che ti farai sorprendere dall’allegria. Non dire che parlo di cose che non conosco. Anch’io ho conosciuto gioia e allegria, meno di quanto volevo e di quanto avevo bisogno. Ma questa è malattia di tutti. PROMETTIMI CHE MI DIMENTICHERAI QUALCHE VOLTA. PROMETTIMI DI NON DIMENTICARMI.

 
 
 

realtà

Post n°84 pubblicato il 18 Giugno 2007 da MareMatta
 


(foto: Marcus Carlsson)

Non si è mai preparati a sufficienza quando si pretende di conoscere la realtà: si vaga con la propria immaginazione, si azzardano mille ipotesi che mille revisioni cancellano in un istante. Ma poi, con tutto il peso della concretezza, sopraggiungono le cose a imporre la loro legge. Dalle ferite della verità non ci si cura: rimangono sulla nostra carne per ricordarci che tutto quello che ci viene concesso chiede fatica, dolore. E, alla fine, riusciamo a essere un po' felici soltanto perchè abbiamo imparato a desiderare ciò che già abbiamo.

("Amata per caso" Stefano Zecchi)

 
 
 

momimìa

Post n°83 pubblicato il 17 Giugno 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(foto:
Jonas Valtersson)

Il pensieRo di te è

come un sorso di acqua fresca!

t.

(e oggi ci sono 40° all'ombra...)

 
 
 

Post N° 82

Post n°82 pubblicato il 16 Giugno 2007 da MareMatta
 


(Foto:olhares)

Buonanotte e sogni d'oro...a tutte ;-)

 
 
 

Non celare il segreto del tuo cuore...

Post n°81 pubblicato il 15 Giugno 2007 da MareMatta
 

 
(foto:ALTohotos/Denis Vrkic)   



Non celare il segreto del tuo cuore,
amico mio.
Dillo a me, solo a me, in segreto.
Tu che sorridi tanto gentilmente,
sussurralo sommessamente,
il mio cuore l'udrà,
non le mie orecchie.

La notte è fonda,
la casa è silenziosa,
i nidi degli uccelli
son coperti di sonno.

Dimmi tra lacrime esitanti,
tra sorrisi titubanti,
tra dolore e dolce vergogna,
il segreto del tuo cuore!

Tagore

 
 
 

montagna

Post n°79 pubblicato il 15 Giugno 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(foto:ALTphotos)


Con tutto questo mare che mi circonda...tutti i miei pensieri per il mare... mi sento quasi in colpa. E' vero, sono figlia del mare, ma sono certa che qualche lontano parente fra tutte le montagne del mondo ci sarà... Aaaahhh la montagna...pensa a quanto è bella la montagna, se guardi fuori dalla finestra la vedi innalzarsi verso il cielo sembra voglia raggiungere le nuvole e le stelle, con la punta tutta bianca di soffice neve...che se ci sprofondi senti un freddo boia (boia faus che freddooo!) e poi i piedi non li senti più (si stanno necrotizzando)...per non parlare delle passeggiate salutari e ossigenanti...se sopravvivi alle bolle che si formano ai piedi tanto che devi faticare quando macini chilometri e chilometri di salita e vedi che la cima è lontanissima...e più macini e più sembra lontana...e quando finalmente sei su sei così stanco ma così stanco e bestemmi in turco ché i piedi hanno cominciato a sanguinare e hai bisogno di respirare a pieni polmoni mentre imprechi sotto voce ché non hai più fiato... minxxia! L'aria è rarefatta il respiro singhiozza non gliela fai più...allora decidi che è meglio tornare giù tanto la discesa è facile no? ....allora cominci a scendere...chi è quel pirla che ha detto che la discesa è facile??? Le bolle diventano piaghe mentre le punte delle dita dei piedi si gonfiano e mandano scariche elettriche direttamente al cervello....tutto ciò mentre eviti di guardarti intorno perchè vedi ombre dappertutto senti rumori strani  sulle montaghe vivono gli orsi ci sono i serpenti bambi ti spia e poi riferisce tutto ai lupi....e lotti contro i conati causati dalle vertigini e.....

 amo il mare.

t.

 
 
 

rosso

Post n°78 pubblicato il 14 Giugno 2007 da MareMatta
 


(Foto:olhares)

 
 
 

Post N° 77

Post n°77 pubblicato il 14 Giugno 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(foto: Irča Pánková)


Ti ho spogliato  mille volte
attraverso i miei pensieri
ti ho  baciato mille volte 
immaginando le tue labbra

ho ascoltato la tua voce mille volte
mentre sognavo di passare
le mani nei tuoi capelli


E sarà sempre così
con il desiderio che arde
più’ della Ragione
e il corpo che chiede
e non vuole spiegazioni
vuole solo che sia
un attimo infinito
..io con te..


 
 
 

il sorriso della natura

Post n°76 pubblicato il 14 Giugno 2007 da MareMatta
 
Tag: rosso


(Foto:ALTphotos/Svetlana Aleynikova)


e soRrido anch'io...

 
 
 
 

Niente come il mare
mi fa sentire ovunque
e in nessun posto senza confini

Niente come immergermi nel silenzio del mare
mi fa sentire leggera e libera

Finalmente rilassata in una dimensione
senza tempo e senza pensieri

Niente come l’orizzonte del mare
mi fa guardare lontano e vedere così vicino

Come nel palmo della mano            
                                                          t. 

 

 

                     In questo profondo silenzio

                      ascolterò la voce del mare

immagine 

 

 

TAG

 
 


Non gode il mondo al modo giusto…
finché non diventi intimo di quel nulla ombroso da cui è stato creato il mondo…
finché il mare non ti fluisce nelle vene,
finché non ti vesti di cieli e non ti incoroni di stell
e…
(Thomas Traherne)

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tekilalstudio.varrialedironza.andreabepmuzdomenic.giulianipaolabalsamo1956cristianoangelina.61volpoca0menta_mentevigileurbano1954Aurora_stlezionidipiano6PerturbabiIelorenzo.dionigiass.grazie
 

ULTIMI COMMENTI

Quel sorriso...indimenticabile! Carlo
Inviato da: cosca0
il 26/04/2011 alle 12:09
 
Ora comprendo...e onestamente mi pento ma già ho chiesto...
Inviato da: Giusy
il 26/01/2011 alle 14:04
 
davvero?? per cosa... ti manca marematta. anche a me, mi...
Inviato da: MareMatta
il 15/10/2010 alle 13:49
 
...che peccato... :(
Inviato da: AbrahamVanElsing
il 11/10/2010 alle 22:31
 
Ciao tesoro...ti lascio un bacio infinito!!!
Inviato da: Cindyli
il 24/06/2010 alle 00:03
 
 

PREMIO D ECI E LODE

------------------------------------------

Ho ricevuto questo attestato di gradimenento da Cindyli con questa motivazione: "per il suo modo di essere totate e la straordinaria capacità di creare parallelismi tra ironia e intensità di pensiero--->- @ -<---    da eroico.aviere con questa motivazione (?): "Minchia...stavo dimenticando di ringraziare Marematta: ma la cosa incredibile è che non se ne sarebbe accorta nemmeno lei!"   --->- @ -<---   da florinera con questa motivazione: "ha la forza del mare nella sua lotta. e` ironica ed intelligente. una donna del Sud."   --->- @ -<---  e  da  belloedannato76    

 
 da paolavolpoca con questa motivazione: "perchè LEI per averlo sarebbe disposta anche a pagare. Perchè nella vita sono i bassi che mettono in rilevnza gli altri Perchè in fondo è solo il primo Quadrimestre Perchè l'armatura da cavalieressa, per quanto stretta, la fa bella un figurino
Con i poteri di cui sono investita CONFERISCO l'ambito
Riconoscimento QUACCIOEMEZZO alla semper cavalieressa Marematta"

I MIEI PREMI SONO A FONDO PAGINA

 

--------------------------------------

--------------------------------------

Come Away With Me

http://www.youtube.com/watch?v=aBKcKQHZXks

immagine

Come away with me in the night
Come away with me
And I will write you a song

Come away with me on a bus
Come away where they cant tempt us
With their lies

I want to walk with you
On a cloudy day
In fields where the yellow grass grows
knee-high
So wont you try to come

Come away with me and we'll kiss
On a mountaintop
Come away with me
And i'll never stop loving you

And I want to wake up with the rain
Falling on a tin roof
While I'm safe there in your arms
So all I ask is for you
To come away with me in the night
Come away with me

Norah Jones

 

 

Chiudo gli occhi

Il mondo è fuori

Vedo il tuo viso

Sento il tuo odore

Le tue mani nelle mie

La pelle brucia

E il tuo sguardo azzurro

Si riempie di me...

mi specchio nei tuoi occhi

Mai così bella

Cosi amata

Desiderata

Non ti ho avuto mai

Eppur

Sei mio

E io

Tua

 
 

 


Ti ho spogliato mille volte
attraverso i miei pensieri
ti ho baciato mille volte
immaginando le tue labbra
ho ascoltato la tua voce mille volte
mentre sognavo di passare
le mani nei tuoi capelli

E sarà sempre così
con il desiderio che arde
più della ragione
e il corpo che chiede
e non vuole spiegazioni
vuole che sia
un attimo infinito
...io con te...




Le tue braccia intorno a me

Le mie mani con te

stringimi

un brivido caldo

percorre il mio corpo

Un intima morsa

fa aderire l'anima e la pelle

Un'unica cosa

un fremito

un sospiro

un respiro

Stringimi

seguo la scia delle tue carezze

le mie braccia intorno a te

le tue mani con me

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova