Libera su Libero...

...e in qualunque altro posto.

 

 

« da: WINDOWS LIVE 2008 / ...:/ »

PERSONAL psychologist ( da: WINDOWS LIVE SPACE - sett. 2008

( vecchi post del mio Space di Windows Live con relativi commenti )


Se avessi uno psicologo sempre a mia disposizione io ci parlerei giorno e notte. Vorrei scoprire con lui tante di quelle cose della mia personalità passata, presente e pure futura, da poter arrivare a capire quello che ho rinunciato a capire. La prima cosa che gli chiederei è per quale motivo io, da piccola, non mangiavo se a tavola c'era qualcuno con addosso bottoni di madreperla. E non solo a tavola, ma addirittura nei paraggi. Ad esempio, se io sapevo che dentro un cassetto , in quella stessa stanza c'erano bottoni di madreperla, non c'era verso di farmi inghiottire il cibo. Anzi, per la verità non prendevo proprio la forchetta in mano. Mi si bloccava la gola. Rifiuto totale. Allora, ricordo che durante le grandi tavolate...io mi facevo prima il giro d'ispezione. Guardavo tutte le camicie di tutti quanti. Poi passavo a vedere il resto, perchè sapevo che i bottoni di madreperla potevano insidiarsi anche nelle borse o nei pantaloni. Se ne vedevo solo uno...era la fine. Restavo seduta in silenzio anche se stavo morendo di fame, ma non mangiavo. Potevo bere. Mangiare no. Questa cosa me la sono portata dietro fino all'adolescenza, finchè un giorno mi sono detta..."Posso essere schiava di un bottone, io che amo la libertà assoluta?!"   E da allora ho iniziato a fare terapie d'urto. Oddio, che fatica incredibile... Un vero e proprio supplizio. Ma dovevo. Mangiavo anche davanti a bottoni di madreperla e mentre lo facevo mi sentivo male.  Non ho mai detto nulla a nessuno di questa cosa, mi sentivo stupida. Ma era stato per me un disagio enorme. L'ho  detto solo quando ho vinto la sfida. E le persone hanno iniziato a sostenere le loro ipotesi...chi diceva una cosa, chi un'altra, chi un'altra ancora. Mia madre mi ha detto che non ho mai rischiato di soffocare con un bottone nè con una conchiglia. Allora? Allora sono ancora qui a chiedermi per quale motivo io non potevo mangiare davanti a uno stupidissimo bottone di madreperla. Ma è una cosa che m'incuriosisce tantissimo. Vorrei sapere il perchè di tutto quello che possiede un perchè. Sono arrivata alla possibilità di essere morta, nella precedente vita, soffocata da un bottone di madreperla, o da una conchiglia, o da qualche derivante. Non c'è altra spiegazione.
 
 
 
Ma al mio personal psychologist chiederei anche un'altra spiegazione: il motivo per cui io ho sempre prediletto il mistero, i sogni impossibili, i castelli tra le nuvole, l'immaginazione anche se la mia era una piacevole realtà, il desiderare piuttosto che l'avere, il lontano, l'imprevedibile, l'opposto, i fuori schema, le profondità, i "dietro l'angolo", le stanze buie, i fondali marini, il cosmo più lontano possibile, lo scoprire da sola piuttosto che avere un insegnante, la fantasia più incontrollata...e poi però ho sempre avuto bisogno di essere sempre totalmente lucida di testa. Mi sembra un controsenso... Ma credo che il mio psicologo mi chiederebbe di raccontargli i miei sogni. PERFETTO!!!!!  Ho un librone strapieno dei miei sogni. Li ho tutti segnati lì... ( per me che adoro i sogni, era il minimo). E ce l'ho tutti scritti perchè  ero convinta anche da piccola che i sogni nascondessero qualcosa di molto importante.  Ecco, io non mi sono mai rivolta ad uno specialista, ma lo avrei voluto fare.  Non l'ho fatto perchè poi sono quasi sicura che finirebbe per impazzire lui...lo psicologo. :))
(Ps: non è una battuta. E' vero!!!)
 
 

 
 
 Comments:

 

Lady . wrote: Ma sai che anch'io da piccola prendevo certe fissazioni, i salici piangenti....appena li vedevo mi scoppiava il mal di testa e i miei erano costretti a cambiare strada. Ora che sono un pò più grande,giusto un pò ,quando li vedo divento triste. September 2008- 02 4:23 PM 


Laura Brustenga wrote: e beh...forse ti facevi prendere dal nome :))))))) a me invece piacevano... e anzi mi rallegravano :))))))))))) September 2008-  02 4:33 PM

 Dany Lab wrote: ci sto seriamente pensando.....allo psicologo intendo...qualcuno esterno che ti possa dare un piano equilibrato dove lavorare le proprie idee, dubbi e pensieri....già già... September 2008-  02 4:41 PM

Laura Brustenga wrote: guarda Daniela...io credo che tutti noi, ma proprio tutta l'umanità presa uno per uno.....abbia bisogno di uno psicologo. Nessuno escluso. Perchè la perfezione non ce l'ha nessuno... ohibò...però neanche lo psicologo ... :((((((((( cavolooooooooooo !!!! September 2008- 02 4:51 PM

Paolo Costantino Piccini wrote: Ma perchè? Perchè questo bisogno assoluto di capire e di dare una spiegazione a tutto? Dubbi, incertezze ed ignoranze fan parte di noi e vive meglio a mio parere colui che riesce anche ad accettare che a volte andar di dubbio è salutare e che non tutto può sempre essere spiegato. Il viver semplice è a volte il vivere migliore. Un salutino psicolabile a tutte VOI. Pà.* * Colui che per primo è vittima delle cosiddette seghe mentali... September 2008- 02 11:05 PM

Laura Brustenga wrote: Ehi, Pà! Buongiorno, eh?! :))) Ti volevo chiedere....PERCHE' SI RIMANDA SEMPRE NELLE COSE?!?!?!? Guarda, questo non l'ho proprio capito :( .... Potresti illuminarmi tu??? ;) September 2008-  03 6:57 AM

Particella di Cloro wrote: Rimandare...perchè? non so il perchè...ma c'è un perchè...a saperlo il perchè!!!! Perchè? September 2008- 03 9:37 AM

Laura Brustenga wrote: Ehi, ma tu non sei Paolo Costantino.....tu sei Paolo. Io lo chiedevo a Paolo :)))))) tu che vuoi?????? :-)))))))))))))))))))))))) un bacio Pà!!!! September 03 11:39 AM

Laura Brustenga wrote: ...mi correggo: a Paolo Costantino...Io lo chiedevo a lui :-)))))))))))) September 03 11:40 AM

roi de coeur wrote: bonsoir Laura !!!!!!! les autres pense que c'est mentale , pour je pense voir un psychologue c'est des pesones qui ont besoin d'être accompagner qui ce sente coupable de choses qui ce passe dans leur tête exemple perde un proche ou un ami , c'est persone là ce sente parfois menacer part leur propre liens qui part eux ce font dû mâle il ce sente coupable il ont besoin beaucoup d'être accompagnè mais ne faut pas les laisser seule moi j'en connait beaucoup de ces gents là ( où gare au drame ) il y plusieur moyen de guérire ces persones !!!!!!!!! bacio September 03 11:08 PM

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: LaBrusLa
Data di creazione: 03/05/2009
 

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: LaBrusLa
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: RM
 

AREA PERSONALE

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Sky_Eagleoscardellestellelacky.procinoanima_on_linemgf70LaBrusLaDiariandaalf.cosmosStolen_wordsslavkoradicchiarasanyblumannaroiunco1900XYZ_Evil666avvbia
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 48
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova