Community
 
frapeace
   
 

frapeace

io tu egli noi voi essi

 

Profilo Facebook di Umberto Panipucci

 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

QUESTO È UN...

immagine

 
 

COLONNA SONORA

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 27
 
 

 

« Credetici, il Mobbing uccide.Noi poveri 4331 »

Domenica: possiamo vivere senza?

Post n°298 pubblicato il 06 Marzo 2011 da frapeace
 

Articolo apparso su "Il Nuovo Molise" del 5 marzo 2011

 Sempre meno la Domenica sembra essere un giorno speciale fra quelli della settimana, sempre meno profuma di quel “non so chè” che ci spinge verso il misterioso splendore di cui è intrisa, sempre meno pensiamo a lei come il giorno del Signore. Per aiutarci a capire quanto abbiamo perso del senso di questo tempo sacro rifletteremo su un piccolo tratto poco conosciuto della nostra storia.Durante la persecuzione di Diocleziano, scatenata nel 303, furono tanti i fedeli che testimoniarono con la vita la loro fede in Cristo. La frase che da il titolo a questo articolo è legata alla storia di 49 di essi: i martiri di Abitene, un'antica città che oggi localizzeremmo in Tunisia. Questi coraggiosi testimoni contravvennero l'ordine tassativo in tutto l'impero di non celebrare l'eucarestia sapendo di rischiare la vita. Purtroppo a causa di un delatore furono sorpresi durante una celebrazione, catturati, minacciati e torturati davanti ad un'importante autorità di quella regione affinché rinunciassero alla loro fede. Nessuno di loro cedette cosicché vennero uccisi uno ad uno. Il proconsole Aulino, l'autorità succitata, ammirando tanta fermezza e dedizione chiese a Emerito (colui aveva messo a disposizione la propria abitazione), «Perché hai accolto nella tua casa i cristiani, contravvenendo così alle disposizioni imperiali?». La sua risposta fu semplice e diretta: “Perchè senza la Domenica non possiamo vivere”. Vorrei per voi, che avete letto questo racconto, ci fosse adesso un poco di silenzio, il terreno migliore perchè il messaggio che vi è stato dato possa germogliare e portare i suoi frutti. La Domenica non può essere un giorno qualsiasi, questo giorno è fatto per riunirci con le persone che amiamo attorno a ciò che da senso alle nostre fatiche, a tutta la nostra vita, questo giorno serve per non perderci.

Fra Umberto Panipucci

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: frapeace
Data di creazione: 20/07/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 

NO AL RAZZISMO!


 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: frapeace
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 39
Prov: CB
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom