Community
 
kiwai
   
Creato da kiwai il 24/12/2009

c'è tutto un mondo..

impressioni di un aborigeno della Nuova Guinea

 

 

« SINISTRA E GRILLINI PADR...A' TROVÀM O NO CHESTA S... »

SYRIAL KILLER

Post n°1164 pubblicato il 04 Settembre 2013 da kiwai
 



 

Una guerra che va avanti ormai da anni nell’indifferenza del mondo …  

poi alle immagini, ormai abituali, dei quartieri devastati dalle battaglie di mesi, si sono sovrapposte quelle di quei bambini asfissiati dal gas nervino e avvolti nel loro sudario bianco …
 

Da quel momento, l’Egitto è trasmigrato su Marte … Assad è diventato Hitler .. Obama (Nobel per la pace .. sigh!) ha impugnato la spada dell’Angelo Vendicatore .. il “socialista” Hollande ha suonato la carica .. israeliani, libanesi e iraniani hanno indossato l’elmetto e ingrassato le armi …  insomma la miccia è accesa e aspettiamoil botto!
 

Poi (una volta tanto siamo stati i primi), qualcuno ha messo un sassolino nell’ingranaggio e, pur nella totale latitanza dei pacifinti, la “macchina da guerra” si è quasi fermata.
 

Adesso tutti corrono a vestirsi da paladini del Diritto Internazionale ..  

solo quella nullità di Ban Ki-moon, capo della più insulsa ed inutile assemblea di parolai chiamata ONU, sembra non essersi accorto che sta per scatenarsi l’inferno ... e se la prende comoda.
 

Nessuno poi sembra chiedersi che “pace” sarebbe quella che l’intervento internazionale dovrebbe portare. 

L’esempio dell’Iraq e ancora di più quello dell’Afghanistan (i talebani dopo 10 anni sono ancora lì) dovrebbero insegnare qualcosa. 

 

La “primavera araba”, sponsorizzata da Obama, che ha “cancellato” i rais arabi, da Ben Ali, a Gheddafi e Mubarak, non ha certo dato brillanti risultati di democrazia … in più ne è sempre venuto fuori un esercito di jihadisti scalmanati votati al terrorismo in nome di Allah.  

Tra i ribelli siriani, tanto per dirne una, ci sono i takfiristi, tristemente noti in Algeria per gli stermini di altri islamici che non la pensavano come loro. 

 

Adesso per decidere “l’intervento”, c’è da chiedersi se i bambini asfissiati coi gas siano più morti di quelli finiti sotto le granate o uccisi dalle autobomba … se la guerra coi gas sia più guerra di quella coi missili .. 

 

Commenti al Post:
Vince198
Vince198 il 04/09/13 alle 10:34 via WEB
ABC NBC NBCR che dir si voglia, sono sempre armi di distruzione di massa. L'unica differenza potremmo dire che è nel rumore, però gli effetti sono sempre e comunque disastrosi. Ma c'è chi teme di più le armi A, da perfetto ignorante. Da noi i soliti noti sono strenuamente impegnati in azioni di disturbo, nella TAV ad esempio! E contro Eurogendfor (800 agenti made in usa e da usa dipendenti. I compiti non li conosco ma li immagino..) che ha messo una base a Vicenza che paghiamo noi nessuno dice niente?
Ecchediamine, adesso Kiw non puoi pretendere che i suddetti "no a tutto o giù di lì" estendano il fronte della protesta a 360°.
Chi paga? Diamo loro il reddito da cittadinanza ab aeternum?
Direi che c'è qualcuno che si frega le mani in parlamento: vi sono milioni di fuggitivi dal medio oriente pronti ad invadere l'Europa (e realizzare gli intenti del piano Kalergi) e le bande dei trafficanti di carne umana pronti a far soldi. I satelliti non riescono a vedere le navi madre che "coordinano" queste invasioni programmate?
Ci sono satelliti che riescono a leggere da 300 km di altezza la targa di un'auto, a vedere che giornale stai leggendo se sei seduto all'aperto in un bar ad es. e non si accorgono di queste navi? .. ahi.. ahi.. ahi..
Tutto roganizzato al punto che qualcuno sposta o spegne l'occhietto magico per non dire quello che si vede ad alzo zero tutti i giorni? Non arrivo a pensare che qualcuno dia la "giustaa rotta" a queti trafficanti,m ma il mio pensiero potrebbe diventare "arrogante" fino a quel punto..
E qui i soliti noti pronti ad accoglierli (fin qui nulla contro), magari dargli una casa (requisendo quelle sfitte. Qui siamo già fuori rotta) lavoro (qui proprio non ci siamo) e ai vecchietti una pensione ad "honorem" (m.p.c.).
I nostri poveri, diversi milioni, quelli che non hanno sufficiente sostentamento? Più in là, se c'è tempo e in peggio, naturalmente. Sperando defungano per tempo e tolgano al governo il pensiero di risolvere questa problematica..
 
 
quintanacinque
quintanacinque il 05/09/13 alle 10:51 via WEB
Buon giorno a tutti; caro Vince, vorrei precisare che non esiste alcun "piano Kalergi", lo stesso è un'invenzione di gruppi che si caratterizzano per il loro razzismo e per il mito della razza pura. Se vorrai verificare i siti che ne parlano presentano identico testo, segno di scopiazzatura abbondante e di nulla elaborazione mentale, hanno trovato uno che ne ha parlato e via con il copincolla. Eurogendfor: nessuna dipendenza dagli USA e nessun agente Made in USA, la componente italiana è formata dalla benemerita, ovvero dai nostri Carabinieri ed i loro compiti e struttura sono indicati nel trattato. Il solito sito cialtrone disinformazione.it ha addirittura scritto che l'Arma dei Carabinieri si sarebbe sciolta per confluire nell'Eurogendfor, cosa prontamente smentita sul sito dell'Arma. Falso anche che le spese siano sostenute solo dall'Italia. Le notizie che hai riportato, quindi, sono prive di ogni fondamento. In ogni caso se ci fossero prove a supporto sarò lieto di dire che mi sono sbagliato. Solo per pignoleria: indicare siti che ne parlano non è una prova, un po' come dire che la prova di qualcosa è indicata da un cugino di mio zio che ha sentito dire da uno etc., ovvero pettegolezzo da portineria. Lo dico perché ultimamente mi è capitato che mi abbiano invitato a studiare roba(ccia) del genere. Saluti
 
   
kiwai
kiwai il 05/09/13 alle 12:40 via WEB
Ciao Q. ben ritrovato …
si, concordo con te che su Eurogendfor si sia fatta e si faccia una polemica strumentale, anche perché mi risulta che i compiti istituzionali di questa struttura siano sostanzialmente quelli di “polizia militare” in teatri di guerra o post bellici (sicurezza, addestramento dei locali ecc) e non ci vedo alcuna particolare negatività, trattandosi di una struttura, almeno sulla carta, prettamente europea.
Ma credo che la critica di Vince sia rivolta più genericamente a questa Europa dei Burocrati sempre più asservita alla grande finanza internazionale e sempre meno attenta agli interessi e alle esigenze dei popoli europei.
Piano Kalergi o no, è un fatto che il problema dell’immigrazione massiccia esiste e in tutta Europa si stanno sviluppando fenomeni di xenofobia (non necessariamente di razzismo) non del tutto ingiustificati.
Credo anzi che certe discutibili prese di posizione di personaggi come la Kyenge e la Boldrini ne siano i detonatori.
Non si possono accettare e subire insensate politiche di austerità, che massacrano i cittadini d’Europa e contemporaneamente pretendere di garantire una “generosa accoglienza” a migliaia di “migranti”.
Quando poi queste “migrazioni” sono di fatto incentivate da politiche di stampo imperialista-colonialistico, mascherate da missioni di pace in nome della “comunità internazionale” .. non si deve tacere.
Le “dittature” del Nord Africa e del Medio Oriente non erano (sono) certo “benemerite”.. ma scatenare di nuovo guerre tribali in nome della democrazia, a tutto vantaggio del terrorismo integralista, è scelta suicida.
I fatti lo dimostrano, c’è da chiedersi: CUI PRODEST?
 
     
quintanacinque
quintanacinque il 05/09/13 alle 13:41 via WEB
Su Eurogendfor tutto a posto, è una delle tante bufale del web. Concordo praticamente in toto anche sul resto, questione immigrazione, che è problema pesante e che dovrebbe essere centrale. Segnalo a tal proposito un articolo del FT che ci dice che non sembra vero che l'immigrazione porto ricchezza, secondo tale analisi è vero il contrario. Mica ascoltiamo FT solo quando parla (male) di Berlusconi, no? Secondo me parlare di un fantomatico ipiano che sarebbe stato concepito cento anni fa è errato e fuorviante, il vero "piano" è quello concepito da chi pensa di trarne benefici e possiamo chiamare per nome: Boldrini, Kienge, Turco e tanti altri; personaggi di quest giorni, non del secolo scorso. Saluti e grazie.
 
   
Vince198
Vince198 il 05/09/13 alle 18:36 via WEB
Caro QuintanaCinque, io non faccio che leggere in giro e cercare di documentarmi. Non parlo di bufale o altro aprioristicamente perché di questi tempi si parla di tante cose e c'è chi sparge "notizie" per confermare, chi per negare. Una specie di "gioco" alquanto discutibile.
Per esempio questo . Che poi sia vero o meno, anche io ho qualche perplessità però non trascuro alcunché, giusto perché è meglio parlarne piuttosto che tacere. Ogni chiarimento è ben accetto, per mio conto. Comunque eurogendfor è, per me, il minore dei problemi, se problema esso è. A me preoccupa molto di più questa immigrazione che ha certamente una matrice politica che, al momento, non ho ben chiara. Pensare che l'immigrazione, nei termini attuali, sia una risorsa, mi pare un convincimento alquanto eufemistico. Saluti a te
 
     
Vince198
Vince198 il 05/09/13 alle 18:51 via WEB
Dimenticavo: il piano Kalergi, per come lo intendo io, è un riferimento all'idea di un nobile austriaco degli anni '20, il conte Richard Nikolaus Kalergi, cioè quel voler favorire un'immigrazione per creare gli "Stati Uniti d’Europa" non con i popoli stanziali del vecchio continente, bensì una sorta di mescolanza di razze per avere un livello cognitivo meno elevato.
Certo, da qui a realizzare questi propositi ce ne vuole, però l'immigrazione indiscriminata, il voler abolire - come pare si voglia fare da noi - leggi che cercano di regolare tale fenomeno, credo sia fuori da ogni logica.
Se poi tu pretendi da me di conoscere piani e quant'altro, mi metti in una posizione in cui proprio non mi ci vedo. Se ci fossero piani "segreti" non li saprebbe nessuno, semmai ci si potrebbe trovare di fronte a una eventuale realtà senza poter far nulla se non accettarla. Si discute, non altro. Se c'è qualche verosimiglianza, qualche cosa che potrebbe andare in quella direzione, mi piace poterlo osservare e vedere se, in quel senso, c'è qualche analogia. Nulla di più. Non faccio il catastrofista sine die: non è nel mio carattere. Ancora cari saluti!
 
     
quintanacinque
quintanacinque il 06/09/13 alle 15:19 via WEB
Ciao Vince, la regola che per me è questa: l'onere della prova spetta a chi afferma, i siti da cui hai tratto quelle notizie non forniscono alcuna prova e se ne chiedi ti danno del servo della CIA o si offendono come ha fatto recentemente qualcuno. In un posto come internet, dove di "pallonari" ce ne sono da esportare, chiedere prove mi sembra precauzione minima. Quello che avevi riportato erano tre notizie false: che fosse pagato da noi, che fossero agenti Made in USA e che questi ultimi dirigessero il tutto, visto chi le ha pubblicate non mi stupisce. Quando al "piano Kalergi", che non è esistito per come viene raccontato, non vedo perché attribuire ad una persona un piano oscuro che non si è mai sognato di concepire. Almeno stando alle prove che ho visto, se c'è ne sono altre che ignoro le imparerò volentieri.
 
     
Vince198
Vince198 il 06/09/13 alle 15:44 via WEB
Sono daccordo su quel che affermi perchè come si dice errare humanum est, perseverare autem diabolicum. Ed io certo non sono diabolico! Tuttavia confermo la mia tesi secondo cui parlarne è sempre un bene, a prescindere da quello che certi siti scrivono. Ma nel caso specifico da me citato non ho certo citato alcun sito, mi pare, a parte quello che riguarda eurogenfor. E tantomeno mi interessa quello che fanno altri blogger, specie se non qui presenti. Come si suol dire ognuno si assume la responsabilità delle proprie affermazioni se è maggiorenne, giusto? Così come chi smentisce quantomeno dovrebbe esporre qualche link da cui apprendere la posizione contraria, oltre i propri pensieri.
Questo a mio modo di vedere. come si dice "prove e controprove"! Un pò come vviene in tribunale quando accusa e difesa espongono le proprie tesi.
Per quel che riguarda il piano Kalergi - che è solo un piano vecchio di 90anni fa come ho spiegato ieri - non ho attribuito a una certa persona una qualche similitudine, anche se vaga, di chi vorrebbe togliere le regole attuali afferenti l'immigrazione che sarebbe proprio un danno irreparabile. Al contrario a me piacerebbe che quelle regole fossero più stringenti proprio per evitare copiosi spostamenti di popolazioni e conseguente traffico di "carne umana". questo di primo acchito. In merito a quest'ultima faccenda (immigrazione) mi pare veramente assurdo che, con la tecnologia di cui si dispone oggi, non si riesca ad intervenire con successo. Per il resto apprezzo, a titolo personale, molto Oscar Wilde quando affermò, in una conversazione privata, che "credere è molto noioso, dubitare è profondamente avvincente, essere sul chi va là è vivere, farsi cullare nella certezza è morire. Ovvero io ho un'infinità di dubbi, certezze molto poche e non mi vergogno a dirlo. Buon proseguimento a te
 
     
quintanacinque
quintanacinque il 06/09/13 alle 16:23 via WEB
Hai perfettamente ragione a chiedere prove: mal caso EGF le trovi nello Statuto e nel sito. Qualche furbacchione ha detto che "sarebbero" stati visti a reprimere la protesta NoTav, ma sempre senza portare prove. Per il resto nemmeno io escludo qualcosa, sempre con la regola prima esposta. Il piano Kalergi non è mai esistito, puro e semplice. Quanto ai dubbi, corretto avere la mente aperta, non fino al punto, però, che il cervello cada per terra! Cari saluti
 
     
Vince198
Vince198 il 06/09/13 alle 17:03 via WEB
Mi pare di ave accennato al Trattato di Velsen che riguarda eurogendfor in un link e cin questo trattato ci sono punti non troppo gradevoli per il sottoscritto..
Quanto al piano Kalergi, che non ha mai visto la luce, rimasto solo un progetto, posso consigliarti di leggere , questo libro .
A presto, una caro saluto a te!
 
     
quintanacinque
quintanacinque il 07/09/13 alle 11:24 via WEB
Trattato di Velsen: cosa non ti convince? Te lo chiedo perché è argomento nuovo, non citato in precedenza. Kalergi: letto il sito da te citato e conferma che questo "piano Kalergi" da te citato non è "rimasto solo un progetto", non è proprio mai esistito come è stato presentato e come tu ne hai parlato e ne ha scritto anche la blogger a cui ti riferisci. Non raccolgo l'invito a non spernacchiare gli assenti sia perché è stata presente anche recentemente, sia perché sia io che te che il blogger che ci ospita lo abbiamo abbondantemente fatto in passato nei confronti di chi ha scritto le varie scemenze sull'HAARP, sull'attentato a Berlusconi i etc. Lo spaccio di notizie false merita sempre lo spernacchio, da chiunque fatto. Buon sabato!
 
     
Vince198
Vince198 il 07/09/13 alle 17:30 via WEB
L'ho citato due giorni il trattato di Velsen in risposta a te e dopo il mio primo commento, con un link e se vuoi puoi cercarti quel trattato in internet completo se non lo conosci. Non mi convincono gli artt. 21,22,23,28 e 29, proprio come quel link li riporta e senza lasciarmi influenzare dai commenti che l'amministratore di quel link pubblica. Quanto a Kalergi, se non hai letto il libro che ti ho linkato di cui ho una copia, te lo consiglio vivamente prima di insistere sull'argomento..
Le altre cose che definisci scemenze non mi interessano minimamente, non mi ci perdo proprio ergo neanche sto a parlane. Scusa, ti avrei invitato a non spernacchiare chi? Se ce l'hai con Angeligian e vuoi sfogarti fai pure ma non coinvolgermi, cortesemente, altrimenti mi vedo costretto a interrompere qualsiasi tipo di dialogo con te. Ciao e buon sabato!
 
     
quintanacinque
quintanacinque il 07/09/13 alle 19:11 via WEB
Visto che conosci lo Statuto come mai hai scritto che gli agenti sono made in USA e diretti dagli USA? E’ scritto con chiarezza esemplare che sono Carabinieri! Veniamo a noi: art, 21, 22, 23, 28 e 29; dicono tante cose, al di là dei numeri, cosa non ti convince esattamente? Quelle sono scemenze e non ci vuoi perdere tempo: quelle che ho riportato non lo sono forse? Ti sembra uno sfogo o ti sto indicando motivi piuttosto precisi per dire perché quelle su EGF e quelle sul piano Kalergi sono solenni fesserie? Hai spernacchato a lungo chi scriveva fesserie e se vuoi ti cito ogni riga che hai scritto perché le ho tutte, ma oggi dici che non è elegante: cambiato qualcosa? Chiediamo scusa ad euGenio, alla bellissima (?) Manu ed a quel simbolo di attendibilità e di equilibrio che è lo smutandato? Io non ho alcuna intenzione di farlo, perché quando qualcuno dice cose palesemente false a raffica, la spernacchiata non gliela risparmia nessuno, ma visto che hai cambiato idea potresti farlo tu. Ti ho dato una buona idea? O le notizie false sparate da qualcuno sono diverse dalle notizie false sparate da qualcun altro? Il libro: o la recensione che mi hai fornito non ha capito un accidente dei propositi del povero Kalergi o non capisco. Il piano Kalergi viene presentato in questo modo proprio da Angeligian citata. Kalergi proclama l'abolizione del diritto di autodeterminazione dei popoli e, successivamente, l'eliminazione delle nazioni per mezzo dei movimenti etnici separatisti o l'immigrazione allogena di massa. Affinchè l'Europa sia dominabile dall‘elite, pretende di trasformare i popoli omogenei in una razza mescolata di bianchi, negri e asiatici. A questi meticci egli attribuisce crudeltà, infedeltà e altre caratteristiche che, secondo lui, devono essere create coscientemente perché sono indispensabili per conseguire la superiorità dell‘elite. Eliminando per prima la democrazia, ossia il governo del popolo, e poi il popolo medesimo attraverso la mescolanza razziale, la razza bianca deve essere sostituita da una razza meticcia facilmente dominabile. Abolendo il principio dell'uguaglianza di tutti davanti alla legge e evitando qualunque critica alle minoranze con leggi straordinarie che le proteggano, si riuscirà a reprimere la massa. Di seguito: La novità del suo piano non è che accetta il genocidio come mezzo per raggiungere il potere, ma che pretende creare dei subumani, i quali grazie alle loro caratteristiche negative come l'incapacità e l'instabilità, garantiscano la tolleranza e l'accettazione di quella "razza nobile". La conclusione è: I politici del suo tempo diedero ascolto a Kalergi, le potenze occidentali si basarono sul suo piano e le banche, la stampa e i servizi segreti americani finanziarono i suoi progetti. I capi della politica europea sanno bene che è lui l'autore di questa Europa che si dirige a Bruxelles e a Maastricht. Kalergi, sconosciuto all'opinione pubblica, nelle classi di storia e tra i deputati è considerato come il padre di Maastricht e del multiculturalismo. Quindi visto che ne è il padre, l’Europa secondo quanto riportato, sarebbe figlia del piano Kalergi. Quando hai letto queste parole hai entusiasticamente applaudito, non hai scritto nemmeno una parola di precisazione, infatti sei stato ringraziato con altrettanto entusiasmo e non hai scritto che l’Europa di De Gasperi ed Adenauer (tra i tanti) non era quella descritta sopra e non lo sarà mai. Qui, però, hai scritto che: “non ha mai visto la luce, rimasto solo un progetto”; come funziona: la versione cambia a seconda del blog in cui si scrive? Crederò alla storia del progetto quando cortesemente mi indicherai le parole di Kalergi che descrivevano una simile prospettiva come desiderata ed auspicabile. Strano che nel commento da te indicato non ce ne sia traccia. Sfogliandone qualche pagina, poi, ho letto che Kalergi apprezzava la democrazia e trovo bizzarro che simili teorie strampalate potessero trovare ascolto negli statisti europei, appena usciti dal conflitto mondiale. Detto questo penso di avere ottimi argomenti per insistere sulla versione che il piano Kalergi è una bufala. Buona serata.
 
     
Vince198
Vince198 il 07/09/13 alle 20:59 via WEB
A te risulta che io siamo amico di quella persone che ho criticato e che tu hai citato? Pensi che non sappia quello che ho scritto con chi non solo non è mai stato mio amico virtuale (reale neanche ad immaginarlo), ma che in più occasioni mi ha e per primo deriso, offeso e a cui ho risposto per le rime quando ho ritenuto necessario farlo? Prova a leggere anche nel tuo blog e vedere chi si è messo ad offendermi ma che, alla fine, ho lasciato perdere, anche per rispetto verso te e il tuo blog, come in alcune circostanze mi hai chiesto (di non replicare)!
Per non parlare di tutti i profili fasulli che molti blogger usano e che riconducono molto spesso alla medesime persone e che probabilmente tu non conosci..
C'è o non c'è una certa differenza in questo modo di agire rispetto a quello che ti sei affannato a scrivere?
Se io inserisco personaggi nella mia lista amici non lo faccio perché voglio proteggerli chissà da cosa, così come per chiunque "errare humanum est", tuttavia non mi perdo in inutili discussioni che poi in molti casi finiscono in battibecchi, cafonate, maldicenze, offese gratuite etc. perché ognuno rimane - come di solito avviene - sulle proprie posizioni; se questi miei amici virtuali sono oggetto di attenzioni non proprio positive anche di altri miei amici virtuali, allora io evito di parlarne, mi faccio i fatti miei e lascio che siano loro a sbrigarsela. Non mi interesso se costoro discutono animatamente, litigano etc. Io così ragiono e se non trovi corretta questa mia spiegazione non importa: da queste mie posizioni non mi sposto.
Tornando a Eurogendfor, agli artt. del trattato di Velsen che ho citato, a parte il fatto che mi sono scusato per l'errore circa i bilanci economici inerenti i corpi armati (ma tu ovviamente devi metterci il dito, la mano e il braccio..), sono più che convinto che questa Ue sia partita con il piede sbagliato: si sarebbe dovuto prima creare una costituzione che unisse i paesi membri sotto un'unica Carta e poi a cascata fare il resto.
Per quel che riguarda Kalergi e il suo libro da me citato nel link (anche Praktischer Idealismus mi sarebbe piaciuto leggere, giusto par documentarmi ancor meglio: purtroppo è stato bandito dalla Germania e da anni..), egli parla di "una nuova sub-umanità resa bestiale dalla mescolanza razziale e con una molteplicità di personalità". Per lui era dunque necessario " .. "incrociare" i popoli europei con razze asiatiche e di colore, per creare un gregge multietnico senza qualità e facilmente dominabile dall'élite al potere". Alla faccia del bicarbonato: figurarsi se io ho mai pensato che queste cose avrebbero dovuto accadere in un prossimo futuro! Inoltre il politico austriaco individuò oltre a questa classe di "uomini dominati", una anche la classe eletta alla quale spetterà il compito di diminare, ovvero tiranneggiare.
Secondo quanto sostenuto da Kalergi, infatti, "Il giudaismo è il seno dal quale sorge una nuova aristocrazia europea. Il nucleo - continua Kalergi - attorno al quale si raggruppa l’aristocrazia dell’intelligenza". Sono questi gli aspetti che più mi han colpito del suo pensiero, anche se altri sono in un certo senso abbastanza condivisibili. Ma si sa, quel che attira l'attenzione sono di solito certi ragionamenti al limite di quella che io definisco follia umana.
Una certa somiglianza ho trovato in qualche suo concetto, TORNO A RIPETERLO, che era più che altro riferita a chi vorrebbe togliere le nostre leggi sull'immigrazione, dunque relativa a queste trasmigrazioni che, a seguito di varie motivazioni, fra cui guerre interne o esterne fra stati di altri continenti, da chi ha interessi di dominio, provocano spostamenti di numerosissimi disperati alla ricerca di pace molto consistenti, con particolare riferimento a questi ultimi 30-40anni. Tutti sanno che le guerre provocano movimenti corposi di persone che ad esse cercano di sfuggire. E quando si provocano guerre che hanno alla base motivi molto discutibili, più che altro per interessi affaristico-economici (Iraq, Afghanistan, Libia etc.), danno atto a pensare a quelle trasmigrazioni che creano problemi di non poco conto, soprattutto di amalgama ed economici. Noi, peraltro, vista la posizione orografica della penisola italica, siamo i più esposti, però sembra che questo alla Ue non interessi più di tanto. Se questa è solidarietà io mi chiamo Asdrubale, non Vincenzo!
Quindi nessun applauso come ironicamente hai messo in evidenza (proprio hai sbagliato in pieno, non mi conosci per niente in tal senso), ma solo dubbi che mi assillano e a cui non riesco a trovare soluzione idonea, almeno nel mio piccolo. Rimani pure della tua idea che il piano kalergi è inesistente (magari lo si potrebbe definire un programma visto che Kalergi è stato l'ideatore della Pan-Europa), io mi sono riferito solamente, ripeto per l'ennesima volta, a trasmigrazioni che mettono in difficoltà l'Europa e che qualche politico nostrano vorrebbe togliere le leggi che regolano l'immigrazione.
Detto questo e visto che il tono sottilmente sfottente, aggressivo dall'alto della tue presunta superiorità che deriva da non so cosa, che neanche mi interessa e che hai usato con il sottoscritto non mi è giunto per nulla gradito, termino qui i dialoghi con te. Grazie lo stesso per il tempo pregresso che mi hai dedicato, spero si non averti arrecato troppo disturbo e trovati qualche altro con cui fare sfoggio delle tue idee e del tuo eloquio! Abbi un cordiale saluto.
 
     
quintanacinque
quintanacinque il 08/09/13 alle 20:43 via WEB
Vedi, vince, se un mio amico non mi correggesse quando sbaglio io non lo considererei tale, mi sembrerebbe solo un cortigiano, Ti ricordi quanto abbiamo spernacchiato euGenio e la sua corte dei miracoli perché incapaci di dire anche solo una parola di dissenso? Ti comporti allo stesso modo, eviti di contrariare l’amico in tutti i modi. Qualche prova: Angela (indico lei solo perché so che frequenti quel blog) ha appena pubblicato un post dove ha raccolto tutto il frescacciume della rete, comprese la stupidaggine della Bd’I privata. Non hai detto una parola, anzi, hai avvalorato tutto tirando fuori il famoso piano Kalergi! Altra “inesattezza”; hai scritto a proposito del post su Kalergi; “Quindi nessun applauso come ironicamente hai messo in evidenza (proprio hai sbagliato in pieno, non mi conosci per niente in tal senso), ma solo dubbi che mi assillano”. Insomma: non avrei proprio proprio capito niente e racconto balle secondo quanto dici; ma ora verifichiamo chi la racconta giusta e chi no, la rete lascia tracce e vediamo quanto hai scritto tu e cosa ha scritto lei. Lei risponde al tuo commento “Ueeee, quanto entusiasmo!”, quindi significa che lei ha interpretato il tuo commento come entusiasta e tu non hai corretto questa sua impressione. Però forse Angela si sbagliava e ora vediamo cosa hai scritto tu; “Semplicemente brava, brava e ancora brava, Angela!” Questo è il commento di chi ha dubbi? Per essere entusiasta forse avresti dovuto linkare un filmato dove ballavi la macarena? Per la cronaca: quel post si apriva con una vera infamia: attribuire a Begin parole che non ha mai detto e che lo mettevano in pessima luce attribuendogli tendenze pesantemente razziste; per provare la falsità della cosa avevo addirittura mandato ad Angela il link con il resoconto steno della seduta della Knesseth citata, invitandola a correggere. Qui però potresti rispondermi che non lo sapevi. Peccato che qualche riga dopo Angela abbia anche scritto: “Non ci vuole un’intelligenza superiore per rendersi conto che detto Piano è ormai in atto” e nemmeno qui, hai detto una parola, tu che pensi che quel piano non si è realizzato, anzi lei ha detto che chi non ne vede la realizzazione non è troppo sveglio.. Già, con gli amici non si discute, si approvano e basta, possibilmente con “entusiasmo”. EGF? Rivolgo domande per capire, ma tu non rispondi, citi articoli senza dare motivi; questo unitamente all’errore marchiano iniziale mi ha fornito un indizio (non una prova) che tu lo Statuto non lo avessi letto. Infine Kalergi e qui ne racconti tante e tali che è imbarazzante farle notare; mi chiedo perché una persona che ha delle qualità come te (credimi, non ci sto mettendo alcuna ironia poiché dico, per quanto ti ho conosciuto hai delle qualità importanti e lo affermo pubblicamente proprio mentre sto dicendo cose pesanti e ne sono perfettamente consapevole) debba mettersi a difendere l’indifendibile quando invece sarebbe semplice e dignitoso dire; “mi sono sbagliato, le fonti da cui ho attinto sono di cialtroni e mi sono fatto ingannare”. Il libro: dici che ne possiedi una copia e mi consigli di non insistere fino a che non lo abbia letto; quindi mi dici sottilmente che parlo senza essermi documentato; tu che mi rivolgi questo invito, lo hai letto? Io dico di no e te ne fornisco le prove. Quando uno mette le virgolette, lo dovresti sapere, cita testualmente; ora tu riporti come testuale queste parole "incrociare i popoli europei con razze asiatiche e di colore, per creare un gregge multietnico senza qualità e facilmente dominabile dall'élite al potere". Questa frase che tu riporti Kalergi non l’ha mai scritta e se avessi davvero letto il libro lo sapresti. Te ne fornisco la prova. Guarda qui: http://identità.com/blog/2012/12/11/il-piano-kalergi-il-genocidio-dei-popoli-europei/ credo che tu lo conosca. Qui si riporta la frase testuale di Kalergi e non ci vedo nulla di strano, il più grande Impero della storia, quello Romano era una mescolanza di razze, ma funzionava piuttosto bene: “L’uomo del futuro sarà di sangue misto. La razza futura eurasiatica-negroide, estremamente simile agli antichi egiziani, sostituirà la molteplicità dei popoli, con una molteplicità di personalità.“ La fase successiva, dove si scrive che si creerà un gregge multietnico facilmente dominabile non è sua, è di un bislacco interprete, tale Gerd Honsik ed infatti il sito, che è di idee sulla razza difficilmente condivisibile, ma è corretto nel riportare le frasi, le riporta di seguito. Se solo avessi sfogliato il libro, lo sapresti. Come non sono presenti le altre frasi che hai virgolettato. Non trovi sommamente scorretto attribuire a qualcuno frasi che non si è mai sognato di dire? Altra bufala: affermi che il libro Praktischer Idealismus in Germania sia vietato; potrei chiederti di citare il provvedimento, ma te lo risparmio, persino quei cialtroni di comedonchisciotte affermano che nell’elenco dei libri censurati non c’è “In Germania, questo libro è ufficialmente vietato, anche se non è sulla lista ufficiale dei libri censurati dal governo tedesco, non è possibile acquistarlo in qualsiasi libreria in Germania, né nuova né usata.” Come possa essere “ufficialmente vietato” quando non lo è ufficialmente proprio mi sfugge. In effetti hai ragione tu, inutile qualsiasi dialogo; se si è d’accordo sui fatti se ne può discutere sull’interpretazione, sulle conseguenze e su molto altro, ma quando si inventano o si negano è perfettamente inutile. Ricambio volentieri i cordiali saluti, augurando buon proseguimento; se ti ho offeso te ne chiedo scusa in ogni caso, la mia aggressività riguarda i concetti, mai le persone e conserverò di te un ricordo positivo dal punto di vista personale. Il mio commentare su questo e su altri blog si esaurisce qui. Grazie a Kiwai per l’ospitalità e la pazienza, ringraziamento che estendo agli altri lettori con le espressioni del mio più sincero dispiacere per aver probabilmente annoiato.
 
kiwai
kiwai il 08/09/13 alle 19:02 via WEB
Bene "ragazzi" (ringraziate per favore, in pvt vi do l’indirizzo del bar dove lasciare il caffè pagato), mi avete costretto ad una lunga ed attenta lettura della vostra diatriba, qui e da Angela … ma sinceramente, al di là di qualche legittimo “personalismo” non sono riuscito a leggere alcun insanabile antagonismo tra le diverse posizioni.
Salvo l’annosa e trita controversia sulla natura privata o pubblica delle banche centrali, che di fatto è solo uno degli aspetti nell’inflazionata questione del “signoraggio”… a sua volta legata alla teoria del N.W.O. (il Nuovo Ordine Mondiale e i suoi corollari: Bilderberg, Trilaterale, CFR, lucis trust, bohemian club, progetto haarp, echelon, messaggi medjugorje, Illuminati, governo ombra, e via cospirando ...).
Come ho ripetutamente scritto, personalmente sono “allergico” a tutto quello che “puzza di bufala” .. e più che mai alla cosiddetta “informazione alternativa” che tanto prolifica nel web, per questo concordo sulla necessità di verificare attentamente le fonti e “fare la tara” anche a quelle apparentemente attendibili. In questo modo, se non altro, si evita di rendersi inconsapevolmente complici del “sistema complottistico” .. quello si pericolosamente occulto e fuorviante.
Questo naturalmente non significa che io sia un seguace di Pangloss, semplicemente credo nella necessità di “conoscere per deliberare” e tutto ciò che non si può conoscere fino in fondo può generare legittimo sospetto ma non convinzioni.
Vabbè ho detto la mia ... un cordiale saluto a tutti.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

.

 
 

 

 

 

 

MI TROVI ANCHE SU ..

 

ULTIME DA SARCHIAPONICON

Caricamento...
 

 

   DA NON PERDERE ..  

 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

avvbiaparax10lamiapellekiwaimario.dastoliaquilablu80kayscarpetta08gabriellilucaantropoeticoto_revivepsicologiaforensearchspearelacky.procinomundi35
 

       

 

CUBA LIBRE

QUANTO COSTA
LA LIBERTA'???




La morte di un prigioniero di
coscienza, una persona in
carcere per le sue idee, senza
aver commesso alcun reato.
Orlando Zapata Tamayo,
42 anni, fù arrestato durante
la primavera del 2003 e condannato
a tre anni di carcere.
Durante la prigionia a causa della
sua attività di dissidenza nel
carcere, gli furono aggiunti altri
anni di detenzione fino a un totale
di 30 anni di reclusione.
BASTA YA!

 


 

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani  
ARTICOLO 19  
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione; questo diritto include la libertà di sostenere opinioni senza condizionamenti e di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo ai confini.